Muore carbonizzato dopo lo schianto contro il muro del cimitero

DiRedazione

Muore carbonizzato dopo lo schianto contro il muro del cimitero

Ha provato a scappare dall’auto, ma le fiamme hanno rapidamente avvolto la vettura, uccidendolo in pochi minuti. È il drammatico incidente mortale avvenuto questa notte a Macerata Campania, in via Martiri di Cefalonia, dove una Fiat Multipla si è schiantata contro il muro di cinta del cimitero.

Un impatto violentissimo, con il veicolo distrutto che ha immediatamente preso fuoco non lasciando scampo al ragazzo al suo interno, C.M., poco più che 20enne di Santa Maria Capua Vetere, rimasto intrappolato nella Multipla. Alla scena hanno assistito anche alcuni passanti, che hanno tentato invano di aiutare l’uomo ad uscire dalla vettura, già avvolto da fiamme alte.

Sul posto sono giunti quindi ambulanza e vigili del fuoco, ma per il giovane era ormai già troppo tardi: il suo cadavere carbonizzato era ben visibile sul lato passeggero, dove stava cercando probabilmente di uscire.

Ancora da capire invece la dinamica dell’incidente, cosa abbia provocato la perdita di controllo della Multipla finita contro il muro verso la mezzanotte.

Info sull'autore

Redazione author