Operazione contro il clan Belforte, vari sequestri effettuati

In un comunicato stampa è stata evidenziata un’operazione di servizio congiunta tra la Divisione Anticrimine della Questura di Caserta ed il

Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Caserta che, in esecuzione di apposito decreto del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – Sezione Misure di Prevenzione – su proposta avanzata dal Sig. Questore di Caserta, hanno dato esecuzione al decreto di confisca di prevenzione nei confronti di Trombetta Roberto, nato a Casagiove il 18 settembre 1964, (allo stato detenuto), già di professione insegnante, ritenuto appartenente alla consorteria criminale attiva nell’area di Marcianise e zone limitrofe, denominata clan “Belforte” o “Mazzacane”. In particolare, nei confronti del Trombetta è stata disposta la confisca di un appartamento sito in Marcianise nonché il sequestro e la contestuale confisca per equivalente fino alla concorrenza della somma di € 115.200 e, contestualmente, la misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per la durata di anni 2 e mesi 6, in quanto ritenuto portatore di pericolosità sociale qualificata.

YouTube
Pinterest
Instagram