Turco denuncia penalmente e civilmente Francesco Apperti, consigliere con il chiaro intento di mandar via la A1 da Caserta. Se questa è la politica, Turco se ne va!

DiRedazione

Turco denuncia penalmente e civilmente Francesco Apperti, consigliere con il chiaro intento di mandar via la A1 da Caserta. Se questa è la politica, Turco se ne va!

Con la presente , il dr. Nicola Turco, in qualità di Presidente e Rappresentate legale del Club VOLALTO 2.0 CASERTA ssd arl, rende noto pubblicamente, come abituato a fare sempre per tutto quello che concerne l’attività del club e tutte le sue attività imprenditoriali e lavorative, che ha proceduto a querelare e denunciare Francesco Apperti, consigliere di minoranza del comune di Caserta, facente parte del gruppo Speranza per Caserta, per diffamazione e per danni all’immagine. Chiariamo di seguito le motivazioni.
La Volalto 2.0 Caserta ssd arl , è doveroso ricordarlo, è l’unica realtà di SERIE A1 operante a Caserta, che ha conquistato il titolo sul taraflex con fatica e sacrifici e soprattutto con investimenti esclusivamente propri, senza usufruire di alcun aiuto pubblico!
Ha conquistato l’A1 coinvolgendo sempre di più il popolo casertano , le famiglie, i bambini!
Alla prima partita di campionato c’erano 30 persone, alla gara della finalissima sold out.
Le gare disputate sono state per la maggior parte con ingresso gratuito o simbolico ad 1 euro. Premesso ciò, passiamo ai fatti o meglio alle fandonie e alle capziosità lesive del consigliere Franceso Apperti ai danni della Volalto 2.0 e della famiglia Turco.
Apperti si aggrappa al comunicato stampa della Volalto 2.0 solo per i propri scopi personali e per ledere l’immagine del Club a suo uso e consumo.
Le affermazioni di Apperti, infatti, appaiono del tutto prive di fondamento ed anzi sono capziose e tendenti a gettare ombre sull’unica realtà sportiva DI TUTTO IL CENTRO-SUD , SOSTENUTA PER INTERO PRIVATAMENTE SENZA ALCUN UTILIZZO DI SOLDI PUBBLICI COMUNALI o del territorio che ha portato in alto e in positivo il nome della Città di Caserta, elevandola all’Olimpo del Volley, in SERIE A1!
Grazie alla Volalto 2.0 in serie A1, la città di Caserta è diventata positivamente famosa in tutto il mondo della pallavolo nazionale e internazionale, e grazie alla Volalto 2.0 , Caserta oggi puo’ vantare un aumento di punti percentuali per qualità di vita!
La Volalto 2.0 è l’unica realtà sportiva del centro sud ad essere presente in serie A1 Femminile della Pallavolo. Il Club ha praticamente spostato a Sud l’asse a trazione finora nordista della pallavolo che conta, sia nazionale che internazionale e ciò rappresenta un volano forte sia in termini di visibilità positiva, sia in termini economici che commerciali per la città.
Tutto cio’ con il nome della città di Caserta! Senza ricevere assolutamente nulla in termini di supporti economici o di qualunque altro tipo. Senza peraltro essere nemmeno casertani!
Del resto Francesco Apperti stesso sottolinea che “per quanto riguarda le opposizioni, il gruppo consiliare di Speranza per Caserta non ha mai lavorato al progetto del Club Volalto 2.0 “ e ci crediamo! Chi li ha mai visti nelle enormi e continue difficoltà da affrontare, sostenere e risolvere! Nessuno dell’amministrazione comunale, ne’ della maggioranza ne’ dell’ opposizione ha mai lavorato al progetto del CLUB VOLALTO 2.0 CASERTA che è un progetto ideato, creato e sostenuto interamente ed esclusivamente dalla Famiglia Turco con soldi ed investimenti propri e di alcuni sponsor!!!
Il Comune non ha dato nulla al Club se non ció che per diritto toccava all’unica squadra di serie A della città: un campo da gioco dove poter disputare allenamenti e gare! Nello specifico il Palavignola. Apperti parla di “affidamento senza oneri” del Palavignola: affermazione del tutto gratuita e mirante a screditare e gettare ombre sulla Volalto 2.0 e sulla famiglia Turco.
Il Palavignola, infatti, non è stato affidato “gratis” come vuole far capire Apperti! Tutt’altro! La Volalto 2.0 si è dovuta fare carico di sostenere tutte le spese per metterlo in condizioni di essere utilizzabile e fruibile, in quanto allo stato dell’affidamento, occorre ricordarlo, nel caso Apperti avesse la memoria corta, cioè a settembre 2018, il Palavignola anzittutto era chiuso, ma soprattutto versava in uno stato di abbandono e fatiscenza totale, era in condizioni a dir poco pietose, con corrente elettrica staccata, immondizia negli spalti di seduta, topi, blatte ed erbacce dappertutto, muri scrostati, tetto rotto tanto che ci pioveva dentro, campo da gioco con parquet praticamente fradicio e buchi sul pavimento, servizi igienici rotti, una parte dell’ impianto elettrico fuori uso, impianti idrico-sanitari non funzionanti, docce rotte. Non c’erano gli asciugacapelli di cui il club ha dotato poi gli spogliatoi montandoli dappertutto per esigenze delle atlete.
Il Palavignola era abbandonato a se stesso e meta solo di balordi e drogati. Il club VOLALTO 2.0 ,inoltre, si è fatto carico anche dei custodi del Palavignola che si erano ritrovati in mezzo a una strada dopo tanti anni di altra gestione. TUTTO QUESTO E’ DOCUMENTATO DA FOTO E POST PUBBLICI CHE SONO STATI SEMPRE PUBBLICATI CON FOTO DEL PRIMA E DEL DOPO INTERVENTO A SPESE TOTALI DELLA FAMIGLIA TURCO!!!!!
CI SONO VOLUTI DUE MESI DI LAVORO DURO E COSTANTE PER RIPORTARE IL PALAVIGNOLA A CONDIZIONI DI PALAZZETTO, INTERVENTI DI SISTEMAZIONE , ILLUMINAZIONE, CORRENTE ELETTRICA, TELEFONO, GAS. IL TUTTO A TOTALE ED ESCLUSIVO CARICO DI SPESE DEL PRESIDENTE E DELLA FAMIGLIA TURCO DELLA VOLALTO 2.0!
ANCHE ATTUALMENTE CHE SI STANNO SVOLGENDO LE UNIVERSIADI, LA VOLALTO 2.0 CONTINUA A PAGARE L’ENERGIA ELETTRICA E IL TELEFONO E NON E’ IL COMUNE A FARLO!!!!
E lo stesso Palavignola è stato messo nelle condizioni di essere fruibile anche da altre società sportive, se ne avessero fatto richiesta al Comune. Anche su questo, dunque, Apperti dice solo un mucchio di bugie!
Passiamo ora alla EX Mensa Saint Gobain , immobile che è stato assegnato dopo la manifestazione di interesse, la presentazione di tutti i progetti e gli incartamenti e da tutto quanto previsto dai bandi per la valorizzazione degli immobili comunali indetti dal Comune!
Anche qui bisogna rinfrescare la memoria ad Apperti!
Infatti, da consigliere comunale, Apperti non può non sapere che il comune aveva indetto bando per la valorizzazione di n. 3 immobili comunali , non uno solo, come capziosamente vuole far intendere Francesco Apperti! E tutti e 3 gli immobili sono stati assegnati!
Anzi, ad oggi la Volalto 2.0 è l’unica che non è in fruizione dell’immobile !
Apperti afferma ,poi, che “ mostra “riserve sul bando fantasma”.
Ma lo sa che il bando è “avviso pubblico” e che hanno risposto alla gara anche altre aziende?
Allora signor Apperti, come mai si focalizza sulla Volalto 2.0 e non cita gli altri immobili?
Per amore di verità e trasparenza riportiamo il bando comunale datato 6 luglio 2018:
AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA VALORIZZAZIONE DI IMMOBILI COMUNALI DEL 6 LUGLIO 2018 PRESENTE SUL PORTALE DELLA CITTA’ DI CASERTA!
DI CUI CITIAMO TESTUALMENTE L’INIZIO:
“Il Comune di Caserta intende procedere alla valorizzaizone migliorativa , a vantaggio della comunità, di alcuni immobili comunali facenti parte del patrimonio imobilaire comunale disponibile. Il presente avviso, in ossequi ai principi di trasparenza, di parità di trattamento e di non discriminazione, costituisce procedimento ad evidenza pubblica e si pone come strumento per avviare un’apposita procedura preselettiva finalizzata alla raccolta di manifestazione di interesse da parte di enti e privati, intese ad una valorizzazione del predetto immobile attraverso la realizzazione di attività/interventi compatibili con la struttura immobiliare. Tale avviso viene pubblicato allo scopo di individuare e valutare la disponibilità di soggetto a partecipare ad una successiva trattativa privata per la concessione/locazione dei locali sopra individuati nel rispetto delle finalità sopra indicate”
POI C’E’ LA DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI OGGETTO DEL BANDO CHE SONO 3 !
1.0 Descrizione degli immobili
1-L’immobile è stato la sede dell’ex mensa S.Gobain. Esso si sviluppa su 1 livello fuori terra ed uno interrato e risulta, allo stato, inabitato ed in pessime condizioni abitative.
2-L’immobile, identificato al NCEU al Foglio 36 part.541 e 542b, Campo di Calcetto in Via Einaudi Pari a circa a 2.500,00 mq. e risulta, allo stato in pessime condizioni abitative.
3- L’immobile costituito dagli impianti sportivi ed ex delegazione di Via Grassi a Briano che risulta, allo stato, in discrete condizioni abitative.

La Volalto 2.0 Caserta in ATI ha espresso manifestazione di interesse solo per l’immobile n.1 su cui appunto è stato presentato uno studio-progetto per un Villaggio del Volley.
Un progetto venuto fuori da studi di statistiche comunali sulle fasce di età in cui soprattutto le ragazze si allontanano dallo sport, per far sì che tutti possano usufruire di servizi sportivi con la creazione del villaggio del volley, per avvicinare ed incentivare le intere famiglie al volley e allo sport in generale, per togliere dal degrado intere aree urbane fatiscenti e meta di balordi .
Sono state eseguite e rispettate tutte le fasi dell’iter burocratico comunale previsto dalla legge…
Quindi Francesco Apperti ha chiaramente un intento diffamatorio e lesivo di immagine nei confronti della Volalto 2.0 e della Famglia Turco.
A questo punto, quindi, dopo aver chiaramente dimostrato la cattiva fede e la capziosità mirante a ledere e screditare l’immagine della Volalto 2.0 e soprattutto dopo aver dimostrato che tutte le affermazioni del consigliere Francesco Apperti sono diffamatorie, il presidente Nicola Turco ha provveduto a denunciare e querelare Francesco Apperti per diffamazione e per danni all’immagine della Volalto 2.0 e della Famiglia Turco sia in sede civile che penale, richiedendo tutti i risarcimenti previsti.
Se ci sono personaggi politici di questo tipo,ci dispiace dirlo, è evidente che Caserta rimarrà sempre la cittadina provincialotta e chiusa che è stata finora. Gente così vuole penalizzare anche tutta la popolazione e i tifosi privandoli di fatto dell’orgoglio e del prestigio di avere una squadra di Serie A1 in città!
Se consiglieri comunali si dichiarano apertamente contro realtà sportive che, con impegno, sacrifici, dedizione e lavoro duro, soprattutto a proprie spese, senza essere parassiti e senza chiedere fondi pubblici, realtà che stanno portando in alto, e per una volta in positivo, il sud e Caserta in tutta Italia e nel mondo , allora si capisce chiaramente perché Caserta non prende il volo, perché le grandi realtà imprenditoriali scappano e perché nessuno resta!
Francesco Apperti con le sue affermazioni diffamatorie, lesive e screditanti fa chiaramente intendere che vuole che la città di Caserta resti fossilizzata.
E a questo punto ci si chiede perchè? Per quale scopo? O meglio Cui prodest? Apperti vuole che la A1 pallavolo femminile vada via da Caserta? Il Presidente Turco sicuramente deciderà di andare via da Caserta dopo questa ulteriore schifezza, prima però ripristinerà la verità in sede penale e civile e chiederà, con tutta la sua forza, anche l’arresto di Apperti se la legge lo consente. Sui sacrifici fatti di un’intera famiglia non può passare sotto silenzio un comportamento lesivo di questo genere!!!

Info sull'autore

Redazione author