Archivio mensile maggio 2019

DiRedazione

Finale a Viterbo: arbitri troppo di zona vicino a Orvieto. Allerta massima, parte pool di esperti dalla Campania con supporto romano

Indiscrezione: a Viterbo arriva in giornata un pool di esperti che controllerà e analizzerà gli arbitri in quanto troppo vicini di zona di Orvieto. Un minimo errore e può scoppiare uno tsunami in sede penale.

DiRedazione

Furto a casa dell’ex campione olimpionico

Ladri scatenati a Marcianise e stavolta nel mirino è finito l’ex campione olimpionico di pugilato Angelo Musone, che è stato fino a pochi mesi fa anche assessore allo Sport della giunta di Antonello Velardi.

La banda è entrata in azione tra le 13 e le 15 di domenica, quando Musone non era nella sua casa in via Corridoni, nel rione Medaglie d’Oro.

I ladri hanno portato via tutto quello che era nell’abitazione per poi fuggire. Musone, tornato a casa verso le 15, ha fatto la scoperta ed ha poi provveduto a denunciare il fatto.

Pare che ad agire sia stata una banda a bordo di una Mercedes di colore scuro. Non è stato ancora quantificato il bottino.

DiRedazione

Spaccio di droga nei bar, fermati due cugini

Nella giornata di sabato, nell’ambito di servizi mirati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanza stupefacente, personale del Commissariato di Aversa, diretto dal Primo Dirigente Vincenzo Gallozzi, ha effettuato diverse perquisizioni a Lusciano al termine delle quali venivano denunciati due cugini, Giuseppe N. e Davide N. rispettivamente di 26 e 20 anni.

Durante l’attività di Polizia Giudiziaria, veniva ritrovato un proiettile calibro 357 Magnum GFL, nonché, ben occultata nell’auto, una cassettina contenente circa 40 grammi di hashish, materiale per il confezionamento della droga e la somma di 90 euro ritenuta provento dello spaccio.

Dall’attività info investigativa emergeva che il ventenne aveva da poco iniziato l’attività illegale di vendita dello stupefacente, collocandosi nei pressi dei bar locali ed in pieno giorno. I due, espletati gli atti di rito e sequestrato il tutto, venivano segnalati in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione abusiva di munizioni.

DiRedazione

Pistola in faccia al barista ‘per protezione’, arrestati

Soldi in cambio di ‘protezione’ al proprietario di un bar. Per questo gli agenti del Commissariato di Polizia di Aversa, guidati dal dirigente Vincenzo Gallozzi, hanno tratto in arresto nella giornata di domenica Giuseppe Motti, 44enne pluripregiudicato e con precedenti per estorsione, e Vincenzo Tallone, 32enne con precedenti per reati contro il patrimonio. I due sono finiti in manette per i reati di tentata estorsione, porto abusivo di pistola con matricola abrasa, resistenza e lesioni.

Motti e Tallone, con il prezioso contributo di un cittadino, venivano rintracciati da una Volante a bordo della propria auto nei pressi di un bar a Carinaro, dove avevano chiesto soldi in cambio di “protezione”. Al rifiuto del commerciante, i due lo minacciavano puntandogli la pistola alla testa e successivamente colpivano con il calcio della stessa un avventore coraggioso che aveva tentato di allontanarli.

Agganciati i malviventi, uno di loro opponeva resistenza attiva sferrando calci e pugni ai poliziotti che con non poca difficoltà riuscivano a metterlo in sicurezza a bordo della vettura di servizio. A seguito di perquisizione, occultata nella loro auto, veniva rinvenuta l’arma con matricola abrasa utilizzata per il tentativo di estorsione.

Espletati gli atti di rito, entrambi gli arrestati venivano associati al carcere di Santa Maria Capua Vetere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

DiRedazione

Rafforzato il ticket Oliviero/ Caputo. Graziano fuori gioco per le prossime Regionali

Mentre Oliviero e Abate fanno incontri e manifestazioni per Caputo, Graziano rema contro e cerca di entrare tra i fedelissimi di Caputo ma prende i pali. Alle prossime regionali Graziano è fuori gioco non sarà più eletto. Il resto sono chiacchiere metropolitane.

Diredazione2 casertaprimapagina

Dramma a Mondragone: due pitbull aggrediscono quattro persone, 85enne in condizioni gravi

Nel pomeriggio di ieri a Mondragone in via XI Febbraio, all’interno di un cortile di una privata abitazione, una 85enne del posto è stata aggredita da due “pitbull” di proprietà della nipote. La malcapitata trasportata da personale medico 118, presso il pronto soccorso della clinica pineta Grande di Castel Volturno è stata ricoverata ed è tutt’ora in prognosi riservata ed in pericolo di vita per le profonde ferite al capo e braccio dx.
Nella circostanza, altre tre persone, un 40enne, un 33enne ed un 41enne, intervenute in soccorso dell’anziana donna, sono dovute ricorrere a cure mediche per lievi ferite. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale di Mondragone che hanno affidato i due pitbull a personale A.S.L. – servizio veterinario di Caserta.

Diredazione2 casertaprimapagina

La Giunta di Caserta propone la cittadinanza onoraria a Suor Rita Giaretta

Nel corso della sua riunione la Giunta comunale ha approvato, ad iniziativa del sindaco Carlo Marino, una delibera con la quale si propone al Consiglio comunale di conferire la cittadinanza onoraria a Suor Rita Giaretta. Il Consiglio comunale esaminerà la proposta sulla scorta di un parere che sarà elaborato da una Commissione presieduta dal sindaco e composta da due consiglieri comunali (uno di maggioranza e uno di opposizione) e da due esperti. La Giunta ha provveduto anche ad indicare tali componenti: i consiglieri comunali Liliana Trovato e Riccardo Ventre, don Antonello Giannotti e l’avvocata Ilaria Mastroianni.

“La proposta di conferimento della cittadinanza onoraria a Suor Rita – dice il sindaco Carlo Marino – vuole essere un ringraziamento da parte di tutta la comunità, per il suo amore verso il prossimo e per il suo inscindibile legame con il nostro territorio. Suor Rita vive ed opera a Caserta dal 1995 con le altre Orsoline del Sacro Cuore di Maria di Breganze. La Casa Rut che ha fondato in città è divenuta spazio di vita, speranza e accoglienza per centinaia di donne vittime di violenze, abusi e soprusi, realizzando sul territorio un laboratorio quotidiano di solidarietà concreta. Auspico che la Commissione e il Consiglio comunale esaminino al più presto la nostra proposta e la votino all’unanimità

DiRedazione

Camion si ribalta all’uscita della superstrada

Camion si ribalta all’altezza dell’uscita Asi di Teverola della superstrada. L’incidente si è verificato pochi minuti fa mandando in tilt il traffico della zona, con la rampa d’uscita completamente paralizzata. Ancora da chiarire le cause dell’incidente. Sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia di stato e vigili del fuoco.

DiRedazione

Cadono calcinacci dalla chiesa, auto danneggiata

Il brutto temporale che si è abbattuto su Marcianise lunedì pomeriggio ha rischiato di provocare danni seri. Dal tetto della chiesa di San Pasquale, infatti, si sono staccati dei pezzi di calcinacci che sono finiti un un’automobile, senza conseguenze peggiori. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco che hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area: dovranno essere, però, effettuati degli interventi per evitare ulteriori conseguenze. Solo per fortuna in quel momento non c’era alcun pedone in transito nell’area.

DiRedazione

Fermato in auto con la cocaina, arrestato

A Santa Maria Capua Vetere, i carabinieri della sezione operativa del locale Comando Compagnia, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, Franco Talento, 41 anni, di Santa Naria Capua Vetere L’uomo, in via Galatina, mentre era alla guida dell’autovettura Citroen C3, è stato fermato, controllato e sottoposto a perquisizione personale da parte dei militari dell’Arma che lo hanno trovato in possesso di 56 grammi di sostanza stupefacente tipo cocaina, contenuti in un involucro opportunamente occultato. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito ai carabinieri di rinvenire un bilancino di precisione e 15 grammi sostanza da taglio. L’arrestato è stato tradotto presso casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.