Archivio mensile settembre 2019

DiRedazione

‘Buca’ il tetto per svaligiare il negozio, catturato dai carabinieri

I carabinieri della sezione Radiomobile della Compagnia di Marcianise nel corso delle prime ore del mattino, a Capodrise, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di tentato furto Salvatore Modesto, 50enne del posto.

L’uomo, assieme a due complici allo stato non identificati, dopo aver praticato un foro sulla tettoia di lamiere dell’attività commerciale denominata “Cash&Carry Distribuzione Siciliano s.r.l.”, ubicata a Capodrise, ha fatto ingresso nel magazzino iniziando ad asportare bottiglie di champagne e liquori pregiati dagli scaffali.

Entrato in funzione il sistema di allarme sono quindi giunti i carabinieri ed il personale del della vigilanza privata che sono riusciti a bloccare Modesto mentre i complici sono riusciti a fuggire.

L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

DiRedazione

Speronano l’auto dei carabinieri per sfuggire ai controlli, tre arresti

I carabinieri  del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta hanno tratto in arresto nella serata di giovedì a Santa Maria a Vico per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Angelo Rubano, 33enne di San Lorenzello (Bn), Lorenzo Ruggiero, 53enne di San Salvatore Telesino (Bn) e Mariagrazia Catalano, 36enne di San Lorenzello (Bn).

I tre, mentre percorrevano via Napoli a bordo di una Fiat Punto condotta da Rubano, allo scopo di sottrarsi ad un controllo da parte dei carabinieri hanno tentato la fuga cercando di speronare il mezzo militare.

Raggiunti e bloccati sono stati poi sottoposti a perquisizione personale durante la quale la Catalano ha consegnato un involucro contenente 50 grammi di hashish.

Gli arrestati, sono stati associati al carcere di Santa Maria Capua Vetere e Pozzuoli (Na).

DiRedazione

‘Daspo urbano’ per cinque prostitute beccate in strada dai vigili

Cinque ‘Daspo urbani’ della durata di sei mesi per altrettante donne provenienti dalle province di Caserta e Napoli sorprese dalla Polizia Municipale di Salerno ad esercitare l’attività di meretricio nella zona della litoranea e già destinatarie di un avviso di allontanamento dai luoghi dov’erano state precedentemente bloccate e identificate.

I provvedimenti sono stati emessi dal Questore di Salerno Maurizio Ficarra nell’operazione di ‘lotta alle lucciole’ perchè ritenute socialmente pericolose per la comunità.

DiRedazione

Gioiellerie muore in auto stroncato da un malore

E’ stato trovato privo di vita, stroncato quasi sicuramente da un malore mentre era in auto. Tragedia poco dopo mezzogiorno a Marcainise, nei pressi dell’ingresso del polo orafo Tarì.

Qui la vittima, un gioielliere di circa 40 anni, si stava recando all’interno per lavoro quando ha avvertito il malore. Con lui in auto c’erano anche dei familiari, che hanno prestato il primo soccorso in attesa dei sanitari del 118.

Quando sul posto sono intervenuti i medici però non c’era più nulla da fare, l’uomo era infatti deceduto. Sul luogo della tragedia sono quindi intervenuti anche i carabinieri della locale Compagnia: una volta accertata la causa naturale del decesso la salma potrà essere restituita alla famiglia.

DiRedazione

Caserta, ragazzo ghanese minaccia con il coltello dipendenti di un sindacato in pieno centro

Ha chiesto soldi in cambio del ticket destinato ai migranti. Ma alla risposta negativa dei dipendenti del sindacato a cui si è rivolto, ha estratto un coltello ed ha iniziato a minacciarli. Si tratta di un ragazzo di 28 anni, ghanese, che questa mattina ha disseminato terrore nel pieno centro di Caserta. Ad intervenire sul posto sono stati gli agenti di polizia. Quando questi si sono avvicinati, il 28enne è scappato verso piazza Vanvitelli, girando in direzione via Mazzini. E’ stato fermato, a questo punto da un’altra volante della polizia. Un agente ha tentato di bloccarlo, ma il ragazzo lo ha colpito con una testata in faccia.

Alla fine, poi, il ragazzo è stato portato in Questura ed è stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e minacce. In seguito, è stato accompagnato in carcere a Santa Maria Capua Vetere in attesa della direttissima che si svolgerà venerdì mattina. L’agente colpito dalla testata al volto è stato accompagnato al Pronto soccorso dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Ha riportato una ferita all’occhio, senza gravi conseguenze.

DiRedazione

Il Sannio Alifano e l’ANBI protagonisti alla 7° edizione del Festival dell’Erranza. Santagata: “Organizzazione impeccabile”

PIEDIMONTE MATESE – Molto positivo il bilancio della 7° edizione del Festival dell’Erranza che quest’anno ha goduto della collaborazione del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano anche e soprattutto per il tema dedicato: “Le parole e l’Acqua”.

Presso il Chiostro di San Domenico a Piedimonte Matese, lo scorso 13 e 14 settembre, sono stati numerosissimi gli ospiti che hanno partecipato all’evento che vanta la paternità del direttore artistico Roberto Perrotti.

A fare da cornice all’iniziativa alcune delle foto che hanno partecipato al Concorso Fotografico Nazionale “Obiettivo Acqua”, promosso da Coldiretti con Anbi e Fondazione UniVerde. “La mostra nasce come una spinta culturale, – ha dichiarato Massimo Gargano, direttore ANBI-Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue – tutti parliamo di acqua ogni giorno, ogni momento ma ogni volta che riproponiamo questa mostra noi risottoponiamo alle istituzioni e ai cittadini un tema dedicato a questa risorsa vitale”.

“Il tema ci coinvolge, acqua e parole sono due elementi essenziali alla vita dell’uomo. Un’occasione per parlare dell’acqua in agricoltura, per l’irrigazione perché sul territorio ci siamo, come Consorzio, da più di 90 anni. Siamo partiti con l’irrigazione rudimentale fino ad arrivare a dei sistemi telecontrollati, utilizzando addirittura i satelliti”. Ha dichiarato il direttore generale del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano Massimo Natalizio. Entusiasta dell’invito la coordinatrice di progetti europei Anna Osann, esperta nel trasferire agli utenti le applicazioni pratiche della tecnologia spaziale.

“Organizzazione impeccabile e ospiti di gran lustro, certamente un’esperienza che ha dato valore al nostro Consorzio”, ha precisato il presidente del Sannio Alifano Alfonso Santagata. “Sono presidente da due anni e mezzo e al bilancio positivo del mio mandato si aggiunge questa proficua collaborazione”, ha concluso.

Gli artisti Tony e Peppe Servillo ospiti speciali di questa edizione ma anche altri nomi illustri hanno impreziosito la kermesse, come per esempio Javier Girotto, Natalio Mangalavite, Luca Telese, PierGiuseppe Francione.

DiRedazione

Truffa dello specchietto, torna a colpire l’Audi nera

In giro tra la valle di Suessola e Maddaloni nel tentativo di mettere a segno la ‘truffa dello specchietto’, un classico intramontabile in certe zone. È quanto accaduto nella giornata di mercoledì e denunciato dall’obiettivo del truffatore, una donna che per fortuna è riuscita a non farsi ‘fregare’.

Per colpire il truffatore, un giovane sui 25 anni con occhiali e capelli neri, utilizza una Audi A3 girando tra Santa Maria a Vico e Messercola. L’obiettivo è il solito: la ‘toccata’ dello specchietto con la vettura per estorcere alla vittima i soldi fingendo che si sia trattato di un incidente.

La donna, nonostante i ripetuti segnali con clacson e fari, non si è mai fermata portando il truffatore fino a casa del fratello, nell’eventualità di dover chiedere aiuto. Nei giorni scorsi la stessa vettura era stata utilizzata per mettere a segno lo stesso tipo di truffe anche in altre zone della provincia.

 

DiRedazione

Rapina il minimarket per rubare la birra

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise durante un servizio di controllo del territorio a San Nicola la Strada hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per rapina, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, del cittadino senegalese M. M., 44enne in Italia senza fissa dimora.

I militari dell’Arma sono intervenuti alla Rotonda di viale Carlo III a seguito della segnalazione pervenuta al numero di emergenza 112 da parte della proprietaria di un minimarket del luogo per una rapina patita ad opera di un soggetto extracomunitario armato con una bottiglia di vetro.

I carabinieri hanno intercettato l’uomo, che si era nascosto dietro un cespuglio armato con una sbarra di ferro. Lo stesso, alla vista dei militari, ha tentato di guadagnare la fuga con calci e pugni, venendo tuttavia bloccato dopo pochi metri.

La refurtiva, consistente in alcune bottiglie di birra, non è stata rinvenuta. L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale  di Santa Maria Capua Vetere a disposizione della competente autorità giudiziaria.

DiRedazione

Sala scommesse nei guai dopo il blitz della polizia

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio effettuati nella serata di mercoledì dal commissariato di polizia di Santa Maria Capua Vetere, anche con l’ausilio di alcune unità specializzate del Reparto prevenzione crimine “Campania”, sono state identificate circa 100 persone, controllati diversi individui sottoposti a misure cautelari e controllati diversi esercizi commerciali.

In particolare in una sala giochi di Curti sono state rilevate irregolarità che saranno sanzionate amministrativamente. 

DiRedazione

Al via il Night Trail della Città Vecchia

La DinamiKa ASD, con il patrocinio del Comune di Caserta e in collaborazione con la UISP Comitato Territoriale di Caserta, ha organizzato per sabato 21 settembre la prima edizione del Night Trail della Città Vecchia, la manifestazione sportiva di Trail Running (corsa a piedi su sentieri naturali) del circuito regionale “Trail delle Contrade”.

Si partirà da Casertavecchia alle 18:30 e tra le tappe ci sono Monte Virgo, il Pianoro del Baccalà e Torre Lupara: il percorso completo sarà di circa undici km e mezzo. E’ obbligatorio disporre di lampada frontale. Il percorso si sviluppa per la maggior parte su sentieri CAI e strade sterrate con difficoltà lieve, con segnalazioni luminose. Due saranno i punti di controllo disposti, con la gara in totale autosufficienza e che costringerà quindi i partecipanti a provvedere in proprio ad ogni esigenza idrica ed alimentare.