Archivio mensile settembre 2019

DiRedazione

Caserta e Shahrisabz: nasce l’Accordo di Amicizia e Cooperazione

Il 27 settembre scorso, Giornata Mondiale del Turismo, è stato siglato in Uzbekistan l’Accordo di Amicizia e Cooperazione tra le Città di Caserta e Shahrisabz.

La sigla, avvenuta in occasione della missione istituzionale cui ha partecipato su delega del sindaco il consigliere comunale Gianluca Iannucci, è stata favorita dall’ambasciatore uzbeko in Italia, Otabek Akbarov, che ha recentemente visitato Caserta e incontrato il sindaco Carlo Marino, oltre che dal proficuo impegno del console onorario dell’Uzbekistan per la Campania e il Molise, l’avvocato casertano Vittorio Giorgi, anch’egli firmatario dell’Accordo.

“Nella meravigliosa cornice del Palazzo Al Saray – commenta il consigliere Iannucci – ho incontrato Tulkin Karimov, sindaco della città verde” in cui nacque Tamerlano e con lui ho avviato un dialogo utile a nuove e più concrete iniziative, fondate su quanto Caserta e la sua città condividono, il riconoscimento Unesco quale Patrimonio dell’Umanità per i nostri rispettivi monumenti. Shahrisabz è città d’arte e cultura e sulla sua storia ed identità, come Caserta, confida di lavorare per costruire un’economia del turismo più forte. L’auspicio è che l’Accordo consenta un percorso comune verso questi obiettivi”.

DiRedazione

Molestie alle allieve: arrestato titolare di un maneggio

Gli agenti della Questura di Caserta hanno posto agli arresti domiciliari il titolare di un maneggio, unicato nel casertano, poiché ritenuto gravemente indiziato di violenza sessuale pluriaggravata, continuata, commessa ai danni di diverse ragazze minorenni.

L’indagine è nata dalla segnalazione di una Onlus, pervenuta alla Questura di Caserta, nella quale veniva riportata l’invocazione di aiuto formalizzata da una minorenne che frequentava la struttura. Nella segnalazione la giovane riferiva di abusi e molestie sessuali di cui era vittima da tempo ad opera del proprietario del centro ippico che frequentava da diversi anni in qualità di allieva.
Le investigazioni della Squadra Mobile casertana, sotto il coordinamento dei pubblici ministeri del pool ‘fasce deboli’ della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, ha permesso di raccogliere gravissimi elementi indiziari e plurimi riscontri oggettivi a carico dell’indagato, non soltanto per le condotte segnalate, ma anche in ordine ad analoghi fatti commessi nei confronti di altre 6 ragazze, tutte minorenni, anch’esse allieve del maneggio.
Ne è risultato un quadro inquietante, dato dal fatto che l’imprenditore, che operava anche quale istruttore di equitazione presso la propria struttura, ha abusato della propria funzione per anni, costringendo le ragazze a subire abusi, quali palpeggiamenti, strofinamenti e baci forzati.

L’indagato è stato posto agli arresti domiciliari. E’ stato ritirato cautelativamente un fucile da caccia marca ‘Beretta’ calibro 12 che l’arrestato deteneva legalmente.

DiRedazione

Diocesi Aversa, 4 Ottobre: Giornata Diocesana per la Custodia del Creato

Venerdì 4 ottobre, giornata di grande fermento nell’area atellana. La mattina, nell’ex Municipio di Atella, alle 10,00 il Parlamento Studentesco Territoriale del cammino “A PICCOLI PASSI” (22 scuole del 1° ciclo da 16 diversi Comuni) incontrerà i sindaci. I ragazzi porranno domande senza chiedere tanto risposte immediate a parole, quanto assunzione d’impegni nel presente e nel futuro prossimo.

Ma i ragazzi daranno l’esempio, anticipando gli impegni che intendono assumersi loro e che renderanno pubblici nel corso dell’incontro pomeridiano nel Parco pubblico “Vasca Castellone.

Sarà un incontro di popolo quello del pomeriggio. Più che di preoccupazioni, malattie e crimini ambientali, si parlerà dei cambiamenti possibili, delle città che possono rinascere con l’impegno responsabile di tanti, con la convergenza tra buon governo locale e partecipazione dei cittadini.

Agli impegni dei ragazzi faranno seguito quelli dei dirigenti scolastici, dei docenti, dei genitori, dei nonni, tutti i soggetti che compongono la ricchezza delle comunità scolastiche, che sono davvero il cuore pulsante delle città. Ed è, infatti, proprio grazie al loro impegno di “riorientamento” al servizio delle comunità locali di appartenenza, che queste ultime stanno cominciando a ritrovare il senso dello stare insieme, il valore delle responsabilità condivise. Questa è l’anima del cammino A PICCOLI PASSI, promosso dalla Diocesi di Aversa.

Tutto ciò verrà alla prova il 4 ottobre, giornata diocesana di chiusura del cosiddetto “Tempo del Creato”, quel mese nel quale tutti i cristiani praticano e promuovono attenzione e impegno alla ricerca della strada smarrita: quella dell’armonia tra l’uomo e la ricchezza di doni naturali che lo circondano. Dalle sedi scolastiche Cinquegrana di Sant’Arpino, Stanzione di Orta (anche con la locale Direzione didattica), e da piazza IV Novembre di Succivo, alle 16,00 in cortei, aperti alla popolazione, si muoveranno le comunità scolastiche atellane. Al seguito le delegazioni delle altre scuole del circuito A PICCOLI PASSI. Alle 17,00 è previsto l’inizio degli interventi alla Vasca Castellone, dove le scuole dell’infanzia formeranno con i loro bambini altrettanti cerchi della pace.

“Dobbiamo educarci a essere Custodi della vita” ha detto più volte il vescovo, mons. A. Spinillo, che sarà in cammino con la sua gente e con i parroci del territorio fino alla Vasca Castellone. Qui si tratterrà con il prof. Giuseppe Limone, i medici per l’ambiente, i dirigenti scolastici in rappresentanza delle 22 scuole aderenti, amministratori pubblici dai Comuni del territorio, don Maurizio Patriciello.

Saranno, quindi, i ragazzi a chiedere attenzione e assunzione di responsabilità agli adulti, nei loro rispettivi ruoli: dai genitori e nonni ai pubblici amministratori.

Un segno di novità e di speranza viene, quindi, dalle comunità scolastiche. L’iniziativa non è da collegare all’onda di protesta giovanile degli ultimi giorni, ma rappresenta il momento di emersione di una lunga, quotidiana opera di ricucitura sociale e territoriale, di reinterpretazione dei patrimoni disponibili, compiuta dalle scuole della “nuova autonomia”.

Il 4 ottobre, la comunità ospitante, quella atellana, mostrerà la capacità raggiunta di proporsi con un’identità condivisa, operante in una logica di più ampie sinergie territoriali e in una prospettiva di riconoscibilità nella dimensione globale.

Dalla Vasca Castellone partirà anche il messaggio: Atella vive..!

DiRedazione

Tonnellate di rifiuti stoccate illegalmente: arrestato amministratore della Lea di Marcianise

Oggi, la compagnia della Guardia di Finanza di Marcianise ha dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo d’urgenza e ad un decreto di ispezione locale, emessi dalla Procura della Repubblica con riferimento ad un sito in cui risultano essere state sversate illegalmente notevoli quantità di rifiuti solidi urbani provenienti dalla piattaforma di stoccaggio gestita a Marcianise dalla Lea srl. dopo gli arresti per inquinamento ambientale dell’amministratore di fatto della Lea srl e di un suo collaboratore di fiducia disposti in via cautelare dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ed eseguiti solo pochi giorni fa, gli ulteriori approfondimenti investigativi diretti da quest’ufficio giudiziario hanno permesso infatti di individuare nelle vicinanze dello Stir di Santa Maria Capua Vetere un impianto di compostaggio abbandonato, di proprietà del Consorzio Unico di Bacino di Caserta e Napoli, dove gli indagati sono accusati di aver riversato tonnellate di rifiuti di vario genere, saturando le vasche di raccolta già esistenti, profonde circa 10 metri. La Guardia di Finanza, oltre al sequestro, sta procedendo in collaborazione con l’Arpac, all’ispezione del sito al fine di accertare analiticamente la tipologia, la pericolosità e le effettive quantità di rifiuti illecitamente abbandonati.

DiRedazione

Al via ChoCasale: cioccolato ‘a go go’

Si chiama ChoCasale ed è un progetto finalizzato alla promozione del turismo a Casal di Principe. L’idea è stata approvata e finanziata dai fondi regionali Poc (programma operativo complementare), nell’ambito del bando promosso dalla regione Campania intitolato ‘Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura. Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale’. Si tratta di un evento che avrà luogo nella piazze di Casal di Principe, con lo scopo di promuovere e valorizzare il cioccolato attraverso i seminari informativi be gli stage sulle proprietà del cioccolato, degustazioni e laboratori per bambini, stand in piazza. Importante la partecipazione e collaborazione dei pasticcieri del territorio. A afre da cornice al programma di ChoCasale ci sarà lo sport e la musica.

DiRedazione

La diocesi di Teano e Calvi per l’ambiente: tre giorni dedicati al Laudato sì

La diocesi di Teano-Calvi scende in campo in difesa dell’ambiente. L’ufficio Comunicazioni sociali, con lo slogan ‘La Chiesa diocesana per l’ambiente e il territorio, alla luce dell’Enciclica Laudato sì di Papa Francesco’, ha organizzato tre iniziative nei giorni 1, 2 e 3 ottobre, alle 18, “per vivere insieme l’impegno per la custodia del Creato, alla luce dell’insegnamento dell’enciclica Laudato sì del Santo Padre. Questi tre appuntamenti si svolgeranno in tre luoghi francescani (santuario Sant’Antonio a Teano, monastero Santa Croce a Pignataro Maggiore, santuario dei Lattani a Roccamonfina) e vedranno i fedeli impegnati in un percorso segnato da momenti formativi, da azioni concrete di denuncia ambientale e momenti educativi.

DiRedazione

Maria Rosaria Pace al Pharma Meet 2019

Maria Rosaria Pace tra i relatori del Pharma Meet 2019, che si terrà a Milano il 18 e il 19 novembre prossimo, presso il Novotel di Malpensa. Tra relatori chiamati da diverse zone del mondo, spicca l’avvocato casertano che si è distinto per il suo continuo lavoro e studio del diritto del lavoro e, in particolare, del diritto del contratto di agenzia, seguendo numerose vertenze di informatori farmaceutici e ditte farmaceutiche alle prese con le difficili dinamiche del mercato del lavoro. Maria Rosaria Pace è vincitrice del Premio Le Fonti Awards come avvocato dell’anno 2019 boutique di eccellenza rapporti di agenzia. Pharma Meet 2019 è uno dei tanti appuntamenti su scala nazionale a cui l’avvocato Pace è stata chiamata come relatrice per illustrare le relazioni tra gli agenti, le ditte mandatarie e l’utenza. Per saperne di più, consultare il sito https://pharma-drugdesigning.gavinconferences.com/

DiRedazione

Patenti comprate: ecco i nomi degli arrestati

Un’associazione a delinquere dedita alla corruzione di funzionari pubblici ed all’alterazione dei procedimenti amministrativi per il rilascio di titoli di abilitazione alla guida. E’ quella che è stata scoperta dalla Squadra Mobile di Caserta insieme alla Digos dopo un’indagine condotta per circa tre anni.

In manette sono finiti titolari di autoscuole e funzionari della Motorizzazione civile di Caserta. In carcere sono andati Silvestro Ferraro, 61 anni di Capodrise; Donato Ferraro, 68 anni di Capodrise; Giuseppe Ferraro, 43 anni di Capodrise; Francesco Arpino, 28 anni di Caserta; Franco Di Dio, 34 anni di Marcianise; Vincenzo Di Dio, 25 anni di Caserta, Francesco Iadicicco, 25 anni di Marcianise; Antonio Barbato, 60 anni di Piedimonte Matese; ai domiciliari sono invece finiti Francesco Ferraro, 23 anni di Maddaloni; Raffaele Longobardi, 68 anni di Caserta; Pasquale Fusco, 48 anni di Caserta; Gaetano Aurilio, 65 anni di Bellona; Xhoni Malaj, 40 anni, albanese.​
Secondo le accuse della Procura della Repubblica, dietro il pagamento di una somma tra i 1300 ed i 2500 euro l’organizzazione criminale garantiva al soggetto interessato l’ottenimento della patente di guida grazie a pregressi accordi corruttivi raggiunti sia col direttore che con alcuni dipendenti della Motorizzazione civile di Caserta. Al centro dell’inchiesta c’è Silvestro Ferraro dell’autoscuola ‘Silvano’ di Marcianise (formalmente intestata alla moglie Assunta Ippolito) e Gaetano Aurilio, già direttore della motorizzazione di Caserta, quali promotori ed organizzatori dell’associazione a delinquerere.
DiRedazione

Pop giapponese al Parravano di Caserta

Venerdi sera, 11 ottobre 2019, alle ore 20.30, presso il Teatro Comunale Costantino ​Parravano Caserta​, si terrà il Concerto di ​Yasuhiro Kobayashi, in arte Coba,​ icona ​della musica pop giapponese​, accompagnato dal suo trio. ​Il  Concerto  di  rilevanza  internazionale,  è  organizzato  dai  I  Virtuosi  Napoletani  ​A​ssociazione  Musicale  tra  le  più  importanti  realtà  della  Regione  Campania,  in ​collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Caserta e il distretto ​Turistico Appi​ a Antica di Caserta. ​

Il  Festival  Internazionale  Città  in  Concerto​ è nato da un’idea del suo direttore ​artistico e fondatore dei I Virtuosi Napoletani M° Massimo Santaniello. ​Il  Festival  giunto  alla  terza  edizione​,  è​ patrocinato  dal  Consiglio  Regionale  della​Campania, dal Coordinamento dei Distretti Turistici della Regione Campania, da ​Asmel, e dai comuni coinvolti nei vari eventi.
DiRedazione

300mila euro per il ‘micronido’ di Tuoro

Con Decreto in corso di pubblicazione, la Regione Campania ha assegnato al Comune di Caserta un finanziamento di 300mila euro circa per gli interventi di ristrutturazione del plesso scolastico di via Falluti a Tuoro. “I fondi – dice il sindaco Carlo Marino – si aggiungeranno ad un ulteriore finanziamento ministeriale di 150mila euro circa e ci consentiranno di realizzare un micronido comunale in un edificio aggredito negli anni passati dal degrado, in un’area che è per noi centrale nel programma di riqualificazione delle periferie, per ampliare l’offerta di servizi all’infanzia e alle famiglie e per far crescere complessivamente la qualità della vita della nostra comunità”. “L’intervento tecnico complessivo – spiega l’assessore Alessandro Pontillo, che ha coordinato l’indirizzo di tutte le procedure collegate alla richiesta di finanziamento nell’ambito delle opportunità relative al Por Campania Fesr 2014-2020 – sarà indirizzato all’efficientamento energetico dell’immobile e al ripristino di tutte le funzioni utili all’allestimento della struttura e di tutte le sue pertinenze. Voglio ringraziare, nell’occasione, la collega Maria Giovanna Sparago che ha supportato la richiesta sulla scorta dei dati statistici di riferimento del suo settore”. “L’iniziativa del micronido che sarà realizzato a Tuoro – dice l’assessora Mirella Corvino – è stata considerata corrispondente agli obiettivi delle politiche di coesione declinate nel Quadro Strategico Nazionale e al trend di sviluppo dell’indicatore che misura in Campania i servizi di cura alla persona, l’alleggerimento dei carichi familiari, l’incentivo alla partecipazione delle donne al mercato del lavoro”.