Archivio degli autori Redazione

DiRedazione

Ma che cose strane a Casal di Principe: consiglieri di opposizione assenti e ‘succubi’ del sindaco Renato Natale

CasaleCASAL DI PRINCIPE – A Casale succedono sempre cose strane. Non c’è nulla da fare. C’è una opposizione che tutto fa tranne che fare opposizione. Escludendo Costantino Puocci che comunque si dà da fare con esposti e interrogazioni tutti gli altri praticamente fanno sempre e solo scena muta. Per entrare nelle discussioni solamente quando hanno bisogno di qualcosa. Nell’ultimo consiglio comunale si doveva parlare della surroga di un consigliere comunale di maggioranza che si era dimesso ma l’opposizione poteva anche mettere in difficoltà il sindaco Renato Natale e la sua maggioranza facendo slittare la seduta in seconda convocazione allungando quindi i tempi di un ok al bilancio che poteva arrivare oltre il limite imposto dalla Prefettura. Qualsiasi opposizione del mondo si sarebbe messa d’accordo facendo mancare il numero legale in Assise cercando di creare qualche grattacapo al sindaco. A Casale? Forse ci sono troppi interessi e troppi accordi tra maggioranza e minoranza e il risultato è stato molto semplice: tutti in Consiglio. Ancora una volta assente invece Enricomaria Natale, candidato sindaco alle ultime elezioni, che da ormai 4 anni non è stato praticamente mai visto presentare qualche interrogazione per svolgere il ruolo al quale il popolo lo ha relegato. E lo stesso dicasi anche per Vincenzo Simeone. E questo è solamente una delle tante stranezze a Casal di Principe. Ne vedremo delle belle…

DiRedazione

Conclusa la 19^ Edizione della FLIK FLOK “Di corsa con la Garibaldi…oltre le barriere”

il concerto delle fanfareSi è conclusa questa mattina la manifestazione podistica “XIX Flik Flok – di corsa con la Garibaldi…oltre le barriere” inserita anche nel Campionato Italiano Esercito 2018, organizzata dalla Brigata Bersaglieri Garibaldi e dall’Associazione Sportiva Dilettantistica “Esercito” GS “Garibaldi”.

L’evento con patrocinio del CONI, della FIDAL e la collaborazione del Comune di Caserta, ha registrato una partecipazione di gran lunga superiore alle precedenti edizioni. Oltre 2500 gli iscritti alle competizioni della mezza maratona di 21 km, alla 10 Km FIDAL agonistica e alla passeggiata a passo libero di 5 Km aperta a tutti i cittadini con un’età superiore ai quattordici anni.  Più di 300 famiglie, inoltre, hanno aderito alla mille metri “con mamma, papà e il proprio animale da compagnia” aperta a bambini e ragazzi fino a tredici anni, in compagnia anche del proprio animale domestico.

L’evento, presieduto dal Generale di Divisione Fabio Polli, Comandante della Divisione “Acqui”, dal Generale di Brigata Nicola Terzano, Comandante della Brigata Bersaglieri “Garibaldi”, da Raffaele Ruberto, Prefetto di Caserta, dal sindaco della città Carlo Marino, dal delegato provinciale del Coni Michele De Simone, dal Presidente Regionale FIDAL, Sandro Del Naia e del Presidente dell’ASD “Esercito” Gruppo Sportivo Garibaldi, Maggiore Pasquale Di Felice, ha avuto inizio con l’inaugurazione del “villaggio cremisi” in Piazza Carlo III nella giornata di sabato 21 aprile con la consueta cerimonia dell’alzabandiera.

A commentare la due giorni, il giornalista Lucio Bernardo, l’attore Gabriele Blair e il presentatore sportivo Carlo Cantales.

Tra le manifestazioni di maggiore partecipazione, il concerto delle Fanfare dell’8°, del 7°, del 6° e del 1° reggimento bersaglieri, il saggio ginnico militare dei reparti bersaglieri partecipanti e le gare di tennis tavolo e pallavolo con squadre composte da atleti diversamente abili. Forte la presenza di questi ultimi che, oltre a fronteggiarsi nella giornata di sabato, hanno contribuito al corretto svolgimento della gara con un team di ciclisti con disabilità sensoriale uditiva. In rappresentanza di queste categorie, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Campania, Carmine Mellone e la Medaglia d’Oro al Valor Militare, il tenente colonnello Gianfranco Paglia, capitano dal Gruppo Sportivo Paralimpico “Difesa”.

“Una manifestazione a 360 gradi, – ha detto il Generale Terzano – aperta a tutti: alla famiglia, base della nostra società; ai giovani, futuro della stessa, agli atleti, agli appassionati e ai nostri militari, tutti uniti dallo sport, latore di insegnamenti fondamentali per il vivere civile, come il fair play, il rispetto delle regole e il supporto reciproco, valori senza i quali risulta impossibile raggiungere qualsiasi meta.”

La manifestazione podistica del 22 ha destato la città di Caserta con lo sfilamento delle fanfare e dei reparti partecipanti alle gare. Vincitori nella categoria maschile della 21km Lakriti Aziz, di nazionalità italiana, con un tempo di 1.12.31 e, in quella femminile, Febbraio Carmela dell’A.S.D. Napoli Running con un tempo di 01.32.27. Nella 10 km, in 00.30.35, ha tagliato il traguardo per primo il marocchino Boufars Hicham dell’A.S.D. International Security S. e in 00.36.13, la sua connazionale Janat Hanane dell’ A.S.D. POD Il Laghetto che si è classificata prima nella categoria femminile.

Nella piazza antistante alla maestosa Reggia Vanvitelliana, anche la possibilità di acquistare le cartoline con l’annullo filatelico di Poste Italiane che commemora l’iniziativa.

Due giornate all’insegna dello sport, dello spirito bersaglieresco e della famiglia che uniscono sportivi e cittadini alla Brigata Bersaglieri “Garibaldi”…”oltre le barriere”.

DiRedazione

La Pallacanestro San Michele Maddaloni annienta la Partenope e conquista i play off

San MicheleLa Pallacanestro San Michele Maddaloni hanno conquistato i playoff, vincendo una partita tosta, una vera battaglia agonistica che i biancazzurri si sono aggiudicati grazie ad esperienza, calma e difesa. Oltretutto, Chiavazzo ha giocato solo 7′ e ad inizio secondo quarto è stato costretto ad abbandonare la gara per un colpo al collo.

La Partenope inizia con il piede schiacciato sull’acceleratore e va 0-4. Maddaloni ci mette un po’ per calarsi nella partita, ma quando si riscalda arrivano triple in serie che portano la firma di Rusciano, Desiato e Chiavazzo (9-6 al 3′). Anche se in difesa si concedono alcuni rimbalzi offensivi, i biancazzurri sono ormai entrati in ritmo e raddoppiano gli avversari sul 16-8 grazie ancora ad una bomba di Chiavazzo e alle giocate di Desiato che segna e crea (7 assist). Al festival dall’arco si iscrive anche Moccia, mentre Ragnino non segna ma porta a casa tre liberi preziosi. E così i padroni di casa hanno davvero il vento in poppa, raggiungendo la doppia cifra di vantaggio grazie ad una giocata fantastica di Requena che passa tra due uomini e segna di rovescio (25-15). La seconda frazione inizia con gli arbitri che sanzionano a Maddaloni ben quattro falli nel giro di 44″. La partita da nervosa si incattivisce, ma i locali non perdono la calma. Come ricevono i colpi proibiti, iniziano anche a darli, con gli arbitri che purtroppo non sempre sono omogenei nel fischiare. I minuti scorrono e il gioco viene di continuo spezzato. In questa situazione ne esce alla grande Desiato, che manda a bersaglio due triple vitali facendo allungare i maddalonesi (39-25 al 15′). La Partenope pur essendo giovane gioca con grande malizia, Maddaloni risponde con l’esperienza, e nel frattempo vengono fischiati un fallo tecnico a testa alle due panchine. Moccia dalla lunetta è glaciale e ancora Desiato con una penetrazione fulminea regala il più ventuno ai suoi (46-25 al 19′).

Al rientro dagli spogliatoi la partita subisce un inevitabile calo. Giusto per dare un dato, il primo tempo è durato ben 59′. E così nel terzo periodo si susseguono una serie di errori da ambo le parti, con Maddaloni che però è forte dell’ampio vantaggio. L’arbitraggio continua ad essere rivedibile, e quando si scollina metà frazione viene fischiato un antisportivo a Desiato per un contatto a dir poco fantasioso. I biancazzurri non si scompongono, nonostante la frustrazione per un arbitraggio davvero scadente. Requena segna con un gesto atletico meraviglioso, Moccia si alza due volte dai 6,75 muovendo solo la retina (e prende anche 11 rimbalzi), e il vantaggio torna ad accarezzare i venti punti all’ultimo stop and go. L’ultimo periodo è intenso ma poco prolifico, le squadre sono arrivate davvero stanche sia fisicamente che mentalmente, e questo ha fatto sì che la partita regalasse pochi altri spunti tattici. Dopotutto Maddaloni ha dominato, dettato i ritmi e concesso poco o nulla agli avversari che al 34′ si vedono spedire a meno ventiquattro (68-46) dal jumper di uno scatenato Desiato. Gli ultimi giri di orologio sono una vera e propria passerella per i biancazzurri. Con il palazzetto a cantare e festeggiare, coach Parrillo chiama in panchina ad uno ad uno i senior dando spazio e minuti agli under.

Pall. San Michele Maddaloni- Partenope Napoli 77-55

Parziali: 30-19; 46-28; 63-42.

Maddaloni: Requena 8, Ragnino 8, Bocciero, Cioppa 4, Spallieri, Moccia 21, Desiato 19, Pascarella, Della Peruta, Rusciano 11, Chiavazzo 6, All. Parrillo.

Partenope: Cannavale G., Silvestrini 17, Montanaro, Vallone, Bakula 5, Cannavale F. 4, Mbaye 4, Garcia 22, Dekic 2, Diaz, Abete, Iannelli, All. Patrizio.

Arbitri: Luca Mogavero di Bellizzi (SA) e Mauro Sacco di Salerno.

DiRedazione

Chiese il ‘pizzo’ per gli amici del quartiere ‘La Riina’ e per i carcerati di Casal di Principe, ordinanza per il 35enne Salvatore Santoro

CarabinieriI carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe (CE) hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di  Santoro Salvatore, cl. 1983, in atto detenuto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE).

L’uomo è ritenuto responsabile di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

L’indagine, avviata nel dicembre 2016 mediante un’accurata attività info-investigativa, l’individuazione e la successiva escussione delle vittime di estorsione, ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’arrestato in ordine a 6 episodi estorsivi, di cui 2  consumati e 4 tentati, commessi nel periodo di Natale del 2016 nei confronti di imprenditori e avvocati di quel territorio, dai quali pretendeva cifre comprese tra i 2.000  e i 25.000 euro per conto degli “amici” del quartiere “La Riina” e dei “carcerati” di Casal di Principe.

Santoro Salvatore è rimasto recluso presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

DiRedazione

Successo per i festeggiamenti in attesa del millennio normanno. A ruba le cartoline celebrative di Aversa Millenaria

corteo storico aversaLe cartoline celebrative del Millennio sono andate letteralmente a ruba. File al Parco Pozzi, presso la postazione di Poste Italiane, per l’annullo filatelico, a dimostrazione che la manifestazione è entrata nel cuore del popolo aversano, grazie anche al coinvolgimento delle scuole cittadine. Ma la festa ha raggiunto l’apice con il Corteo storico che ha colorato e animato le strade della città con sbandieratori, spettacoli, musiche e danze, un autentico viaggio alla riscoperta delle origini normanne di Aversa.

Grande successo anche per le Visite Guidate ai monumenti, i cui protagonisti sono stati gli alunni delle scuole, che per un giorno si sono divertiti a fare le guide turistiche, illustrando la storia di Aversa ai visitatori.

Il Parco Pozzi è stato il cuore pulsante della manifestazione, dove è stato allestito il Villaggio della Conoscenza, e i visitatori hanno potuto scoprire le radici normanne della città, grazie all’Esposizione Museale di riproduzioni normane, vichinghe e celtiche, e soprattutto alla Mostra degli Urban Sketchers, gli elaborati realizzati dagli alunni delle scuole.

La solidarietà è stata anche in questa edizione un aspetto a cui gli organizzatori hanno prestato particolare attenzione, con la tradizionale Tavolata dell’Accoglienza Normanna a cura IPSEOA Drengot che si è svolta presso l’ISIS “Alessandro Volta” di Aversa.

Il “Palio della Solidarietà Normanna” è stato il momento in cui le scuole si sono contese il “cencio celebrativo” allestito dall’Istituto Istruzione Superiore di Aversa (ex Liceo Artistico).

Ai visitatori è stata distribuita la cartina/brochure, un indispensabile strumento di guida per chi ha avuto voglia di conoscere da vicino le origini e la storia della Città.

“Questa edizione è stato un altro passo di avvicinamento verso lo storico traguardo dei mille anni della città”, ha commentato il Presidente di Aversa Turismo, Sergio D’Ottone, “Abbiamo festeggiato nei migliori dei modi possibili i 996 anni della nostra città. Siamo fieri e orgogliosi dell’entusiasmo che abbiamo riscontrato lungo tutto l’arco della manifestazione, in particolare dai ragazzi, curiosi di scoprire le proprie origini. Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che con passione e dedizione hanno reso possibile l’ennesima tappa di Aversa Millenaria”.

DiRedazione

Tre chili di hashish nascosti sotto il sedile dell’auto, arrestato 27enne di Marcianise

spaccio-hashishI Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Caserta, sulla s.p. 335, in Marcianise (CE), hanno proceduto all’arresto per trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, di Ascione Francesco, cl. 1991, residente a Caserta.

L’uomo, controllato dai militari dell’Arma sulla predetta arteria stradale, sulla quale transitava alla guida della propria autovettura, a seguito di perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di 30 panetti  di hashish per un peso complessivo di circa 3 Kg.. Lo stupefacente era stato occultato in una busta sotto il sedile passeggero.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Ascione Francesco è stato accompagnato agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicato don rito direttissimo.

DiRedazione

ELEZIONI A LUSCIANO. La candidata a sindaco Dominga Inviti ufficializza 7 componenti del gruppo di ‘Lusciano che vorrei’

Lusciano che vorreiLUSCIANO – La candidata sindaco Dominga Inviti presenta una parte della sua squadra in vista delle elezioni amministrative del 10 giugno. E contestualmente ufficializza il nome della lista civica che si chiamerà “Lusciano che vorrei”. I candidati al consiglio comunale sono Filippo Ciocio, Oreste Castaldo, Luciano Palmiero, Adelaide Costanzo, Giusy Ferrara e Maria Rosaria D’Alessandro. Sette candidati ai quali dovranno necessariamente aggiungersene altri 9 per ‘chiudere’ il gruppo. La Inviti ha sottolineato che “sono tutte persone che vivono il territorio, punteremo su progetti energetici seri per la città”. Il comitato elettorale dovrebbe essere aperto il 26 aprile quando in pratica inizierà la vera campagna elettorale. “Nel nostro programma ci sarà anche il trasporto pubblico – dice Inviti – perché vogliamo migliorare il raggiungimento della vicina Aversa con mezzi pubblici. Ci riusciremo”.

DiRedazione

La VolAlto Caserta 2.0 fa bis: dopo il titolo provinciale Under 16 conquistato anche quello Under 18

VolAltoCASERTA – La VolAlto Caserta 2.0 fa bis: dopo il titolo provinciale Under 16 della squadra guidata da coach Campolattano, ecco che arriva anche la vittoria nel campionato provinciale Under 18. La squadra guidata da coach Arcangelo Madonna (allenatore anche della Serie A) ha sbaragliato la concorrenza riuscendo a vincere a mani basse il proprio girone nonostante abbia avuto fino alla fine il fiato sul collo delle ottime formazioni di Aversa e di Orta di Atella. Coach Madonna si dice “soddisfatto di un lavoro importante di tutta la società che sta gettando le basi, grazie al numero uno del sodalizio, per un futuro roseo che regalerà sicuramente grandi risultati per il futuro”. Adesso ci sarà la gara di mercoledì prossimo contro Monteruscello e poi venerdì prossimo, al ‘Diaz’ di Caserta, ci sarà la gara di ritorno. E’ una semifinale regionale che mette in palio la Final Four che poi decreterà la squadra che rappresenterà la Campania alle finali nazionali. Gentile, Basso, Pipola, Schiavone, Tagliafierro, Farina, Trombetta, Buono, D’Andrea, Iaselli, Scialla, Somma, Raucci, Coluni, Maiorino, Basile, Montanaro e Del Prete sono le atlete che si sono laureate campionesse provinciali. E da loro si potrà scrivere una pagina importante del futuro della VolAlto Caserta 2.0!

DiRedazione

ELEZIONI A MADDALONI. Inaugurato il comitato elettorale del candidato sindaco Cortese: “Parte il viaggio in città per un percorso di ascolto con i cittadini”

Cortese inaugurazioneSi è tenuta questa mattina in Corso I Ottobre l’inaugurazione del comitato elettorale del candidato Sindaco Bruno Cortese. L’aspirante primo cittadino ha incontrato alleati della sua coalizione e tanta gente comune che ha partecipato interessata all’evento.  “La sede è un luogo strategico importante affinché la cittadinanza possa avere un punto di riferimento dove potersi informare sulle nostre proposte – afferma Cortese – Ma dalla settimana prossima inizierà un viaggio in città che ci porterà in ogni angolo dove incontreremo persone toccando con mano i disagi presenti nelle varie zone. Questo nostra attività sarà di fondamentale importanza affinché le testimonianze della nostra comunità possano essere inserite nel nostro programma elettorale e, con un’adeguata forza di governo possano essere risolte le problematiche che vivono e affliggono quotidianamente i cittadini, fare sintesi e tradurle in azioni concrete con un approccio ed una progettualità pragmatica. Un programma elettorale partecipato e redatto direttamente da chi vive il territorio in ottemperanza con la “Carta dei Valori” nel rispetto dell’etica e della morale, valori fondamentali della nostra campagna elettorale e che porteremo nell’azione amministrative che ci vedrà sicuramente protagonisti”
DiRedazione

Domani la Flik Flok alla Reggia, partecipa anche l’Azienda Ospedaliera di Caserta

Ospedale Flik Flok 3Quest’anno anche l’Azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” partecipa alla Flik Flok, la gara podistica organizzata dalla Brigata Bersaglieri Garibaldi. Una tensostruttura nel «Villaggio Cremisi» allestito in piazza Carlo III dinanzi alla Reggia vede presenti i cardiologi del nosocomio casertano che forniscono informazioni sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari, proiettano filmati e diapositive o anche eseguono elettrocardiogrammi e visite cardiologiche, coinvolgendo la Fondazione per il tuo cuore e l’Associazione Amici del cuore di Caserta

L’adesione dell’Azienda ospedaliera è stata fortemente voluta dal direttore generale del “Sant’Anna e San Sebastiano” Mario Nicola Vittorio Ferrante, nell’ottica di una collaborazione sempre più attiva con le istituzioni cittadine civili, militari e religiose.

Domani domenica la conclusione degli eventi con lo svolgimento della Flik Flok, che rappresenta ormai un appuntamento fisso e consolidato negli anni, per la componente militare, per gli sportivi della Campania e delle regioni limitrofe, per la cittadinanza di Caserta e dei Comuni adiacenti.