La favola continua. Quattrocchi da 7 anni controlla acqua&camorra. Il cacaglio ci è caduto come la mosca nella tela del ragno.

La favola racconta la scoperta dell’acqua calda. Questo è quello che dicono gli “addetti ai lavori”. Raccontiamo una bellissima fiaba con prove, con nomi e cognomi che sono facile da capire.
Quattrocchi è l’inventore di tutto il sistema acqua&camorra, che poi è la fonte da cui ha attinto l’80% dei suoi numeri. Parte tutto dall’acqua. Si dice in giro che quattrocchi e finto malato hanno “comprato” le forze con posti di lavoro dati ai loro parenti e che a un paio di loro addirittura li tengono a stipendio. Ora se sia vero o no è un problema delle forze, di certo non lo devono dimostrare a noi. Una cosa è certa: ci sono nomi e cognomi anche in altri organi dove c’è qualche figlia di “qualcuno che esamina le carte” e qualche altro parente che ha vinto il concorso. Rocceto e tette rifatte sono i deus ex machina di tutta la gestione appalti e camorra acqua. Criscio di marzo con Il funzionario “Palm” dall’altro lato. Tutti sempre pupari di quattrocchi e finto malato

. Ora, visto che ci avete chiesto che non capivate alcuni passaggi della favola, ve la spieghiamo in dettaglio ed in modo molto elementare: camorra/acqua/concorsi/ditte/colletti bianchi/politici/ consigli di amministrazioni/funzionari/ appalti/ forniture/incarichi: sono tutt’uno con un solo obiettivo “spartizioni e mazzette” in ogni attività e in ogni settore. E quattrocchi e finto malato hanno inserito la camorra in tutto questo sistema. Facciamo un altro esempio per chiarire e far capire ancora meglio come si muovono finto malato e quattrocchi. “Cacaglio” è appena arrivato a Roma e non era in gioco, ma il duo per prendere altre coperture di maggioranza, subito lo hanno tirato in gioco e il cacaglio senza capire niente si è buttato a pesce, cadendo nella rete come la mosca con il ragno. Per adesso diamo al “cacaglio” il beneficio del dubbio che non era a conoscenza. Come non era a conoscenza nell’alto dove lui era presente e dove c’è stata una trastola. Cacaglio Cacaglio, ma cosa combini! Alla prossima favola.

YouTube
Pinterest
Instagram