Stretta dal sindaco per il contenimento della diffusione del Covid-19 a Mondragone. Con l’ordinanza sindacale numero 13 firmata oggi dal sindaco Virgilio Pacifico si é visto costretto a “vietare ai cittadini non residenti presso la città di Mondragone di occupare a qualsiasi titolo abitazioni ricadenti sul territorio comunale” nonché disporre “l’interdizione assoluta di ingresso ed in transito di persone e veicoli provenienti da altri comuni nella città di Mondragone salvo per i motivi previsti dal DPCM dell’ 8/03/2020”.

Riscontrata una grande irresponsabilità ed incoscienza di alcuni cittadini il comune mondragonese ha disposto ulteriori misure restrittive sul territorio comunale per contenere ogni forma di contatto interpersonale e possibili trasmissioni del virus Covid-19. Ancora troppo frequenti i fenomeni di assembramenti di persone per le vie cittadine e gli spostamenti all’interno del territorio comunale non riconducibili a specifiche esigenze o ad uno stato di necessità a cui le forze dell’ordine che presidiano il territorio cercano di fronteggiare. Predisposta quindi la chiusura di supermercati e negozi di alimentari fino alle ore 18 e l’unica apertura mattutina domenicale. Escluse da questi nuovi orari solo le farmacie. Il fine é di evitare il surplus di “uscite” dove andare al supermercato ed acquistare un solo prodotto è la scusa più gettonata per i trasgressori.

Nella città di Mondragone si registrano casi di positività al Covid-19 e numerosi casi di quarantena volontaria da parte di persone asintomatiche. Un dato oggettivo che comporta l’allerta dell’amministrazione comunale al fine di contenere gli episodi emergenziali esistenti e non incrementarne di nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *