Calvi Risorta, la Forestale sequestra un’area di smaltimento rifiuti speciali

I Militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Calvi Risorta, attivati dalla Centrale Operativa 112 della Compagnia di Capua, a seguito di segnalazione pervenuta da una pattuglia “Terra dei Fuochi” dell’Esercito Italiano, hanno effettuato una verifica presso un cantiere sito sulla S.S. 7 Appia, in loc. Demiano di Calvi, sempre in comune di Calvi Risorta.

I predetti Carabinieri Forestale intervenuti sul posto hanno rinvenuto sul piazzale del cantiere diversi cumuli di materiale inerte ed altro materiale della stessa tipologia già stesi e livellati su una vasta area. La superficie interessata da tale attività di riporto di materiali vari è risultata avere un’estensione di circa 8000 metri quadri.

I materiali ivi rinvenuti, utilizzati per costituire il predetto riporto, hanno immediatamente presentato, ad una disamina visiva, una morfologia troppo grossolana rispetto al regolare “aggregato riciclato” ordinariamente utilizzato per la formazione di sottofondi, nonché tra i materiali sono stati rinvenuti elementi estranei quali: asfalto, corrugati in plastica, porzioni presumibilmente costituiti da cemento-amianto, pezzi di guaina di copertura e flaconi di farmaci.

I predetti Carabinieri Forestale per tali motivi richiedevano l’intervento dell’ARPAC di Caserta, i cui tecnici sopraggiungevano immediatamente, i quali caratterizzavano gli stessi come rifiuti speciali provenienti da demolizioni non trattati, per un volume complessivo stimato in circa 2000 mc. I predetti militari hanno quindi sottoposto a sequestro giudiziario l’intera area per illecito smaltimento di rifiuti speciali deferendo in stato di libertà sia il proprietario dell’area che la ditta che stava effettuando i lavori 

YouTube
Pinterest
Instagram