Santa Maria a Vico, al via il progetto di rigenerazione urbana: i dettagli

Sostenere progetti culturali e creativi di natura multidisciplinare per la riqualificazione degli spazi urbani e per sostenere un modello di sviluppo basato su processi collaborativi e di innovazione sociale. È questo l’importante l’obiettivo del bando “Creative living lab”, promosso dal Mibact attraverso la Direzione Generale Creatività Contemporanea e al quale ha aderito anche il Comune di Santa Maria a Vico, già protagonista di un precedente intervento di rigenerazione urbana che ha riguardato il borgo Maielli, ormai ribattezzato “Borgo degli Innamorati”.

Il progetto che il Comune di Santa Maria a Vico intende proporre, come soggetto proponente capofila, avvalendosi del supporto di altri soggetti attuatori, interesserà in particolare la Borgata Mandre. “Con questa nuova importante iniziativa – ha spiegato il sindaco, Andrea Pirozzi – intendiamo proseguire nella direzione di un percorso partecipato che possa determinare nuove condizioni di sviluppo e fare in modo che, chi ha emigrato negli ultimi venti anni, possa decidere di tornare. Vogliamo ricucire tutti i vuoti urbani, dal centro storico alle frazioni, che rappresentano sicuramente delle risorse strategiche per migliorare la fruizione del nostro amato territorio”. Possono presentare la propria candidatura: architetti, paesaggisti, designer, artisti operanti nel settore della rigenerazione urbana e fotografi che abbiano al proprio attivo almeno una mostra personale in spazi espositivi qualificati o la pubblicazione di propri lavori in riviste, siti web accreditati, cataloghi specializzati del settore, musicisti che abbiano realizzato o partecipato a produzioni musicali o audiovisive di rilievo; registi o film-maker che abbiano realizzato o partecipato a produzioni musicali o audiovisive di rilievo.

YouTube
Pinterest
Instagram