Caserta, i dati sulle scuole evidenziati da Legambiente

In Campania otto edifici su dieci non dispongono ancora del certificato di collaudo statico (86%), ancora più grave quello di agibilità (94,4%), migliore la situazione per la prevenzione incendi (52,4%). 

Gli edifici scolastici posti in zona sismica 1 sono il 5,3%, tra questi solo il 12,5% risulta progettato o adeguato alla normativa tecnica di costruzione antisismica, quelli in zona sismica 2 sono il 94,7% con solo l’0,4% progettato o adeguato alla normativa. Sul fronte manutenzione straordinaria gli edifici in cui si è intervenuti negli ultimi 5 anni sono il 57,5%, tuttavia non si è riusciti a soddisfare tutte le necessità visto che ben 84,7% richiede interventi urgenti. Il futuro non abita ancora nelle scuole campane : anche quest’anno i dati di Ecosistema Scuola, l’indagine di Legambiente sulla qualità dell’edilizia scolastica e dei servizi, giunta alla XXI edizione, ci mostrano emergenze da affrontare, disuguaglianze da colmare e innovazione sostenibile da rendere sistema. Per Caserta l’ indagine ha riguardato 39 edifici scolastici per una popolazione di circa 6200 ragazzi. Nessun edificio è in possesso del certificato di collaudo statico. Sono 10 gli edifici che hanno goduto, negli ultimi cinque anni, di interventi di manutenzione straordinaria. Tra le amministrazioni poste in zona sismica 1 e 2 Caserta dichiara di aver effettuato la verifica di vulnerabilità sismica in tutti gli edifici. Sono sei gli edifici scolastici che utilizzano fonti rinnovabili mentre negli ultimi cinque anni su 5 edifici sono state effettuate indagini diagnostiche dei solai mentre  in nessun  edificio sono stati messi in sicurezza. Esiste un servizio pedibus con percorsi sicuri scuola/casa che coinvolge tre scuole e  oltre 500 bambini. In 20 plessi si pratica la raccolta differenziata mentre sono 25 gli istituti dotati di una rete wi-fi. Sono 7 gli impianti sportivi presenti negli edifici scolastici, solo 3 quelli agibili.

YouTube
Pinterest
Instagram