Archivio degli autori redazione2 casertaprimapagina

Diredazione2 casertaprimapagina

Noa in concerto, domani al Ricciardi di Capua

Tutto pronto per l’evento musicale che l’ingegno di Gianmaria Modugno ha preparato per il vasto e refined pubblico del Ricciardi. Domani, 20 ottobre, alle 20,30, il “rosso” del nobile teatro capuano si alzerà facendo apparire sul palco la stella della world music, la grande cantante israeliana Noa pseudonimo di Achinoam Nini, che ha festeggiato in giugno le sue prime meravigliose 50 “primavere”.

L’avevamo ascoltata, incantati, anni fa, al tempo del prefetto Stasi, al Belvedere di San Leucio. Ora ella, “voce internazionale della Pace” e vincitrice, come sempre, sta per tornare in terra casertana, per la gioia degli uomini e delle donne “di buona volontà”. Dunque domani “Noa in concerto” al Ricciardi. Atteso il tutto esaurito.noa

Diredazione2 casertaprimapagina

Caserta, lavoro in nero: sanzioni per un ristorante e una birreria

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Caserta, unitamente a personale del N.I.L. Carabinieri di Caserta, nel corso di un servizio coordinato svolto in questo centro nella serata di eri e finalizzato al controllo dei locali d’intrattenimento e ristorazione, hanno proceduto a controllare e rilevare, presso un ristorante ed una birreria, rispettivamente, la presenza di 3 lavoratori in nero, elevando nei confronti del titolare del ristorante, una sanzione amministrativa per euro 12.800,00 nonché la sospensione dell’attività imprenditoriale, e deferito in stato di libertà, con un’ammenda di euro 4.914,00 il titolare del secondo esercizio, in quanto contravvenendo agli obblighi imposti dalla norma, impiegava un lavoratore regolarmente assunto senza le prescritte autorizzazioni sanitarie.cameriere

Diredazione2 casertaprimapagina

Maestri alla Reggia: apre Pupi Avati

Da Una gita scolastica a Regalo di Natale, da La seconda notte di Nozze a La Casa delle finestre che ridono e Il cuore altrove. Questi alcuni dei grandi successi del celebre regista italiano Pupi Avati, protagonista della prima serata di “Maestri alla Reggia”, alla sua quarta edizione, la rassegna di incontri dedicata ai grandi protagonisti del cinema italiano, realizzata dall’Università Vanvitelli con la direzione artistica di Remigio Truocchio.

Avati sarà ospite mercoledì 30 ottobre alle ore 17,30 nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta e si racconterà in un talk, moderato dal giornalista Fabrizio Corallo, ripercorrendo la lunga carriera di successi, dagli esordi horror, genere a cui è tornato con il suo ultimo film Il Signor Diavolo, ai progetti futuri come il lavoro sulla vita di Dante Alighieri in occasione delle celebrazioni per settecento anni dalla morte nel 2021.

“Siamo giunti alla quarta edizione di Maestri alla Reggia – ha detto il Rettore dell’Ateneo Vanvitelli, Giuseppe Paolisso – riscuotendo ogni anno un grande successo di pubblico e di consensi. La manifestazione ha centrato in pieno il suo obiettivo: quello di diventare un appuntamento fisso per chi vive l’Ateneo, ma anche per il territorio, offrendo la possibilità a giovani, famiglie e appassionati di incontrare gratuitamente i grandi registi italiani. Eventi come questi, una peculiarità dell’Università Vanvitelli, rientrano a pieno nella terza missione delle università culturale e sociale. Il cinema è cultura, ed è anche un modo per avvicinare giovani e non alla cultura ”.

“Il cinema, così come riconosciuto dal Ministero per i Beni e le attività culturali e per il Turismo, è uno dei fondamenti dell’espressione culturale. – Spiega il direttore della Reggia di Caserta Tiziana Maffei – La Reggia di Caserta ha uno stretto legame con la cinematografia, avendo negli anni ispirato, con il suo immenso e suggestivo patrimonio, numerosi maestri del grande schermo. L’attività di promozione del cinema italiano, tra le mission del MiBACT, dunque, prosegue nel segno della piena collaborazione con l’Ateneo anche nell’ottica di differenziare e ampliare la nostra offerta culturale”.

“Maestri alla Reggia” è un evento voluto e realizzato dall’Università Vanvitelli, con la direzione artistica di Remigio Truocchio e con il prestigioso apporto della Reggia di Caserta, in collaborazione con Comune di Caserta, con il contributo della Camera di Commercio e la partecipazione Associazione Amici della Reggia e Confindustria Caserta. La manifestazione è organizzata dalla società Cineventi, produttrice tra l’altro degli eventi Cinè – Giornate del cinema, la grande convention dell’industria cinematografica, e gli Incontri Internazionali del cinema di Sorrento.avati

Diredazione2 casertaprimapagina

Rendicontazione sociale, lunedì seminario di formazione dell’A.N.DI.S.

La responsabile della formazione regionale Campania, la preside dell’Istituto tecnico Francesco Giordani di Caserta Antonella Serpico, ha organizzato per la sezione provinciale di Caserta dell’Associazione Nazionale Dirigenti Scolastici –A.N.DI.S.-, con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Caserta, per lunedì 21 ottobre 2019, il seminario di formazione “Verso la rendicontazione sociale”. Il predetto seminario si svolgerà a Caserta, Palazzo Paternò, Via San Carlo, lunedì 21 ottobre e si prefigge, alla luce delle vigenti disposizioni legislative e normative, di fornire un’adeguata formazione, utili aggiornamenti e significative indicazioni operative sulla “rendicontazione sociale”. Il Ministero dell’istruzione, Università e Ricerca con la nota n. 1071 del 22 maggio 2019 ha socializzato alle Istituzioni Scolastiche le indicazioni in merito alla “rendicontazione sociale” del 2019. Tale adempimento costituisce l’elemento finale del procedimento di autovalutazione delle scuole in sintonia con quanto disposto dal D.P.R. n. 80 del 2003. La rendicontazione si esplicita con la pubblicazione e la diffusione dei risultati raggiunti in relazione agli obiettivi di miglioramento prefissati e guida, poi, le scelte future e potrà riguardare anche altri risultati conseguiti con riferimento agli obiettivi formativi che l’Istituto ha perseguito nella progettazione scolastica. La delicata e analitica attività di rendicontazione dovrà concludersi, con la pubblicazione nell’apposito portale, entro il 31 dicembre 2019. Con il citato adempimento si vuole misurare, ricorrendo ad opportuni indicatori, le performance della scuola in termini di efficienza, efficacia ed equità.
I lavori seminariali avranno inizio alle ore 10.00 con il saluto ai partecipanti e la presentazione dei lavori da parte del Sindaco del Comune di Caserta Carlo Marino, del Presidente Nazionale A.N.DI.S. Paolino Marotta e del Presidente A.N.DI.S. della regione Campania Pasquale La Femina. La tematica seminariale “Dall’autovalutazione al miglioramento alla rendicontazione sociale, vincoli, opportunità, sviluppi di un percorso comune a tutte le scuole” sarà sviluppata da Paola Bortoletto, Vice Presidente Nazionale A.N.DI.S., nonché membro del Direttivo e del Consiglio Nazionale A.N.DI.S. Seguirà il lunch. Alle ore 15.30 i lavori riprenderanno con la trattazione de “La piattaforma per la rendicontazione sociale. Analisi ragionata delle sezioni” con il contributo di Rossella De Luca Direttivo Regionale e nazionale A.N.DI.S. Il seminario sarà diretto da Alfonsina Corvino, Presidente della sezione provinciale A.N.DI.S. di Caserta e gli aspetti amministrativi e didattici saranno curati da Antonella Serpico .serpico

Diredazione2 casertaprimapagina

Lo spaccio dei Belforte, il pm dell’Antimafia chiede per i 28 imputati condanne per oltre tre secoli

Il sostituto procuratore della Dda di Napoli, Luigi Landolfi, al termine della sua requisitoria dinanzi al presidente Rugarli del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha richiesto per i 28 imputati condanne per oltre tre secoli.
Gli imputati sono accusati di spaccio di sostanze stupefacenti tra Caserta, Marcianise e San Nicola la Strada, con l’aggravante di aver agevolato il clan camorristico dei Belforte.
Le richieste più pesanti sono state quelle a carico di: Antonio Corvino, detto culacchiotto, di Caserta, considerato il capo promotore dell’organizzazione, 30 anni di carcere; Andrea Bizzarro, detto Pannolino, di Marcianise, 21 anni di carcere; Francesco Corvino, nato a Casal di Principe, domiciliato a Caserta, 26 anni; Angelo Alessio Grillo, di Capodrise, 26 anni.
Coinvolte anche alcune donne per le quali il pm ha chiesto lo stesso pene molto severe: Teresa Rea, di Caserta, 26 anni di carcere; Grillo Rita Raucci, di Marcianise, 14 anni; Giovanna Di Giovanni, di Marcianise, 14 anni. La sentenza è fissata per il 7 novembre prossimo.

Diredazione2 casertaprimapagina

Torna stasera la rubrica “30 minuti con” su Teleprima: ospite il dirigente del Commissariato di Polizia di Aversa, Vincenzo Gallozzi

Appuntamento da non perdere, questa sera, con la rubrica “30 minuti con…” a cura di Maria Rosaria Iodice.
Ospite, negli studi di Teleprima, il dirigente del Commissariato di Polizia di Aversa, dottor Vincenzo Gallozzi.
In onda: stasera, alle 21.30, su Teleprima (canale 91 del digitale terrestre) ed in diretta sui nostri social ed in streaming su www.teleprima.it
Repliche domani ore 6.30 – 9.30 – 16.15. Non mancate!
Diredazione2 casertaprimapagina

Casertana, Floro Flores parla a cuore aperto: “Un mese di tempo per recuperare dall’infortunio altrimenti dirò addio”

Una conferenza stampa emozionale, speciale, quella di questo pomeriggio allo Stadio Pinto. Protagonisti il presidente della Casertana Giuseppe D’Agostino, il responsabile dell’Area Tecnica Salvatore Violante e l’attaccante rossoblu Antonio Floro Flores. I riflettori sono puntati proprio su quest’ultimo, che ci tiene a chiarire presente, futuro ed il suo stato di forma dopo l’ennesimo stop di fine agosto. Una chiacchierata a cuore aperto, con tante rivelazioni importanti ed un aut aut a se stesso: un mese di tempo per recuperare la migliore forma fisica altrimenti sarà addio.

“Sono qui per chiarire tantissime cose – dichiara Floro Flores -, in primis parlarvi del mio stato di forma. Qui mi sento come in una famiglia . Da oggi fin quando non metterò piede in campo non voglio percepire lo stipendio. Mi sono affezionato tantissimo a questa squadra, questa città, questo gruppo ed ho un debito di riconoscenza non indifferente. Voglio provare per l’ultima volta a tornare il Floro che tutti conoscete, voglio dimostrare a Caserta il mio valore, voglio tornare ad essere importante. Spero in un mese di recuperare e stare bene: se ce la dovessi fare ci divertiremo insieme, se ciò non dovesse accadere invece dirò addio e farò altro. Non sto qua ad elemosinare ma a parlarvi con il cuore in mano perchè ho una grande voglia di dare una mano a questa società e questi ragazzi, quest’anno sento qualcosa di magico, qualcosa è fortemente cambiato ed ho un grandissimo stimolo a restare ed a dire la mia”.

L’ultimo infortunio è stato figlio della sfortuna che si è accanita contro di me in allenamento un giorno a San Felice. Ho deciso poi dopo settimane di seguire, d’accordo con la mia società, un programma specifico ad Udine perchè conoscono i miei problemi fisici, sono stato sei anni lì ed ho il mio fisioterapista e la mia famiglia. Chiedo scusa ai tifosi se non mi sono spiegato bene quando ho detto che a Caserta non c’è nulla: intendevo le strutture, i campi, lo stesso manto erboso impraticabile del Pinto o la possibilità di allenarci in un luogo predisposto solo per quello, solo per noi. Ringrazio sempre loro, la società, i miei compagni ed il mister che finalmente quest’anno mi ha saputo gestire in maniera impeccabile. Non tempo la concorrenza, ci sono Castaldo, Starita che fanno benissimo e non può che essere uno stimolo. Anzi, spero che proprio Starita faccia venti gol e che possa essere al suo fianco affinchè ciò accada”.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Diredazione2 casertaprimapagina

Anci Campania, Carlo Marino eletto presidente all’unanimità dall’assemblea dei sindaci: “Le nostre diversità saranno la vera forza dell’Anci”

E’ Carlo Marino, sindaco di Caserta, il nuovo presidente di Anci Campania.
Eletto all’unanimità dall’assemblea dei sindaci convocata questo pomeriggio alla Città Metropolitana di Napoli.
Marino, si ricorderà, era il candidato di una lista unica, presentata dai sindaci sottoscrittori, a conferma dell’unità auspicata e raggiunta tra le varie “anime” che compongono l’Anci, l’associazione dei Comuni fondata nel 1901.
Marino prende il posto di Domenico Tuccillo, che ha concluso il suo mandato, e resterà in carica per i prossimi 5 anni. Con il neo presidente regionale è stato eletto anche il Direttivo campano composto da 56 unità, indicate tra sindaci e consiglieri comunali eletti in Campania.  Tra di essi esponenti del Pd, di Forza Italia, della Lega, del M5S e di liste civiche di diversa sensibilità politica. Nel contempo sono stati votati i 29 delegati di Anci Campania alla XIX Assemblea nazionale di Anci che si terrà ad Arezzo dal 19 al 21 novembre. Scelti anche i quattro sindaci che faranno parte del Consiglio nazionale Anci. L’unanimità nell’elezione del presidente di Anci Campania e del Direttivo è un risultato di grande valore e potrà essere utilizzato per affrontare i problemi dei Comuni campani sulla strada della ripresa e dello sviluppo economico della regione.

“La corale e unitaria disponibilità dei colleghi sindaci della Campania a eleggermi loro presidente Anci mi assegna la grande responsabilità di tenere insieme le ragioni di tutte le città per fare sempre meglio – ha dichiarato il nuovo presidente. – Molto è stato fatto e ancora tanto può essere fatto, per vincere insieme le sfide quotidiane dei Comuni, per conquistare una più ampia libertà di manovra, per mantenere le promesse che noi sindaci facciamo alle comunità locali mettendoci ogni giorno la faccia, per costruire con più impegno e determinazione un lavoro di rete, per assicurare a tutti i Comuni il confronto e il dialogo su programmi e iniziative. E’ una sfida che accetto con consapevolezza e con la certezza di avere al mio fianco colleghi di valore, competenze e saperi da condividere al servizio dello sviluppo locale”. Essendo stata presentata una lista unitaria, si è andati al di là dell’appartenenza politica. “Le nostre diversità – conclude il neo presidente, che è espressione del Partito Democratico – saranno la vera forza dell’Anci”.

Diredazione2 casertaprimapagina

Notte di paura a San Nicola la Strada: incendio distrugge supermercato. Gli inquirenti non escludono alcuna pista

Notte di paura a San Nicola la Strada dove, per cause ancora da accertare, è andato letteralmente distrutto dalle fiamme un supermercato.  Sul posto, in viale Italia, proprio a ridosso della scuola media “Mazzini”, rappresentanti delle forze dell’ordine ed i vigili del fuoco che, non senza difficoltà, sono riusciti a domare le fiamme.
In tanti, questa mattina, soprattutto residenti della zona, hanno manifestato solidarietà ai titolari che, in attesa di quantificare i danni subiti, hanno posizionato dei teloni bianchi all’esterno dei locali per impedire l’accesso agli estranei.  Ancora poco chiare le cause dell’incendio. Gli inquirenti, al momento, non escludono alcuna pista. Ai vigili del fuoco il compito di chiarire se si sia trattato di un corto circuito o di altro.

Diredazione2 casertaprimapagina

Rinegoziazione dei prestiti, via libera della giunta comunale di Caserta: saranno ridotte le passività a carico dell’Ente

Su proposta dell’assessore con delega al Bilancio e alle Finanze, Federico Pica, la giunta comunale di Caserta ha approvato la proposta di rinegoziazione dei prestiti, di cui al Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 30 agosto scorso.
“La delibera relativa alla rinegoziazione dei prestiti, che è in corso di pubblicazione, – si legge in un comunicato diffuso da Palazzo Castropignano – determinerà una riduzione totale del valore delle passività a carico del Comune”.