Archivio per Categoria Ambiente e Sanità

Didirettore casertaprimapagina

Maltempo, dalle 22 scatta una nuova allerta “gialla”: bollettino della Protezione Civile della Regione Campania

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per vento forte, mare agitato e temporali a partire dalle 22 di oggi e fino alle 22 di domani sull’intero territorio regionale. La criticità idrogeologica è gialla, di tipo localizzato. Si prevedono “venti forti di scirocco con raffiche forti o molto forti. Mare da agitato a molto agitato soprattutto al largo e lungo le coste esposte. Precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o isolato temporale, puntualmente di moderata intensità”. La Protezione Civile segnala la necessità di monitorare le strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso che potrebbero determinare problemi e danni, ad esempio, al verde pubblico, ai pali della luce, alla cartellonistica stradale.

Diredazione2 casertaprimapagina

Santa Maria a Vico, pronto il Piano di Protezione civile

Al via il nuovo Piano comunale di Protezione civile. Sabato sera, nel convento dei Missionari Oblati, il sindaco di Santa Maria a Vico Andrea Pirozzi e il consigliere Anna Cioffi, delegato alla Protezione civile, ne hanno illustrato i punti cardine sottolineando  che nei prossimi giorni il piano verrà divulgato anche nelle scuole. “Questo è un momento importante – ha detto il primo cittadino – perché l’importanza della Protezione civile va oltre anche le grandi opere. Da stasera cominciamo a divulgare questo piano. Il mio obiettivo è trasmetterlo ai ragazzi delle scuole, senza che resti nei cassetti. Il nostro comune è a rischio idrogeologico, ma nonostante le condizioni meteo delle ul.time settimane, fortunatamente non abbiamo rilevato danni. Questo perché ogni anno stanziamo fondi in bilancio. Siamo orgogliosi dei nostri volontari che agiscono gratuitamente in maniere eccellente”.santa maria a vico

Diredazione2 casertaprimapagina

Parco del Matese, indicazioni dall’autostrada: l’iniziativa di Girfatti

Promuovere le aree interne del territorio del Matese, come già avviene nel Cilento, con indicazioni stradali esaustive nei pressi dell’uscita A1 che serve l’area, ovvero lo svincolo di Caianello. L’obiettivo è far conoscere le zone interne del matesino, insieme alle sue tradizioni oltre che i suoi suggestivi borghi e paesaggi. Con una nota inviata ad Autostrade per l’Italia, il presidente del Parco Regionale del Matese Vincenzo Girfatti ha dato seguito a quanto annunciato pubblicamente il 7 novembre, presso la sede dell’ente  di via Figulantina a San Potito Sannitico sulla necessità di promuovere le aree interne del territorio con indicazioparco del mateseni stradali sia in direziolne di entrata che di uscita presso il casello autostradale di Caianello sulla A1 il Parco del Matese.

Diredazione2 casertaprimapagina

Caserta, riparte la potatura degli alberi

Riparte il piano di potatura degli alberi. Gli interventi di manutenzione del verde pubblico a Caserta sono ripartiti martedì e puntano alla messa in sicurezza del patrimonio arboreo casertano. Potature che andranno avanti fino a febbraio e che interesseranno, nel complesso, 1.500 alberi per i quali vi sarà un’azione di sfoltimento della chioma, teso ad alleggerire il peso e a evitare contrapposizioni con i rami degli alberi vicini. Sarebbe stato proprio il peso del leccio della villa comunale a provocarne la caduta l’altra notte. E oltre ai crolli, gli alberi non potati, sono un rischio anche perché oscurano le luci della pubblica illuminazione. Al momento, le potature stanno interessando via Rossini e via don Gangi nella frazione di parco Cerasola ma anche via Cappuccini e la zona del cimitero. Da giovedì poi nel quartiere Acquaviva con un’attenzione particolare agli alberi di Giuda e ai ligustri.potatura

Diredazione2 casertaprimapagina

Castel Volturno: scogliera abbandonata, il grido d’allarme dell’associazione di Bagnara

bagnaraL’associazione ‘Bagnara che vive’ di Castel Volturno lancia un grido di allarme, l’ennesimo, sulla questione della scogliera a Bagnara e lo fa scrivendo a tutte le autorità interessate (Regione campania, l’Autorità di bacino fiume Liri-Garigliano e Volturno ed il comune di Castel Volturno) chiedendo l’immediata convocazione di una riunione nella quale conoscere lo stato di avanzamento delle attività, rimuovere eventuali ostacoli e porre in essere tutte le azioni necessarie a consentire l’avvio dei lavori nel più breve tempo possibile.
“Non c’e’ piu’ tempo – dice il presidente dell’associazione Aldo Di Resta – troppi anni sono passati in questa situazione di emergenza, troppa gente perbene abbiamo visto andare via per le case abbattute, i lidi abbandonati, la spiaggia che in alcuni punti non c’è quasi più. Abbiamo dovuto subire molto, forse anche troppo; come troppi sono stati i silenzi di alcune autorità su questo problema, risultato: a forza di svalutare questa piccola, ma potenzialmente enorme località corriamo il rischio di farla diventare una palla al piede e non un valore aggiunto. La località Bagnara di Castel Volturno (periferia nord del comune caratterizzata da circa quattro chilometri di costa) è da un ventennio afflitta da gravi fenomeni erosivi che hanno interessato in modo drammatico più di un chilometro di spiaggia, che va dallo scolmatoio lago piatto verso nord. in tale tratto si è verificato ed è tuttora in corso un progressivo ed inarrestabile arretramento della linea di riva (diverse centinaia di metri) per cui sono scomparse, oltre a gran parte della spiaggia, anche la quasi totalità delle strutture presenti su di essa”.

Diredazione2 casertaprimapagina

Plastic Free: il pugno duro del sindaco di Caserta Marino

L’ordinanza del sindaco Carlo Marino parla chiaro: d’ora in poi non sarà più possibile vendere, acquistare, distribuire, esporre e quindi utilizzare piatti, bicchieri, cannucce, posate aste per i palloncini, bastoncini fioccati, mescolatori di bevande, sacchetti e qualsiasi altro materiale monouso in plastica o materiale non biodegradabile e non compostabile. Notevoli le sanzioni per chi non rispetterà il provvedimento. Si va da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro. Molto più salate le multe per chi commercializzerà con sacchi non conformi. In caso i trasgressori potrebbero dover sborsare da 2.500 a 25.000 euro. La sanzione potrebbe essere quadruplicata se la violazione riguarderà ingenti quantitativi di borse di plastica oppure nel caso di utilizzo di diciture false o altrPlastic-Freei mezzi elusivi.

Didirettore casertaprimapagina

Temperature in calo nel fine settimana e allerta meteo di colore “giallo” nel Casertano

Una nuova allerta meteo per la provincia di Caserta. Un peggioramento delle condizioni meteo è previsto per venerdì e sabato, non a caso la Protezione civile

della Regione Campania ha fatto sapere che la criticità è di livello “giallo”.

In particolare sono previsti forti temporali tra venerdì e sabato che potrebbero causare nuovi allagamenti dopo quelli che si sono già verificati negli ultimi cinque giorni. Ci sarà inoltre anche un altro netto calo delle temperature: le minime, in alcune zone della provincia di Caserta, scenderanno sotto i dieci gradi.

L’allerta della Protezione civile entrerà in vigore dalle 9 di venerdì mattina alla stessa ora di sabato.

Diredazione2 casertaprimapagina

San Felice a Cancello, la vasca di decantazione diventa discarica a cielo aperto

I residenti della zona avevano allertato più di una volta dello stato d’incuria della vasca di decantazione di piazza Cave. E’ all’ordine del giorno, infatti, lo sversamento dei rifiuti in quell’alveo. Dovrebbe esserci una manutenzione della vasca annuale, ma ciò non avviene. Sembra però che il primo cittadino di San Felice a Cancello Giovanni Ferrara stia lavorando ad una soluzione per questo sito, per evitare che si verifichino danni sulla popolazione visto anche il maltempo di questi giorni. san felice a cancello

Didirettore casertaprimapagina

Patto per la Terra dei Fuochi, sequestrato a Santa Maria Capua Vetere un veicolo che trasportava materiale ferroso

Dopo la sottoscrizione del Patto per la Terra dei Fuochi, il comando di polizia municipale di Santa Maria Capua Vetere si conferma in prima linea nella prevenzione e nella lotta al fenomeno dell’abbandono e dei roghi di rifiuti.

Nell’ambito di un’operazione di controllo del territorio, la polizia municipale, agli ordini del dirigente Giuseppe Aulicino, ha intercettato e sequestrato un veicolo che trasportava materiale ferroso; il veicolo, proveniente da San Prisco, si trovava nel comparto C1 Nord.

Sempre nella giornata di ieri, durante dei controlli, le pattuglie, coordinate dal tenente Salvatore Borrozzino, hanno recuperato inoltre tre veicoli in stato di abbandono, sui quali stanno indagando le autorità competenti.

L’azione della Polizia Municipale è stata coordinata con l’Esercito e con la struttura centrale facente riferimento al prefetto Gerlando Iorio.

Diredazione2 casertaprimapagina

De Amicis: chiuse sei aule e i servizi igienici

Sono sei le aule che resteranno chiuse, così pure i servizi igienici delle bimbe della scuola materna al piano terra, al primo piano e al primo piano lato nord ovest. Questo è quanto è stato disposto dal Comune di Caserta per la scuola De Amicis dopo le proteste dei genitori dei piccoli studenti. I genitori infatti sono andati a Palazzo Castropignano chiedendo provvedimenti in merito alla sicurezza della scuola di corso Giannone, fortemente provata dal maltempo.
de amicisDiverse le infiltrazioni d’acqua che hanno causato la caduta dell’intonaco all’interno delle aule rendendole praticamente inagibili. Dei sei locali ora chiusi, ben quattro erano utilizzati per le attività didattiche. Ora si dovrà procedere con la messa in sicurezza. Nel frattempo i bambini svolgeranno le loro lezioni in altre aule dell’istituto, utilizzate in questo periodo di emergenza. Per i bagni, invece, è sorta la problematica: ora quelli a disposizione del plesso sono insufficienti e per questo la preside Tania Sassi ieri mattina ha chiesto al Comune l’istallazione di bagni chimici all’interno dell’edificio, che sono arrivati nel pomeriggio.