Archivio per Categoria Sport

Diredazione2 casertaprimapagina

Lo staff della Bartoccini durante la gara si rivolge alla Volalto 2.0 in campo con offese ed improperi, la società rosanero alza la voce

E questo è sport? Le atlete della VOLALTO 2.0 chiamate in tutti i modi possibili dallo staff Bartoccini. Il Presidente della Bartoccini mette la ciliegina sulla torta, a bordo campo dove non poteva stare, usava atteggiamenti, comprovati da foto e video, non consoni al suo ruolo, contro le atlete VOLALTO 2.0. Le atlete, staff e società della VOLALTO 2.0 sono rimasti sconvolti dal “metodo” della Bartoccini che con questo modo di fare ha trasformato uno sport, che dovrebbe dare esempio alle ragazze, in una volgarità inaudita. Il nostro progetto Golden Tulip VOLALTO 2.0 non è questo! La Societa VOLALTO 2.0 chiedera’ il deferimento e squalifica del Presidente e di alcuni membri dello staff e la squalifica del Palazzetto.

Diredazione2 casertaprimapagina

Boxing Improta conquista sette cinture nazionali I.C.O-A.SI. ad Aversa

Presso la palestra del liceo scientifico “Enrico Fermi” di Aversa, si sono svolti i “campionati nazionali di boxe A.S.I. promotion” e “Spartan Fighting Italian Championship”. L’evento è stato organizzato dallo staff Improta, capitanato dal Maestro Antonio Improta di Teverola, in collaborazione con I.C.O. Italia, presieduta dal Maestro Alessandro Cecchini di Roma. A partecipare alla manifestazione sono stati circa 200 atleti provenienti da tutta Italia al cospetto del presidente regionale A.S.I. Campania, Nicola Scaringi.

“E’ stata una grande giornata di sport da combattimento – affermano i componenti del team teverolese -, durante cui si sono svolti gli incontri su due ring diversi, garantendo un grande spettacolo agonistico e tecnico”. Il Maestro Antonio Improta commenta: “Hanno partecipato alla gara anche gli atleti del nostro team di Teverola, portando a casa sette cinture nazionali”. A conseguire le cinture sono stati Davide De Rosa (categoria esordienti), Pasquale Tozzi (cat. Junior), Carmine Ianniello (cat. Dilettanti), Giuseppe Moscariello (cat. Dilettanti), Giuseppe Marino (cat. Dilettanti), Pasquale Tozzi (cat. Dilettanti) e Carlo Molinaro (cat. Dilettanti).

“Ringrazio – conclude il Maestro Antonio Improta – la dirigente scolastica del liceo Fermi, Adriana Mincione, per la grande disponibilità mostrata, tutti i Maestri intervenuti per l’occasione ed i miei allievi, che, costantemente, onorano il nome della mia palestra e quello della comunità teverolese”.

Diredazione2 casertaprimapagina

A Telese Terme il “Minislalom Città dei Vini” aspettando il Rally del Matese

L’A.S.D. New Matese MotorSport allarga i suoi orizzonti e approda in valle telesina per l’organizzazione, in programma per il prossimo 9 giugno 2019 a Telese Terme (BN), della prima edizione del Minislalom denominato “Città dei Vini”. In attesa della settima edizione dell’ormai atteso e famoso “Rally del Matese”, che si terrà il prossimo 29 e 30 giugno 2019, l’A.S.D. New Matese MotorSport è già a lavoro per un nuovo, per la zona, approccio alle auto da rally. Gli organizzatori, ormai da anni a lavoro sui suggestivi percorsi sia beneventani che casertani, territorio su cui verte il 7’ Rally del Matese – 5’Rally del Medio Volturno, si preparano “ad una nuova avventura con l’adrenalina di sempre”, come precisa il presidente Gennaro Gentile.

Saranno due i Comuni beneventani ad essere coinvolti nel Minislalom “Città dei Vini, il 9 giugno: Telese Terme e la vicina Castelvenere. Gli organizzatori preannunciano, infatti, che saranno tanti i dettagli e le curiosità, ad essere divulgate nelle prossime ore. “L’idea di questo Minislalom, – ci dice il presidente dell’A.S.D. New Matese MotorSport Rino Gentile – nasce dalla collaborazione con altre realtà molisane: la Tecno Motor Racing Team, l’A.S.D. Riccia Corse ed il Gruppo Ufficiali di Gara “LaCasta”. L’obbiettivo è quello di proporre, a partire dal prossimo maggio, tre gare slalom tra Molise e Campania. Si correrà il 5 maggio a Riccia, il 9 giugno a Telese, il 4 agosto a San Giuliano del Sannio”. Le iniziative messe in campo propongono un incentivo per i piloti che parteciperanno.

Diredazione2 casertaprimapagina

Casertana, ultime ore di fuoco per la sessione invernale di mercato: si avvicina un esperto difensore centrale

Ultime ore infuocate per il calciomercato invernale della Casertana: la società all’ombra della Reggia, operosa in uscita, si sta guardando intorno da tempo per rinforzare la sua rosa in vista della scalata alla classifica ed alla ricerca di una continuità che tarda ad arrivare. Nessun giocatore acquistato solo per il blasone del nome e che non sia utile alla causa rossoblu, ha dichiarato in settimana il presidente D’Agostino ma, soprattutto, c’è bisogno di cedere ancora un po’ prima di incassare almeno due colpi.

Sulla lista di sbarco Lorenzini e Romano, alla ricerca in queste ore di una sistemazione che piaccia a società e calciatori. Il focus in entrata si conferma quindi in particolar modo in difesa, con una lista di centrali che da tempo fanno gola al consulente di mercato Martone. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, dopo averne vagliati svariati, nelle ultime ore sembra che i falchetti abbiano deciso su chi puntare: si tratta dell’esperto classe 1981 Manuel Pascali che milita in serie B, nel Cosenza, affascinato dal progetto Casertana. Si lavora alacremente per chiudere la trattativa già in serata, con le parti vicine all’accordo. Ancora poche ore di tempo ed un rush finale deciso, prima della chiusura del mercato nella giornata di domani, quando saranno poi tirate le somme.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Diredazione2 casertaprimapagina

Fermi Tutti!!! Turco spiazza il mercato !!! Tereza Matuszkova firma per Caserta. Tempi ridotti all’osso per il transfer…

Passaggi veloci tra Lega, Fipav e Repubblica Ceca per il transfer. Tutto si deve fare in due giorni. Pochi minuti fa la società rosanero è riuscita a convincere Tereza, uno degli opposti più forti di A1. Matuszkova quest’anno aveva deciso di giocare in Repubblica Ceca, dove ha anche un secondo lavoro. Il contratto con Matuszkova è firmato!!! I tempi però sono stretti, il 31 si chiude il mercato. E questo preoccupa burocraticamente la Golden Tulip VOLALTO 2.0. Tutto lo stato maggiore del gruppo con a capo il direttore generale, la Dott.ssa Santoro, è impegnato tra telefono e mail con la federazione della Repubblica Ceca ma anche con la Federazione Italiana e con la Lega. Servirà un’impresa per ottenere un transfer difficilissimo per i tempi strettissimi. Dalla VOLALTO 2.0: “Siamo preoccupati per i tempi ma siamo fiduciosi di portare in porto l’obiettivo”. Incrociamo le dita.

Diredazione2 casertaprimapagina

Lo Spartacus Rugby si è fermato a Battipaglia. Una sconfitta tra una meta annullata, sette assenti e poche occasioni d’attacco

Lo Spartacus Rugby Social Club non riesce nell’impresa di fare punti a Battipaglia. La capolista si impone al termine di una partita dura per 12-0 (2 mete a 0), ma gli ospiti casertani non hanno demeritato, concedendo le marcature con altrettanti errori, mentre i ‘neri’ battipagliesi si sono difesi molto bene.

A pesare per lo Spartacus sono state prima di tutto le assenze con ben 7 defezioni, ma anche le mancate occasioni in fase di attacco e qualche decisione arbitrale non proprio favorevole in momenti chiave dell’incontro. Insomma, una sconfitta che non ha tolto nulla alla stagione fin qui disputata dai gladiatori ribelli, ma con la consapevolezza di aver fatto un paio di errori in più degli avversari (che hanno giocato una buonissima partita).

Il primo tempo è stato sostanzialmente equilibrato con le squadre che si sono difese bene. Alla mezz’ora la prima meta battipagliese con Ricca e trasformazione di Maglio. Grave ingenuità dello Spartacus che prima fa guadagnare 10 metri in più su una punizione e poi non riesce a raggrupparsi per la maul derivante dalla touche. Nella ripresa subito a segno il Battipaglia (meta non trasformata) su una leggerezza difensiva (12-0). La frittata è fatta, ma si tenta di reagire. L’arbitro Cerino non concede una meta a Sardo, tra le proteste degli ospiti (ovale alto), poi Delle Femine si fa male sbattendo la testa dopo un placcaggio e resta per un attimo privo di sensi. Attimi di paura, ma tutto ritorna nella normalità e Paolisso sostituisce l’estremo sammaritano. Musone al 65’ viene ammonito, ma lo Spartacus tiene bene le fasi d’attacco dei locali ed anzi ci tenta fino alla fine con Badjie che non riesce a schiacciare in meta in maniera corretta nel recupero e quindi arriva il fischio finale.

La squadra di stanza a San Nicola la Strada resta a 25 punti (con 4 di penalizzazione), mentre il Rugby Club Battipaglia sale a 34. “Resta qualche rimpianto – commenta coach Paolisso a fine gara – per i nostri due madornali errori che hanno consentito al Battipaglia di fare le due mete. Qui sta la differenza tra la nostra gara e la loro. I locali hanno sbagliato quasi nulla e sono stati incitati da un tifo incessante, oserei dire calcistico. Non abbiamo capito, però, alcune decisioni arbitrali come la meta di Sardo non concessa – almeno da bordo campo – e una punizione contro fischiata a noi quando i nostri avversari non avevano rispettato la distanza di 10 metri. Da un arbitro preparato e di spessore come Cerino non me lo sarei aspettato, ma lo sport è questo. Nel complesso, però abbiamo giocato il 70% della partita in attacco e non abbiamo concesso molto oltre alle due mete. Questa sconfitta non ci ridimensiona, anzi ci dà la forza per migliorarci ancora di più. Dopo la pausa di due settimane ci saranno gli Hammers Campobasso in trasferta e per noi sarà importante fare bene”, conclude Paolisso.

Diredazione2 casertaprimapagina

SALA STAMPA – Rainone: “Siamo pronti per la trasferta di Catanzaro, dedico il gol alla mia famiglia”. Esposito: “La sosta ha aiutato a migliorarci, Vacca è il Pirlo della serie C”

Gli oneri e gli onori di quella fascia da capitano che sul braccio pesa ma risplende di luce propria, quella dei leader, di coloro che sanno come combattere per la propria squadra e portarla sempre più in alto. Pasquale Rainone veste la maglia rossoblù dal 2015 ed ormai è la sua seconda pelle. Punto di riferimento per i compagni e per la tifoseria, strappa applausi per i suoi interventi decisi e tecnici in difesa, ieri sera ha regalato ai suoi supporter anche una bella rete, la prima stagionale tra le mura amiche del Pinto. E’ proprio Rainone a raccontare le sue emozioni in sala stampa al termine della gara contro il Bisceglie, approfittandone per fare anche il punto sulla condizione fisica dei falchetti. “E’ il mio primo gol al Pinto – dichiara – ed è stata una bellissima emozione, lo dedico a mia figlia, a mia moglie che mi sostiene in ogni momento ed alla mia famiglia. La Casertana sta bene ed è in forma, abbiamo giocato uno dei migliori primi tempi in assoluto. E’ stata una bellissima partita, abbiamo messo intensità, voglia di creare, ci siamo divertiti e credo proprio che si siano divertiti anche i tifosi sugli spalti. Abbiamo iniziato il girone di ritorno con un altro piglio, un’altra mentalità e si vede. Tre vittorie consecutive sono importanti per il morale e per il prosieguo di stagione. Vero, il campo non era in condizioni ottimali ma nonostante la forte pioggia della giornata ha retto e ci ha comunque concesso di giocare bene, anche di prima. La pioggia poi ci porta fortuna quindi bene così. I tifosi si aspettavano tanto da noi ad inizio stagione visto l’organico, c’era voglia di stare in alto in classifica ma ahimè non è stato così, un po’ per demerito nostro, un po’ per la sfortuna, un po’ perché in ritiro eravamo una squadra completamente diversa e ci voleva tempo per trovare le giuste sinergie. Non era semplice far girare perfettamente subito insieme tanti giocatori importanti e nuovi, era difficile trovare anche il giusto equilibrio per dimostrare il vero valore. Adesso sta emergendo, partita dopo partita e siamo pronti a non fermarci, puntando a fare risultato come sempre anche domenica contro la big Catanzaro”.

A fare il punto della situazione anche mister Raffaele Esposito: “Mi è piaciuta molto la Casertana – dichiara il tecnico rossoblu in sala stampa – , c’è stato un netto miglioramento sotto l’aspetto organico grazie alla sosta che ci ha permesso di lavorare tanto anche sulla tecnica e la tattica. Non solo vittorie ma anche prestazioni importanti ed era ciò che ci aspettavamo. Con il Rieti non era facile giocare poichè si sono chiusi tutti in difesa anche a ridosso della loro area di rigore. Di quella prestazione non butto via niente, non mi è piaciuta solo la parte centrale del primo tempo dove si sono abbassati troppo i ritmi ma anche il campo non ci ha aiutato. Oggi il terreno era pesante ma scivoloso quindi ci ha aiutato nel possesso palla, nelle giocate veloci e di prima e non abbiamo mai rischiato di prende gol. Adesso stiamo iniziando a dimostrare il nostro vero valore ed il nostro potenziale, sia come gruppo che nei singoli. In tanti non sanno che per tanti mesi Vacca ha giocato con le infiltrazioni, ora sta crescendo tanto fisicamente. Per noi è un giocatore fondamentale, per me è il Pirlo della serie C e siamo felicissimi che stia bene qui e che non sia voluto andare altrove nella sessione di mercato invernale. Ma onore e merito davvero a tutti, siamo stati bravi anche nella gestione dei cartellini poichè Romano e Rainone sono diffidati e sarebbe stata una grande ingenuità perderli per squalifica in vista del big match di Catanzaro. Come si prepara questa partita? Stasera parlerò subito a lungo a telefono con mister Di Costanzo per pensare alla giusta strategia, non cambieremo atteggiamento e sono certo che faremo un’altra grande partita”

Diredazione2 casertaprimapagina

La finale della Coppa Italia Dilettanti si giocherà allo stadio Pinto

Caserta – Sarà disputata allo stadio Alberto Pinto la finale regionale della Coppa Italia Dilettanti 2018/2019   mercoledì 30 gennaio 2019 alle ore 19:00. Le squadre che scenderanno in campo per la coppa saranno la F.C. Giugliano 1928 e l’Audax Cervinara Calcio. Ingresso libero fino ai 14 anni di età, per i più grandi il biglietto unico costerà 5 euro.

Diredazione2 casertaprimapagina

Casertana super, buona anche la terza: i falchetti calano il tris allo stadio Pinto contro il Bisceglie

Terza vittoria consecutiva per la Casertana, la prima del 2019 dopo la sosta, che nel turno infrasettimanale allo stadio Pinto fa del Bisceglie un sol boccone. Una gara agevole guardando le due classifiche ma sicuramente da non sottovalutare per la squadra del duo tecnico Esposito – Di Costanzo, particolarmente attenta anche nella gestione dei cartellini e dei giocatori diffidati in vista del prossimo big match di domenica pomeriggio in trasferta contro la corazzata Catanzaro. Formazione senza troppe sorprese per i falchetti, con Romano e De Marco confermati a centrocampo e Padovan in attacco al posto dell’indisponibile Floro Flores. Gioco e spettacolo per i rossoblù già nei primi minuti di gioco, con la rete sfiorata in due occasioni: prima Padovan, poi un doppio Romano impegnano Vassallo che salva così la porta dei pugliesi. Zito è davvero incontenibile sulla sua scorribanda e l’intesa con Castaldo è perfetta, spine nel fianco del team di Vanoli. Al 21′  si sblocca il risultato: calcio d’angolo ed incornata perfetta di capitan Rainone che fa esplodere il “Pinto”, dedicando la rete a sua figlia. Ancora grande dominio di campo della Casertana che al 42′ trova il meritato raddoppio: questa volta sotto i riflettori c’è Padovan, che sulla destra dribbla due avversari e crea un assist perfetto per Castaldo che solo davanti Vassallo non sbaglia salendo a quota 9 goal in campionato, in vetta alla classifica marcatori del Girone.

Nella ripresa la musica non cambia ed al pronti via arriva il tris: il numero 10 ricambia il piacere al compagno di reparto e dopo una grande azione personale tutta tecnica e classe, lo chiama in causa, battendo ancora Vassallo. A metà secondo tempo girandola di sostituzioni per i rossoblù con Esposito che chiama in causa Cigliano, Santoro, Mancino e Moccia. La gara cala di ritmo e c’è tempo per far festa al “Pinto”: prestazione più che convincente ma soprattutto importante in vista del big match contro il Catanzaro, acquistando ancor più fiducia e consapevolezza per la seconda parte della stagione.

CASERTANA: Adamonis, Rainone (90’ Longobardo), Zito (90’ Moccia), Vacca; Blondett, De Marco (80’ Mancino), Castaldo; Romano (66’ Santoro); Lorenzini, Padovan (80’ Cigliano), Meola. A disp: Zivkovic, Matese, Longobardo, Leonetti. Allenatore: Di Costanzo – Esposito
BISCEGLIE: Vassallo, Calandra, Bottalico (45’ Camporeale), Markic, Parlati, Zohoki (45’ Scalzone, dal 57’ Jovanovic), Starita, Cuppone (75’ Dellino), Maestrelli, Giacomarro, Zigrossi (81’ Maccarone). A disp: Nidiaye, Messina, Risolo, Petova, Casella. Allenatore: Vanoli
ARBITRO:  Rossetti di Ancona
RETI: 21′ Rainone, 42′ Castaldo, 52′ Padovan
NOTE: Ammoniti Zigrossi, Camporeale, Parlati. Recupero 1′ pt, 3′ st

Diredazione2 casertaprimapagina

Addio “Zio Peppe”, un grave lutto colpisce il Villa Literno calcio

Villa Literno- E’ una giornata dolorosa per il Villa Literno calcio. Nella giornata di ieri, infatti, è venuto a mancare il dirigente e grande tifoso della squadra Giuseppe Petito. Solare e sempre sorridente, per tutti Giuseppe era conosciuto come “Zio Peppe”. La tifoseria e la società del Villa Literno calcio sono vicine alla famiglia in questo momento doloroso.