San Nicola La Strada, il WWF Caserta in azione con gli studenti dell’IC Capol D.D.

Settimana di intenso lavoro per i volontari del WWF Caserta. Tre appuntamenti in sequenza con gli studenti dell’I.C. Capol D.D. di San Nicola la Strada – dirigente prof.ssa Patrizia Merola. Mercoledì una piccola folla di bimbi allegri con le loro polo rosse, ha pacificamente invaso la Villa Comunale di San Nicola la Strada. Erano gli alunni delle classi prime del Plesso N. Green di Viale Europa, accompagnati dalle loro maestre. Nell’ambito del progetto di Educazione Civica “SOS Terra” gli alunni hanno incontrato i volontari del WWF Caserta, Milena e Renato, che li hanno condotti alla scoperta degli amici alberi della Villa Comunale, illustrando con giochi e semplici racconti, la storia e le caratteristiche delle piante. E’ stata anche l’occasione per parlare dell’importanza degli impollinatori e dei benefici ecosistemici degli alberi in città, come la depurazione dell’aria e la mitigazione del clima. I bimbi sono poi stati coinvolti in una vera e propria caccia al tesoro, raccogliendo foglie secche e qualche frutto caduto, che sono stati poi illustrati dai volontari del WWF. Ed il momento della merenda è stata l’occasione per parlato di plastica e di come ridurne l’utilizzo.

Giovedì pomeriggio i volontari del WWF Caserta ed il personale dell’isola ecologia di San Nicola la Strada hanno incontrato i ragazzi della Prof. Silveria Conte, nell’ambito di un progetto scolastico per la redazione di un blog , curato dagli stessi ragazzi , di informazione sulle diverse realtà cittadine, Agli studenti è stato illustrato il significato ed il funzionamento di un’isola ecologica dal personale dell’impianto mentre i volontari del WWF hanno dato indicazioni pratiche sullo smaltimento, sulla riduzione dei rifiuti , specie la plastica monouso, e sulle buone pratiche da adottare per riutilizzare gli oggetti e, laddove possibile, per eliminare l’uso degli imballaggi

Ed infine venerdì mattina si è parlato di alimentazione sana e sostenibile , con i piccoli alunni della N. Green – classi seconde – nell’ambito del Progetto di Educazione Civica per un’alimentazione sostenibile “ Sosteni…amo l’ambiente sana… mente “. Pesce d’allevamento o pescato ? Ciliegie a Natale o in estate? E le banane? A queste e a tante altre domande hanno provato a rispondere i volontari Milena e Renato del WWF Caserta. E poi gli sprechi alimentari e le connessioni tra le scelte alimentari e la salute dell’ambiente e quindi quella di tutti gli uomini. Utilizzando software appositamente messo a punto dal WWF Italia, i bimbi sono stati condotti in un supermercato virtuale dove hanno potuto fare la spesa, assieme ai genitori, verificando alla fine quanto hanno inciso le loro scelte sul consumo di acqua e sul clima. In un Pianeta sempre più abitato e sfruttato, l’agricoltura e l’allevamento hanno un peso importante nella sostenibilità dello sviluppo, essendo responsabili del 25% della produzione di gas climalteranti, del 70% del consumo di acqua, del 90% della deforestazione e della perdita di biodiversità.

“Ecco perché una sana educazione alimentare non solo è solo fondamentale per la salute dei piccoli, ma anche per quella del Pianeta. Poiché siamo tutti connessi da un filo invisibile, ogni azione o scelta si ripercuote, nel bene e nel male, su tutto il Mondo. Ci auguriamo che questi piccoli cittadini diventino portavoce in famiglia del rispetto degli altri esseri viventi e di scelte alimentari sempre più sostenibili, con l’obiettivo di riuscire a vivere in armonia con la Natura e con gli altri passeggeri di questa navicella spaziale chiama Terra. Ed infine un plauso da parte del WWF Caserta va a tutte le insegnanti, sia della Primaria che della Secondaria ed alla Dirigente, per l’impegno, la passione e la dedizione per il loro lavoro, che si evidenzia nei comportamenti rispettosi delle regole del vivere in comunità e nelle competenze e conoscenze degli alunni!” dichiarano gli organizzatori.

YouTube
Pinterest
Instagram