A Caserta la mototerapia in un progetto per la ricerca sull’autismo

Una sfilata di motociclisti in papillon per far conoscere un progetto di ricerca scientifica per bambini e ragazzi autistici della Campania.

Torna a Caserta il “Lynphis Ride per la Mototerapia”, manifestazione nazionale giunta alla VI edizione e promossa da “La MotoTerapia” di Santa Maria a Vico (Caserta), associazione no profit del settore sociosanitario presieduta da Luca Nuzzo, terapista della neuro e psicomotricista dell’età evolutiva, nonché grande appassionato delle due ruote, che ha saputo cogliere il grande potenziale della motocicletta come attivatore emozionale, sensoriale, motorio, attentivo e cognitivo, capace di guidare il soggetto autistico o con disturbi del neurosviluppo in un percorso riabilitativo e di inclusione sociale alternativo.

Appuntamento per domenica 11 settembre ai giardini di Villa Maria Carolina davanti alla Reggia di Caserta, dove si raduneranno 1000 centauri da tutta Italia per un tour di 60 km che toccherà i siti e i Comuni del Parco Borbonico (Maddaloni, Santa Maria a Vico, Valle di Maddaloni, Belvedere di San Leucio – Caserta).
    L’evento è patrocinato da Regione Campania, Provincia di Caserta e dai Comuni di Caserta, Maddaloni, Valle di Maddaloni, Santa Maria a Vico, Santa Maria Capua Vetere, San Prisco, Curti, Casapulla e Casagiove.

YouTube
Pinterest
Instagram