Sant’Arpino (CE), raid vandalico al Campo sportivo “Ludi Atellani”

Nella notte il campo sportivo “Ludi Atellani” di Sant’Arpino (CE) è stato oggetto di un raid vandalico. E’ accaduto infatti che qualcuno si è introdotto nel complesso di Via Baraccone tagliando i fili elettrici, asportando porte, attrezzature sportive, tv, aspirapolvere, chiusini e tanto altro materiale.

“Chi compie azioni del genere, oltre a violare il codice penale italiano – hanno evidenziato da Palazzo Ducale – non ama Sant’Arpino. Non rispetta i cittadini, non vuole bene al territorio ma soprattutto crea problemi ai tanti giovani che praticano sport, ai bambini che vivono per la partita della domenica. Siamo al lavoro per quantificare i danni e trovare una soluzione celere per ripristinare lo stato dei luoghi”.

A proposito dell’atto vandalico è intervenuto anche Aniello Di Santillo, coordinatore cittadino di Volt: “Fa male leggere di attacchi vandalici nella nostra città, soprattutto se concernenti fiori all’occhiello del nostro territorio come il centro Ludi Atellani. Non possiamo passarci sopra, dobbiamo intervenire senza perdere neppure un minuto. Sono tre le proposte avanzate per limitare il numero di atti vandalici sul territorio santarpinese. Innanzitutto, si chiede l’installazione di nuove videocamere di autosorveglianza nei luoghi maggiormente isolati dal centro della città. Si suggerisce, inoltre, l’istituzione di un daspo urbano in caso di atti vandalici eccessivamente gravi. L’Agro Atellano ha tutti i requisiti per diventare la casa della cultura campana. Le istituzioni ed i cittadini devono mobilitarsi in sinergia per risolvere le emergenze improrogabili”.

YouTube
Pinterest
Instagram