Coronavirus, Confesercenti Caserta: stop ai Tributi Locali per le Imprese di Terra di Lavoro

“La salute pubblica è la priorità assoluta. – ha riferito il presidente della Confesercenti Provinciale di Caserta Salvatore Petrella – Con i nuovi provvedimenti anche l’emergenza per l’economia ha cambiato passo e i danni per le imprese rischiano di essere incalcolabili. Nella nostra provincia abbiamo un altissimo tasso di micro, piccole e medie imprese. Stiamo parlando di migliaia di attività del turismo, ma anche di negozi, bar, ristoranti, operatori dell’abbigliamento e delle calzature e operatori del commercio su aree pubbliche, interi comparti del settore economico costretti a chiudere; molti, probabilmente, al termine di questa emergenza non riapriranno. Abbiamo, invece, il dovere di garantire a queste attività la sopravvivenza oltre la fase di emergenza

Ci troviamo di fronte ad una crisi che nessuno era preparato ad affrontare, ed è opportuno che tutti diano il proprio contributo. Chiediamo, pertanto, – sottolinea Petrella – a tutte le amministrazioni comunali della Provincia di Caserta, ivi comprese quelle che hanno dichiarato il dissesto finanziario, la sospensione dei tributi locali fino a nuovo ordine in modo da contenere la posizione debitoria che le imprese stanno accumulando in questo periodo”.

Confesercenti Provinciale di Caserta che, senza sosta sta svolgendo un lavoro di sostengo alle imprese nella fase di questa emergenza offrendo un servizio di assistenza gratuito alle imprese, interviene per chiedere alle amministrazioni locali ricordando che molte attività hanno abbassato le saracinesche, in anticipo rispetto alle ordinanze degli enti preposti, in segno di responsabilità e solidarietà.

“E’ il momento dei segnali concreti a sostegno dell’economia locale, ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte, chiediamo ai Sindaci – conclude Petrella – un sostegno oggi per ripartire domani, su questa battaglia abbiamo coinvolto tutti i referenti territoriali della Confesercenti Provinciale di Caserta, dall’alto casertano, all’agro aversano, dal litorale domitizio con Sessa Aurunca, Marcianise, Maddaloni nonché i rappresentanti dei piccoli comuni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

YouTube
Pinterest
Instagram