Caserta, dal 26 novembre al 3 dicembre, la Reggia ospiterà una produzione cinematografica internazionale

Da sabato 26 novembre a sabato 3 dicembre, la Reggia di Caserta ospiterà una produzione cinematografica internazionale. Il Museo condividerà i suoi spazi con i set e i lavoratori del mondo dello spettacolo, facendo conoscere al mondo la meraviglia dei suoi spazi anche dal piccolo e grande schermo.

La Reggia di Caserta, che ha una lunga tradizione di set cinematografici e televisivi, è una scelta privilegiata per le produzioni internazionali. Il Complesso vanvitelliano offre, infatti, una preziosa combinazione tra la sua ineguagliabile bellezza, la poliedricità e varietà dei suoi spazi e la disponibilità della direzione e del personale del Museo nel rendere possibile queste lavorazioni logisticamente molto complesse e impegnative.

La società di produzione cinematografica e televisiva britannica Yekaterina UK Limited realizzerà delle riprese cinematografiche per una importante serie tv. La troupe, composta da personale italiano ed internazionale, arriverà a toccare circa 350 componenti nelle giornate di maggior impegno, oltre alla presenza di circa 200 comparse provenienti dalle province di Napoli e Caserta che verranno coinvolte nell’arco delle riprese. Una grande occasione per il territorio, con notevoli ricadute sull’indotto dell’intera provincia di Caserta, che sarà chiamato ad ospitare ed accogliere oltre 500 persone.

Diverse le realtà locali che sono state coinvolte nel progetto per la fornitura di beni e servizi per la produzione. Il personale tecnico e gli attori alloggeranno interamente sul territorio casertano. Diversi alberghi occupati dalla produzione per una stima di oltre 4300 notti passate nelle varie strutture.

L’Istituto museale, sempre impegnato nella sua opera di grande attrattore culturale e turistico, pone grande attenzione alle possibilità di ricaduta positiva delle sue attività sulla città e il circondario, consapevole del valore che i suoi pubblici, nella loro accezione più ampia, possono avere per il territorio.

Comunicato Stampa

YouTube
Pinterest
Instagram