L’ex sindaco di Caserta Pio Del Gaudio ricorda il Vescovo Di Caserta

Un messaggio pieno di ricordi e di commozione, quello di Pio Del Gaudio, ex sindaco di Caserta, che rammenta tutte le esperienze vissute al fianco di Monsignor D’Asile, il Vescovo deceduto quest’oggi all’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano dopo un ricovero durato cinque giorni:

“La salma di Sua Eccellenza e’ stata tumulata questa mattina in duomo”, racconta Del Gaudio che subito ricorda “un uomo sereno, determinato e sempre pronto ad ascoltare tutti noi”.

“Ricordo con affetto quando giunse a Caserta nel 2013 accolto da un bagno di folla. In quel giorno di benvenuto mi colpì la Sua calma e la Sua serenità. Quel pomeriggio abbraccio’ tutti noi con grande affetto. Gli chiesi, da Sindaco, di aiutare la nostra città”.

“Protagonista autorevole e determinato quando,nel Luglio 2014, accolse Papa Francesco. Volle con forza ed incredibile impegno quella visita di Sua Santità che sembrava ‘quasi impossibile’ considerati i ridottissimi tempi.
Organizzammo in una settimana l’evento. Ricordo quando, nonostante il mio imbarazzo, mi chiese di accompagnarlo ad abbracciare Papa Francesco invitando mia figlia Francesca a consegnargli un fascio di fiori bianchi”.

“In quelle ore mi colpirono le Sue parole di speranza e di fiducia che affido’ al Papa . Un grande Pastore. Rigoroso ma dolce. Con lui, negli anni, discussi di Macrico, dell’Oratorio di Sant’Antonio e delle tante e complesse vicende che interessavano il Comune di Caserta e la Diocesi”.

“Da semplice cittadino più volte gli ho chiesto udienza. Ricordo le Sue parole e la Sua riservata benedizione quando sentii il bisogno di abbracciarlo quando uscii dal carcere”.

“Non dimenticherò mai quel privatissimo momento”, conclude Del Gaudio, “Un grande Pastore. Piccolo di statura ma ENORME nell’amore che dimostrava e praticava per tutta la cittadinanza. Che bella persona!!
Mancherà a tutti noi”.

YouTube
Pinterest
Instagram