Gioco d’azzardo: spesi a Caserta oltre un miliardo e 360 milioni di euro

Oltre un miliardo e 360 milioni di euro. E’ questo l’importo delle giocate, tra scommesse, videopoker e lotterie, speso in provincia di Caserta. E’ quanto emerge dai dati (ancora provvisori) relativi al 2019 ed inseriti nel report di Avviso Pubblico sul gioco d’azzardo.

In Italia il volume d’affari generato dalle giocate ammonta a circa 74 miliardi di euro. Di questi 7 miliardi e 677 milioni di euro sono stati giocati in Campania. Con la Regione che si piazza sul podio per il consumo pro-capite del gioco d’azzardo con una spesa media di circa 1611 euro per ciascun maggiorenne residente.

A livello regionale è Napoli a guidare la classifica delle province Campane con 3 miliardi 995 milioni, segue Salerno con 1 miliardo 570 milioni, Caserta con 1 miliardo 361 milioni, Avellino 433 milioni, Benevento 316 milioni.
Gioco d’azzardo, nel casertano spesi oltre 1 miliardo e 360 milioni di euro

Guardando ai Comuni dal dossier di Avviso Pubblico emerge come nel Capoluogo siano stati spesi oltre 99 milioni. A livello provinciale a guidare la classifica è Maddaloni con oltre 134 milioni di euro spesi, seguita da Aversa con 112 milioni, e poi Caserta.

Per gli altri grandi comuni c’è Casal di Principe con 48 milioni, Capua con 25 milioni, Casagiove con 48 milioni, Marcianise con 48 milioni, Mondragone con 33 milioni, Orta di Atella con 25 milioni, Piedimonte Matese con 14 milioni, San Cipriano d’Aversa con 17 milioni, San Felice a Cancello con 22 milioni, San Marco Evangelista con 27 milioni, San Nicola la Strada con 35 milioni, Santa Maria Capua Vetere con 13 milioni, Sessa Aurunca con 24 milioni, Teano con 14 milioni complessivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

YouTube
Pinterest
Instagram