Archivio per Categoria Sport

DiRedazione

Il Sindaco di Caserta Carlo Marino e la Società Golden Tulip VolAlto 2.0 rilanciano le ‘porte aperte’ al Palavignola per domani ore 16 contro Mondovì

Bracci-Marino (1)Ancora porte aperte al PalaVignola di Caserta: il sindaco di Caserta Carlo Marino e la società rosanero della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta rilanciano l’iniziativa della settimana scorsa e ‘regalano’ il ticket per la gara di domani (ore 16) contro la Lpm Bam Mondovì. Sarà l’occasione anche per conoscere il nuovo allenatore Marco Bracci che stamattina è stato per la prima volta nel quartier generale della famiglia Turco. Per coloro che hanno sottoscritto l’abbonamento ci sarà una grandissima sorpresa in occasione della prossima gara interna. Vi aspettiamo al palazzetto, abbiamo bisogno del calore della gente!

DiRedazione

Dal Bisonte Firenze di A1 e dopo altre esperienze arriva alla Golden Tulip VolAlto 2.0 Caserta coach Marco Bracci

Marco BracciMarco Bracci è il nuovo allenatore della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. E’ sempre stata la scelta numero uno del presidente rosanero Nicola Turco. E’ lui la persona giusta per il progetto perché saprà sicuramente risollevare le sorti della squadra. In tanti hanno provato a ‘diventare’ allenatori della Volalto 2.0 ‘spacciandosi’ già per i tecnici rosanero ma il presidente Turco non ha mai avuto dubbi: Bracci è l’allenatore perfetto per questa squadra. Qualcuno ha provato a sviare ma non ci è riuscito. La società ringrazia tutti i procuratori che hanno proposto i propri tecnici ma ringrazia anche chi ha preferito remare contro.
Ecco chi è il nuovo tecnico rosanero Marco Bracci: ha 52 anni ed è un campione che ha fatto parte della “generazione di fenomeni”, quella Nazionale azzurra che negli anni novanta con Julio Velasco e poi con Bebeto ed Anastasi ha dominato la scena della pallavolo internazionale. Nato a Fucecchio il 23 agosto 1966, Bracci ha giocato per 18 anni a Parma (nella mitica Maxicono) e poi a Modena, Roma e Macerata. In 18 anni da schiacciatore ha vinto sei scudetti, sei Coppe Italia, una Supercoppa Italiana, quattro Champions League, tre Coppe delle Coppe, quattro Coppe Cev, due Supercoppe Europee e un Mondiale per Club. In Nazionale ha vinto, fra le altre cose tre ori mondiali, mentre da allenatore è stato per sette anni nello staff tecnico della nazionale femminile. Poi è stato alla guida del settore giovanile dei Lupi Santa Croce e poi della prima squadra, nella serie B1 maschile. Quindi nelle ultime stagioni è stato in Serie A1 con il Bisonte Firenze.
L’esperienza di certo non gli manca, e con lui in panchina la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta è pronta a spiccare il volo.
DiRedazione

Hysaj al PalaVignola: visita alla Golden Tulip VolAlto 2.0 Caserta

Hysaj Hysay1Presenza speciale stasera al PalaVignola per assistere all’allenamento della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. Il calciatore del Napoli, Hysaj, ha infatti fatto visita alla società rosanero e si è intrattenuto con dirigenti e atlete della squadra casertana. Il terzino della squadra di Ancelotti è arrivato a Caserta con la moglie e il figlio. E’ un grande onore per la città e per la società ospitare un giocatore internazionale che vanta anche numerose presenze in Nazionale. La sua presenza stasera al palazzetto dimostra che le realtà sportive serie vengono apprezzate e che serve veramente lavorare al 100% per poter conquistare risultati importanti. Solo per il bene della città!

DiRedazione

Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta: coach Cristofani si dimette, la società accetta le dimissioni

Tarallo-CristofaniDopo due partite perse 3 a 0 da una squadra quale la Golden Tulip VolAlto 2.0 proiettata a vincere il campionato, si dimette il coach Luca Cristofani. La società ha accettato l’accordo bonario del Procuratore di Coach Cristofani. Il Progetto VolAlto 2.0 non si arena e va avanti ancora più forte. La società fa gli auguri al Coach Cristofani di trovare di meglio e gli augura tutto il bene possibile. La Volalto 2.0 chiarisce: la squadra non è stata scelta dalla società ma è stata completamente scelta dal Coach Cristofani. Ecco le dichiarazioni del collaboratore rosanero Giorgio Tarallo: “La VolAlto 2.0 è una società nuova che in pochi mesi ha accontentato tutti e tutte, tutte le richieste sono state soddisfatte compreso il nuovo Palazzetto con taraflex dove Domenica erano presenti 800 persone, dispiace delle dimissioni del coach ma noi andiamo avanti come caterpillar”.

DiRedazione

Caserta risponde presente con oltre 800 tifosi al PalaVignola ma la Volalto 2.0 non convince: ko con il Volley Soverato

CASERTA – Nulla da fare: anche la prima gara casalinga della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta contro il Volley Soverato si chiude con una sconfitta. Le rosanero di coach Luca Cristofani non riescono ancora a sbloccarsi e neanche tra le mura amiche portano a casa il primo set della stagione. Le calabresi arrivano al PalaVignola con la voglia di fare il colpaccio e ci riescono tornando a Soverato con i tre punti grazie al 3-0 conquistato davanti agli oltre 800 tifosi casertani giunti al palazzetto. Una sconfitta che fa male e che costringe Caserta, per adesso, ad essere in fondo alla classifica con 0 punti e con 0 set vinti. Tra una settimana si torna in campo: alle 16 di domenica 21 ottobre c’è la sfida alla Lpm Mondovì. Ci sarà una settimana per riflettere sugli errori, per evitare di ripeterli anche in futuro.

PRIMO SET. Partenza difficile per la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta che va subito 1-4 costringendo coach Luca Cristofani a chiamare il primo time-out. Al rientro in campo però non c’è la reazione che si aspetta la tifoseria rosanero e sull’ace di Aricò il vantaggio calabrese aumenta fino al 3-9. I 6 punti di vantaggio del Volley Soverato si portano avanti praticamente fino al 10-16 quando Perez viene murata e il tabellone riporta il risultato di 10-16. Caserta però non ci sta e sospinta dalla passione della gente presente al PalaVignola riesce ad arrivare anche sul -3 (16-19) quando l’allenatore calabrese, Napolitano, ferma tutto per un time-out. Ma poi c’è un nuovo black out: il muro su Frigo regala 6 set point alle ospiti (18-24). Il primo è annullato ma non il secondo: Melli pesta la linea dei tre metri ed è il fallo del 19-25.

SECONDO SET. Grandissimo equilibrio invece nel secondo parziale quando le due formazioni vanno punto a punto fino al 9-9. Poi ecco il parziale della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta che regala il +4 alle rosanero del presidente Nicola Turco fino al 13-9 con il pallonetto vincente di Melli. Ma arriva anche il contro break di Soverato: 1-5 e si ritorna in parità a 14. Si ritorna andare avanti punto a punto fino al +2 che questa volta però è di marca calabrese: ace di Hurley ed è 20-22. Time-out Cristofani. Si va avanti così fino al 22-24 che regala due set point a Soverato: chiuse Tanase in parallela siglando il 23-25.

TERZO SET. La Volalto 2.0 Caserta sembra entrare meglio in campo tanto che arriva ad avere anche 3 punti di vantaggio sulle avversarie calabresi (11-8). Solo che a questo punto le rosanero si spengono: break di Soverato e sorpasso fino al 12-13 di Guidi. La squadra di Turco prova a reagire immediatamente fino al 16-14 che porta la firma di Fucka, entrata al posto di Repice. Ma l’ace di Aricò regala un nuovo pareggio a 16. E da questo momento profondo rosso Volalto 2.0: Tanase al servizio trova il punto diretto dai 9 metri per il 17-21 e arrivano addirittura sul 20-24. Solo il primo è annullato, il secondo chiude i giochi. Finisce 21-25.

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA – VOLLEY SOVERATO 0-3 (19-25; 23-25; 21-25)

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA: Dalia 1, Fucka 2, Ghilardi (L), Maggipinto, Giugovaz, Frigo 6, Repice 6, Melli 6, Cella 12, Perez 12, Trevisiol. All. Cristofani. Ass. Barbato

VOLLEY SOVERATO: Boriassi 10, Formenti, Napodano (L), Aricò 17, Boldini, Hurley 15, Barbiero, Guidi 6, Tanase 14, Saccani, Mangani, Riparbelli. All. Napolitano. Ass. Boschini

ARBITRI: Caretti e Noce

DiRedazione

Porte Aperte!! Carlo Marino insieme a tutta la Golden Tulip VoLAlto 2.0 invita tutti alla prima al Palavignola!!!

palavignola-marinoPorte aperte al ‘Palavignola’. Il sindaco di Caserta Carlo Marino e il Presidente della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta sono lieti di invitare i cittadini casertani e tutti gli appassionati di pallavolo alla prima partita casalinga delle nostre rosanero che sfideranno la compagine calabrese del Volley Soverato (14 ottobre alle 17). Un ‘regalo’ della società alla città di Caserta che servirà anche a far sentire il calore del popolo alle atlete della Volalto 2.0. Quindi porte aperte per la ‘prima’ al PalaVignola che è stato abbellito di taraflex e messo a lucido in queste ultime settimane. Per coloro che invece hanno già sottoscritto l’abbonamento ci sarà un regalo per la prossima gara di campionato, in programma domenica prossima (domenica 21 ottobre alle 16) contro Mondovì: ci sarà un biglietto omaggio che sarà donato al titolare dell’abbonamento che poi a sua volta potrà decidere a chi regalarlo oppure portare un familiare o un amico. Questa è la Volalto 2.0 Caserta: abbiamo voglia di vincere e di regalare emozioni alla nostra gente!

DiRedazione

La Golden Tulip VolAlto 2.0 Caserta cala l’asso e prende il top di esperienza: ecco il nuovo collaboratore Giorgio Tarallo

Giorgio TaralloNuovo colpaccio della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. Trovato l’accordo con Giorgio Tarallo, che sarà il nuovo collaboratore della società rosanero. Giorgio Tarallo ritorna nel mondo della pallavolo dalla porta principale dopo una grande esperienza maturata negli anni. È il volto del Centro Ester di Napoli e grazie a questa società è riuscito a lanciare anche nella massima serie nazionale numerose pallavoliste. L’esperto dirigente entra a far parte, con la consueta carica e determinazione, della grande famiglia rosanero. La Volalto 2.0 non si ferma e si regala un altro top player.

DiRedazione

Forza Golden Tulip VolAlto 2.0. Il Sindaco Marino ci ha scelti e noi abbiamo risposto. Caserta vince!!!!

Volalto 2.0 CasertaLa prima trasferta è sempre diversa dalle altre. Ci sono emozioni e sogni nuovi per una stagione che inizia. La Volalto 2.0 Caserta sarà chiamata subito da un lungo viaggio, organizzato brillantemente dalla società. Domani infatti il primo fischio d’inizio della stagione 2018-2019 ci sarà nel palazzetto di Martignacco, in Friuli. Stamattina alle 8 la squadra guidata da coach Luca Cristofani è partita in pullman dal Golden Tulip Plaza di Caserta per raggiungere la stazione centrale di Napoli. Da qui in Freccia Rossa il viaggio verso Firenze dove ad attendere Cella e compagne ci sarà un altro pullman per il trasferimento fino ad Udine, dove la squadra del presidente Nicola Turco dormirà e ricaricherà le batterie in vista del match contro Martignacco, società alle prese con l’esordio in A2. Dopo una lunga preparazione praticamente ci sarà la prima gara vera. Le amichevoli ormai sono alle spalle ed è arrivato il momento in cui non si può sbagliare e dove i punti pesano tantissimo. Domani mattina la sveglia suonerà presto perché ci sarà la colazione e successivamente la rifinitura al palazzetto. Poi si ritornerà in hotel per il pranzo e quindi salirà la tensione. Alle 17 la squadra scenderà in campo. Non saranno più ammessi errori. La palla scotterà ma vincerà chi saprà tenere i nervi saldi. Perché vince sempre la squadra che affronta meglio il match. E che ha più motivazioni. La Volalto 2.0 Caserta è pronta ad essere protagonista. Per dare linfa ad un sogno!

DiRedazione

Presentazione in grande stile e sogno di Serie A1, la Volalto 2.0 Caserta non si nasconde e punta alla promozione

Nella splendida cornice del Golden Tulip Plaza Caserta si è alzato il sipario sulla Volalto 2.0. Una presentazione in grande stile per la formazione di pallavolo che domenica aprirà le danze nel campionato di Serie A2 femminile. Il giornalista moderatore dell’evento ha chiarito subito che la società VolAlto 2.0 della famiglia Turco e tutte le altre attività di famiglia non hanno soci e sono tutte al 100% della famiglia Turco. La conferenza stampa è partita appena è arrivato il Sindaco Carlo Marino! Per scelta Presidenziale sono stati invitati solo gli addetti ai lavori che in questo mese hanno lavorato e sposato il progetto rosanero.

 

E’ stata una presentazione divisa in tre fasi: la prima è stata dedicata ai saluti istituzionali del primo cittadino di Caserta che ha ricordato “il grande impegno della città nei confronti dello sport e anche della Volalto 2.0 Caserta dell’amico Nicola Turco. Stiamo facendo grandi cose anche perché c’è già un finanziamento di 500mila euro che ci permetterà di ristrutturare il PalaVignola, casa per questa stagione della Volalto 2.0 e poi stiamo già guardando al futuro, e magari ad una promozione in A1, perché è già tutto pronto per la realizzazione di un nuovo palazzetto a Tuoro che sarà idoneo ad ospitare anche le sfide della massima lega nazionale”.

Poi le luci si sono spostate sulla squadra: presentato tutto lo staff tecnico e l’allenatore Luca Cristofani e quindi si è fatta una carrellata di titoli e palmares dello splendido roster della Volalto 2.0 Caserta che ha in bacheca trofei nazionali ed internazionali e che vuole, anche quest’anno, continuare a regalare emozioni e sogni.

Poi ecco la presentazione della dirigenza con l’attenzione spostata sullo staff medico amici personali della famiglia Turco. Poi è stato chiarito dal presentatore la presenza della Vice Presidente Dottoressa Gallucci che sono sponsor e partner VolAlto 2.0 e che il Presidente Turco ha dato il ruolo a Nicoletta per dare visibilità al gruppo Gallucci ma non sono soci del Club. Si è passato poi alla vera organizzatrice che lavora dietro le quinte, che non compare mai, con semplicità seduta in seconda fila, la Dottoressa plurilaureata e Manager Rosalia Santoro, direttore generale del club, che si è occupata di tutto l’aspetto amministrativo, logistico e organizzativo della società fin dalla sua nascita avvenuta a maggio. Li è scattato un mega applauso.

E quindi poi la parola è passata al presidente Nicola Turco che grazie anche ad alcune foto ha ripercorso il cammino di questa sua creatura che è appena nata ma che è già grande: “Il tutto parte con un viaggio in treno con mio figlio Carmine. E’ lì che nasce la Volalto 2.0 Caserta. Abbiamo affidato le redini della squadra ad un grande allenatore e poi costruito una squadra che ci permettesse, senza avere paura di dirlo, di puntare subito alla promozione. Portare a Caserta il massimo campionato italiano di pallavolo potrebbe essere un volano per tutta la città di Caserta e per il territorio che lo circonda. Potrebbe essere un modo efficace per combattere con forza quella nomea di ‘città invivibile’. Questo lavoro voluto fortemente con il sindaco di Caserta Carlo Marino potrebbe regalare punti percentuali nella crescita della città. Senza dimenticare anche il sostegno del presidente della Regione Vincenzo De Luca che ci ha assicurato che sarà presente a qualche partita della nostra formazione. Poi ha ringraziato la Provincia nella persona del Presidente Giorgio Magliocca per l’aiuto dato dal Presidente Guida dell’Agis che è riuscito a posizionare al Medaglie d’Oro le squadre e così ha liberato il Palavignola per montare il taraflex per tutto il campionato. I presupposti per fare bene ci sono tutti. Ora tocca all’allenatore – dice ridendo il patron Turco – portarci in A1”.

L’occasione è servita anche per annunciare ufficialmente il nuovo capitano della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta: la ‘fascia’ è andata alla schiacciatrice Elisa Cella. Mentre Ludovica Dalia è stata scelta per essere l’anello di congiunzione tra squadra e società. L’ultimo saluto e ringraziamento è andato agli sponsor e in particolare alla Società Marina di Castello proprietaria del Plaza che lo gestisce.

DiRedazione

L’ex Ministro dello Sport Luca Lotti insieme al primo cittadino di Caserta Carlo Marino e con gli onorevoli Stefano Graziano e Mario Casillo in visita ufficiale alla Golden Tulip VolAlto 2.0

Volalto LottiOspite d’onore all’allenamento di stamattina della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. La società guidata dal presidente Nicola Turco ha infatti accolto al PalaVignola l’ex Ministro allo Sport Luca Lotti, accompagnato dal sindaco della città capoluogo Carlo Marino e dagli onorevoli Stefano Graziano e Mario Casillo. A salutare i 4 politici tutta la squadra al completo e coach Luca Cristofani. Il deputato del Pd Luca Lotti ha stretto la mano a tutte le atlete rosanero e augurato a tutte una buona stagione sottolineando che “è fondamentale a Caserta così come in tutta l’Italia puntare sullo sport e far capire anche ai più giovani che è importante puntare sul benessere del proprio corpo. A livello nazionale stiamo assistendo a continue vicissitudini riguardanti le Olimpiadi: non farle per me è un grandissimo errore. La classe politica dovrebbe capire che le Olimpiadi non sono solamente sport, ma c’è un indotto che tocca tutte le città che le ospitano”. E quindi l’in bocca al lupo alla società rosanero: “Auguro alla squadra di poter vincere in ogni campo e, da buon toscano, le attendo l’anno prossimo in Serie A1 nella mia città”.

Il consigliere regionale della Campania Stefano Graziano invece ha sottolineato che “la Campania e in particolar modo la città di Caserta sta regalando grandi ambizioni per la prossima stagione di pallavolo. Serve investire nello sport e ritengo che la nostra Regione sia pronta ad ospitare anche qualche manifestazione internazionale. Soprattutto Caserta non è inferiore a Milano, Firenze e Torino che oggi ospitano il Mondiale. Dobbiamo lavorare affinché questo territorio venga conosciuto nel mondo grazie allo sport”.

E quindi il sindaco di Caserta, Carlo Marino, che sta facendo tantissimo per lo sport e anche per la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta: “Abbiamo capito in anticipo l’importanza dello sport come aggregatore sociale. Caserta può essere chiamata, a tutti gli effetti, la città dello sport. Abbiamo calcio, pallavolo, basket, scherma e tantissimi altri sport minori che ci regalano grandi soddisfazioni. E siamo stati scelti per ospitare le Universiadi che sono un evento che darà un volto nuovo ai nostri impianti. Oltre 1600 atleti saranno per le strade della città e avranno modo di ammirare la Reggia. Sono interventi, anche di immagine, che possono fare la differenza”.