Archivio degli autori redazione2 casertaprimapagina

Diredazione2 casertaprimapagina

Il Sindaco Marino in sinergia con Lampis per la valorizzazione di Reggia e Belvedere

Il sindaco Carlo Marino ha ricevuto in Comune Antonio Lampis, direttore ad interim della Reggia e direttore generale dei Musei del Mibac. “Registro con soddisfazione – dice il sindaco – l’ampia disponibilità del direttore Lampis a mettere in campo fin da subito azioni comuni per la promozione e la valorizzazione dei siti cittadini che sono riconosciuti dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, la Reggia e il Belvedere di San Leucio”. “Un’intesa stabile tra Comune e Reggia – spiega il sindaco – può condurci rapidamente a facilitare la piena e integrata fruizione turistica di entrambi i siti. Abbiamo infine condiviso la necessità di sviluppare in modo più mirato e ampio la comunicazione per sviluppare l’incoming, nel quadro dei flussi turistici nazionali ma anche in quello specifico, e assai disponibile, dell’Oriente, forti del valore assicurato a Caserta dalle sue eccellenze produttive seriche”.

Diredazione2 casertaprimapagina

Anche Caserta al Made Expo 2019 di Milano

Vetrina per l’acciaio e per MZ Costruzioni a MADE Expo 2019, la cui nona edizione si terrà a Fiera Milano-Rho dal 13 al 16 marzo. MZ Costruzioni, azienda casertana che è leader del settore e può vantare commesse di prestigio in Italia e all’estero, sarà presente alla più grande manifestazione in Italia per il mondo delle costruzioni e dell’architettura, in interazione completa con l’offerta progettuale che nella fiera sarà ospitata.

Nel Salone in cui sarà presente MZ Costruzioni, ci sarà il plastico del V-A-C Cultural Center di Mosca su progetto dello studio Renzo Piano Building Workshop. Ad uno dei workshop del Salone interverrà proprio l’architetto Antonio Belvedere dello Studio Renzo Piano. In primo piano, nello stand di MZ Costruzioni ingegneri, architetti, geometri e professionisti della progettazione, imprese edili e rivenditori. In vetrina i prodotti, le soluzioni costruttive, le attrezzature e i sistemi per un’edilizia sostenibile e sicura, per il risparmio energetico e per il comfort abitativo nelle ristrutturazioni e negli edifici di nuova costruzione.

Nell’area, un intero sistema abitativo in un dialogo che metterà a confronto le idee e le filosofie di progettisti di primo piano. Decine i workshop, con voci autorevoli e accreditate, portatori di vision realmente innovative, protagonisti del cambiamento. Rilevanti i temi trattati: Sostenibilità e Crescita, Innovazione tra BIM e Industrializzazione delle Costruzioni, Economia Circolare, Industrializzazione delle Costruzioni, Involucro, Sicurezza del territorio e degli edifici, Era Digitale e Professionisti.

Diredazione2 casertaprimapagina

Sostituzione contatori dell’energia elettrica in tutta Caserta: info e dettagli

L’Amministrazione comunale di Caserta rende noto di aver appreso che E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, ha avviato nella città di Caserta la campagna di sostituzione dei contatori con i nuovi contatori elettronici 2.0 chiamati Open Meter. La campagna di sostituzione, che a Caserta interessa 39mila contatori ed è già partita nella zona di confine con San Nicola La Strada e in via Ferrarecce e strade limitrofe, durerà circa 6 mesi. L’intervento di sostituzione sarà completamente gratuito per il cliente e nulla è dovuto dai cittadini agli operatori che intervengono sul posto dopo aver segnalato il loro arrivo con avvisi affissi nei pressi delle abitazioni qualche giorno prima.

Il personale di E-Distribuzione impegnato nell’operazione, che avrà titolo ad accedere ai locali dove sono ubicati i contatori, sarà riconoscibile attraverso un tesserino identificativo.
E- Distribuzione svolgerà tale campagna anche con personale di imprese appaltatrici e in tal caso ne verrà data informativa alle Autorità di pubblica sicurezza locale. Durante l’intervento vi sarà una breve interruzione dell’energia elettrica, finalizzata alla sola sostituzione del misuratore.

L’identità dell’operatore potrà anche essere accertata dai cittadini chiedendo all’operatore di generare un codice PIN che, chiamando il numero verde 803 500 (selezionando il tasto 4) oppure utilizzando il servizio dedicato su APP o sul sito web di E-Distribuzione, consentirà di acquisire i dati anagrafici dell’incaricato alla sostituzione.

Al termine del lavoro eseguito, verrà prodotto automaticamente il rapporto finale, riportante le letture rilevate all’atto della sostituzione del misuratore. Il cliente potrà visionare tale documento richiedendolo al numero verde 800 085 577 o scaricandolo, previa registrazione, dal portale Web di E-Distribuzione oppure richiedendolo tramite casella postale o fax. I nuovi contatori utilizzano una tecnologia particolarmente avanzata che consentirà di avere una qualità del servizio più elevata e di abilitare nuove funzionalità, coniugando efficienza energetica e sostenibilità ambientale.

Essi dispongono di nuove funzionalità a beneficio sia dei clienti che dell’intero sistema elettrico. Infatti, tramite il coinvolgimento attivo dei clienti, i nuovi contatori potranno consentire una riduzione dei consumi, mentre talune funzioni permetteranno un monitoraggio più capillare della rete di bassa tensione e una migliore gestione del servizio. In aggiunta ai servizi di telelettura e telegestione disponibili già con gli attuali apparecchi, il contatore intelligente 2.0 offrirà ai clienti informazioni sempre più puntuali per il monitoraggio dei consumi e consentirà di abilitare i servizi innovativi di domotica, la cosiddetta smart home.

Con il nuovo contatore sarà infatti possibile verificare in ogni istante l’energia consumata nelle diverse fasce orarie ed analizzare la potenza mediamente assorbita ogni quarto d’ora. Questi dati permetteranno ai clienti di avere maggiore consapevolezza dei consumi e delle proprie abitudini consentendo di identificare il contratto di fornitura più idoneo. L’Amministrazione comunale invita tutti i cittadini a prestare massima attenzione a quanto contenuto nel presente avviso e a segnalare alle forze dell’ordine chiunque tenti illecitamente di interferire nella campagna di sostituzione gratuita chiedendo denaro o tentando di sollecitare gli utenti a nuovi contratti per la fornitura dell’energia elettrica.

Diredazione2 casertaprimapagina

L’otto ed il nove marzo a Caserta “Per il cuore delle donne”, incontro di prevenzione cardiovascolare dedicata alle donne organizzato dal Prof. Calabrò e dal Dott. Riccio

L’otto marzo, festa della donna, è un momento di riflessione sull’importanza della donna nella quotidianità e nel suo ruolo in famiglia. L’occasione perfetta anche per focalizzarsi sulla salute e soprattutto sulla prevenzione, in particolar modo quella cardiovascolare. Proprio per l’8 marzo dalle ore 15.30 ed il 9 marzo alle ore 9 infatti, l’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta ha organizzato l’incontro “Per il cuore delle donne”, un percorso tra salute, arte, scienza e prevenzione, organizzato dal Prof. Calabrò e dal Dott. Riccio.

Il 9 marzo inoltre, sarà allestito un vero e proprio villaggio della salute proprio all’Ospedale di Caserta, con
visite, elettrocardiogrammi, screening, valutazioni e prevenzione rigorosamente gratuite. Due giorni intensi, nella cornice dell’Aula Magna dell’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta con numerosi esperti e relatori per un focus sul cuore, proprio quello delle donne, così meraviglioso e così imprescindibile.

Diredazione2 casertaprimapagina

ULTIM’ORA – Mancanza d’acqua al centro di Caserta per lavori d’emergenza dalle 23 alle 5

Il Comune di Caserta informa che l’Italgas Acqua dovrà precedere ad imprescindibili e urgentissimi lavori di riparazione definitiva di una importante tubazione di distribuzione idrica, che percorre la sede stradale di Viale Beneduce. Per tale motivazione, a partire dalle ore 23:00 di oggi e fino alle 05:00 del 02/03/2019, salvo imprevisti, si verificheranno mancanze d’acqua su tutto il territorio del centro storico della città e zone limitrofe, oltre notevoli abbassamenti dei valori di pressione e portata idrica su gran parte del territorio della zona sud di Caserta (Zona Via Acquaviva, Zona Via Ferrarecce e Viale Lincoln).

Diredazione2 casertaprimapagina

Caserta, al via le corse dei bus pubblici per i siti turistici

Prenderanno il via venerdì 1 marzo le corse dei bus della linea 108 del trasporto pubblico locale, assicurato a Caserta dalla Clp per i Siti turistici. “Si realizza in questo modo – dice il sindaco Carlo Marino – quanto da tempo abbiamo programmato per indirizzare i flussi turistici in arrivo a Caserta lungo un percorso virtuoso, che collegherà la Reggia, il Belvedere di San Leucio e il Borgo di Casertavecchia. In tal modo, tutti potranno fruire pienamente delle bellezze dei siti riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e di una visita nella unicità del quartiere storico di Casertavecchia”. Il servizio sarà assicurato dal lunedì alla domenica (ersclusa la giornata di maertedì) con la prima corsa in paertenza da piazza Gramsci, a ridosso della Reggia, alle ore 11.30 e l’ultima corsa alle ore 14.30, per un totale di 4 corse. Il capolinea di ritorno sarà invece quello di Casertavecchia, nei pressi della Chiesa di San Rocco. Le fermate intermedie toccheranno varie strade del centro, delle frazioni e anche le immediate adiacenze alle strade di accesso in città, al servizio di ogni possibile esigenza dei viaggiatori. Il biglietto avrà il costo, come sempre, di euro 1,10 e potrà essere acquistato direttamente a bordo delle vetture, bus euro 5 di media capacità e brandizzati per il tipo di servizio svolto. Nell’occasione, l’Amministrazione comunale rammenta che presso il Belvedere di San Leucio le visite guidate per gruppi si effettuano su prenotazione. Il percorso di visita, che comprende la Sezione di Archeologia Industriale, gli Appartamenti Storici e i Giardini Reali (chiusi in condizioni di maltempo per motivi di sicurezza), è sempre guidato e dura 1 ora circa.

Diredazione2 casertaprimapagina

Nasce TGNEWS91 la nuova informazione H24 di tutta la Campania!

Il gruppo Teleprima lancia un’operazione d’informazione modello SkyTG24 o Tgcom24. La differenza: è solo informazione campana. Tutte le città e i comuni campani monitorati da Teleprima tutti i giorni h24. Una scelta editoriale di coraggio che sicuramente dopo pochi mesi darà una nuova linfa al Canale 91, allo streaming www.teleprima.it ed a tutti i social del gruppo. Ci saranno solo due programmi sempre autoprodotti, uno alle 9.30 e l’altro alle 21.30, il resto solo notizie. Un’informazione importante per tutti i cittadini campani. Domattina parte la nuova sfida, appuntamento dalle ore 6.30 a seguire h24!!! Buona visione.

Diredazione2 casertaprimapagina

Modou perde la vita investito a 29 anni, il fratello chiede giustizia: “Più sicurezza a San Nicola, non si può morire così”

Troppo spesso si leggono notizie drammatiche di giovani investiti in strada, troppo spesso succede alla Rotonda di San Nicola La Strada. Il 16 febbraio notte, precisamente alle 00.36, il quasi ventinovenne di origini senegalesi Modou Diop ha perso la vita proprio lì, investito da un’autovettura che non si è fermata ed è scappata via, direzione Caserta. Un minuto circa dopo il bruttissimo incidente sono stati chiamati i soccorsi e la Polizia ma non c’è stato nulla da fare per il ragazzo. Si indaga, si cerca di capire la dinamica dell’accaduto ma nè le telecamere della zona nè i presenti riescono a ad individuare il colpevole. Persino le immagini della videosorveglianza nei pressi della Rotonda e dei semafori sono troppo lontane, sfocate e frastagliate per individuare la targa dell’auto pirata, di colore scuro.

Una vita interrotta troppo presto, una famiglia devastata dal dolore così come il fratello, Ousmane Diop, che chiede non solo giustizia ma lancia un vero grido d’allarme per la sicurezza in quella zona: “Sono devastato dalla perdita di mio fratello – ci racconta -, mio fratello era a piedi ed una macchina nei pressi della curva per immettersi sul Vialone l’ha investito in pieno. Non si è fermata, neanche la macchina dopo, nonostante avessero visto mio fratello colpito, dolorante ed a terra. Chiedo rispetto per la vita, per l’essere umano, la garanzia della sicurezza per i cittadini di San Nicola la Strada. Non si può vivere con il terrore di camminare a piedi, ancor più nella zona della Rotonda che vede un circolare continuo di auto e pedoni e che registra da troppo tempo un numero altissimo di incidenti, anche mortali. Ancora non ci sono delle telecamere a tappeto in tutta la zona, i semafori non funzionano mai bene, così come i segnali stradali sono spesso confusi. Non accuso nessuno, la Polizia sta facendo la sua parte, i soccorsi hanno fatto tutto ciò in loro potere. Ma voglio capire cosa sia successo, l’auto presumibilmente era anche in controsenso come abbiamo potuto vedere dalle immagini e ritornava verso Caserta. Spero che le indagini possano andare avanti nel rispetto della memoria di mio fratello e che sia l’ultimo segnale drammatico di una situazione che spero non ricapiti mai più”.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Diredazione2 casertaprimapagina

Furto di quadri al Comune di Piedimonte Matese nell’ufficio del Sindaco, proseguono le indagini

Giallo al Comune di Piedimonte Matese. Sono infatti state trafugate tre tele nella stanza del Sindaco Luigi Di Lorenzo, lasciando però intatte le cornici, di assoluto maggior valore. Duro il messaggio del primo cittadino, che sui social fa il punto della situazione: “Furto presso la Casa Comunale. Rubate 3 tele nella stanza del Sindaco. Alla vergogna non c’è mai fine. Non era mai accaduto…. Chiunque tu sia abbi almeno rispetto per il tuo Comune. È difficile decifrare l’accaduto. La modalità di furto e cioè lo smontare le cornici rispettando l’integrità delle tele rubate fa pensare ad un furto mirato. Certo è che inserito in un più ampio contesto di minacce e toni alti, l’episodio mi insinua più di qualche dubbio sulla natura ed a riguardo vorrei ringraziare per la vicinanza l’On Sarro (anche per l’interpellanza) l’On Alfonso Piscitelli e L’assessore Sonia Palmeri come sempre vicina al suo territorio. Grazie anche per la vicinanza al Sindaco Velardi che a suo tempo mi propose una manifestazione di vicinanza. Questa esperienza è più dura di quanto pensavo da tutti i punti di vista, non ultima l’mmemsa bramosia di chi usa la politica per sé stessi e non per il bene pubblico. Alla fine ciascuno si ritroverà nella casella meritata. Rimpiango solo l’essere stato eletto in un momento storico economico così difficile. Ma finché ci sarà l’opportunità continuerò a lottare poi ciascuno tornerà alla propria realtà”.

“L’episodio del furto dei quadri nell’ufficio del Sindaco della Città di Piedimonte Matese, lascia molto perplessi perché gli autori del gesto criminoso sembrerebbero non essere dei veri e propri professionisti. Fermo restando che spetta agli inquirenti il compito di ricostruire dinamica, matrice e finalità dell’atto, si ha la sensazione di assistere ad un gesto dimostrativo più che ad un furto di beni di valore fine a se stesso”. A dichiararlo l’On. Carlo Sarro all’indomani del furto compiuto presso l’ala storica del Municipio di Piedimonte Matese, da lui fatta restaurare, insieme ad arredi e quadri, durante le sue due sindacature. “Risalta in particolare la circostanza che gli autori del gesto abbiano lasciato le cornici, alcune delle quali di valore sicuramente maggiore rispetto ai quadri. È il caso di una prestigiosa cornice del ‘700 da me fatta restaurare quando ero Sindaco, che vale molto e che stranamente non è stata portata via sebbene un ladro professionista ben si accorge quando la cornice vale più del contenuto o, come nel caso specifico, di una stampa che è stata portata via mentre la cornice abbandonata sul posto. Ecco perché si ha l’impressione che quanto accaduto rappresenti una prova di dimostrazione di forza di chi ha voluto lanciare un messaggio del tipo “se vogliamo, arriviamo fino al cuore dell’Istituzione Comune, entrando nell’ufficio del Sindaco e portando via ciò che vogliamo”, conclude Sarro.

Diredazione2 casertaprimapagina

Anche Caserta aderisce alla rete delle Città della Fraternità

La giunta comunale di Caserta, nel corso della sua ultima riunione, ha deliberato il proposito di aderire alla rete delle Città della Fraternità. “Ora – dice l’assessora proponente Maddalena Corvino – la proposta passa in Consiglio Comunale ed auspico che sia unanime il parere per l’adesione finale all’Associazione che promuove tale rete”.

“L’Associazione – spiega l’assessora Corvino – ha da tempo individuato la necessità di mettere a confronto conoscenze ed esperienze degli enti locali in materia di diritti umani, pace, solidarietà, giustizia sociale. E’ quindi utile e necessario che Caserta aggiunga la sua voce a questo laboratorio nazionale e da esso tragga le tracce dei suoi possibili e futuri interventi in materia di inclusione sociale e sviluppo”.