Archivio degli autori redazione2 casertaprimapagina

Diredazione2 casertaprimapagina

Diocesi di Aversa, tutto pronto per la Settimana della Vita

La diocesi di Aversa riprende l’intenso dialogo con l’umanità, “in un tempo di notevoli cambiamenti degli orizzonti di valore e di giudizio circa la realtà personale e sociale del mondo”. L’occasione è data dalla celebrazione della 41ª Giornata Nazionale per la Vita, che quest’anno la Cei ha voluto centrare sul tema “È vita, è futuro”. Lunedì 4 e mercoledì 6, al Teatro Metropolitan di Aversa, i protagonisti saranno gli studenti della nostra diocesi per due incontri-testimonianza. Momento centrale della settimana dal punto di vista pastorale sarà il Convegno Diocesano “La vita umana offre alla Chiesa le parole giuste per dire il Vangelo”, che si terrà martedì 5 febbraio alle 18,00 nella Chiesa Cattedrale. Doppio appuntamento invece per giovedì 7 e venerdì 8 alle ore 21,00 presso la Parrocchia S. Massimiliano M. Kolbe di Giugliano, i giovani della diocesi incontrano don Tony Drazza dell’Azione Cattolica. Un importante momento di approfondimento si terrà sabato 9 alle 18,00, al Salone della “Casa dei Figli” (Caritas diocesana), con la tavola rotonda “L’abbraccio alla vita fragile” organizzato in collaborazione con i medici cattolici. A chiudere l’intensa settimana, la celebrazione della XXVII Giornata Mondiale del Malato, “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”, di lunedì 11 febbraio alle ore 18,00 in Cattedrale.

Diredazione2 casertaprimapagina

A Caserta sbarca il “Festival dei giovani talenti”

Entro la fine del 2019 si svolgerà a Caserta il Festival dei giovani talenti casertani. Lo ha deciso la giunta comunale nel corso della sua ultima riunione su proposta dell’assessora alle Politiche Giovanili Mirella Corvino. “Il nostro proposito – spiega l’assessore – è quello di far emergere, promuovere e valorizzare i giovani talenti che già si distinguono nei più vari ambiti dell’arte e della scienza. Ad essi questa iniziativa fornirà opportunità per realizzare idee e progetti”. Al Festival potranno partecipare cittadini casertani tra i 16 e i 29 anni, studenti o semplicemente studiosi e appassionati delle diverse discipline che saranno definite da un bando di prossima pubblicazione. Tutti i giovani talenti concorrenti saranno selezionati da una commissione di esperti e potranno poi partecipare all’iniziativa pubblica. “Sarà – conclude l’assessore – una rassegna che diventerà la vetrina di competenze, conoscenze, abilità e saperi di tutto il nostro territorio. Un contenitore pubblico ed ufficiale di tanti sogni nel cassetto e che garantirà la possibilità di realizzarli. Auspico che al Festival assicurino interesse ed attenzione quanti, nel mondo delle imprese e delle professioni, possano contribuire a realizzare il pieno e completo successo dell’iniziativa”.

Diredazione2 casertaprimapagina

Maxi operazione della Guardia di Finanza di Caserta, sequestrati 29 immobili

In data odierna la Guardia di Finanza di Caserta, su delega della Procura della Repubblica di Macerata, ha ultimato l’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo per un valore complessivo di circa 1,3 milioni di euro avente ad oggetto 29 beni immobili già di proprietà della MA.COS. Campania S.r.l., società di costruzioni con sede legale in Civitanova Marche e dichiarata fallita nel 2016, distratti fraudolentemente dal patrimonio societario ad opera di due soggetti di Recale (CE), O. D. di anni 80 e M. A. di anni 56, madre e figlio, rispettivamente rappresentante legale ed amministratore di fatto della società fallita.

Il sequestro preventivo è stato emesso dal G.I.P. del Tribunale di Macerata su richiesta della locale Procura della Repubblica, che ha proposto la misura cautelare reale in esito agli approfondimenti investigativi svolti nell’ambito del fallimento della citata società. Gli accertamenti esperiti, infatti, consentivano di accertare che, nel corso del 2015, quando la società versava già in una situazione di irreversibile decozione, erano state disposte plurime, rilevanti e anomale vendite immobiliari stipulate a distanza ravvicinata ed a prezzi incongrui, in favore di persone acquirenti per lo più stretti congiunti o comunque vicine agli amministratori. Al riguardo non era stato neanche possibile riscontrare l’effettivo versamento delle somme indicate nei rogiti da parte dei soggetti acquirenti, atteso che la documentazione contabile della società non veniva più rinvenuta.

La Procura di Macerata ha quindi proceduto nei confronti degli odierni indagati ritenendoli responsabili del delitto di bancarotta fraudolenta patrimoniale, oltre che documentale. Per i motivi sopra esposti, i Finanzieri della Compagnia di Caserta hanno proceduto al sequestrato di 29 unità immobiliari, tra appartamenti, box auto, cantine e posti auto, tutti ubicati nel Comune di Recale (CE). Il provvedimento cautelare eseguito dalle Fiamme Gialle rappresenta un chiaro monito a quegli imprenditori che prolungano artificiosamente la vita delle loro imprese, già decotte, al solo fine di svuotarle del patrimonio residuo prima di abbandonarle alla loro sorte giudiziaria, con pregiudizio dei fornitori e degli altri creditori, molto spesso anche dell’Erario, che non riescono più a soddisfarsi, neanche parzialmente.

Diredazione2 casertaprimapagina

Sarà domenica la terza edizione della Gara Podistica Casollese, ampliato il percorso e triplicato il numero dei partecipanti

Caserta- Manca solo il segnale del via per la partenza della terza edizione della Gara Podistica Casollese, organizzata e promossa da Casertazione, che si terrà domenica 3 febbraio, con i preliminari e la partenza fissati tra le ore 8.30 e le ore 9.00 in largo Tescione a Casolla.

“Questa edizione – spiega Francesco Guida – vede quasi triplicato il numero dei partecipanti e ampliato il percorso, sempre con il proposito e l’obiettivo di una sana giornata che i partecipanti potranno trascorrere percorrendo le strade dei vari borghi dei nostri Colli, avendo così l’opportunità di conoscere le bellezze naturali che la nostra fascia pedemontana custodisce. Ringraziamo quanti, a vario titolo, hanno assicurato anche quest’anno disponibilità ed energie per garantire la piena riuscita della manifestazione”.

Diredazione2 casertaprimapagina

Lo Spartacus Rugby si è fermato a Battipaglia. Una sconfitta tra una meta annullata, sette assenti e poche occasioni d’attacco

Lo Spartacus Rugby Social Club non riesce nell’impresa di fare punti a Battipaglia. La capolista si impone al termine di una partita dura per 12-0 (2 mete a 0), ma gli ospiti casertani non hanno demeritato, concedendo le marcature con altrettanti errori, mentre i ‘neri’ battipagliesi si sono difesi molto bene.

A pesare per lo Spartacus sono state prima di tutto le assenze con ben 7 defezioni, ma anche le mancate occasioni in fase di attacco e qualche decisione arbitrale non proprio favorevole in momenti chiave dell’incontro. Insomma, una sconfitta che non ha tolto nulla alla stagione fin qui disputata dai gladiatori ribelli, ma con la consapevolezza di aver fatto un paio di errori in più degli avversari (che hanno giocato una buonissima partita).

Il primo tempo è stato sostanzialmente equilibrato con le squadre che si sono difese bene. Alla mezz’ora la prima meta battipagliese con Ricca e trasformazione di Maglio. Grave ingenuità dello Spartacus che prima fa guadagnare 10 metri in più su una punizione e poi non riesce a raggrupparsi per la maul derivante dalla touche. Nella ripresa subito a segno il Battipaglia (meta non trasformata) su una leggerezza difensiva (12-0). La frittata è fatta, ma si tenta di reagire. L’arbitro Cerino non concede una meta a Sardo, tra le proteste degli ospiti (ovale alto), poi Delle Femine si fa male sbattendo la testa dopo un placcaggio e resta per un attimo privo di sensi. Attimi di paura, ma tutto ritorna nella normalità e Paolisso sostituisce l’estremo sammaritano. Musone al 65’ viene ammonito, ma lo Spartacus tiene bene le fasi d’attacco dei locali ed anzi ci tenta fino alla fine con Badjie che non riesce a schiacciare in meta in maniera corretta nel recupero e quindi arriva il fischio finale.

La squadra di stanza a San Nicola la Strada resta a 25 punti (con 4 di penalizzazione), mentre il Rugby Club Battipaglia sale a 34. “Resta qualche rimpianto – commenta coach Paolisso a fine gara – per i nostri due madornali errori che hanno consentito al Battipaglia di fare le due mete. Qui sta la differenza tra la nostra gara e la loro. I locali hanno sbagliato quasi nulla e sono stati incitati da un tifo incessante, oserei dire calcistico. Non abbiamo capito, però, alcune decisioni arbitrali come la meta di Sardo non concessa – almeno da bordo campo – e una punizione contro fischiata a noi quando i nostri avversari non avevano rispettato la distanza di 10 metri. Da un arbitro preparato e di spessore come Cerino non me lo sarei aspettato, ma lo sport è questo. Nel complesso, però abbiamo giocato il 70% della partita in attacco e non abbiamo concesso molto oltre alle due mete. Questa sconfitta non ci ridimensiona, anzi ci dà la forza per migliorarci ancora di più. Dopo la pausa di due settimane ci saranno gli Hammers Campobasso in trasferta e per noi sarà importante fare bene”, conclude Paolisso.

Diredazione2 casertaprimapagina

Nel centro di Sant’Agostino, la commemorazione del Comune di Caserta per la Giornata della Memoria

E’ indispensabile essere sempre attenti e vigili contro gli odi e le discriminazioni, da rifiutare in ogni loro forma. La Memoria ci aiuti a mantenere una tensione interiore per custodire lo sdegno che ci ha tramandato la Storia, per guardare con questa sensibilità al presente e al futuro”  queste le dichiarazioni del sindaco Carlo Marino in occasione della Giornata della Memoria, che celebra ogni anno  il 27 gennaio 1945.

Il Comune di Caserta commemorerà l’anniversario dell’apertura dei cancelli di Auschwitz questo lunedì 28 gennaio, nel Centro di Sant’Agostino dove, a partire dalle ore 10.00, con un’iniziativa promossa dall’assessora alla Pubblica Istruzione Mirella Corvino, si discuterà sulle premesse della Shoah e sulle politiche di difesa della razza in Germania e in Italia.

“Faccio mie – aggiunge inoltre il sindaco Marino – alcune parole di Papa Francesco. Aiutiamoci a vicenda a far fermentare una cultura della responsabilità, della memoria e della prossimità, e a stabilire un’alleanza contro l’indifferenza, contro ogni indifferenza. È urgente educare le giovani generazioni a coinvolgersi attivamente nella lotta contro gli odi e le discriminazioni, ma anche nel superare le contrapposizioni del passato e a non stancarsi mai di cercare l’altro. Infatti, per preparare un futuro veramente umano non è sufficiente respingere il male, ma serve costruire insieme il bene”

Diredazione2 casertaprimapagina

Raccolta dei rifiuti a Caserta, il Sindaco Marino: “Il Comune è pronto a pagare la ditta”

Caserta- Sembra esserci finalmente una svolta all’empasse della raccolta dei rifiuti a Caserta. L’Amministrazione comunale di Caserta, infatti, rende noto di aver appreso che l’attuale rallentamento della raccolta dei rifiuti in città, dovuto allo svolgimento di assemblee sindacali del personale della ditta incaricata, continuerà anche nei primi giorni della prossima settimana.

In merito a quanto accaduto il sindaco Carlo Marino precisa: “L’Amministrazione è pronta a pagare la ditta incaricata avendo a cuore la situazione dei suoi dipendenti e vuole esser certa che gli importi saranno destinati a tale scopo piuttosto che a sanare il piano debitorio dell’azienda”.

Nell’occasione l’Amministrazione comunale ribadisce a tutti l’invito ad astenersi per quanto possibile dal trattenere in strada i contenitori della raccolta differenziata, per evitare in tal modo che essi divengano luogo di abbandono illecito di rifiuti indifferenziati.

Si rammenta, altresì, che all’abbandono illecito di rifiuti indifferenziati consegue l’irrogazione di sanzioni pecuniarie e, nel caso, di sanzioni penali.

Diredazione2 casertaprimapagina

“Stati generali del Matese” la sfida della conservazione e promozione del territorio

San Salvatore Telesino –  venerdì scorso, 25 gennaio, presso l’Abbazia benedettina di San Salvatore Telesino, si è tenuto un incontro per cominciare a guardare al Parco Nazionale del Matese e delle opportunità per le comunità locali.

L’evento “Stati generali del Matese”, patrocinato oltre che dal Comune di San Salvatore Telesino anche da Legambiente e da Federparchi ha visto l’intervento di molte istituzioni del territorio beneventano accolte dal primo cittadino Massimo L. Romano e da Grazia Fasano, responsabile di Legambiente nella Valle Telesina.

Il presidente del Parco Regionale del Matese Vincenzo Girfatti ha innanzitutto ringraziato per l’invito rendendosi disponibile ad altri incontri conoscitivi invitando, al contempo, i sindaci presenti a promuovere tali eventi di propria iniziativa, cercando, così, di rendere più partecipe la cittadinanza. Si è soffermato, poi, anche sugli aspetti sociali e d’impattoeconomico, che l’alta presenza di associazioni giovanili, possono far ricadere sull’intero territorio. Sia sotto l’aspetto agricolo che turistico. “La vera sfida – ha più volte ribadito Girfatti – è cercare di far muovere di pari passo la conservazione e la promozione del territorio”.

Diredazione2 casertaprimapagina

Scontro tra una moto e una macchina a Casagiove, ferito un uomo di 60 anni

Casagiove- Scontro tra una moto e una macchina questa mattina a via Luigi Lorenzetti, a Casagiove. Il centauro, di 60 anni, alla guida dell’Honda Transalp , coinvolta nell’incidente, in seguito alla collisione con una Volkswagen Passat grigia è volato dal suo mezzo cadendo rovinosamente sul manto stradale. Gli uomini del 118 sono intervenuti soccorrendo l’uomo e trasportandolo all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta.

 

Diredazione2 casertaprimapagina

Marcianise, furto in una villetta in pieno giorno

Marcianise- Ennesimo furto al parco Comer in via Santella a Marcianise. Questa volta è stata svaligiata in pieno giorno la villa di un’avvocatessa e un fotografo. I malviventi, approfittando dell’assenza dei proprietari, hanno fatto irruzione entrando dalla cantina e prendendo poi oro e soldi. I carabinieri sono intervenuti sul luogo del furto per gli accertamenti del caso mentre nel parco,per prevenire altri furti, sono state installate delle telecamere.