Archivio mensile aprile 2019

DiRedazione

Muore davanti agli occhi della figlia, tragedia in casa

carabinieri ambulanza malore-2A dare l’allarme sono stati i familiari, quando l’uomo è stramazzato al suolo in stato di incoscienza. Non c’era però nulla da fare per Francesco, il 40enne morto praticamente sul colpo per un improvviso malore poco dopo il rientro a casa.

La tragedia è avvenuta nella notte ad Aversa, in un appartamento delle palazzine di via Papa Luciani. Sul posto sono intervenuti carabinieri e personale medico con una ambulanza, ma era ormai già troppo tardi.

A chiamare i soccorsi era stata la figlia, che lo aveva visto rincasare poco prima da lavoro. Una scomparsa che ha lasciato senza parole gli abitanti del quartiere, quando stamattina si è diffusa la notizia.

DiRedazione

Fermato in auto con tre panetti di droga e un coltello, arrestato

droga coltello sequestro-2I carabinieri del Comando Stazione di Santa Maria a Vico nella serata di giovedì hanno tratto in arresto a San Felice a Cancello Carmine De Lucia, 40enne del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’uomo, alla guida della sua Renault Megane in via Cave, sottoposto a controllo e perquisizione è stato trovato in possesso di tre panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di  308 grammi, un coltello con lama di 15 cm e 95 euro, ritenuti provento di attività illecita. L’arrestato è stato associato presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

DiRedazione

Maxi operazione dell’esercito: sequestrate 3 aziende, 5 denunciati

controlli terra dei fuochi esercito3-2La Cabina di Regia presieduta dall’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania, ha disposto operazioni interforze di controllo straordinario del territorio dei comuni di San Tammaro, Santa Maria Capua Vetere, Mugnano di Napoli, Casoria, Polvica di Nola e Marano di Napoli.

In campo 31 equipaggi, per un totale di 81 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito, al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, alla Polizia di Stato del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere, alla Guardia di Finanza della Compagnia di Capua, ai Carabinieri della Stazione di Santa Maria Capua Vetere, alla Polizia Metropolitana di Napoli, alla Polizia Provinciale di Caserta, alle Polizie Locali dei Comuni di Napoli, Arzano, Casandrino, Santa Maria Capua Vetere, Mugnano di Napoli, Casoria, Melito di Napoli, Polvica di Nola e Marano di Napoli, nonché all’ARPAC e all’ASL di Caserta.

Un contributo importante nell’individuazione e conferma degli obiettivi è stato fornito dai Droni dell’Esercito. I sistemi, impiegati dai militari del Raggruppamento Campania e a disposizione della cabina di regia della prefettura, permettono di monitorare dall’alto i territori della “Terra dei fuochi” ed integrare così la già costante attività di pattugliamento condotta sul terreno, conferendo una maggiore efficacia all’azione di contrasto allo smaltimento illecito di rifiuti.

Sono state controllate 6 attività commerciali ed imprenditoriali operanti nel settore dello smaltimento e stoccaggio rifiuti, tessile manifatturiero e meccanico (3 sono state sequestrate); controllate anche 72 persone (5 denunciate all’Autorità giudiziaria e 9 sanzionate amministrativamente) e 108 veicoli (di cui 66 sequestrati); contestate sanzioni amministrative per circa 13.000 euro.

Santa Maria Capua Vetere, a seguito dei controlli effettuati presso un’attività specializzata nella raccolta, messa in riserva e recupero di rifiuti non pericolosi, si procedeva al sequestro di un capannone, adibito ad officina, all’interno del quale erano illegalmente stoccati rifiuti anche pericolosi tra cui oli esausti e pneumatici, in violazione della normativa vigente in materia. Inoltre, sono state riscontrate violazioni alla normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e identificati 6 lavoratori irregolari.

Sempre a Santa Maria Capua Vetere a seguito di un sopralluogo presso un complesso infrastrutturale, è stata sequestrata un’autocarrozzeria, per smaltimento e stoccaggio illecito di rifiuti pericolosi e non, derivanti dalle lavorazioni, e quattro annesse aree adibite a discarica abusiva di materiale consistente principalmente in parti di carrozzeria di autoveicoli, in violazione del codice di tutela ambientale. Nello stesso complesso, si è proceduto a sanzionare il titolare di un’attività specializzata nella fabbricazione di infissi, per mancata esibizione della documentazione provante la corretta gestione amministrativa dei rifiuti prodotti

 

DiRedazione

Fermato con un carico di biciclette rubate ed un coltello

carabinieri bicicletta-2E’ stato deferito alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere M.G., 58enne napoletano per ricettazione, possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso e violazione delle nome sul possesso di armi. L’uomo, già gravato da precedenti, è stato fermato a bordo di un Ape Piaggio sulla strada statale Domiziana al Km 5 dai carabinieri di Baia Domizia nella tarda serata di mercoledì. I militari, a seguito del controllo del veicolo, hanno rinvenuto 5 biciclette plurimarca risultate essere provento di furti a Scauri, sottratte in abitazioni stagionali, oltre ad attrezzatura da scasso ed un coltello a scatto con lama da 7 cm. Il materiale è stato sottoposto a sequestro e gli uomini dell’Arma sono alla ricerca dei proprietari delle bici per la riconsegna. Immediato il deferimento all’autoritá giudiziaria competente.

Diredazione2 casertaprimapagina

Diocesi di Aversa, il 16 aprile la conclusione dei corsi della Scuola di Filosofia

Si concluderà martedì 16 aprile 2019 alle ore 9,30, nella sala Guitmondo del Seminario Vescovile di Aversa, l’edizione 2018-2019 della “Scuola di Filosofia”, percorso didattico-formativo ideato e realizzato da Serra club Aversa. La scuola di filosofia, diretta dal prof. Antonio Serpico e giunta quest’anno alla settima edizione, si propone di guidare i giovani studenti all’elaborazione di un pensiero autonomo e critico sulla vocazione alla vita, alle scelte esistenziali, alla libertà individuale. In quest’ottica s’inquadrano anche le tematiche che, ogni anno, vedono impegnati gli istituti del territorio che partecipano al concorso: la scelta del tema monografico dell’edizione 2018-2019, ovvero “Totalitarismi e dignità umana in Hannah Arendt”, è stato condiviso con i docenti delle scuole partecipanti ed è nato dall’esigenza di trattare un periodo storico europeo, in cui è stata compromessa la dignità umana, calpestata da regimi totalitari disumani. Il Vescovo di Aversa, Mons. Angelo Spinillo, in dialogo con i giovani e giovanissimi, consegnerà gli attestati di partecipazione agli studenti ed ai docenti.

Diredazione2 casertaprimapagina

Controllo della Polizia Municipale, scoperti due illeciti di bus turistici per le gite scolastiche

Gli agenti della Polizia Municipale di Caserta hanno svolto, in data odierna, un controllo di routine per un autobus in partenza per la gita di una scuola elementare cittadina, accertando la non conformità dei pneumatici in uso. L’azienda proprietaria del bus, sanzionata per l’illecito amministrativo accertato, veniva quindi invitata a sostituire la vettura. Anche il controllo del secondo bus, però, faceva emergere un nuovo illecito: il mancato rispetto della normativa sugli estintori, scaduti e muniti di una certificazione non corrispondente agli apparecchi a bordo. L’azienda veniva, pertanto, invitata a far rientrare nel suo autoparco anche il secondo bus e la gita scolastica, a questo punto, veniva annullata.

Diredazione2 casertaprimapagina

Sabato a San Leucio la candidatura della canzone napoletana come patrimonio dell’Unesco

La canzone napoletana è senz’altro uno dei patrimoni naturali di una città e da molti storici e addetti ai lavori, ma anche da cittadini napoletani, è considerata uno dei punti di eccellenza della canzone italiana. Molti sono stati gli artisti nazionali ed internazionali che si sono cimentati in performance canore ed hanno dato lustro a sonetti e terzine di grande pregio scritte da autori napoletani e italiani come Gabriele D’annunzio. Gli stessi hanno fatto conoscere la vera indole di un popolo, quello napoletano e il suo modo di pensare al mondo intero. Il repertorio che nasce dagli inizi del XIX secolo ha continuato a trovare quella credibilità musicale anche nell’immediato dopoguerra. Molti asseriscono che la canzone napoletana appartiene alla musica colta. L’associazione “Terra Nostra” presieduta Corrado Giardina con la fondazione Fierro con il suo presidente Fabrizio Fierro ha inteso dare l’opportunità ad un percorso culturale non nazionale ma mondiale, alla canzone napoletana valorizzandola come patrimonio culturale e candidandola con un progetto che vede molti cultori e storici napoletani favorevoli ad una ricchezza dell’Umanita’ dove L’Unesco ne custodisce la storicità di un bene.

Sabato 13 aprile alle ore 10.00 presso il Belvedere di San Leucio l’associazione Terra Nostra con il suo presidente Corrado Giardina e la fondazione Fierro rappresentata dal presidente Fabrizio Fierro hanno inteso presentare questo progetto agli intervenuti alla manifestazione con un comitato prefissandosi che la canzone classica napoletana diventi patrimonio Unesco. Ospitata dal comune di Caserta, la manifestazione si svolgerà nella magnifica cornice settecentesca di Fernandopoli, essendo la canzone napoletana radici anche in provincia di Caserta con il grande Enrico Caruso nato da genitori originari del comune di Alife. Al convegno interverranno, dopo la relazione introduttiva dei relatori presidenti delle due associazione che hanno organizzato l’evento, la dottoressa Patrizia Nardi esperto in valorizzazione del patrimonio culturale e candidature Unesco, Leandro Ventura direttore servizio VI del Mbac, il professor Maurizio Di Stefano presidente onorario ICOMAS, La dottoressa Stefania Baldinotti funzionario antropologo della ICDE – MBAC, ma interverranno anche illustri personalità del continente come il Professor Francisco Javier Lopez Morales consigliere Unesco degli stati federali del Messico , il professor De Melis cineasta etnomusicologo Universita’ della Sapienza, Claudio Bocci della Feder Culture, l’avvocato Antonio Patanè consigliere scientifico Fondazione patrimonio Unesco e capo gabinetto del sindaco di Noto, il direttore del Conservatorio san Pietro a Maiella Dottor Carmine Santaniello, Armando De Rosa giornalista e esperto musica classica napoletana.

Diredazione2 casertaprimapagina

Torna a Caserta il 13 e 14 aprile l’iniziativa benefica “Fiori d’Azzurro”

Si svolgerà a Caserta, il 13 e 14 aprile, in sei punti della città, la manifestazione “Fiori d’Azzurro” con la quale la Pro Loco del Trivice sostiene anche quest’anno Telefono Azzurro. “L’iniziativa – spiega l’assessora Tiziana Petrillo – si inquadra nell’intesa siglata dal Comune e dalla Pro Loco nell’ottobre scorso, fatta propria dalla Giunta comunale con una delibera, sulla scorta dell’impegno comune per la promozione del turismo, della cultura, del territorio e di tutte le sue peculiarità naturali, storiche, artistiche. In particolare, anche quest’anno i volontari della Pro Loco del Trivice allestiranno banchetti per la vendita di piantine. I fondi raccolti saranno destinati alla onlus che da sempre dedica energie e progetti alla lotta contro gli abusi sui bambini. I banchetti della Pro Loco del Trivice saranno anche l’occasione per animare nel weekend i luoghi della città, caratterizzandoli all’insegna della solidarietà”. L’iniziativa si svolgerà in via Mazzini, presso la Parrocchia del Buon Pastore e presso quelle del Parco Aranci, San Clemente, Centurano e Tredici. Ad essa collaborareranno anche i volontari dell’Agenzia Remax/Divina.

DiRedazione

Un Presidente perbene come Ernesto Boccia non poteva che dimettersi. Troppi interessi in Fipav Campania. Pasciari commissario

Boccia è una persona seria e perbene. Non si è fatto scivolare le cose addosso e si è dimesso. Il dato vero che in Fipav Campania Regionale ci sono troppi interessi. Ora il nuovo commissario è Pasciari, consigliere nazionale, un potente vero nella Fipav, persona degna del ruolo, ma deve traghettare subito la Fipav Regionale Campana alle elezioni. Non può perdere tempo e deve far capire il metodo e il programma. Boccia ha innescato con le sue dimissioni un processo pericoloso e non da sottovalutare.

DiRedazione

Accoltellato per la rapina, ragazzo ferito in ospedale

E’ finito in manette per tentata rapina aggravata, porto abusivo di coltello e procurate lesioni. I carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Casal di Principe hanno tratto in arresto a Villa Literno il 38enne tunisino Walid Salmani.

L’uomo nella tarda serata di ieri durante un tentativo di rapina ha colpito con una coltellata un 28enne suo connazionale, procurandogli una ferita da punta e taglio alla regione sacrale ed alla mano destra. Soccorso presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno, è stato giudicato guaribile in 10 giorni.

I militari dell’Arma, appresa la notizia, hanno avviato una immediata attività d’indagine che ha consentito di individuare ed arrestare Salmani, che è stato tradotto presso casa circondariale Napoli-Poggioreale.