Archivio degli autori Redazione

DiRedazione

Grant candidato alle Europee? Lista su misura, sarà eletto!!!

Valentino GrantProfessione: Presidente Bcc, e membro del cda Cassa depositi e prestiti. Carattere: tranquillo ma sa il fatto suo. Se decide di risolvere i problemi li risolve, altrimenti ‘palleggia’ e accompagna le persone al macero. Se decide di arrivare all’obiettivo ci arriva. Uomo di fiducia della Lega da oltre 20 anni. Grant sarà eletto alle Europee e non è incompatibile con i ruoli che attualmente rappresenta.

DiRedazione

Blitz nella ‘connection-house’: sequestrati 4 kg di marjiuana

arresti droga carabinieri-2 (1)Il Giudice per le indagini preliminari, accogliendo pienamente le risultanze investigative emerse nell’ambito di una articolata attività di indagine diretta dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (investigazioni delegate ai Carabinieri del Reparto Territoriale di Mondragone) ha emesso quattro ordinanze applicative di misure cautelari custodiali nei confronti dei seguenti cittadini extracomunitari, tutti di origini nigeriane: Ansime Oke, 38 anni; Beauty Efe, 31 anni;  Augustine Oshanor, 21 anni; Brighi Igaluyi, 47 anni.

Gli indagati erano destinatari di un provvedimento di fermo del Pubblico Ministero per i delitti di illecita cessione di sostanze di  marijuana, fatti consumati nel comune di Castel Volturno e nelle province di Napoli e Salerno. L’attività di indagine è originata da un intervento della locale Stazione Carabinieri a seguito di una rapina con sequestro di persona, commessa da Austine Oke in danno di un connazionale. A seguito di tale episodio, i Carabinieri iniziavano dal mese di ottobre del 2018 un’attività info-investigativa, con frequenti servizi di osservazione, in località destra Volturno, area particolarmente degradata del comune, con particolare attenzione alla via Fiume Panare e via Largo Fusaro, strade ove dimoravano gli indagati.

Le prime risultanze permettevano di acclarare che, principalmente alla prima via, era stata organizzata un’intensa attività di vendita al dettaglio di stupefacente da parte di Oke e della compagna Efe, i quali, tramite contatti telefonici e la collaborazione del complice Ifaluyi, provvedevano direttamente presso il proprio domicilio alla cessione della sostanza fornitagli da Oshanor.

L’abitazione fatiscente era stata adibita a “connection-house” (casa di incontro), ove, i cittadini di origine africana, potevano ritrovarsi consumando alcolici o droga. Gli ulteriori sviluppi dell’attività permettevano di ricostruire la filiera dello stupefacente, approvvigionato alle porte di Roma e trasportato sui treni grazie al ricorso di “corrieri”. Parte della droga, una volta giunta nel comune del litorale domitio, veniva frazionata e portata a Napoli e Salerno oppure ceduta e/o consumato in loco.

Veniva inoltre disposto, con provvedimento del Procura, il sequestro preventivo d’urgenza di due abitazioni, teatro dell’attività di spaccio contestata agli indagati, immobili stabilmente utilizzati per consumare i delitti, anche attraverso molteplici accorgimenti e cautele volti a celare le attività criminose poste in essere al loro interno e di scongiurare i controlli da parte delle forze di polizia. Nel corso dell’attività di indagine venivano sequestrate consistenti quantitativi di marijuana per un totale di quasi quattro chili

DiRedazione

Aggredito dipendente Inps. “Era stata bocciata la pratica di invalidità”

inps caserta-2Un dipendente dell’Inps aggredito negli uffici di Caserta. E’ quanto accaduto la mattina del 12aprile, intorno alle ore 7.20, quando un uomo si è introdotto negli uffici del CML, il Centro Medico Legale dell’Inps, sede di Caserta, chiedendo “in modo aggressivo” di poter parlare con il dirigente sanitario circa il mancato accoglimento della sua istanza di invalidità civile. La discussione è continuata fino alle 9,30 concludendosi purtroppo con l’aggressione fisica del dipendente.

“Si denuncia così l’ennesimo episodio di violenza i danni dei dipendenti dell’Istituto – commenta una nota dei rappresentanti sindacali della sede casertana – il ripetersi in questi anni di eventi del genere, favoriti anche da una mancata manutenzione degli accessi alla sede, vedesi le sbarre del parcheggio non funzionanti da tre mesi, le porte di accesso alla sede e agli uffici mal funzionanti e mal vigilate, il numero insufficiente di addetti alla vigilanza armata”.

“Si precisa – continua la nota – che si è immediatamente provveduto a chiamare la Polizia, la quale però, considerata la natura della situazione ha ritenuto di non intervenire. A tal fine si invita quindi a segnalare l’evento al Prefetto di Caserta, quale rappresentante dello Stato che sovraintende le forze di polizia nella provincia e nel contempo a chiedere allo stesso un incontro urgente, vista la poca considerazione da parte delle Forze dell’ordine verso questa sede. Denunciamo inoltre con forza l’insensibilità sul problema sicurezza di questa amministrazione che a distanza di un anno dalla nomina dei rappresentanti RLS dei lavoratori, non ha ancora provveduto alla formazione degli eletti nonostante i ripetuti solleciti. Inadempimento gravissimo questo, alla luce degli episodi accaduti e della situazione descritta”.

“Il personale non viene adeguatamente tutelato  – commenta Franco Della Rocca, Segretario Generale, Cisl Fp Caserta – la Segreteria è preoccupata ed invita i responsabili preposti, i dirigenti a provvedere al più presto a delle soluzioni adeguate al grave problema. Invitiamo pertanto il Direttore ad attivare tutte le misure cautelative utili a prevenire situazioni del genere incresciose e pericolose, affinchè tali episodi non vengono mai più reiterati”

 

DiRedazione

Scoppia incendio in una discoteca

20091126192347_pompieri_incendioUn incendio è scoppiato ieri sera in una discoteca ubicata lungo viale Gramsci ad Aversa, la strada che conduce a Giugliano. Le fiamme hanno avvolto il noto locale che fortunatamente era vuoto. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e le forze dell’ordine. Solo una volta spente le fiamme si potrà capire da cosa sia stato causato l’incendio. Per il momento non si esclude alcuna pista

DiRedazione

Svaligiano i negozi al centro ‘Campania’, in manette la gang

carabinieri campania-3Nella serata di lunedì i carabinieri della Sezione Radiomobile del Comando Compagnia di Marcianise, unitamente a personale della Squadra Operativa di Supporto del X Reggimento Campania  hanno tratto in arresto per furto aggravato in concorso Tornike Tsilosani, 28 anni, Lida Kvitaishvili, 38 anni; Givi Tsitsadze, 41 anni, e Guram Putkaradze, 38 anni, tutti georgiani e senza fissa dimora.

I quattro si sono resi responsabili del furto di numerosi capi di abbigliamento, del valore complessivo di circa 1.400 euro, presso i negozi “Decathlon” e “Scarpe&Scarpe” ubicati nel parco commerciale “Centro Campania”.

La refurtiva, interamente recuperata è stata restituita agli aventi diritto. Gli arrestati verranno giudicati con rito direttissimo.

DiRedazione

Analisi politica candidature Europee e proiezione Regione Campania

Parliamo un poco di politica che manca da parecchio tempo. Le Europee sono finalizzate anche ai futuri consensi in Regione Campania, il Pd ha presentato i candidati Campani, guarda caso la squadra dei candidati può oscillare tra il 22/24%. Questo è’ un dato da non sottovalutare, se esce alle Europee questo numero finale, De Luca come abbiamo sempre sostenuto è’ in gioco di nuovo in Regione. Le liste e i candidati degli altri schieramenti che si leggono non hanno peso, ora altra proiezione si può fare appena esce la lista della Lega di Salvini che la proiezione è’ 4 eletti.

N.T.

DiRedazione

Muore davanti agli occhi della figlia, tragedia in casa

carabinieri ambulanza malore-2A dare l’allarme sono stati i familiari, quando l’uomo è stramazzato al suolo in stato di incoscienza. Non c’era però nulla da fare per Francesco, il 40enne morto praticamente sul colpo per un improvviso malore poco dopo il rientro a casa.

La tragedia è avvenuta nella notte ad Aversa, in un appartamento delle palazzine di via Papa Luciani. Sul posto sono intervenuti carabinieri e personale medico con una ambulanza, ma era ormai già troppo tardi.

A chiamare i soccorsi era stata la figlia, che lo aveva visto rincasare poco prima da lavoro. Una scomparsa che ha lasciato senza parole gli abitanti del quartiere, quando stamattina si è diffusa la notizia.

DiRedazione

Fermato in auto con tre panetti di droga e un coltello, arrestato

droga coltello sequestro-2I carabinieri del Comando Stazione di Santa Maria a Vico nella serata di giovedì hanno tratto in arresto a San Felice a Cancello Carmine De Lucia, 40enne del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’uomo, alla guida della sua Renault Megane in via Cave, sottoposto a controllo e perquisizione è stato trovato in possesso di tre panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di  308 grammi, un coltello con lama di 15 cm e 95 euro, ritenuti provento di attività illecita. L’arrestato è stato associato presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

DiRedazione

Maxi operazione dell’esercito: sequestrate 3 aziende, 5 denunciati

controlli terra dei fuochi esercito3-2La Cabina di Regia presieduta dall’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania, ha disposto operazioni interforze di controllo straordinario del territorio dei comuni di San Tammaro, Santa Maria Capua Vetere, Mugnano di Napoli, Casoria, Polvica di Nola e Marano di Napoli.

In campo 31 equipaggi, per un totale di 81 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito, al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, alla Polizia di Stato del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere, alla Guardia di Finanza della Compagnia di Capua, ai Carabinieri della Stazione di Santa Maria Capua Vetere, alla Polizia Metropolitana di Napoli, alla Polizia Provinciale di Caserta, alle Polizie Locali dei Comuni di Napoli, Arzano, Casandrino, Santa Maria Capua Vetere, Mugnano di Napoli, Casoria, Melito di Napoli, Polvica di Nola e Marano di Napoli, nonché all’ARPAC e all’ASL di Caserta.

Un contributo importante nell’individuazione e conferma degli obiettivi è stato fornito dai Droni dell’Esercito. I sistemi, impiegati dai militari del Raggruppamento Campania e a disposizione della cabina di regia della prefettura, permettono di monitorare dall’alto i territori della “Terra dei fuochi” ed integrare così la già costante attività di pattugliamento condotta sul terreno, conferendo una maggiore efficacia all’azione di contrasto allo smaltimento illecito di rifiuti.

Sono state controllate 6 attività commerciali ed imprenditoriali operanti nel settore dello smaltimento e stoccaggio rifiuti, tessile manifatturiero e meccanico (3 sono state sequestrate); controllate anche 72 persone (5 denunciate all’Autorità giudiziaria e 9 sanzionate amministrativamente) e 108 veicoli (di cui 66 sequestrati); contestate sanzioni amministrative per circa 13.000 euro.

Santa Maria Capua Vetere, a seguito dei controlli effettuati presso un’attività specializzata nella raccolta, messa in riserva e recupero di rifiuti non pericolosi, si procedeva al sequestro di un capannone, adibito ad officina, all’interno del quale erano illegalmente stoccati rifiuti anche pericolosi tra cui oli esausti e pneumatici, in violazione della normativa vigente in materia. Inoltre, sono state riscontrate violazioni alla normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e identificati 6 lavoratori irregolari.

Sempre a Santa Maria Capua Vetere a seguito di un sopralluogo presso un complesso infrastrutturale, è stata sequestrata un’autocarrozzeria, per smaltimento e stoccaggio illecito di rifiuti pericolosi e non, derivanti dalle lavorazioni, e quattro annesse aree adibite a discarica abusiva di materiale consistente principalmente in parti di carrozzeria di autoveicoli, in violazione del codice di tutela ambientale. Nello stesso complesso, si è proceduto a sanzionare il titolare di un’attività specializzata nella fabbricazione di infissi, per mancata esibizione della documentazione provante la corretta gestione amministrativa dei rifiuti prodotti

 

DiRedazione

Fermato con un carico di biciclette rubate ed un coltello

carabinieri bicicletta-2E’ stato deferito alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere M.G., 58enne napoletano per ricettazione, possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso e violazione delle nome sul possesso di armi. L’uomo, già gravato da precedenti, è stato fermato a bordo di un Ape Piaggio sulla strada statale Domiziana al Km 5 dai carabinieri di Baia Domizia nella tarda serata di mercoledì. I militari, a seguito del controllo del veicolo, hanno rinvenuto 5 biciclette plurimarca risultate essere provento di furti a Scauri, sottratte in abitazioni stagionali, oltre ad attrezzatura da scasso ed un coltello a scatto con lama da 7 cm. Il materiale è stato sottoposto a sequestro e gli uomini dell’Arma sono alla ricerca dei proprietari delle bici per la riconsegna. Immediato il deferimento all’autoritá giudiziaria competente.