L’appello di Don Antonello: “No ai botti di Capodanno nel rispetto di chi ci ha lasciato”

Una richiesta importante, giunta da Padre Antonello Giannotti, direttore della Caritas Diocesana di Caserta e referente della Chiesa del Buon Pastore a Caserta. In vista del prossimo 31 dicembre infatti, invita tutti i cittadini casertani e non, di non sparare fuochi d’artificio per solidarietà ai malati e per rispetto ai tanti lutti che il territorio, e tutta l’Italia, ha sofferto e sta soffrendo a causa del Coronavirus.

Un appello raccolto anche dalle istituzioni e dai rappresentanti politici, non solo in segno di rispetto ma anche di grande pericolo per le persone e gli animali domestici. Le chiare parole di Don Antonello puntano a smuovere anche le coscienze più restie a rinunciare ai botti di fine d’anno, una delle tradizioni più radicate in particolar modo in Campania.

YouTube
Pinterest
Instagram