Archivio degli autori redazione2 casertaprimapagina

Diredazione2 casertaprimapagina

Blitz mattutino della Polizia nelle campagne e nelle case diroccate di Lusciano

Un mega blitz di prevenzione della Polizia. In silenzio si sono presentati 15 poliziotti in varie campagne e case di Lusciano. Sviluppi in corso.

Diredazione2 casertaprimapagina

Carinaro: rapinatore linciato dalla folla viene salvato dai Carabinieri ed arrestato

A Carinaro, nel corso della notte, i carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Marcianise hanno tratto in arresto, in flagranza di reato di rapina, MARRANDINO Giuseppe, CL. 82, di Aversa. L’uomo, dopo aver afferrato al collo una 41enne, che in sella alla sua bici stava rientrando presso la propria abitazione, le ha asportato la borsetta posizionata nel cestino anteriore del velocipede, dandosi a precipitosa fuga. Nel frangente, alcune persone che transitavano per strada, avendo assistito alla scena, si sono scagliate contro il MARRANDINO colpendolo violentemente con calci e pugni al volto. All’arrivo dei militari con dispositivi luminosi e sonori accesi, la folla si è dileguata facendo perdere le proprie tracce. L’uomo, arrestato dai carabinieri, è stato poi soccorso da personale del 118 che lo ha trasportato presso il Pronto Soccorso di Aversa dove è stato riscontrato affetto da “sospetta rottura del setto nasale”.

Diredazione2 casertaprimapagina

Blitz della GDF di Caserta, sequestrati due quintali di sigarette di contrabbando

Una pattuglia del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Caserta ha fermato al casello di Napoli Nord della A1 un’autovettura di grossa cilindrata con targa della Repubblica Ceca che trasportava circa 2 quintali di sigarette di contrabbando, pari a circa 1.000 stecche, sequestrando l’intero carico occultato nel bagagliaio e nell’abitacolo posteriore. I Finanzieri casertani hanno individuato un’autovettura Mercedes classe E con targa ceca al cui interno erano stoccate decine e decine di stecche di sigarette di contrabbando, stipate anche nella parte posteriore dell’abitacolo e coperte solo da un telo nero.
Il voluminoso carico quindi non è sfuggito all’occhio esperto della pattuglia che ha immediatamente fermato il mezzo per poi procedere ad un più accurato controllo che ha permesso di rinvenire ivi occultate complessivamente circa 1.000 stecche di t.l.e. di contrabbando, per un peso totale pari a circa 200 Kg. All’esito delle operazioni le sigarette e l’autovettura, per un valore complessivo pari a oltre 80.000 euro, sono state sottoposte a sequestro e si è proceduto all’arresto in flagranza di reato dell’autista del mezzo, un cittadino ucraino (P.V. classe 1966).

Diredazione2 casertaprimapagina

Bufala Village a Caserta, la presentazione in Sala Giunta con Caturano e Marino

E’ stato il Sindaco di Caserta, Carlo Marino, a fare i migliori auguri agli organizzatori del Bufala Village, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento che, da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno, animerà la Villa Maria Carolina dalle 10 del mattino a mezzanotte. “Sono convinto che questa iniziativa, che riesce a mettere in collegamento la bellezza dei nostri Monumenti con una filiera produttiva di eccellenza, potrà rappresentare un’occasione per tutta la città” ha dichiarato nel suo intervento. A illustrare nei dettagli il progetto è stato il Presidente del Polo Fieristico A1Expo Antimo Caturano, promotore dell’iniziativa. “Abbiamo voluto collegare il nostro evento alla Reggia di Caserta perché il Bufala Village è un evento itinerante che mira a valorizzare tutte le qualità della Bufala Mediterranea Italiana, ancora poco conosciuta, e intendiamo esportare non soltanto una filiera produttiva d’eccellenza ma anche il nostro territorio” ha sostenuto il Presidente Caturano che è passato poi ad illustrare nei dettagli il villaggio allestito nella villa Maria Carolina. Nella mattinata di venerdì ci sarà l’inaugurazione con la consegna della ‘chiave’ del villaggio agli studenti delle scuole casertane, da parte del Sindaco Marino.

Un villaggio sorto grazie alla passione dimostrata dall’organizzatore e dagli allevatori che, entusiasticamente, hanno aderito a questa iniziativa. Presente alla conferenza stampa anche il Direttore di Ris Bufala Angelo Coletta che ha illustrato le iniziative che potranno trovare i visitatori e ribadito l’importanza del benessere bufalino, la filosofia seguita dagli allevatori di Ris Bufala per ottenere un latte migliore grazie ad animali felici. E che sia la qualità la chiave di volta dell’intera filiera Bufalina lo ha espressamente dichiarato il professore Luigi Zicarelli, già Preside della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università Federico II di Napoli e titolare dell’unica cattedra al mondo di ‘Allevamento bufalino’. “Quando parliamo di Bufala – ha sostenuto Zicarelli – non parliamo solo dell’animale che contribuisce in maneira notevole al Pil regionale ma è anche l’espressione della migliore zootecnia e, ormai, dello stesso territorio casertano e campano. Una ricchezza ed un simbolo. In tempi di crisi economica la filiera bufalina è cresciuta del 130% grazie alla testardaggine degli allevatori che hanno puntato alla qualità del prodotto assecondando le attitudini e le caratteristiche dell’animale a dimostrazione del fatto che il reddito cresce – ha concluso – quando c’è la massima qualità possibile”.

Diredazione2 casertaprimapagina

Scherma San Nicola, Martina Esposito seconda nel campionato italiano cadetti

Ottimi risultati per il club Scherma San Nicola nel corso delle gare svoltesi a Lecce per i Campionati Italiani Cadetti e Giovani 2019. Nella gara di spada femminile Cadetti, Martina Esposito al termine di una gara quasi perfetta sfiora il titolo italiano arrendendosi soltanto in finale a Carola Maccagno, atleta dell’Isef Eugenio Meda di Torino per 15-14. L’atleta sannicolese aveva sconfitto nell’ordine la schermidrice di Bresso Anna Gennari per 15-12, la torinese De Piccoli per 15-14 dopo un entusiasmante recupero, la marchigiana Sara Pintucci per 15-8 fino ad arrivare in semifinale dove aveva sconfitto 15-12 Vera Perini dell’Accademia Marchesa di Torino. Un risultato che dimostra la crescita costante della giovane atleta, allenata dal maestro Mario Renzulli e dal preparatore atletico Simone Fioretti. 29º posto per l’altra atleta del club scherma San Nicola, Desiree Leone. Per la spada maschile Cadetti Daniel Nacca, al primo anno nella categoria, ha conquistato un ottimo quindicesimo posto, arrendendosi agli ottavi di finale a Damiano di Veroli, poi vincitore del titolo italiano. Nella gara di spada maschile Giovani l’atleta del gruppo sportivo Carabinieri Marco Balzano non va oltre il nono posto, arrendendosi agli ottavi di finale al forlivese Dario Remondini. 38esimo posto per Dario Loffredo.

Diredazione2 casertaprimapagina

Grand Prix-Trofeo Coconuda: Caserta si illumina con la “Divina” Federica Pellegrini

I riflettori saranno puntati su Federica Pellegrini, la “Divina” che per la prima volta in carriera gareggerà a Caserta e che ha annunciato di voler approfittare dell’occasione per visitare la città e il particolare la Reggia. Ma la quarta edizione del Grand Prix-Trofeo Coconuda, che per la prima volta si svolgerà allo Stadio del Nuoto di Terra di Lavoro, metterà in vasca un parterre di talenti di assoluto valore, con protagonisti azzurri ai prossimi mondiali che si svolgeranno in Corea del Sud dal 12 al 28 luglio, ma anche all’Universiade, agli Europei juniores e alla Mediterranean Cup. Merito del comitato organizzatore, guidato da Luciano Cotena, presidente della società Eventualmente Eventi & Comunicazione, e del direttore tecnico Francesco Vespe che – coadiuvati dal comitato regionale della Fin, dal Coni e dalle istituzioni con in testa la Provincia di Caserta e l’Agis Caserta – hanno contattato alcuni dei nuotatori più forti del panorama italiano.

Basti pensare che la finale dei 100 stile libero, in programma domenica, vedrà ai blocchi di partenza due dei più forti specialisti a livello mondiale, come il campione europeo 2016 e vicecampione continentale in staffetta nel 2018 Luca Dotto, e l’italo-canadese Santo Condorelli, quarto nella finale delle Olimpiadi di Rio 2016. Una sfida stellare per due atleti che hanno la certezza di gareggiare ai Mondiali di Gwangju, ma per ora solo in staffetta. Non è detto allora che sia Dotto sia Condorelli non centreranno il tempo minimo per la partecipazione alla rassegna iridata già nel Grand Prix-Trofeo Coconuda. Sicura del pass mondiale nei 100 stile libero, la “sua” gara, Federica Pellegrini invece gareggerà sabato 25 maggio.

La presentazione della quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli è avvenuta oggi nella sala giunta della Provincia di Caserta alla presenza tra gli altri del presidente della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca; del presidente dell’Agis, Giuseppe Guida; del delegato provinciale del Coni, Michele De Simone; del vicepresidente della Fin Campania, Ottorino Altieri; del direttore tecnico Francesco Vespe; del presidente del comitato organizzatore, Luciano Cotena.

Nel corso della presentazione è stato ricordato come allo Stadio del Nuoto ci saranno anche Elena di Liddo e Benedetta Pilato, già qualificate ai Mondiali rispettivamente nei 100 farfalla e nei 50 rana. Al meeting del weekend presenti anche Erika Ferraioli, Silvia Di Pietro e Alice Mizzau, tutte già finite sotto il tempo limite per poter prendere parte alla staffetta iridata nella 4 x 100 sl. Altri nomi di spicco sono quelli di Alessandro Pinzuti ed Alessio Proietti Colonna, rappresentanti italiani alle prossime Universiadi del 3-14 luglio; Erika Francesca Gaetani, Benedetta Pilato e Antonella Crispino, che invece difenderanno i colori italiani agli Europei juniores in programma a Kazan; Marina Cacciapuoti e Raffaele De Simone, portacolori azzurri alla Mediterranean Cup che si svolgerà in Bulgaria fra un mese. E ancora, occhi puntati su talenti come Ballo, Bianchi, Berlincioni, Di Tora, Trombetti, Carli, Galizi, Milli, Pellizzari, Foffi.

Numeri da record per questa edizione del Grand Prix-trofeo Coconuda: nove le regioni rappresentate (Campania, Lazio, Puglia, Basilicata, Lombardia, Molise, Marche, Emilia Romagna, Veneto) con un totale di 75 squadre iscritte e ben 900 atleti (dei quali circa 200 provenienti da fuori regione), per un numero di atleti-gara che supera quota 2.500. Tra i team più rappresentativi da segnalare la laziale Aniene (prima nel campionato italiano a squadre maschile e femminile), la Lombarda In Sport Rane Rosse (seconda al campionato italiano a squadre maschile e terza in campo femminile femminile) e l’Aurelia (terza al campionato italiano a squadre maschile) oltre ai gruppi sportivi nazionali di Fiamme Oro, Carabinieri, Esercito, Fiamme Gialle, Fiamme Azzurre. Tra i team campani da segnalare Canottieri Napoli, Olimpic Nuoto Napoli, Sporting Flegreo e Assonuoto Caserta (società vincitrice del trofeo Grand Prix Città di Napoli nel 2018).

Oltre al trofeo Coconuda, destinato alla società prima classificata in assoluto, il Grand Prix Città di Napoli mette in palio altri due ambiti riconoscimenti per le squadre partecipanti: quello dedicato alla memoria di Filippo Calvino (per la società prima classificata nella categoria Ragazzi) e quello intitolato ad Enzo Fusco, che invece premierà la compagine prima classificata nella categoria assoluta unificata (Juniores-Cadetti-Seniores).

Diredazione2 casertaprimapagina

Internazionali Femminili di Tennis Città di Caserta, iniziati gli incontri del tabellone principale e di doppio

Gabriela Ce, Beatrice Lombardo, Cristiana Ferrando, Federica Di Sarra, Camilla Rosatello e Tatiana Pieri sono le sei tenniste che si sono qualificate, aggiungendosi alle ventidue già inserite nel “main draw “, ovvero il tabellone finale, in virtù della posizione di ranking Wta ed alle quattro wild card concesse dell’Itf alle italiane Jessica Pieri, Martina Biagianti, Federica Prati e alla statunitense Jane Wasserson. Tutte a trentadue le tenniste sono inserite nel tabellone principale e una di loro domenica mattina 26 maggio, alzerà al cielo la coppa riservata alla vincitrice della trentaduesima edizione degli “Internazionali Femminili di Tennis Città di Caserta – Powergas Cup” con montepremi di 25.000 dollari.

Nella seconda giornata di gare, la mattinata è stata dedicata al completamento degli incontri del tabellone delle qualificazioni. La brasiliana Gabriela Ce ha superato in tre set con il punteggio di 6-0, 6-7, 10-8 l’agrigentina Dalila Spiteri. La wild card Beatrice Lombardo ha superato Nastassia Burnett in due set con il punteggio di 6-2, 6-4. In tre set, 5-7, 6-1, 10-6, Cristiana Ferrando ha superato la francese Lou Brouleau, parimenti combattuto il match concluso sul 7- 6, 7- 6che ha visto prevalere Federica Di Sarra sulla colombiana Maria Fernando Herazo Gonzalez. Camilla Rosatello che si allena al Vehementia Tennis Team Cuneo ha superato in tre set con il punteggio di 4-6, 7-6, 10-4 la rumena Nicoleta Catalina Dascalu, la lucchese Tatiana Pieri ha superato in tre set con il punteggio di 3-6, 6-4, 7-10 e la slovena Pia Cuk. Il primo match del tabellone finale ha visto di fronte l’austriaca Julia Graber ha superato in due soli set, con il punteggio di 6-0, 6-0, la milanese Federica Prati. La seconda giornata è proseguita poi secondo con il programma con gli altri incontri programmati del tabellone delle qualificazioni ed i primi incontri del tabellone del doppio.

In occasione degli “internazionali”, il circolo casertano del tennis, ospita la personale dell’artista Felice Dell’Aversana, tutte le opere esposte sono ispirate al tennis e realizzate con materiale per disputare gli incontri ovvero vecchie palline, racchette, scarpe e altro. Parallelamente agli “internazionali” prosegue l’attività delle squadre del circolo. Quella femminile ha vinto il campionato di serie C, mentre la squadra maschile over 45 del circolo tennistico di via Laviano, composta da Marco e Luca Matarazzo, Aurelio Scotti e Rosario Mei è in finale per la conquista del titolo regionale ed è già qualificata per la fase nazionale che si svolgerà a settembre. Per la conquista del titolo regionale, il team casertano, che ha superato imbattuta la fase a girone e battuto in semifinale il Tennis Club Averno per 2-1, affronterà la squadra del Tennis Club Napoli sabato 25 alle 15, sui campi della squadra avversaria siti nella villa comunale partenopea.

Diredazione2 casertaprimapagina

Le scuole di Caserta a Palazzo Montecitorio con l’Assessore Maddalena Corvino

Lunedì 20 maggio si è tenuto nell’Aula di Montecitorio, alle 15.30, lo spettacolo teatrale “Processo a Pinocchio”, un Progetto di UNICEF Italia ispirato alla Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Prima dello spettacolo, introdotti da Geppi Cucciari, sono intervenuti il Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, la Vicepresidente Mara Carfagna e il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo. Chiamate a partecipare tutte le scuole della Campania. Ben quattro sono state le scuole di Caserta che hanno preso parte all’evento: il Liceo “A. Manzoni” della preside Adele Vairo, l’ITIS Liceo Scientifico “F. Giordani” della preside Antonella Serpico, la Scuola Media “Dante Alighieri” e l’I.C. “De Amicis-Da Vinci”. Alla volta di Palazzo Montecitorio anche una delegazione della Cidis Onlus Caserta, un’associazione che opera a livello nazionale ed europeo per promuovere una cultura dell’accoglienza e costruire integrazione. Non ha voluto assolutamente far mancare la sua presenza l’Assessore alla Pubblica Istruzione, alle Pari Opportunità e alle Politiche Giovanili del Comune di Caserta, dr.ssa Maddalena Corvino, che ha preso parte all’iniziativa in maniera davvero entusiasta, dimostrando ancora una volta la sua particolare attenzione e il suo costante impegno per il mondo della scuola casertana e dei diritti dei bambini.

«E’ stata un’esperienza davvero meravigliosa – ha sottolineato Maddalena Corvino – Sono orgogliosa di aver partecipato all’iniziativa organizzata egregiamente dall’UNICEF Italia in occasione del trentesimo anniversario della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. E’ importante che i giovani conoscano i loro diritti ed i loro doveri. I miei complimenti vanno soprattutto ad Emilia Narciso, scrittrice del libro Processo a Pinocchio e ai ragazzi che sono stati i protagonisti dell’intera giornata».

Diredazione2 casertaprimapagina

Dramma a Mondragone: due pitbull aggrediscono quattro persone, 85enne in condizioni gravi

Nel pomeriggio di ieri a Mondragone in via XI Febbraio, all’interno di un cortile di una privata abitazione, una 85enne del posto è stata aggredita da due “pitbull” di proprietà della nipote. La malcapitata trasportata da personale medico 118, presso il pronto soccorso della clinica pineta Grande di Castel Volturno è stata ricoverata ed è tutt’ora in prognosi riservata ed in pericolo di vita per le profonde ferite al capo e braccio dx.
Nella circostanza, altre tre persone, un 40enne, un 33enne ed un 41enne, intervenute in soccorso dell’anziana donna, sono dovute ricorrere a cure mediche per lievi ferite. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale di Mondragone che hanno affidato i due pitbull a personale A.S.L. – servizio veterinario di Caserta.

Diredazione2 casertaprimapagina

La Giunta di Caserta propone la cittadinanza onoraria a Suor Rita Giaretta

Nel corso della sua riunione la Giunta comunale ha approvato, ad iniziativa del sindaco Carlo Marino, una delibera con la quale si propone al Consiglio comunale di conferire la cittadinanza onoraria a Suor Rita Giaretta. Il Consiglio comunale esaminerà la proposta sulla scorta di un parere che sarà elaborato da una Commissione presieduta dal sindaco e composta da due consiglieri comunali (uno di maggioranza e uno di opposizione) e da due esperti. La Giunta ha provveduto anche ad indicare tali componenti: i consiglieri comunali Liliana Trovato e Riccardo Ventre, don Antonello Giannotti e l’avvocata Ilaria Mastroianni.

“La proposta di conferimento della cittadinanza onoraria a Suor Rita – dice il sindaco Carlo Marino – vuole essere un ringraziamento da parte di tutta la comunità, per il suo amore verso il prossimo e per il suo inscindibile legame con il nostro territorio. Suor Rita vive ed opera a Caserta dal 1995 con le altre Orsoline del Sacro Cuore di Maria di Breganze. La Casa Rut che ha fondato in città è divenuta spazio di vita, speranza e accoglienza per centinaia di donne vittime di violenze, abusi e soprusi, realizzando sul territorio un laboratorio quotidiano di solidarietà concreta. Auspico che la Commissione e il Consiglio comunale esaminino al più presto la nostra proposta e la votino all’unanimità