Archivio mensile febbraio 2019

Diredazione2 casertaprimapagina

Caserta, scongiurato lo sciopero Ecocar per la raccolta dei rifiuti

L’Amministrazione comunale di Caserta rende noto di aver appreso che è stato scongiurato lo sciopero inizialmente pronunciato dalle organizzazioni sindacali dei dipendenti Ecocar per sabato 23 febbraio. La raccolta dei rifiuti, pertanto, proseguirà regolarmente.

Diredazione2 casertaprimapagina

Caserta, al via le carte d’identità elettroniche: l’avviso dell’ufficio anagrafe

L’Ufficio Anagrafe di Caserta rende noto di aver appreso che, a breve e a causa di una decisione adottata dal Poligrafico dello Stato, non saranno più disponibili le Carte d’identità nel formato cartaceo, fin qui rilasciate in caso di accertate urgenze ed emergenze dei richiedenti. In virtù di tale circostanza, l’Ufficio Anagrafe rammenta a tutti i cittadini l’indispensabilità di verificare per tempo l’eventuale prossima scadenza della propria carta d’identità, solitamente rappresentata dal giorno e dal mese di nascita del titolare. L’Ufficio Anagrafe rammenta altresì la necessità di prenotare per tempo la procedura di rilascio della Carta d’identità elettronica attraverso la registrazione sull’apposita pagina internet del sito web del ministero dell’Interno (https://agendacie.interno.gov.it/) oppure direttamente presso gli sportelli comunali.

La Carta d’identità elettronica, come già reso noto da tempo, prevede un’attività di registrazione dei dati e delle impronte digitali, oltre che la volontà a donare organi da parte dei richiedenti, presso gli sportelli comunali in attesa che poi, nel giro di 7/10 giorni lavorativi, il competente ministero dell’Interno faccia materialmente pervenire la Carta da consegnare al cittadino. Gli sportelli dell’Ufficio Anagrafe, siti in via S.Gennaro, 10, sono aperti dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 (il martedì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 17.00). Per ogni informazione, gli interessati potranno inviare una mail a settore.servizi.demografici@comune.caserta.it

DiRedazione

Lavavetri aggredisce automobilista al semaforo

065452_lavavetriAncora un episodio di violenza su viale Carlo III. Dopo l’uomo che è rimasto accoltellato ieri mattina e che è stato poi denunciato perché trovato in possesso di droga, nella serata di ieri c’è stata una nuova aggressione al semaforo. A denunciare il caso è stata la stessa vittima su Facebook. L’uomo ha affermato che il lavavetri posto all’angolo con la Rotonda di San Nicola la Strada, al suo rifiuto dell’obolo, ha colpito il parabrezza con la mazza, danneggiando la vettura. Purtroppo non è il primo caso che si verifica in zona.

DiRedazione

ELEZIONI AD AVERSA. La politica si riorganizza per il voto, ecco i papabili candidati sindaco

Enrico De CristofaroSono giorni importanti e allo stesso tempo difficili per la comunità di Aversa che si prepara a nuove elezioni che si terranno a fine maggio. A guidare oggi il Comune c’è il vice prefetto Michele Lastella che praticamente sta già sostituendo l’ormai ex sindaco Enrico De Cristofaro, spodestato dal proprio ‘trono’ dopo le dimissioni contestuali di 13 consiglieri comunali (10 dell’opposizione e tre della maggioranza).

Dal notaio De Rosa si sono ritrovati i 9 consiglieri comunali di opposizione (Marco Villano, Alfonso Golia, Elena Caterino e Paolo Santulli del Partito democratico, Carmine Palmiero e Francesco Sagliocco di Noi Aversani, Gianpaolo Dello Vicario e Nicola Virgilio di Forza Italia, Mariagrazia Mazzoni del Movimento 5 Stelle) insieme ai 3 consiglieri comunali che hanno abbandonato la maggioranza (Michele Galluccio, Mimmo Palmieri, Giovanni Innocenti) ed all’indipendente Mario Tozzi per l’addio definitivo. Si è defilato, proprio alla fine, Claudio Palladino, altro consigliere comunale indipendente che aveva rotto fin da subito con De Cristofaro ma che poi, quando si è presentata la possibilità di firmare le dimissioni, ha preferito soprassedere.

Enrico De Cristofaro ha provato il ‘colpo di coda’ presentando ricorso al Tar ma ha già perso il primo round visto che i giudici amministrativi della Prima Sezione (presidente Salvatore Veneziano), infatti, non hanno accolto la richiesta di sospensiva avanzata dall’ex sindaco e dai consiglieri che hanno sottoscritto il ricorso che avrebbe permesso di congelare lo scioglimento ed evitare quindi immediatamente il ritorno alle urne previsto per maggio. Ora si dovrà entrare nel merito della questione, ma i tempi si allungheranno inesorabilmente. La prossima udienza è fissata al 6 marzo.

 

 

Nell’attesa della decisione del Tar si guarda già al futuro e alle ormai imminenti elezioni: già ci sono parecchi nomi sul tavolo per la candidatura a sindaco. Enrico De Cristofaro ha già annunciato di volersi candidare nuovamente a sindaco per “portare a termine i miei progetti” mentre sembra che stia lavorando in ‘autonomia’ anche Augusto Bisceglia che però era al fianco di De Cristofaro in occasione della conferenza stampa all’Hotel del Sole. Chi invece non c’era è Alfonso Golia, che già si dice stia preparando una raccolta di firme per provare la scalata al Municipio normanno. Non si esclude nemmeno la possibilità di una candidatura di Nicola Graziano. Tra i dissidenti invece sono appena partiti i colloqui, ed è ancora presto per riuscire a capire chi possa avere la ‘forza’ per presentarsi da candidato sindaco al voto che, salvo colpi di scena, si terrà il prossimo 26 maggio.

DiRedazione

Pistole rubate nel casertano trovate a casa di ‘Gne’ gne’’

droga armi soldi-2Armi, droga, preziosi e denaro contante sono stati sequestrati dai Carabinieri nell’’abitazione di un 56enne, Francesco Corvino a Castello di Cisterna (Napoli). Nel salotto dell’ abitazione era stato realizzato un vano nella parete protetto da piastrelle che venivano rimosse con una ventosa. Al suo interno i militari della Tenenza di Casalnuovo e della Stazione di Pomigliano d’Arco hanno sequestrato due revolver carichi, risultati rubati a Benevento e Caserta, più di un chilo e mezzo di cocaina, due orologi di marca e gioielli in oro, oltre a 113 mila euro in contanti. Corvino, conosciuto come “gne’ gne’”, gia’ denunciato in passato per reati in materia di droga, e la sua compagna, una donna di 36 anni, incensurata, sono stati arrestati per detenzione di droga a fini di spaccio, detenzione di armi e riciclaggio

DiRedazione

Lite su viale Carlo III, accoltellata una persona

polizia notte-3Ancora caos su viale Carlo III, all’altezza della rotonda di San Nicola la Strada. Poco prima di mezzogiorno è infatti scoppiata una rissa tra alcuni extracomunitari che da tempo ‘vivacchiano’ nella zona: dopo i primi scontri verbali si è passati alle mani, con una persona accoltellata e ferita durante la rissa.

Sul posto, dopo le segnalazioni dei passanti, sono intervenuti le volanti della polizia e un’ambulanza, che ha trasportato il ferito presso l’ospedale ‘Sant’Anna e San Sebastiano’ di Caserta. Le sue condizioni per fortuna non destano preoccupazione, le ferite riportate nono sono gravi.

DiRedazione

Sequestrate 5 ditte, maxi blitz nel casertano

esercito sequestro terra fuochi-2Operazione di controllo straordinario del territorio di Caserta e dei comuni di Quarto, Nola, Arzano, San Prisco, Casagiove e Castel Morrone. In campo 25 equipaggi, per un totale di 66 appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito, alla Questura di Caserta, all’Arma dei Carabinieri e ai Carabinieri Forestale del Gruppo di Caserta, alla Compagnia della Guardia di Finanza di Caserta, al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, alla Polizia Metropolitana, alla Polizia Provinciale di Caserta, alle Polizie Locali dei Comuni interessati, nonché personale dell’Asl e dell’Arpac di Caserta.

Controllati 7 esercizi commerciali e imprenditoriali operanti nei settori del trasporto masserizie, della lavorazione del legno, dell’elettronica e dello stoccaggio e smaltimento rifiuti (5 sono stati sequestrati). Identificate 29 persone (4 denunciate all’Autorità giudiziaria e 4 sanzionate amministrativamente); controllati 7 veicoli e contestate sanzioni amministrative per circa 40.000 euro.

In particolare, a San Prisco è stato sequestrato uno stabilimento per la lavorazione del legno, esteso su un’area di 3000 mq ed un annesso locale officina, perché all’interno dell’azienda sono stati rinvenuti, stoccati illegalmente, rifiuti pericolosi in violazione delle norme in materia di tutela ambientale. Sono in corso accertamenti per verificare un eventuale inquinamento ambientale dei terreni circostanti causato da illecito sversamento delle acque reflue. Inoltre, sono state riscontrate violazioni alla normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e identificati 3 lavoratori irregolari.

DiRedazione

Maxi rissa in strada, un 30enne finisce in ospedale

rissa notte-8Un inferno di pugni e calci. Uno scenario di violenza inaudita quello registrato mercoledì sera, poco dopo le 20, in via Tulipani a Trentola Ducenta., dove un rumeno di circa 30 anni è stato aggredito e lasciato a terra in mezzo alla strada da un suo connazionale.

La strada si è trasformata in un ring a cielo aperto perché, per difendere la vittima, sono intervenute anche altre persone, dando vita ad una mega rissa. Proprio l’autore dell’aggressione sarebbe riuscito a scappare, ora sulle sue tracce vi sono i carabinieri della locale stazione, che dovranno anche ricostruire i motivi che hanno portato alla violenta rissa. Il 30enne ferito è stato invece trasportato presso l’ospedale ‘Moscati’ di Aversa.

DiRedazione

Trattore in fiamme davanti al ristorante

incendio trattore-2Momenti di paura nella serata a Baia e Latina, nei pressi del ristorante County House, quando un mezzo agricolo ha preso fuoco all’interno di un podere nella frazione Baia. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Piedimonte Matese che hanno chiesto rinforzi alla centrale. In zona stava giungendo un mezzo del distaccamento di Teano che è stato dirottato in tempi brevissimi sul drammatico incidente sulla A1 per estrarre una persona rimasta incastrata nelle lamiere di una Jaguar. A quel punto è partita un’autobotte da Caserta che ha raggiunto la località matesina e spento l’incendio. Il rogo, a quanto pare, è stato provocato da un guasto meccanico. 

DiRedazione

Rogo nell’azienda agricola, si batte la pista dolosa

incendioPotrebbe esserci una pista dolosa dietro l’incendio scoppiato nel tardo pomeriggio di martedì in un’azienda agricola di Baia e Latina. Ad essere avvolta dalle fiamme è stata una trinciatrice per mais che ha un valore sul mercato di circa 400 mila euro.

La squadra dei vigili del fuoco di Piedimonte Matese, con un’autobotte proveniente da Caserta, ha provveduto a spegnere il rogo e mettere in sicurezza l’area interessata. Accorsi sul posto anche i carabinieri a cui sono affidate le indagini per appurare la natura dell’ incendio. Non si esclude l’ipotesi dolosa, dato l’elevato costo del mezzo agricolo.