Gricignano D’Aversa. No al biodigestore nell’asi di Aversa

“L’Amministrazione Comunale”, spiega in una nota il comune di Gricignano D’Aversa, “riguardo all’Impianto di produzione di biometano da FORSU da realizzarsi nel territorio del nostro comune ed in particolare nella Zona ASI – Aversa Nord, considerato l’interesse che investe l’intera popolazione e l’importanza che tale argomento assume per il futuro della nostra comunità, ritiene necessario informare la cittadinanza rispetto alle iniziative poste in essere per contrastare la realizzazione di un siffatto insediamento industriale”.

Dai lavori della commissione emerge una CHIARA, UNANIME E NETTA OPPOSIZIONE ALLA REALIZZAZIONE DI QUALSIASI IMPIANTO DI TRATTAMENTO DI RIFIUTI NEL COMUNE DI GRICIGNANO DI AVERSA, IN QUANTO IMMERSO IN UN TERRITORIO MARTORIATO DA DIVERSI ANNI E GIÀ SATURO DA QUESTO PUNTO DI VISTA”, scrive in maniuscolo nel comunicato l’amministrazione locale che si rifiuta categoricamente di ammettere tale impianto.

Tra le varie ragioni a favore del no c’è “la natura privatistica dell’investimento e quindi esclusivamente mirata al profitto, solleva notevoli perplessità quando si pensa alle fasi di regime dell’impianto, della sua gestione e della sua futura manutenzione. Sarebbe opportuno a parere della commissione, una ridefinizione degli impianti a conduzione pubblica gestita dall’ente Regione, che metta al primo posto non il profitto ma la salute dei cittadini, auspicando, il ricorso ad un sistema di compostaggio di comunità”

Della stessa decisione sono anche i comuni di Carinaro, Teverola e Marcianise.

YouTube
Pinterest
Instagram