Quando parte una seria e articolata indagine della DDA, non si scherza. Arrivano all’obiettivo: arrestano e sequestrano tutto. Non viene tralasciato nulla al caso. Vengono verificate, innanzitutto, le persone che si frequentano. Si controllano i conti correnti, i rapporti politici, i rapporti personali, i rapporti trasversali. Si ascolta e si parte da lontano per capire come si è arrivati ad una certa posizione. Figli, nipoti, amanti, viaggi di piacere o di gioco, si controlla di tutto e di più. Si verifica se vi sia riciclaggio e se vi siano legami – diretti o indiretti – con la camorra. Se si seguono, insomma, tutte le poste. Una volta partita l’indagine, si arriva sempre al sequestro ed all’esecuzione di misure cautelari così come è avvenuto questa mattina.