Sedici anni reclusione. Questa la richiesta del pubblico ministero per Nello Petito, 49enne di Casal di Principe, accusato del tentato omicidio di Pietro Della Corte, 41enne anche lui di Casal di Principe.

Stamattina, dinanzi al gup Saladino del tribunale di Napoli Nord, c’è stata la discussione delle parti con il pm che ha chiesto la condanna di Petito. Richiesta a cui si sono associati gli avvocati di parte civile, Mauro Iodice e Daniele Delle Femmine. Ha discusso anche il difensore dell’imputato, l’avvocato Carlo De Stavola. Il processo riprenderà a metà settimana per le repliche del pubblico ministero e la sentenza.

I fatti di cui al processo si sono verificati nel mese di settembre dell’anno scorso quando Petito, dopo essere stato insultato su una chat di whatsapp, si presentò sul campo da calcetto armato di una pistola calibro 7,65. Esplose dei colpi ferendo gravemente Della Corte. Il vero obiettivo dell’agguato, però, era P.M., 38 anni di Santa Maria Capua Vetere, che avrebbe pronunciato le frasi denigratorie sulla chat del calcetto.