Sequestrata un’azienda zootecnica bufalina a Grazzanise

La Stazione Carabineri Forestale di Castel Volturno (CE) insieme all’Ufficio Locale Marittimo Guardia Costiera di Castel Volturno (CE), coadiuvati dal personale dell’A.S.L. Veterinaria di Caserta e dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici (NA), hanno effettuato una verifica

congiunta presso un allevamento bufalino sito nel comune di Grazzanise (CE).

Durante il controllo si è accertata la presenza di una concimaia abusiva di circa 550 mq, presenza di liquami nei canali perimetrali all’azienda e cumuli di rifiuti; l’azienda in questione – fanno sapere le forze dell’ordine con apposito comunicato – era anche priva di varia documentazione obbligatoria: comunicazione al Comune di spandimento liquami zootecnici; regime di comunicazione al Comune; individuazione/indicazione della zona interessata dallo spandimento degli effluenti zootecnici; piano di utilizzazione agronomica; registri delle utilizzazioni agronomiche; titoli di godimento dei terreni interessati dalle utilizzazioni agronomiche.

I militari, riscontrate tutte le predette irregolarità, hanno dunque provveduto al sequestro giudiziario dell’intero complesso aziendale con interdizione al conferimento del latte. Titolare e gestore sono stati denunciati in stato di libertà per i reati di di inquinamento ambientale e gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, utilizzazione agronomica di effluenti di allevamento al di fuori dei casi previsti dalla normativa vigente e per esecuzione di interventi di trasformazione urbanistico-edilizia in assenza di permesso di costruire.

YouTube
Pinterest
Instagram