Archivio mensile gennaio 2019

Diredazione2 casertaprimapagina

La finale della Coppa Italia Dilettanti si giocherà allo stadio Pinto

Caserta – Sarà disputata allo stadio Alberto Pinto la finale regionale della Coppa Italia Dilettanti 2018/2019   mercoledì 30 gennaio 2019 alle ore 19:00. Le squadre che scenderanno in campo per la coppa saranno la F.C. Giugliano 1928 e l’Audax Cervinara Calcio. Ingresso libero fino ai 14 anni di età, per i più grandi il biglietto unico costerà 5 euro.

Diredazione2 casertaprimapagina

Strage di Cani ad Ailano. Trovate polpette avvelenate per le strade della città

AILANO – Continuano ad essere trovate per le strade del comune di Ailano esche avvelenate a forma di polpette. Non si sa ancora chi sia la mano assassina che in queste settimane ha già ucciso decine di cani, inconsapevoli vittime della cattiveria e crudeltà umana.

 

 

Diredazione2 casertaprimapagina

Guardia giurata sventa un furto in un noto locale di Gricignano di Aversa. I ladri hanno cercato di entrare spaccando le finestre del locale

Gricignano di Aversa- Il crimine non paga. Una dura lezione questa, che hanno imparato a caro prezzo una banda di ladri che a bordo di una station wagon grigia cercavano di derubare il Black Hole, un bar di gricignano di Aversa. I malviventi verso l’una di questa mattina hanno certato di spaccare i vetri delle finestre del bar, ma i loro sogni di gloria sono stati infranti da una guardia giurata F.C. dipendente della Security Services, che all’arrivo del segnale antifurto si è prontamente recato al Black Hole, evitando così ulteriori danni alla struttura. Il tempestivo intervento della GPG (guardia particolare giurata) ha lasciato a mani vuote i malviventi.

 

 

DiRedazione

Video hot ad una studentessa: denunciato 20enne

055622_cell_videochiamata_hotUn 20enne residente a Mondragone è stato denunciato dalla polizia postale per aver adescato su internet una ragazzina minorenne ed averle inviato video e messaggi di natura pornografica. Le indagini sono nate dopo la denuncia dei familiari della ragazzina di Gaeta al commissariato di polizia. Gli investigatori hanno avviato specifici approfondimenti a partire dall’utenza telefonica mobile che, attraverso i social network, Instagram e Whatsapp, l’uomo utilizzava per inviare i contenuti osceni. Le indagini hanno consentito di verficare che l’intestatario dell’utenza, residente in Basilicata, non era l’effettivo utilizzatore. Solo dopo un attento esame delle celle e dei tabulati telefonici è stato possibile individuare il vero responsabile. Si tratta di un cittadino straniero, B.I, 20 anni, residente nel comune di Mondragone, in provincia di Caserta. Nell’abitazione gli investigatori hanno trovato il cellulare e la sim card

DiRedazione

False fatture per 14 milioni: il business ricostruito dalla finanza

arresto-finanza-2Finanzieri in aula al tribunale di Napoli Nord per il processo a carico della banda delle false fatture guidata da Vincenzo Ferri, di Frignano, ed alla quale partecipavano intermediari, prestanome ed anche un funzionario di banca, tutti coinvolti nella maxi operazione “Restore” che aveva portato a 34 arresti nel corso dell’anno scorso. Tra gli imputati ci sono anche Marcellino Santagata di Casaluce e Salvatore Dell’Imperio di Villa di Briano.

Stamattina dinanzi al giudice Ciampa del tribuale aversano il pubblico ministero Lanni ha ascoltato un ufficiale della Guardia di Finanza di Aversa che ha ricostruito il giro impressionante d’affari: circa 14 milioni di euro. Dalle indagini era emerso come alcune società edili, dislocate in diverse province italiane, per simulare l’effettività delle operazioni commerciali pagavano il corrispettivo, tramite bonifici bancari, alle società “cartiere” riconducibili ai promotori delle due associazioni criminali, che di contro emettevano le false fatture di vendita.

Successivamente le “cartiere” rimettevano le intere somme ricevute su conti correnti intestati ad altre ditte di comodo, le quali le trasferivano ulteriormente mediante operazioni di giroconto e ricariche postepay evolution, ai numerosi sodali addetti alle operazioni di prelievo. Tutto il contante prelevato, secondo la ricostruzione accusatoria, veniva poi consegnato ai promotori delle organizzazioni tramite alcuni referenti, “capi squadra” del riciclaggio.

I promotori, trattenuta una percentuale per il “servizio” criminale reso (dal 12% al 22% dell’imponibile delle fatture emesse), restituivano sempre in contanti la restante parte agli imprenditori che avevano disposto i bonifici iniziali. Attraverso tale sistema fraudolento le società beneficiarie ed utilizzatrici delle fatture false hanno usufruito di indebiti risparmi d’imposta derivanti dalla contabilizzazione di costi fittizi, nonché della relativa Iva a credito, potendo inoltre disporre di fondi neri costituti dal denaro liquido.

Il processo è stato rinviato alla metà di febbraio per concludere la testimonianza del finanziere. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Giuseppe Stellato Nando Letizia

Diredazione2 casertaprimapagina

Casertana super, buona anche la terza: i falchetti calano il tris allo stadio Pinto contro il Bisceglie

Terza vittoria consecutiva per la Casertana, la prima del 2019 dopo la sosta, che nel turno infrasettimanale allo stadio Pinto fa del Bisceglie un sol boccone. Una gara agevole guardando le due classifiche ma sicuramente da non sottovalutare per la squadra del duo tecnico Esposito – Di Costanzo, particolarmente attenta anche nella gestione dei cartellini e dei giocatori diffidati in vista del prossimo big match di domenica pomeriggio in trasferta contro la corazzata Catanzaro. Formazione senza troppe sorprese per i falchetti, con Romano e De Marco confermati a centrocampo e Padovan in attacco al posto dell’indisponibile Floro Flores. Gioco e spettacolo per i rossoblù già nei primi minuti di gioco, con la rete sfiorata in due occasioni: prima Padovan, poi un doppio Romano impegnano Vassallo che salva così la porta dei pugliesi. Zito è davvero incontenibile sulla sua scorribanda e l’intesa con Castaldo è perfetta, spine nel fianco del team di Vanoli. Al 21′  si sblocca il risultato: calcio d’angolo ed incornata perfetta di capitan Rainone che fa esplodere il “Pinto”, dedicando la rete a sua figlia. Ancora grande dominio di campo della Casertana che al 42′ trova il meritato raddoppio: questa volta sotto i riflettori c’è Padovan, che sulla destra dribbla due avversari e crea un assist perfetto per Castaldo che solo davanti Vassallo non sbaglia salendo a quota 9 goal in campionato, in vetta alla classifica marcatori del Girone.

Nella ripresa la musica non cambia ed al pronti via arriva il tris: il numero 10 ricambia il piacere al compagno di reparto e dopo una grande azione personale tutta tecnica e classe, lo chiama in causa, battendo ancora Vassallo. A metà secondo tempo girandola di sostituzioni per i rossoblù con Esposito che chiama in causa Cigliano, Santoro, Mancino e Moccia. La gara cala di ritmo e c’è tempo per far festa al “Pinto”: prestazione più che convincente ma soprattutto importante in vista del big match contro il Catanzaro, acquistando ancor più fiducia e consapevolezza per la seconda parte della stagione.

CASERTANA: Adamonis, Rainone (90’ Longobardo), Zito (90’ Moccia), Vacca; Blondett, De Marco (80’ Mancino), Castaldo; Romano (66’ Santoro); Lorenzini, Padovan (80’ Cigliano), Meola. A disp: Zivkovic, Matese, Longobardo, Leonetti. Allenatore: Di Costanzo – Esposito
BISCEGLIE: Vassallo, Calandra, Bottalico (45’ Camporeale), Markic, Parlati, Zohoki (45’ Scalzone, dal 57’ Jovanovic), Starita, Cuppone (75’ Dellino), Maestrelli, Giacomarro, Zigrossi (81’ Maccarone). A disp: Nidiaye, Messina, Risolo, Petova, Casella. Allenatore: Vanoli
ARBITRO:  Rossetti di Ancona
RETI: 21′ Rainone, 42′ Castaldo, 52′ Padovan
NOTE: Ammoniti Zigrossi, Camporeale, Parlati. Recupero 1′ pt, 3′ st

Diredazione2 casertaprimapagina

Alla Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare la presentazione del progetto “School Talk”

Giovedì 31 gennaio alle ore 10:30 presso la Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare di Caserta in Viale Giulio Douhet, 2, verrà presentato il progetto didattico “School Talk” ideato dal Comitato Ad Astra con la collaborazione ed il supporto della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare, l’Assessorato alle Politiche Sociali e l’Assessorato alla Cultura ed Istruzione del Comune di Caserta. L’idea alla base del progetto è molto semplice: mettere esperienze concrete ed esempi positivi al servizio dei giovani per una crescita consapevole dei propri mezzi e potenzialità

Il progetto partirà in via sperimentale con gli Istituti casertani “ISISS Terra di Lavoro” ed al “Liceo Artistico San Leucio”.

Alla presentazione del 31 gennaio a cura del Presidente del Comitato Ad Astra, Dott.ssa Giovanna Passariello insieme agli altri soci, saranno presenti, oltre alle autorità del territorio e ad una rappresentanza di studenti e genitori con i loro dirigenti scolastici, il Comandante della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare, Col. Nicola Gigante, anche nelle vesti di mentore, e il Sindaco del Comune di Caserta, Carlo Marino.

All’incontro di presentazione saranno anche presenti, in rappresentanza dei mentori e testimonial del Progetto School Talk, il Campione del mondo di pallanuoto l’Avv. Francesco Postiglione, il Direttore Generale Ospedale AORN Cardarelli di Napoli l’Ing. Ciro Verdoliva, il Menaging Director Accenture l’ Ing. Raffaele Castagna e il produttore e soggettista di “Nato a Casal di Principe”, Amedeo Letizia.

DiRedazione

Droga market in casa, maxi sequestro di eroina alla coppia di fidanzati

sequestro cocaina eroina-2A distanza di 20 giorni dal sequestro di complessivi 27 kg circa di hashish, cocaina e marijuana che ha portato in carcere una 28enne ucraina, i carabinieri della Compagnia di Marcianise hanno tratto in arresto due fidanzati italiani, un uomo di 38 anni ed una donna di 34 anni, sorpresi a spacciare e trovati poi in possesso di complessivi 6 Kg circa di sostanza stupefacente, per lo più eroina meglio nota come “brown sugar”, ma anche cocaina.

In particolare nel corso della tarda serata di ieri a, Orta di Atella, i carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Marcianise unitamente a personale del locale Comando Stazione, nell’ambito di un servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto, per detenzione ai fini di spaccio, Giuseppe Reccia, 38enne di Orta di Atella e Francesca Donatiello, 34enne di San Nicola La Strada.

Nello specifico i militari dell’Arma, nel transitare in via Roma ad Orta di Atella, hanno sorpreso i due mentre cedevano una dose di cocaina ad un acquirente occasionale. Dopo averli bloccati e sottoposti a perquisizione personale, senza rinvenire ulteriore stupefacente, i carabinieri hanno deciso di eseguire una perquisizione domiciliare a seguito della quale, presso l’abitazione di Reccia, hanno rinvenuto e sequestrato: 16 palloni di eroina o “brown sugar”, per un peso complessivo di circa 5 chili e 570 grammi; una pietra di cocaina per un peso complessivo di 12 grammi; 26 bustine di eroina o “brown sugar” contenenti ognuna 50 dosi per un totale di 1300 dosi ed un peso complessivo di 270 grammi circa; 21 bustine di cocaina contenenti ognuna 50 dosi per un totale di 1050 dosi ed un peso complessivo di circa 200 grammi.

Diredazione2 casertaprimapagina

Addio “Zio Peppe”, un grave lutto colpisce il Villa Literno calcio

Villa Literno- E’ una giornata dolorosa per il Villa Literno calcio. Nella giornata di ieri, infatti, è venuto a mancare il dirigente e grande tifoso della squadra Giuseppe Petito. Solare e sempre sorridente, per tutti Giuseppe era conosciuto come “Zio Peppe”. La tifoseria e la società del Villa Literno calcio sono vicine alla famiglia in questo momento doloroso.

 

 

Diredazione2 casertaprimapagina

Ore di dolore a Capua: morto un ragazzo di trent’anni

Capua- Ore di dolore a Capua, ieri , in seguito ad un improvviso malore, è morto Marco Fusco , un giovane sulla trentina, residente del rione Gescal. Tante le manifestazione di cordoglio e le condoglianze anche sui social. La salma sta rientrando adesso in città da Napoli dove il ragazzo era ricoverato nel reparto di rianimazione, i funerali dovrebbero tenersi in giornata.