Aversa, Puc in vista: scendono in campo i mega speculatori, i Canciello esperti in capannoni e Raffaele Iuliano esperto in appartamenti.

I Canciello, alias Marican sono diventati un grossissimo gruppo nel giro di poco tempo. Hanno costruito un Consorzio all’interno del Consozio Asi di cui Raffaela Pignetti è Presidente. Si vocifera di oltre 500 milioni di Capannoni in pochi anni e che nelle loro aziende lavorano anche ex personaggi dell’arma in pensione. Ora con Marco Villano vicesindaco di Aversa, uomo di Graziano e Pignetti, i Canciello investono nell’acquisto dell’ippodromo Cirigliano, un acquisto di circa 60 milioni di euro.
Iuliano invece, proviene dal gruppo Emini, nipote ed ex operaio di quel Francesco Emini che, dopo la maxi speculazione edilizia più grande della Campania, fu condannato per bancarotta in quanto avrebbe ‘distratto’ 918mila euro con pagamenti da un’azienda ad altre tutte gestite poi dai nipoti Iuliano e De Paoli. Emini ebbe problemi vari con la camorra e non si e’ mai capito se avevano rapporti diretti oppure sono stati troppo forti e coperti. Oggi Iuliano naviga sempre sulla stessa onda. Si vocifera che gli intrecci e gli accordi con Nicola Esposito, sindaco di Lusciano, partono da lontano , da quando faceva parte della giunta Fattore, quando a 24 ore da una decadenza, approvarono in un colpo solo la costruzione di 200 appartamenti. Si vocifera ancora che il Puc di Lusciano è stato fatto a macchia di Leopardo e le più grosse permute con i politici e familiari dei politici le ha fatte tutte Iuliano. Si dice ancora che tutto quello che arriva nell’ufficio tecnico di Lusciano, non viene nemmeno guardato, firmano tutto e basta. Questo è l’antipasto, da oggi ci occuperemo di Aversa e di Lusciano, un paese molto interessante e ricco di intrecci.

YouTube
Pinterest
Instagram