“Chronos: Ora X” con Umberto Galimberti e gli artisti di Fabbrica Wojtyla & Compagnia della Città al Festival “Madre Terra Sorelle Stelle”

Da giovedì 8 settembre a domenica 11 settembre ad Amelia (TR) ci sarà il Festival “Madre Terra Sorelle Stelle”, prosecuzione dell’edizione “Borghi Stellari” dello scorso anno, dedicato a temi culturali, scientifici ed artistici essenzialmente incentrati sull’ecologia integrale, la ricerca scientifica, l’astronomia e il dialogo fra scienza e fede. La manifestazione, patrocinata dal Ministero della Cultura e partenariata dal Comune di Amelia, è sostenuta dal Convento della Santissima Annunziata, sede del Planetario e dell’Ufficio Giustizia, Pace ed Integrità del Creato dei Frati Francescani Minori dell’Umbria, e dal significativo sostegno della Pontificia Università Antonianum di Roma.

Tra gli ospiti di rilievo Barbara Gallavotti biologa e giornalista scientifica che verrà premiata per suo impegno alla divulgazione scientifica anche per il lavoro svolto accanto a Piero Angelo in Superquark, il filosofo Umberto Galimberti, Roberto Battiston professore di fisica sperimentale all’Università di Trento, Massimo Tarenghi astrofisico e astronomo emerito dell’ESO, Giuseppe Buffon decano Facoltà di Teologia Pontificia Università Antonianum, il regista Andrea De Magistris, l’attore e regista Giovanni Scifoni, il drammaturgo e regista Patrizio Ranieri Ciu ed i giovani artisti di Fabbrica Wojtyla & Compagnia della Città.

Nell’ambito del Festival “Chronos: Ora X”, è stata selezionata come opera d’alto rilievo artistico e culturale e verrà rappresentata sabato 10 settembre alle ore 21:00 presso il Teatro Sociale di Amelia (TR), lo storico teatro scenario indimenticabile per film memorabili come “Il Marchese del Grillo” con Alberto Sordi e del “Pinocchio” di Roberto Benigni, oggi riaperto per l’occasione della messa in scena di “Chronos Ora X” di Patrizio Ranieri Ciu che vede in scena il prof. Umberto Galimberti protagonista assoluto con i giovani artisti di Fabbrica Wojtyla & Compagnia della Città

“Chronos: Ora X” è la nuova tragedia che intende recuperare la funzione originaria della tragedia greca. L’opera, riunisce il pensiero filosofico di Umberto Galimberti a quello poetico di Patrizio Ranieri Ciu, due straordinari pensatori che attraverso percorsi esistenziali di singolare intensità ma totalmente diversi hanno raggiunto la medesima visione. Aperta a una generazione di giovani artisti, quelli di Compagnia della Città & Fabbrica Wojtyla che accanto al filosofo la interpretano come vita che vorrebbero vivere, è la rappresentazione concettuale sulla scena di ciò che siamo diventati: lo specchio infranto della nostra perduta identità.

Si accede alla rappresentazione con il format innovativo del “libro-ingresso”, la sorprendente iniziativa culturale, collegata all’opera “Chronos: Ora X” che Ali della Mente in collaborazione con FW Produzioni srl lancia con il significativo supporto di Umberto Galimberti. L’originale idea è quella di “interpretare” un libro come biglietto di ingresso per lo spettacolo. È l’acquisizione del libro infatti a dare diritto al posto in teatro per assistere alla rappresentazione.

L’Ora X risiede nella sola circostanza priva di affanno che il Tempo ci concede: il Teatro.

YouTube
Pinterest
Instagram