La Paganese si aggiudica con tante polemiche il derby contro la Casertana, sancendo così il primo ko interno dei falchetti nella corrente stagione. I rossoblù avevano iniziato la gara con il piglio giusto, passando in vantaggio con Starita all’11’. Poi, il crollo psicologico, con la Paganese che trascinata da un ottimo Diop, ha conquistato sempre più campo ribaltando il risultato prima dell’intervallo. L’espulsione di Santoro ha infatti complicato le cose alla Casertana, orfana anche di miter Ginestra, allontanato dal direttore di gara.

I falchetti nella ripresa hanno tentato la timida reazione con tanti cambi ed un forcing ottenendo però scarsi risultati, fino al tris di Alberti a tempo ormai scaduto. Tante polemiche per il rosso a Santoro, per il rigore concesso alla Paganese e per un penalty invece non fischiato proprio ai rossoblù. Per la Casertana tanto rammarico ed un doveroso mea culpa per il primo stop casalingo, figlio di un atteggiamento in campo che non è piaciuto a mister Ginestra. Sorridente invece la Paganese che interrompe un digiuno di vittorie che durava da un mese e mezzo e smuove la bassa classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *