Archivio degli autori Redazione

DiRedazione

Ancelotti sta a Napoli come Cristofani sta alla Golden Tulip Volalto 2.0: colpaccio del presidente Turco. Caserta può sognare…

Luca CristofaniUn allenatore che fa sognare. E che permette alla neonata Golden Tulip Volalto 2.0 di mettere nel mirino quella Serie A1 già annunciata dal presidente Nicola Turco. Luca Cristofani è un tecnico che non ha bisogno di presentazioni. Se a Napoli hanno esultato per l’ingaggio di Carlo Ancelotti, si può dire che della stessa caratura è anche l’operazione messa a segno dal numero uno della società casertana di pallavolo. La Golden Tulip Volalto 2.0 con Cristofani può volare. E promettere ai propri tifosi una stagione di vertice nella prossima Serie A2. Dopo l’acquisto del titolo di Cuneo, il presidente Turco porta avanti la campagna di rafforzamento della società e dello staff tecnico. Il primo passo da fare era proprio quello del coach e si è puntato al top in Italia: Luca Cristofani viene da un exploit mai riuscito a nessuno prima d’oro. Con il Volleyro’ ha conquistato tre scudetti nel settore giovanile, dimostrando di essere uno dei più vincenti nel Belpaese. E’ un 49enne, di Roma, che fa parlare i numeri e i successi: a livello giovanile ha vinto praticamente tutto mentre con le ‘grandi’ ha portato a casa ben 7 anni di Serie A2 e una Coppa Italia. Poi ha accettato il progetto vincente del Volleyro’ che gli ha regalato grandi soddisfazioni. Prima di questa estate: poi è arrivata la chiamata di Nicola Turco. Il progetto è troppo interessante, e non si può rifiutare. C’è l’accordo e oggi pomeriggio il primo vertice nel quartier generale di Caserta. Cristofani e Turco guardano al futuro. Con la grinta di voler scrivere un pezzo di storia…

DiRedazione

Ancelotti sta a Napoli come Cristofani sta alla Golden Tulip Volalto 2.0: colpaccio del presidente Turco. Caserta può sognare…

Luca CristofaniUn allenatore che fa sognare. E che permette alla neonata Golden Tulip Volalto 2.0 di mettere nel mirino quella Serie A1 già annunciata dal presidente Nicola Turco. Luca Cristofani è un tecnico che non ha bisogno di presentazioni. Se a Napoli hanno esultato per l’ingaggio di Carlo Ancelotti, si può dire che della stessa caratura è anche l’operazione messa a segno dal numero uno della società casertana di pallavolo. La Golden Tulip Volalto 2.0 con Cristofani può volare. E promettere ai propri tifosi una stagione di vertice nella prossima Serie A2. Dopo l’acquisto del titolo di Cuneo, il presidente Turco porta avanti la campagna di rafforzamento della società e dello staff tecnico. Il primo passo da fare era proprio quello del coach e si è puntato al top in Italia: Luca Cristofani viene da un exploit mai riuscito a nessuno prima d’oro. Con il Volleyro’ ha conquistato tre scudetti nel settore giovanile, dimostrando di essere uno dei più vincenti nel Belpaese. E’ un 49enne, di Roma, che fa parlare i numeri e i successi: a livello giovanile ha vinto praticamente tutto mentre con le ‘grandi’ ha portato a casa ben 7 anni di Serie A2 e una Coppa Italia. Poi ha accettato il progetto vincente del Volleyro’ che gli ha regalato grandi soddisfazioni. Prima di questa estate: poi è arrivata la chiamata di Nicola Turco. Il progetto è troppo interessante, e non si può rifiutare. C’è l’accordo e oggi pomeriggio il primo vertice nel quartier generale di Caserta. Cristofani e Turco guardano al futuro. Con la grinta di voler scrivere un pezzo di storia…

DiRedazione

Lago Matese Half Marathon, oltre 800 iscritti. Sabato alle 16 il via. Atleti di caratura internazionale

mateseMATESE – Conto alla rovescia per la 1° edizione del Lago Matese Half Marathon, l’entusiasmante gara podistica che si svolgerà sabato 23 giugno nello spettacolare scenario del Lago del Matese.

A quattro giorni dall’evento si è registrato il massimo delle iscrizioni (800), tanto da portare gli organizzatori ad allargare la possibilità di iscriversi ad altri 100 atleti. Tantissime le adesioni dalla Campania e dalle regioni limitrofi: 660 le iscrizioni per la mezza maratona e 140 per la Camminata Sportiva di 7,5 km. All’evento parteciperanno con il pettorale n.1 il campione italiano 2017 della 100 miglia Matteo Nocera, atleta del Team organizzatore e con il pettorale n. 3 l’atleta marocchino Adim Ismail del Team Caivano Runners. In campo femminile prenderanno posto ai nastri di partenza le atleti campane Anna Maria De Balsio, Lucia Avolio, Gioconda Di Luca, la campionessa mondiale 2009 in Finlandia Anna Maria Caso e Alessandra Insogna, figura emblematica della storia del podismo campano, già vincitrice della maratona di Napoli 2008, che sarà la madrina della manifestazione.

In questi ultimi giorni l’organizzazione sta lavorando a pieno regime e all’Agriturismo Falode è tutto pronto per l’accoglienza. Con il Lago Matese a far da cornice, i Briganti del Matese a dare il ritmo alle danze e le prelibatezze culinarie ad allietari i palati, l’appuntamento è davvero immancabile.

DiRedazione

Primo Consiglio Comunale per l’Amministrazione Caporaso

Michele CaporadoSANT’ANGELO D’ALIFE – Nel pomeriggio dello scorso lunedì, si è svolto a Sant’Angelo di Alife il primo Consiglio comunale dell’amministrazione guidata dal neo sindaco di Sant’Angelo D’Alife Michele Caporaso. Primo punto all’ordine del giorno la convalida delle elezioni del sindaco e dei consiglieri. Il nuovo consesso civico risulta così composto dai consiglieri di maggioranza: Michela Visone, Pasquale Mariano, Giovanni Curtopasso, Elvio Ferrazzano, Giancarlo Campone, Antonio Vigliotti, Alfonso Pisaturo e dai consiglieri di minoranza: Giuseppe Falco, Salvatore Bucci, Massimo Pini.

Il sindaco Caporaso ha poi prestato il giuramento innazi ai presenti. “E’ per me un grande onore e anche una grande emozione assumere solennemente con questo giuramento il ruolo di sindaco di Sant’Angelo. A tutti i cittadini che con il loro consenso hanno consegnato a noi il dovere di guidare il paese per i prossimi 5 anni il mio personale ringraziamento e dell’intera maggioranza. Potrà sembrare una citazione ovvia e scontata ma arò il sindaco di tutti, anche di quei cittadini che non hanno condiviso il mio programma. L’aula consiliare è l’ambiente naturale in cui attraverso il dialogo e il confronto si può e si deve contribuire al progredire della nostra comunità. Ai consiglieri di minoranza auguro di svolgere al meglio il ruolo di opposizione certo che non mancheranno di lealtà, correttezza e competenza nel sostenere le loro opinioni e di interpretare la loro funzione. Ai cittadini spetta un compito insopprimibile in una società democratica: essere parte attiva della vita politica e sociale, essere instancabili protagonisti della dialettica, non far mancare mai il loro apporto costruttivo. La democrazia va nutrita ogni giorno”.

Successivamente si è passati alla comunicazione dei neo assessori che comporranno la nuova giunta: Michela Visone con carica di vicesindaco e Pasquale Mariano. Il sindaco ha poi conferito al consigliere comunale Giovanni Curtopasso incarico di studio e di proposta politica nel settore dei servizi raccolta e smaltimento rifiuti e rapporti con enti sovracomunali (comunità montana, ente parco, regione e provincia); al consigliere Alfonso Pisaturo incarico di studio e di proposta politica nel settore dei servizi socio sanitari; al consigliere Antonio Vigliotti incarico di studio e proposta politica nel settore sei servizi scolastici, servizi sportivi e ricreativi, associativismo; al consigliere Giancarlo Campone incarico di studio e proposta politica nel settore dei contenziosi dell’ente e affari legali e infine al consigliere

Ferrazzano Elvio incarico di studio e proposta politica nel settore della valorizzazione dei prodotti del settore agrozootecnici, attività produttive, servizi cimiteriali e viabilità.

Giancarlo Campone è stato eletto presidente del Consiglio Comunale mentre il vice presidente sarà Antonio Vigliotti. La commissione elettorale sarà composta dai consiglieri Giovanni Curtopasso e da Giancarlo Campone.

Alfonso Pisaturo sarà il capogruppo di maggioranza mentre capogruppo di minoranza sarà Pini Massimo.

DiRedazione

Caporalato e lavoro sommerso, l’emergenza in agricoltura in Terra di Lavoro

caporalatoNonostante la nuova legge sul Caporalato e la istituzione di vari Organismi di Controllo, il lavoro sommerso in Agricoltura avanza sempre di più. Tiene sempre più banco la problematica del “Lavoro Nero”, che non si riesce a far emergere.

Oltre al Caporalato nostrano è da tempo molto attivo anche il Caporalato nero, specie nel territorio di Castel Volturno, Litorale Domiziano e di Villa Literno.

Proprio nei settori Agricoltura, EdiliziaTerziario e Confezioni ove il “buco nero” si allarga sempre di più, sono utilizzati in numero rilevante, i cosi detti caporali neri.

Gli incentivi alle Aziende sono serviti sinora prevalentemente ad incrementare il lavoro nero.

Il numero dei disoccupati, specie i giovani, continua ad aumentare nonostante siano considerati “occupati” anche i trasferimenti ed il lavoro a brevissimo termine.

Nella grande Industria continua a diminuire fortemente il numero degli addetti, evidenzia la Cisas.

Va anche detto che in Italia non si riescono a coprire migliaia di posti di lavoro per la carenza delle qualifiche professionali, occorrenti al mercato del lavoro, nonostante le ingenti somme per un Addestramento Professionale obsoleto e di solo parcheggio per i disoccupati.

Il problema occupazionale resta sempre l’argomento del giorno, mentre si sono sprecate risorse economiche per alimentare assistenzialismo e disoccupazione, fa notare la Cisas.

Si registra, di fatto, un forte incremento del tasso di disoccupazione. La causa vera è senz’altro quella del lavoro nero, come evidenziato dai controlli della Guardia di Finanza e dell’ Ispettorato del Lavoro.

L’evasione contributiva è diventato un fenomeno preoccupante, stando alle ultime stime e controlli delle autorità preposte. Su 5 lavoratori effettivi, quasi 4 lavorano a nero.

Ciò si verifica principalmente fra le Aziende edili, che eseguono lavori per conto di Enti Pubblici, evidenzia la Cisas. Nel settore delle Costruzioni si hanno omissioni contributive di oltre il 50%.

Affinché detto fenomeno possa ridursi, evidenzia la Cisas, bisognerebbe intensificare la Vigilanza ispettiva. Necessita, infatti, il potenziamento degli Organici dei vari Enti preposti ed un loro migliore coordinamento per evitare duplicazioni di visite ispettive.

Con i Lavori Stagionali in Agricoltura, Turismo, Pubblici Servizi, Strutture balneari ed Alberghiere, fa presente la Cisas, il lavoro nero crescerà ancora di più, causa – come suddetto – la carenza di controlli.

DiRedazione

Un anno di musica: torna lo spettacolo di Music Time nell’incantevole piazza dei Giudici

piazza dei giudici32 esibizioni, circa 60 ragazzi per uno spettacolo che racchiuderà il meglio del panorama musicale nazionale ed internazionale: Un anno di musica.

A fare da scenario alla settima edizione della kermesse, in programma domenica 24 giugno alle ore 20.00, sarà piazza dei Giudici, a Capua, suggestiva location da sempre teatro a cielo aperto per rassegne culturali di grande portata.

L’evento, organizzato dall’accademia musicale Music Time, con la preziosa collaborazione della Pro Loco locale guidata da Luigi Di Cecio, vedrà l’esibizione di allievi cantanti e musicisti che al termine di un percorso lungo e duro, da un punto di vista lavorativo, concluderanno così l’anno accademico.

“Da sempre vediamo la musica nella prospettiva inclusiva – ha spiegato Guido Di Iorio, fondatore nel 2009 della Music Time –  ci piace impostare l’educazione al suono come nutrimento acustico e crediamo fortemente nell’importanza della musica d’insieme, al fine di favorire pari opportunità per il proseguo degli studi musicali. L’accademia nasce con l’obiettivo ultimo di promuovere e divulgare la cultura musicale sul territorio anche attraverso occasioni come questa”.

Guido Di Iorio, musicista e insegnante di percussioni, ha sempre fatto affidamento su un team di insegnanti affiatato e instancabile come Mario Paduano e Claudia De Simone per il canto, Gianluca Borrelli e Domenico De Marco per la batteria, Luciano Bellico per il sassofono, Giuseppe Illiano per il pianoforte, Ezio Lambiase per la chitarra, Rossella Marino per il violino e Alessandro Anzalone per il basso.

DiRedazione

“La riabilitazione psichiatrica” al Belvedere di San Leucio a Caserta

35634027_10216091114651490_7519736562695798784_nGrande successo per il Convegno “La riabilitazione psichiatrica: CI GIochiamo tutto!” che si è svolto ieri, 20 giugno 2018, presso la sala convegni del Belvedere di San Leucio a Caserta.

Il convegno è stato organizzato dal Consorzio Icaro, nell’ambito del Progetto Meglio Insieme, in collaborazione con il Dipartimento di psicologia dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli. Obbiettivo principale del Convegno è stato la presentazione dei risultati ad un anno di un programma di formazione e applicazione di un intervento riabilitativo combinato, il CIGI (Combined Individual and Group Intervention) in strutture residenziali psichiatriche afferenti alle ASL di Caserta e di Napoli 2 Nord. Le strutture coinvolte sono gestite dalle cooperative sociali Mercurio d’oro, Alba, Santiago e Aria Nuova, tutte aderenti al Progetto Meglio Insieme.
Il programma CIGI è stato realizzato in convenzione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e guidato da Lorenza Magliano, Professore Associato di Psichiatria.
Nel Convegno, l’impatto del CIGI sul lavoro d’equipe e sull’autonomia funzionale degli utenti è stato illustrato con interventi preordinati di operatori e ospiti delle strutture coinvolte nel programma. Particolarmente emozionante è stato il resoconto fatto dagli utenti interessati, riguardo il percorso fatto verso la conquista delle proprie capacità relazionali e comunicative, verso la realizzazione di obiettivi di vita specifico, di cui proprio la partecipazione al convegno ne è rappresentazione tangibile.

Relatori presenti, oltre alla professoressa Magliano e al professore Dario Grossi, direttore del Dipartimento di Psicologia, sono stati: il dr Walter Di Munzio, direttore del DSM dell’ASL Napoli 2 nord; il dr Luigi Carizzone, direttore DSM dell’ASL di Caserta; la dott.ssa Lilia Nuzzolo, direttrice del Dipartimento di Dipendenze dell’ASL di Caserta; il dr Gabriele Capitelli, coordinatore del Progetto Meglio Insieme.

Patrocinato dalla Regione Campania e dal Comune di Caserta, l’evento ha visto la partecipazione del vicesindaco Francesco De Michele e del Direttore sanitario dell’ASL Caserta dr Arcangelo Correra.

DiRedazione

Vincenzo Girfatti nuovo presidente del Parco regionale del Matese, ieri il passaggio di consegne con il commissario De Nicola

girfatti-parco-mateseInizia ufficialmente l’era di Vincenzo Girfatti alla presidenza del Parco regionale del Matese. Nella prima serata di ieri, presso la sede dell’Ente di San Potito Sannitico, c’è stato il formale passaggio di consegna tra il commissario Umberto De Nicola e il nuovo presidente Vincenzo Girfatti. Presente anche il responsabile amministrativo del Parco Antonio Montoro. «Ringrazio – ha affermato Girfatti – il commissario De Nicola per il lavoro svolto negli ultimi anni alla guida del Parco Regionale del Matese. Con grande orgoglio prendo in mano la presidenza dell’Ente, consapevole delle difficoltà che incontrerò, ma anche delle grosse potenzialità che ci offre questa zona fantastica della provincia di Caserta. Già nelle prossime settimane promuoverò degli incontri con i rappresentanti delle istituzionali e delle associazioni del territorio al fine di avviare un percorso di sviluppo condiviso tra tutti gli attori attivi nella zona del Matese e non solo».

DiRedazione

Viola le prescrizioni degli arresti domiciliari, 19enne finisce in carcere

CarabinieriI Carabinieri della Stazione di Maddaloni, in quel centro cittadino, hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Corte di Appello – VI Sezione Penale di Napoli, nei confronti di TULANTI Michele,  cl. 99, del luogo. Per il giovane, in atto sottoposto agli AA.DD., è stata disposta la misura cautelare in carcere, poiché ritenuto responsabile della violazione alle prescrizioni imposte dal regime cui era sottoposto. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (Ce).

DiRedazione

Alla scuola di Bellona il premio ‘Fair play’: consegnato dal Coni ai dirigenti e ai ragazzi dell’istituto comprensivo

foto_7Il Premio “Fair Play”, che ogni anno il Coni assegna ad una Scuola per il miglior elaborato sul tema, è andato quest’anno all’Istituto Comprensivo di Bellona, plesso “G. Fanciulli”, che è stato ritenuto, tra una cinquantina di scuole partecipanti in provincia di Caserta, il più rispondente al bando del concorso. Il riconoscimento, consistente in una targa e in un buono acquisto di materiale sportivo, è stato consegnato durante una simpatica cerimonia, svoltasi nella palestra dell’istituto, dove sono stati riuniti tutti gli alunni delle quarte e quinte, che hanno eseguito alla presenza dei genitori un riuscito saggio ginnico, coordinato dalla referente di plesso Anna Russo, dalla referente del progetto “Sport di Classe” Monica Montanino, dal tutor sportivo del Coni Carlo Natale, con l’impegno di Giuseppina Cioppa per la funzione strumentale e dei docenti di quarta e quinta. Al termine hanno rivolto il saluto e premiato i ragazzi il Delegato Coni Michele De Simone con il coordinatore tecnico-sportivo Geppino Bonacci, il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo, Giovanni Spalice, l’assessore comunale alla pubblica istruzione Laura Norcia. Nel corso degli interventi tutti hanno sottolineando i valori dello sport soprattutto dal punto di vista educativo, evidenziando come si diventa buoni cittadini imparando a rispettare le regole, che rappresentano il caposaldo di ogni attività agonistica.