Archivio degli autori redazione2 casertaprimapagina

Diredazione2 casertaprimapagina

Asd Rinascita Pianese, storia di un’impresa leggendaria diventata realtà: ed ora avanti in Seconda Categoria!

Immaginate una sera di fine estate, un tavolino di un bar con intorno amici di vecchia data che chiacchierano tra di loro. Strano a credersi ma esattamente in questo modo è stata concepita l’idea della Rinascita Pianese: capolista del Girone A di Terza Categoria dalla sesta giornata e che si è aggiudicata la promozione in Seconda con ben 90′ di anticipo dalla fine del campionato. A ribadirlo con orgoglio e occhi lucidi il Mister Loreto Tarantino e il Presidente Angelo Falco- più che un Presidente il dodicesimo uomo in campo- i quali hanno sottolineato con voce emozionata quello che voleva essere le Rinascita Pianese: una scommessa sul ritorno del calcio nel comune di Piana di Monte Verna dopo più di dieci anni di assenza oltre che un centro di aggregazione per il paese stesso. Scommessa vinta grazie a un percorso leggendario terminato con l’ennesima vittoria in trasferta contro l’ASD H2o Riardo Soccer. La dirigenza della società che ha puntato sui giovani pianesi e l’intuito di Mister Tarantino che sapientemente ha mixato veterani dal calibro di Coppola Valerio, Della Rocca Michele e Senese Antonio con risorse emergenti – come il giovanissimo bomber della squadra Ciaramella Alessandro – hanno portato a risultati straordinari: primo posto in classifica già dalle prime giornate di campionato, 53 punti totali, 50 goal fatti, solo 12 subiti e il riconoscimento di miglior attacco e miglior difesa.

Numeri importanti, certo, ma forse ciò che di meglio è riuscita a conquistare l’ASD Rinascita Pianese è stato l’interesse e il totale coinvolgimento da parte della popolazione di Piana di Monte Verna che ad ogni partita ha colorato di colore rosso e blu l’intero paese e che ha costantemente incitato la squadra con striscioni, cori e canti al grido di: «Non posso stare senza la mia Pianese». Forse, ciò che di più bello è riuscita a conquistare l’ASD Rinascita Pianese è stato creare un appuntamento fisso settimanale al campo comunale per padri, madri, fidanzate e per nonni con a seguito nipotini in bicicletta. Ed è proprio il Presidente Falco a dichiarare: «È stato fantastico quando passeggiando per il paese mi rendevo conto che il più delle volte al centro del discorso c’era l’organizzarsi per andare al campo a tifare Rinascita Pianese». Un coinvolgimento importantissimo che sarà vitale per il desiderato e tanto atteso fischio d’inizio del campionato di Seconda Categoria.

Diredazione2 casertaprimapagina

Casal di Principe ospita la Giornata Diocesana della Gioventù

“Tra sentinelle e profeti… influencer di Dio”: è questo lo slogan della Giornata Diocesana della Gioventù che la Chiesa di Aversa ha vissuto sabato 13 Aprile 2019 a Casal di Principe. La scelta della location è dettata dall’inserimento di questo evento diocesano nel percorso della memoria di don Peppe Diana, a venticinque anni dalla sua uccisione per mano della camorra.

Ecco un servizio video sulla giornata e le interviste a Mons. Angelo Spinillo, Vescovo di Aversa; Don Fabio Ruggiero, Responsabile del Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile; Augusto Di Meo, amico di don Peppe Diana e testimone del suo omicidio; Gianni Solino, Coordinatore Provinciale di Libera; Elisabetta Reccia e Antonella Esposito del Circolo Letterario Maeditactio e del Caffè Letterario Artespressa.

Diredazione2 casertaprimapagina

Grand Prix Città di nuoto a Caserta, dopo Federica Pellegrini altri grandi nomi in vasca

Da un lato il dominatore della velocità azzurra negli ultimi anni, campione europeo nel 2016 a Londra e vicecampione continentale la scorsa estate a Glasgow; dall’altro uno dei suoi più grandi antagonisti, nel palmares medaglie mondiali in vasca lunga e vasca corta e un quarto posto conseguito alle Olimpiadi di Rio nel 2016. Da un lato il re di Napoli, che ora punta a meritarsi lo scettro anche a Caserta; dall’altro l’italo-canadese che guarda con fondate speranze al prossimo impegno iridato in vasca lunga in programma in Corea del Sud. L’uno contro l’altro nello stadio del nuoto di Terra di Lavoro.

Si arricchisce di altri protagonisti di valore assoluto la quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Coconuda, quest’anno in programma a Caserta il 25 e 26 maggio prossimi. Hanno infatti accettato l’invito degli organizzatori della Eventualmente eventi & comunicazione, guidati da Luciano Cotena con la direzione tecnica di Francesco Vespe, anche Luca Dotto e Santo Condorelli. E così la gara dei 100 stile libero si preannuncia già da adesso stellare: una riedizione della finale dei campionati italiani e soprattutto un’occasione per i due atleti azzurri di segnare il tempo utile a staccare il pass in vista dei Mondiali di Gwangju, in programma dal 12 al 28 luglio. Dotto e Condorelli infatti sono già certi di partecipare alla rassegna coreana, ma per ora solo in staffetta (quella italiana si candida all’accesso in finale e può puntare poi a qualcosa di importante): da ora in avanti insomma lavoreranno per ottenere il tempo minimo previsto per conquistare il lasciapassare per la Corea.

E da Caserta potrebbero passare le sorti di tanti altri nuotatori che aspirano ad un posto per i Mondiali, grazie anche al fatto che il Grand Prix-trofeo Coconuda è inserito in calendario a meno di due mesi dalla manifestazione iridata. Un aspetto importante, che gli organizzatori sono certi porterà a breve altri importanti nuotatori italiani e stranieri a partecipare alle competizioni del 25 e 26 maggio allo stadio del nuoto di Caserta.

Intanto è già possibile acquistare i biglietti per l’evento: attraverso il circuito GO2 (www.go2.it) sono a disposizione sia i tagliandi unici per ognuno dei due giorni di gara, sia un miniabbonamento per tutto il week end di competizioni in programma allo stadio del nuoto di Caserta.

Diredazione2 casertaprimapagina

Universiade a Caserta, domenica 14 aprile il lancio ufficiale della manifestazione al PalaVignola per Volalto 2.0 – Cus Torino

Universiade a Caserta, domenica 14 aprile il lancio ufficiale della manifestazione nel capoluogo di Terra di Lavoro. Alle ore 16.45 circa, nel PalaVignola di viale Lamberti, in occasione della partita di pallavolo femminile di serie A2 Volalto 2.0 Caserta – Cus Torino le atlete di entrambe le squadre, gli arbitri e il sindaco Carlo Marino scenderanno in campo indossando la maglietta ufficiale dell’Universiade, gadget che poi verranno distribuiti al pubblico del palazzetto. Lo speaker del PalaVignola leggerà anche un messaggio per invitare il pubblico a prendere parte al più grande avvenimento sportivo multidisciplinare, secondo solo alle Olimpiadi. In Terra di Lavoro oltre alle gare di pallanuoto maschile, agli allenamenti di calcio e di basket, si svolgerà la finale del tiro con l’arco nella piazza Carlo III antistante la Reggia: 1600 atleti universitari di tutto il mondo saranno a Caserta dal 3 al 14 luglio. La designazione di Caserta tra le sedi della Universiade estiva 2019 rappresenta non solo un successo, ma anche una straordinaria opportunità per la città e per l’intera provincia. Sarà un’occasione per promuovere in tutto il mondo i valori, le ricchezze e le eccellenze di Terra di Lavoro e per rilanciare un’immagine di terra di cultura e di sport.

Diredazione2 casertaprimapagina

Diocesi di Aversa, il 16 aprile la conclusione dei corsi della Scuola di Filosofia

Si concluderà martedì 16 aprile 2019 alle ore 9,30, nella sala Guitmondo del Seminario Vescovile di Aversa, l’edizione 2018-2019 della “Scuola di Filosofia”, percorso didattico-formativo ideato e realizzato da Serra club Aversa. La scuola di filosofia, diretta dal prof. Antonio Serpico e giunta quest’anno alla settima edizione, si propone di guidare i giovani studenti all’elaborazione di un pensiero autonomo e critico sulla vocazione alla vita, alle scelte esistenziali, alla libertà individuale. In quest’ottica s’inquadrano anche le tematiche che, ogni anno, vedono impegnati gli istituti del territorio che partecipano al concorso: la scelta del tema monografico dell’edizione 2018-2019, ovvero “Totalitarismi e dignità umana in Hannah Arendt”, è stato condiviso con i docenti delle scuole partecipanti ed è nato dall’esigenza di trattare un periodo storico europeo, in cui è stata compromessa la dignità umana, calpestata da regimi totalitari disumani. Il Vescovo di Aversa, Mons. Angelo Spinillo, in dialogo con i giovani e giovanissimi, consegnerà gli attestati di partecipazione agli studenti ed ai docenti.

Diredazione2 casertaprimapagina

Controllo della Polizia Municipale, scoperti due illeciti di bus turistici per le gite scolastiche

Gli agenti della Polizia Municipale di Caserta hanno svolto, in data odierna, un controllo di routine per un autobus in partenza per la gita di una scuola elementare cittadina, accertando la non conformità dei pneumatici in uso. L’azienda proprietaria del bus, sanzionata per l’illecito amministrativo accertato, veniva quindi invitata a sostituire la vettura. Anche il controllo del secondo bus, però, faceva emergere un nuovo illecito: il mancato rispetto della normativa sugli estintori, scaduti e muniti di una certificazione non corrispondente agli apparecchi a bordo. L’azienda veniva, pertanto, invitata a far rientrare nel suo autoparco anche il secondo bus e la gita scolastica, a questo punto, veniva annullata.

Diredazione2 casertaprimapagina

Sabato a San Leucio la candidatura della canzone napoletana come patrimonio dell’Unesco

La canzone napoletana è senz’altro uno dei patrimoni naturali di una città e da molti storici e addetti ai lavori, ma anche da cittadini napoletani, è considerata uno dei punti di eccellenza della canzone italiana. Molti sono stati gli artisti nazionali ed internazionali che si sono cimentati in performance canore ed hanno dato lustro a sonetti e terzine di grande pregio scritte da autori napoletani e italiani come Gabriele D’annunzio. Gli stessi hanno fatto conoscere la vera indole di un popolo, quello napoletano e il suo modo di pensare al mondo intero. Il repertorio che nasce dagli inizi del XIX secolo ha continuato a trovare quella credibilità musicale anche nell’immediato dopoguerra. Molti asseriscono che la canzone napoletana appartiene alla musica colta. L’associazione “Terra Nostra” presieduta Corrado Giardina con la fondazione Fierro con il suo presidente Fabrizio Fierro ha inteso dare l’opportunità ad un percorso culturale non nazionale ma mondiale, alla canzone napoletana valorizzandola come patrimonio culturale e candidandola con un progetto che vede molti cultori e storici napoletani favorevoli ad una ricchezza dell’Umanita’ dove L’Unesco ne custodisce la storicità di un bene.

Sabato 13 aprile alle ore 10.00 presso il Belvedere di San Leucio l’associazione Terra Nostra con il suo presidente Corrado Giardina e la fondazione Fierro rappresentata dal presidente Fabrizio Fierro hanno inteso presentare questo progetto agli intervenuti alla manifestazione con un comitato prefissandosi che la canzone classica napoletana diventi patrimonio Unesco. Ospitata dal comune di Caserta, la manifestazione si svolgerà nella magnifica cornice settecentesca di Fernandopoli, essendo la canzone napoletana radici anche in provincia di Caserta con il grande Enrico Caruso nato da genitori originari del comune di Alife. Al convegno interverranno, dopo la relazione introduttiva dei relatori presidenti delle due associazione che hanno organizzato l’evento, la dottoressa Patrizia Nardi esperto in valorizzazione del patrimonio culturale e candidature Unesco, Leandro Ventura direttore servizio VI del Mbac, il professor Maurizio Di Stefano presidente onorario ICOMAS, La dottoressa Stefania Baldinotti funzionario antropologo della ICDE – MBAC, ma interverranno anche illustri personalità del continente come il Professor Francisco Javier Lopez Morales consigliere Unesco degli stati federali del Messico , il professor De Melis cineasta etnomusicologo Universita’ della Sapienza, Claudio Bocci della Feder Culture, l’avvocato Antonio Patanè consigliere scientifico Fondazione patrimonio Unesco e capo gabinetto del sindaco di Noto, il direttore del Conservatorio san Pietro a Maiella Dottor Carmine Santaniello, Armando De Rosa giornalista e esperto musica classica napoletana.

Diredazione2 casertaprimapagina

Torna a Caserta il 13 e 14 aprile l’iniziativa benefica “Fiori d’Azzurro”

Si svolgerà a Caserta, il 13 e 14 aprile, in sei punti della città, la manifestazione “Fiori d’Azzurro” con la quale la Pro Loco del Trivice sostiene anche quest’anno Telefono Azzurro. “L’iniziativa – spiega l’assessora Tiziana Petrillo – si inquadra nell’intesa siglata dal Comune e dalla Pro Loco nell’ottobre scorso, fatta propria dalla Giunta comunale con una delibera, sulla scorta dell’impegno comune per la promozione del turismo, della cultura, del territorio e di tutte le sue peculiarità naturali, storiche, artistiche. In particolare, anche quest’anno i volontari della Pro Loco del Trivice allestiranno banchetti per la vendita di piantine. I fondi raccolti saranno destinati alla onlus che da sempre dedica energie e progetti alla lotta contro gli abusi sui bambini. I banchetti della Pro Loco del Trivice saranno anche l’occasione per animare nel weekend i luoghi della città, caratterizzandoli all’insegna della solidarietà”. L’iniziativa si svolgerà in via Mazzini, presso la Parrocchia del Buon Pastore e presso quelle del Parco Aranci, San Clemente, Centurano e Tredici. Ad essa collaborareranno anche i volontari dell’Agenzia Remax/Divina.

Diredazione2 casertaprimapagina

Caserta: la Scuola Specialisti dell’Aeronautica scende in campo per la cardioprotezione dei cittadini

La Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare aderisce alla rete del Servizio 118 per la cardioprotezione della città di Caserta con l’istallazione di 11 defibrillatori semiautomatici all’interno del proprio sedime a favore del proprio personale, dei frequentatori di corso della SSAM e del Servizio 118 che se ne potrà avvalere in caso di emergenza da arresto cardiocircolatorio di cittadini o turisti nell’area limitrofa alla Reggia di Caserta. L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto promosso dalla città di Caserta con il Servizio 118 denominato Caserta Città Cardioprotetta che prevede attività miranti all’informazione ed alla formazione dei cittadini alle manovre di rianimazione cardiopolmonare con defibrillazione precoce ed alla disostruzione della vie aeree. Ben 48 militari e civili in servizio presso la Scuola Specialisti sono stati appositamente formati con specifici corsi al fine di insegnare loro le tecniche di primo soccorso cardiopolmonare e l’uso corretto del defibrillatore. Alla rete di emergenza della città di Caserta aderiranno anche le forze dell’ordine, i volontari della protezione civile, società sportive ed altre realtà associative.

Diredazione2 casertaprimapagina

Ospedale di Caserta, domani due inaugurazioni con il governatore Vincenzo De Luca

Ci sarà anche il governatore Vincenzo De Luca domani martedì all’Azienda ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano”. Il direttore generale del nosocomio casertano Mario Nicola Vittorio Ferrante ha previsto in quella data le inaugurazioni sia del nuovo reparto di Oncologia sia del Front Office e punto di informazioni per i pazienti e i cittadini che frequentano la struttura. Nell’occasione si potranno anche apprezzare le piante donate per le aree verdi aziendali. Il tutto avrà inizio alle ore 12 con il percorso all’interno delle aree ospedaliere. Poi alle 12,20 avranno inizio gli interventi in Aula Magna, moderati dal Direttore generale. Porteranno il loro saluto il sindaco di Caserta Carlo Marino, il vescovo Giovanni D’Alise, il presidente del Rotary Club Caserta – Terra di Lavoro 1954 Alessandro Pasca di Magliano, la dirigente dello staff tecnico-operativo presso la Direzione generale regionale di Tutela della Salute Antonella Guida, il direttore Mario Nicola Vittorio Ferrante, il presidente della V Commissione Sanità della regione Campania Stefano Graziano e il consigliere regionale del Presidente per la Sanità Enrico Coscioni.