Incontro a Caserta sul futuro della coltivazione del tabacco in Campania

Si è tenuto a Caserta un incontro sul futuro della coltivazione del tabacco in Campania, la prima regione produttrice in Italia. Nell’incontro di San Marco Evangelista hanno partecipato l’assessore all’agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputo, il presidente di Confagricoltura Campania, Fabrizio Marzano, ed il presidente di Italtab e responsabile nazionale di settore tabacco di Confagricoltura, Vincenzo Argo.

“Siamo di fronte a un settore che, nonostante la contrazione dei volumi prodotti negli ultimi anni, ha saputo mantenere la sua vitalità, facendo della sostenibilità, della qualità e dell’aggregazione i suoi punti di forza – ha detto il presidente di Confagricoltura Marzano – Per questo è necessario coniugare le esigenze di tutti i protagonisti di questo segmento agroindustriale”.

“La disponibilità nell’acquisto del tabacco da parte delle manifatture nazionali dovrebbe trasformarsi in impegno di acquisto pluriennale – ha aggiunto il presidente di Confagricoltura Campania – Per fare in modo che questo si concretizzi, è importante che le scelte politiche ripensino, o quanto meno riequilibrino, la fiscalità tra le diverse categorie del tabacco, per salvaguardare tutta la trasformazione tabacchicola, le entrate per lo Stato – 14 miliardi di euro di gettito – e i benefici generati dall’occupazione di tutta la filiera e dal relativo indotto.”

“Il sensibile incremento di investimento finanziario operato quest’anno dal nostro partner commerciale in Campania, riesce ad assicurare la vendita del nostro tabacco di qualità, garantendo la sopravvivenza di una filiera che conta 250 imprese e 6000 addetti alla produzione di tabacco – ha sottolineato Argo, presidente di Italtab e responsabile di settore nazionale per Confagricoltura – Tuttavia, riteniamo che serva una strategia pluriennale che garantisca la sostenibilità e la redditività dell’intero settore nel lungo periodo. Ringraziamo l’Assessore all’agricoltura Caputo per questa visita e per la vicinanza dimostrata. A lui, così come al Governo Nazionale, chiediamo un’azione congiunta che possa dare una risposta concreta rispetto alle esigenze espresse dalle diverse manifatture internazionali che operano in Italia sul tema dell’equità fiscale e alle aspettative di stabilità di un intero comparto, da raggiungere in primis attraverso la sottoscrizione degli accordi pluriennali per l’acquisto del tabacco tra Ministero per le Politiche agricole e manifatture nazionali.”

YouTube
Pinterest
Instagram