La politica dei due forni di Bosco: in Regione a sostegno di De Luca, in Provincia fa accordi con Magliocca. E intanto cerca un partito dove candidarsi

Diredazione2 casertaprimapagina

La politica dei due forni di Bosco: in Regione a sostegno di De Luca, in Provincia fa accordi con Magliocca. E intanto cerca un partito dove candidarsi

In Regione a sostegno di De Luca, alla Provincia di Caserta fa accordi con Magliocca. E` la politica dei due forni del consigliere regionale Luigi Bosco, che un giorno annuncia di voler archiviare l`esperienza di Campania Libera ed il giorno dopo, invece, torna sui suoi passi.
Complice l’avvicinarsi della scadenza elettorale delle Regionali, Bosco sta lavorando su piu` tavoli, alla ricerca di un porto sicuro dove approdare.
Le ultime voci lo davano in avvicinamento alle sirene “renziane”, ma la paura di non riuscire a staccare il biglietto per uno scranno in consiglio regionale e` fortissima, complici anche i sondaggi discordanti che vedono “Italia Viva” attestarsi ora su 3-4 punti percentuali ora su una doppia cifra.
Sondaggi troppo ballerini che non danno alcuna garanzia al casapullese sul suo futuro politico. E allora ecco che stesso Bosco fa mettere in giro la voce di un suo contatto diretto con il leader maximo Nicola Zingaretti per un suo ingresso nel Pd: un ritorno al passato per Bosco, essendo stato attivo nei Giovani Democratici. Ma nel Pd Bosco sarebbe completamente fuori dai giochi, visto il peso elettorale dei suoi diretti competitor e di altri democrat che attendono il loro turno da tempo e stanno scaldando i muscoli per un posto al sole.
Di fronte a tutte queste incertezze, Bosco, che intanto in consiglio regionale siede in maggioranza, tenta anche la carta del centrodestra e dell`inciucio con Giorgio Magliocca, attuale coordinatore di Forza Italia, che a dicembre passerà in Fratelli d’Italia. Chiuso infatti l`accordo trasversale in seno al consorzio Sannio-Alifano, Bosco lavora affinche` i consiglieri provinciali recentemente eletti che a lui fanno riferimento vengano coinvolti nella gestione della Provincia di Caserta targata Magliocca. Che Bosco voglia traslocare armi e bagagli in Forza Italia o in Fratelli d’Italia? Anche questa e` un ipotesi del nostro politico indeciso (?) che, qualora si ritrovassero sotto la stessa bandiera, potrebbe scontrarsi anche direttamente con Magliocca che aspira, anche lui, a sedere nel “parlamentino” campano.
Bussando bussando alle porte di varie chiese, puo’ darsi che Bosco, prima o poi, riesca a trovare ospitalità ma la sua rielezione in consiglio regionale appare sempre più lontana.

Info sull'autore

redazione2 casertaprimapagina author