L’Air non inserisce Lusciano nel circuito. L’associazione UniAmo Lusciano chiama la direzione generale e risolve. Il sindaco Esposito contro l’associazione

Lusciano, cittadina alle porte di Aversa, è amministrata da Nicola Esposito per il secondo mandato. Durante il suo secondo mandato, vuoi Puc, vuoi una gara da 14 milioni , vuoi tanti “misteri”, ci sono state tante rotture. La prima con Salvatore Mottola, poi con i Mariniello, gli Abategiovanni e tanti altri. Fino a pochi mesi fa il sindaco Esposito con i suoi fedelissimi Alberto Borrelli da un lato, Attilio Ferrara e Nicola Grimaldi, ex assessori, dall’altro, hanno deciso tutto, tutto in mano a loro quattro. Quindi, dopo aver deciso, “passano”per la loro associazione “Noi per Lusciano” ed infine arriva tutto agli esecutori: i consiglieri e la giunta. Ecco il metodo di gestione di Esposito. Non ci spingiamo ancora oltre in quanto siamo in fase di verifica del PUC, dell’appalto da 14 milioni e dei bilanci. Intanto abbiamo ricevuto una mail dettagliata sulla questione trasporti e, visto che siamo molto pignoli e non lasciamo niente di inosservato, abbiamo telefonato in Air e ci è stato risposto che hanno parlato con l’Associazione UniAmo Lusciano il giorno 8 Agosto, spiegando la situazione ed anche le modalità soluzione e risoluzione. Il documento dell’amministrazione in EAV e AIR è invece arrivato il giorno 10, dopo che Esposito e i suoi ragazzi hanno appreso dai social del problema per un attacco politico sul tema da parte del consigliere Ciocio. Fino al 10 non sapevano niente, ciò significa che hanno poco “peso politico”. Ovviamente questo ha fatto andare in escandescenze il Sindaco e la maggioranza e così ne è nato un attacco scurrile nei confronti di UniAmo Lusciano, cosa che ormai sembra diventata un mantra di questa amministrazione, visto che in Prefettura c’è già un problema serio per comportamenti verbali “poco eleganti” da parte di Esposito. Per non parlare della sua ormai decaduta Associazione dove è dimissionaria la Presidente e altri soci i quali prendono le distanze da questo ulteriore atto per nulla istituzionale.

YouTube
Pinterest
Instagram