Archivio degli autori redazione2 casertaprimapagina

Diredazione2 casertaprimapagina

Caserta, furto nella notte nell’ Ufficio Anagrafe

Furto nella notte presso gli uffici dell’anagrafe del Comune di Caserta. Un gruppo di malviventi , infatti, approfittando del favore delle tenebre si sono introdotti negli uffici comunali rubando del materiale usato per le carte d’identità elettroniche. Probabilmente il materiale servirà per la creazione di documenti d’identità falsi.

Diredazione2 casertaprimapagina

Caserta, lunedì un convegno alla biblioteca comunale G. Tescione sulla Giornata della Memoria per non dimenticare

Lunedì 28 nella biblioteca comunale G. Tescione, all’interno della Sala Conferenze del Complesso di Sant’Agostino si terrà il convegno Le premesse della Shoah: le politiche di difesa della razza in Germaia e in Italia. Protagonisti dell’evento saranno il comune di Caserta, il Centro Studi Francesco Daniele, l’Istituto Campano per la Storia della Resistenza, l’Università Orientale di Napoli, il giornalista e coordinatore del dibattito Franco Tontoli, il pubblicista Carlo De Michele, l’associazione Le Ali della Mente, gli alunni della scuola primaria De Amicis di Caserta e la testimone diretta di Mariastella Eisenberg. Tutti insieme, nel corso del convegno, ripercorreranno gli eventi e le cause che hanno portato allo sterminio degli ebrei.

I temi degli interventi durante il convegno saranno i seguenti:

Il Presidente del Centro StuIl docente di Filosofia e Storia Francesco Soverina affronterà il problema del Razzismo e antisemitismo fascista: l’incubo del meticciato, ossia come il Fascismo abbia seguito l’iter iniziato da Hitler nello sterminio.

Il pubblicista Carlo De Michele tratterà i prodromi della Shoah, i prodromi dell’indifferenza, mostrando come buona parte dei cittadini abbia avallato i piani del regime nazista e fascista nei riguardi degli Ebrei.

Mariastella Eisenberg ripercorrerà i tragici ricordi della sua vita legati agli delle persecuzioni ed alcuni suoi brani verranno letti dagli attori delle Ali della Mente.

Francesco Daniele Felicio Corvese, da sempre interessato con le sue pubblicazioni al tema della Resistenza ed ai problemi storico-politici del Mezzogiorno, terrà una relazione dal titolo La “difesa della razza” nazista e lo stragismo eugenetico.

Gli alunni della scuola primaria De Amicis, invece, intoneranno il canto ebraico Gam Gam.

 

Diredazione2 casertaprimapagina

Le stanze della memoria, il comune di Caiazzo a Palazzo Mazziotti allestisce una mostra fotografica in occasione della giornata della memoria

Caiazzo – Il Comune di Caiazzo, d’intesa con l’Associazione Storica del Caiatino, Associazione Fotografica “E. Puorto”, la Pro Loco “Nino Marcuccio”, l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci sezione di Caiazzo, in occasione della giornata della memoria, ha allestito nel Palazzo Mazziotti la mostra “Le stanze della memoria”. Stanze che in tre sezioni differenti ripercorrono il bombardamento avvenuto nella Città caiatina il 27 gennaio 1944, l’Eccidio di Monte Carmignano e raccontano tramite lettere e documentazione d’archivio l’esperienza di un internato militare.

La mostra “le stanze della memoria” sarà inaugurata sabato 26 gennaio 2019, con inizio alle ore 17:00 presso palazzo Mazziotti.

La Mostra fotografica è aperta nei giorni lunedì e mercoledì dalle ore 16.30 alle ore 18.00 e nei fine settimana (il sabato dalle ore 17.00 alle ore 20.00, la domenica dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 20.00) o su prenotazione contattando i seguenti numero telefonici: 0823/615728 (Comune di Caiazzo Ufficio Cultura) e 0823/862761 (Pro Loco) e rimarrà allestita fino al 16 febbraio  2019.

Il Sindaco Stefano Giaquinto invita tutte le Scuole presenti sul territorio ad organizzare delle uscite didattiche (data ed orari da concordare chiamando ai numeri sopra citati) coinvolgendo i ragazzi a partire dalle classi quinte della Scuola Primaria. Gli alunni saranno accolti ed avranno modo di interagire con domande e riflessioni dal professore Antonio Russo (per la Scuola Primaria) dal professore Aldo Cervo (per la Scuola Secondaria di primo grado) e dal professore Ortensio Marcucci (per la Scuola Secondaria di secondo grado).

Diredazione2 casertaprimapagina

San Prisco, macchina in fiamme sulla Nazionale

San Prisco- Fiamme sulla Nazionale, nella serata di ieri, infatti, una macchina ha preso fuoco nei pressi del negozio Ottimo maxistore. Fortunatamente non c’è stato alcun pericolo per il guidatore anche se le fiamme hanno quasi distrutto la macchina. I vigili del fuoco sono subito intervenuti spegnendo le fiamme e mettendo in sicurezza la zona. Ancora da chiarire la dinamica dell’incendio.

Diredazione2 casertaprimapagina

Caserta, rinviata la ZTL a Corso Giannone

A causa di alcuni minimi problemi di elettrificazione relativi all’impianto dei sistemi di controllo ai varchi, viene rinviato il via della zona a traffico limitato in corso Giannone, previsto per lunedì 28 gennaio da una recente ordinanza comunale.

In proposito, una delibera di giunta adottata nel corso della più recente riunione dell’esecutivo e in corso di pubblicazione, ha introdotto alcune modifiche ed integrazioni al disciplinare per la gestione delle zone a traffico limitato in città. Tra esse, l’ammissione gratuita a tutte le ztl cittadine per i veicoli ibridi. Ciò, in adesione alle linee guida di una mobilità sempre più sostenibile che, tra breve, vedrà l’installazione di 7 centraline per veicoli di tale tipo sul territorio comunale.

In particolare, in merito alla ztl in corso Giannone, l’aggiornato disciplinare prevederà una riduzione sensibile del costo dei pass per non residenti, commercianti, artigiani e professionisti; un’autorizzazione unica per i dipendenti dei plessi scolastici ubicati nell’area; semplificazioni per i clienti del parcheggio privato e della piscina.

A ciò si aggiunge la serie di agevolazioni e facilitazioni per chiunque sarà interessato all’accesso in corso Giannone durante l’orario in cui sarà vigente la zona a traffico limitato: il Piedibus assicurato da Caserta Città Viva dal lunedì al venerdì (fermate angolo corso Giannone /via Sant’Antonio e angolo via Pollio/via Alois con l’andata alle ore 8.10 e il ritorno alle ore 13,55 tranne il venerdì, in cui il ritorno è fissato per le ore 13.25); una intensificazione del trasporto pubblico nell’area, con l’aumento delle corse della Clp e con fermate il cui orario è in corso di definizione; il parcheggio gratuito nelle aree solitamente a pagamento nelle strisce blu a ridosso della ztl di corso Giannone gestite dalla Tmp per i genitori di alunni e studenti. Ciò, nell’orario immediatamente antecedente all’ingresso negli istituti scolastici (con modalità ancora in corso di definizione).

Diredazione2 casertaprimapagina

Processo don Michele Barone. La testimonianza choc dell’Ex adepta del prete di Casapesenna

Tribunale SMCV-  Minacce, falsi veggenti, una vita distrutta e amanti, è questo il quadro che emerge dalla Testimone ascoltata nella mattinata di ieri al tribunale di Santa Maria Capua Vetere durante l’udienza del processo che vede imputati don Michele Barone accusato di maltrattamenti e lesioni nei confronti di una ragazzina di 13 anni di Maddaloni e di violenza sessuale verso altre due vittime, il dirigente del commissariato di Maddaloni Luigi Schettino ed i genitori della bambina picchiata durante presunte pratiche esorcistiche.

La testimone dinnanzi al collegio presieduto dal giudice Maria Francica, ha raccontato di come si era avvicinò a Don Michele in seguito alla rottura con il suo fidanzato e del mancato conseguimento della laurea magistrale perchè il prete pretendeva una frequentazione assidua per il suo percorso spirituale.

L’ex adepta ha poi continuato la sua testimonianza parlando degli esorcismi. Esorcismi violenti dove il sacerdote continuava a percuotere “i posseduti” anche quando questi l’imploravano di fermarsi, ed Esorcismi ambigui in cui sulle ragazze ritenute possedute il sacerdote tracciava  una croce all’altezza dell’inguine. Atteggiamenti ambigui quelli di don Barone di cui lei teste stessa è stata vittima. La teste, infatti, nel corso della sua testimonianza ha raccontato di quando una volta, don Barone le avrebbe toccato il seno durante una confessione in cappellina e di come al suo tirarsi indietro il prete le avrebbe detto che la Madonna acconsentiva a simili pratiche.

La testimone, ha poi raccontato di come nell’autunno del 2016 avesse visualizzato per caso sul cellulare del prete un sms sospetto inviato da questo ad una donna. Donna a cui don Barone dichiarava tutto il suo amore. La ragazza nel parlare di questo strano episodio con altri fedeli scatenò la rabbia del prelato che la cacciò dalla sua comunità. Espulsione “legittimata” in seguito, come racconta la teste, anche dalle parole di un’altra posseduta che parlando con “voce da angelo e da diavolo” riferì pubblicamente quanto lei aveva raccontato a Don Michele durante le sue confessioni. Una “casualità” che ha portato la donna a pensare. e a raccontare poi ai giudici nella sua testimonianza durante l’udienza di ieri, che quanto accadeva sotto gli occhi dei fedeli fosse tutta una recita messa in scena da don Barone che suggeriva alle persone possedute cosa dire.

La teste ha poi parlato di quando esploso il caso con le Iene, lei si sia sentita in dovere di appoggiare la sorella maggiore della vittima nella sua denuncia: “E’ stata la più coraggiosa di noi”, ha detto ai giudici .

Il processo è stato poi rinviato a febbraio quando a testimoniare ci sarà Michele Barone, cugino e omonimo del prete, affiliato al clan dei Casalesi e oggi collaboratore di giustizia.

Diredazione2 casertaprimapagina

Caserta, sabato il centro cittadino sarà chiuso al traffico per una marcia e un Flash Mob dei ragazzi dei Salesiani

Caserta- Il Comune di Caserta, su richiesta del sacerdote e direttore della Casa Salesiana don Gino Martucci, ha previsto per sabato 26 gennaio la chiusura di alcune strade del centro cittadino per permettere ai ragazzi dell’Istituto Salesiano Sacro Cuore di Maria di organizzare un Flash Mob ed una marcia in onore di Don Bosco. Il Flash Mob sarà tenuto in mattinata dagli alunni della scuola salesiana per la Giornata della Memoria.

Nel pomeriggio, invece, la marcia a partirà alle ore 17:30 da Piazza Gramsci. La marcia rientra nell’ambito dei festeggiamenti per la giornata di San Giovanni Bosco del 31 gennaio, interverranno i giovani del Movimento Giovanile Salesiano (MGS) dagli oratori e dalle scuole di tutta la Campania e la Basilicata.

Il Comune, per consentire lo svolgimento delle manifestazioni in totale sicurezza, ha previsto la chiusura al traffico durante la mattinate di piazza Dante, via Mazzini, via Del Redentore, piazza Duomo, via San Giovanni e corso Triestedalle 10 alle 12;  mentre dalle 17:30 al termine del corte saranno invece interdette alle auto corso Trieste, nel tratto tra piazza Gramsci e via Colombo, e via Don Bosco.

 

Diredazione2 casertaprimapagina

SALA STAMPA – Rainone: “Siamo pronti per la trasferta di Catanzaro, dedico il gol alla mia famiglia”. Esposito: “La sosta ha aiutato a migliorarci, Vacca è il Pirlo della serie C”

Gli oneri e gli onori di quella fascia da capitano che sul braccio pesa ma risplende di luce propria, quella dei leader, di coloro che sanno come combattere per la propria squadra e portarla sempre più in alto. Pasquale Rainone veste la maglia rossoblù dal 2015 ed ormai è la sua seconda pelle. Punto di riferimento per i compagni e per la tifoseria, strappa applausi per i suoi interventi decisi e tecnici in difesa, ieri sera ha regalato ai suoi supporter anche una bella rete, la prima stagionale tra le mura amiche del Pinto. E’ proprio Rainone a raccontare le sue emozioni in sala stampa al termine della gara contro il Bisceglie, approfittandone per fare anche il punto sulla condizione fisica dei falchetti. “E’ il mio primo gol al Pinto – dichiara – ed è stata una bellissima emozione, lo dedico a mia figlia, a mia moglie che mi sostiene in ogni momento ed alla mia famiglia. La Casertana sta bene ed è in forma, abbiamo giocato uno dei migliori primi tempi in assoluto. E’ stata una bellissima partita, abbiamo messo intensità, voglia di creare, ci siamo divertiti e credo proprio che si siano divertiti anche i tifosi sugli spalti. Abbiamo iniziato il girone di ritorno con un altro piglio, un’altra mentalità e si vede. Tre vittorie consecutive sono importanti per il morale e per il prosieguo di stagione. Vero, il campo non era in condizioni ottimali ma nonostante la forte pioggia della giornata ha retto e ci ha comunque concesso di giocare bene, anche di prima. La pioggia poi ci porta fortuna quindi bene così. I tifosi si aspettavano tanto da noi ad inizio stagione visto l’organico, c’era voglia di stare in alto in classifica ma ahimè non è stato così, un po’ per demerito nostro, un po’ per la sfortuna, un po’ perché in ritiro eravamo una squadra completamente diversa e ci voleva tempo per trovare le giuste sinergie. Non era semplice far girare perfettamente subito insieme tanti giocatori importanti e nuovi, era difficile trovare anche il giusto equilibrio per dimostrare il vero valore. Adesso sta emergendo, partita dopo partita e siamo pronti a non fermarci, puntando a fare risultato come sempre anche domenica contro la big Catanzaro”.

A fare il punto della situazione anche mister Raffaele Esposito: “Mi è piaciuta molto la Casertana – dichiara il tecnico rossoblu in sala stampa – , c’è stato un netto miglioramento sotto l’aspetto organico grazie alla sosta che ci ha permesso di lavorare tanto anche sulla tecnica e la tattica. Non solo vittorie ma anche prestazioni importanti ed era ciò che ci aspettavamo. Con il Rieti non era facile giocare poichè si sono chiusi tutti in difesa anche a ridosso della loro area di rigore. Di quella prestazione non butto via niente, non mi è piaciuta solo la parte centrale del primo tempo dove si sono abbassati troppo i ritmi ma anche il campo non ci ha aiutato. Oggi il terreno era pesante ma scivoloso quindi ci ha aiutato nel possesso palla, nelle giocate veloci e di prima e non abbiamo mai rischiato di prende gol. Adesso stiamo iniziando a dimostrare il nostro vero valore ed il nostro potenziale, sia come gruppo che nei singoli. In tanti non sanno che per tanti mesi Vacca ha giocato con le infiltrazioni, ora sta crescendo tanto fisicamente. Per noi è un giocatore fondamentale, per me è il Pirlo della serie C e siamo felicissimi che stia bene qui e che non sia voluto andare altrove nella sessione di mercato invernale. Ma onore e merito davvero a tutti, siamo stati bravi anche nella gestione dei cartellini poichè Romano e Rainone sono diffidati e sarebbe stata una grande ingenuità perderli per squalifica in vista del big match di Catanzaro. Come si prepara questa partita? Stasera parlerò subito a lungo a telefono con mister Di Costanzo per pensare alla giusta strategia, non cambieremo atteggiamento e sono certo che faremo un’altra grande partita”

Diredazione2 casertaprimapagina

La finale della Coppa Italia Dilettanti si giocherà allo stadio Pinto

Caserta – Sarà disputata allo stadio Alberto Pinto la finale regionale della Coppa Italia Dilettanti 2018/2019   mercoledì 30 gennaio 2019 alle ore 19:00. Le squadre che scenderanno in campo per la coppa saranno la F.C. Giugliano 1928 e l’Audax Cervinara Calcio. Ingresso libero fino ai 14 anni di età, per i più grandi il biglietto unico costerà 5 euro.

Diredazione2 casertaprimapagina

Strage di Cani ad Ailano. Trovate polpette avvelenate per le strade della città

AILANO – Continuano ad essere trovate per le strade del comune di Ailano esche avvelenate a forma di polpette. Non si sa ancora chi sia la mano assassina che in queste settimane ha già ucciso decine di cani, inconsapevoli vittime della cattiveria e crudeltà umana.