Archivio annuale 2019

Didirettore casertaprimapagina

Sgominata banda specializzata in furti nelle abitazioni, 5 gli arresti dell’Arma

Una banda, specializzata in furti nelle abitazioni, è stata smantellata dai carabinieri della sezione operativa della compagnia di Marcianise.

Sottoposti a fermo di indiziato di delitto cinque cittadini, di nazionalità albanese, in Italia senza fissa dimora, ritenuti responsabili di concorso in rapina e ricettazione.

A seguito di una perquisizione veicolare e domiciliare, sono stati rinvenuti 4mila euro in contanti, in banconote di vario taglio, numerosissimi monili in oro, orologi di varie marche e valore, anelli e collane, sulla cui provenienza i fermati non sono stati in grado di giustificare la provenienza. A seguito di una serie di ´verifiche è emerso che, nelle notti precedenti, i cinque albanesi si sono recati in alcuni comuni della provincia di Avellino dove sono stati commessi furti in abitazione. Da qui l‘invito rivolto alle vittime a presentarsi presso gli uffici della compagnia di Marcianise per il riconoscimento della refurtiva e l’eventuale individuazione dei malviventi.

Questi ultimi riscontri hanno dato esito positivo in quanto uno dei malcapitati ha riconosciuto, senza ombra di dubbio, i cittadini extracomunitari come gli autori di una rapina patita il 28 ottobre 2019 nel comune di Rotondi, di cui è stato testimone oculare, mentre una seconda vittima ha riconosciuto diversi gioielli e orologi rubatigli lo scorso 5 novembre.

I fermati, dopo le formalità di rito, sono stati associati alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che, nella serata di ieri, a seguito degli indizi raccolti dai carabinieri della compagnia di Marcianise, ha convalidavato il fermo.

Didirettore casertaprimapagina

Stasera ore 20.30 Caserta contro Novara. La napoletana Chirichella dopo 20 anni gioca al Sud

Una dopo l’altra, stanno arrivando a Caserta tutte le squadre e tutte le atlete che hanno giocato sui taraflex disseminati per il mondo. Chirichella, napoletana, è una delle giocatrici più forti al mondo e, questa sera al PalaVignola, giocherà contro la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta, unica realtà di tutto il centro sud. Da 20 anni mancava una squadra di questo spessore in serie A1 in Campania. Quello che è riuscito a tirare fuori dal cilindro il Presidente Turco, portando e radicando questa realtà al Sud, finora non ha avuto eguali. Nessuno ci avrebbe scommesso un euro. Nè dal punto di vista del nome “Volalto” che era bruciato e che il presidente Turco ha avuto il coraggio di rimettere in gioco, e nè come nuova società e acquisto del titolo di A2 dal Cuneo; il resto, poi, lo ha fatto la squadra sul taraflex, fino a guadagnarsi la promozione in A1! Nessuno credeva al sogno messo in piedi dal Presidente Turco: casertani, campani e istituzioni la pensavano diversamente, nonostante tutte le difficoltà delle strutture ed una ignoranza sul mondo pallavolistico femminile da far girare la testa. Grazie al coraggio del presidente Turco, oggi sarà possibile assistere ad una partita-evento contro le campionesse d’Europa a Caserta; con accrediti di testate giornalistiche nazionali, campane e casertane. Ciliegina sulla torta: ci sarà anche una troupe giornalistica del Tgr Campania (Rai 3) per una serie di interviste pre e post gara. Ecco il vero successo del Club Volalto 2.0 Caserta.

Diredazione2 casertaprimapagina

Maltempo: frazioni tifatine senza acqua

Zone collinari senz’acqua: scatta la protesta dei cittadini. Ancora una volta, ieri nelle frazioni tifatine, vale a dire Caserta vecchia, Casola, Sommana, Pozzovetere, i rubinetti erano a secco. A quanto ha dichiarato il consigliere comunale di zona, il problema è da rintracciare in un guasto dell’impianto di sollevamento al campo Pozzi in San Pietro ad Montes, che ha provocato la temporanea interruzione della fornitura idrica al quartiere collinare. All’alba di ieri i tecnici di Italgas hanno operato ed in poche ore tucasertavecchiatto è tornato alla normalità.

Didirettore casertaprimapagina

Spaccio nei pressi della stazione ferroviaria di San Felice a Cancello, arrestato un marocchino 41enne

Un 41enne, di origine marocchina, è stato arrestato, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L‘uomo, residente a Cervinara, è stato fermato in quel di San Felice a Cancello dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Caserta.

Nel corso di un servizio di controllo del territorio, l‘uomo è stato identificato mentre si aggirava con fare sospetto, nei pressi dello scalo ferroviario di San Felice a Cancello. A seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 50 grammi circa di hashish, oltre a 200 euro in contanti, quale provento dell’illecita attivita di spaccio.

Didirettore casertaprimapagina

Casalesi, revocata la sorveglianza speciale al fratello del capo dell’ala stragista Setola

Il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha revocato la misura della sorveglianza speciale e dell’obbligo di soggiorno in quel di Casal di Principe a Pasquale Setola, fratello del capo dell’ala stragista del clan dei Casalesi, Giuseppe.

Riconosciuto colpevole di estorsioni ai danni di alcuni imprenditori di Parete e Castel Volturno, Pasquale Setola era stato condannato ad oltre 8 anni di reclusione.

Dopo aver scontato la pena, è stato scarcerato nell’ottobre 2017 con l’applicazione della misura della sorveglianza speciale per 2 anni e 6 mesi (ridotta poi in Appello a 1 anno e 10 mesi).

Nelle ultime ore, accogliendo l’istanza dei suoi legali, i giudici hanno disposto la revoca della misura di prevenzione valutando l’assenza di attualità della pericolosità sociale.

Didirettore casertaprimapagina

Santa Maria Capua Vetere, domani al Museo Archeologico la “Giornata della Gentilezza”

Prendersi cura degli altri e del nostro prezioso patrimonio archeologico e culturale è l’obiettivo che ci prefiggiamo con la Giornata della Gentilezza. Un appuntamento che rinnoviamo ogni anno per celebrare la cortesia, l’educazione e le buone maniere”. Così Ida Gennarelli, direttore del Museo Archeologico dell’Antica Capua, del Mitreo e dell’Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere, annuncia l’iniziativa prevista per domani alla ludoteca museale con la Cooperativa Irene.

In programma dalle 15 alle 18, il pomeriggio è così articolato:

visita al museo osservando le statue, le divinità e gli oggetti che rimandano al tema della giornata;

lettura della Fata della Gentilezza;

cestino della Gentilezza;

puzzle cuore delle parole magiche;

realizzazione manine in pasta di sale, con parola gentile incisa.

E‘ obbligatoria la prenotazione.

Diredazione2 casertaprimapagina

Una giornata per Masslo: confronto Cgil con Landini

Una lunga jerry_masslogiornata di iniziative, nei suoi luoghi, per ricordare Jerry Masslo, il rifugiato sudafricano, bracciante, ucciso nelle campagne di Villa Literno il 25 agosto 1989. In occasione del trentennale della morte di Masslo, la Flai Cgil per il 15 novembre ha organizzato una serie di incontri a Caserta, Villa Literno, Castel Volturno e Mondragone, una giornata di approfondimento sui temi del lavoro migrante, della legalità e del contrasto allo sfruttamento lavorativo.

La giornata di iniziative comincerà al Teatro comunale di Caserta alle 9 con il convegno sul tema “Contrasto allo sfruttamento lavorativo e prospettive d’inclusione dei migranti: la sinergia tra sindacato e comunità di fede” con l’apertura dei lavori affidata a Matteo Coppola, segretario generale Cgil Caserta, l’introduzione di Igor Prata, segretario generale Flai Caserta, e i saluti del sindaco Carlo Marino. Intervengono Giovanni Mininni, segretario generale Flai nazionale, e i professori Aldo Amirante e Michele Lanna dell’Università degli Studi “Luigi Vanvitelli” di Caserta. Le conclusioni saranno affidate a Maurizio Landini, segretario generale Cgil.

Alle13, poi, ci sarà la commemorazione di Jerry Masslo sulla tomba all’interno del cimitero di Villa Literno dove, insieme alla comunità di migranti, alle istituzioni civili, militari e religiose verranno deposte corone di fiori e si uniranno in un momento di raccoglimento. Alle 14.00, a Castel Volturno, l’incontro con i familiari delle vittime innocenti di camorra sui terreni confiscati gestiti dalla Cooperativa “Le terre di don Peppe Diana”.

Alle 16.00, a Mondragone, nella chiesa di San Rufino ci sarà l’ultimo momento di confronto della giornata sul tema “Lotta al caporalato e sfruttamento lavorativo: partiamo dalla mobilità” con l’introduzione di Giuseppe Carotenuto, segretario generale Flai Campania, i saluti di Virgilio Pacifico, sindaco di Mondragone, e gli interventi di Amedeo D’Alessio, segretario generale Filt regionale, Giorgio Magliocca, presidente della Provincia di Caserta, Luca Cascone, presidente commissione Trasporti della Regione Campania, Nicola Ricci, segretario generale Cgil Campania, Ciro Pizzo e Chiara Stoppioni de “L’altro diritto” e Maria Antonietta Troncone, procuratore della Repubblica del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Le conclusioni saranno affidate sempre a Maurizio Landini.

Diredazione2 casertaprimapagina

Ritrovato il defibrillatore del Comune di Caserta

Da venerdì non era più al suo posto. Poi ieri mattina è stato ritrovato. Si tratta del defibrillatore che era stato posizionato tempo fa sotto i porticati del Comune di Caserta. Qualcuno nella notte tra venerdì e sabato aveva aperto il contenitore e portato via lo. strumento medico. Essendo rintracciabile, perché munito di segnale gps, le ricerche sono partite sin da subito. Per fortuna non ha danni e il defibrillatore, una volta ritrovato, è stato riposizionato dove era. A causa del maltempo, le telecamere della videosorveglianza non hanno registrato quanto accaduto.defibrillatore-caserta

Diredazione2 casertaprimapagina

Capua, vasto incendio divampato in un negozio durante la notte scorsa

vigili fuocoVasto incendio a Capua, in via Fuori Porta Roma, all’interno del negozio di detersivi.
Le fiamme sono scoppiate all’interno della struttura. Ad intervenire sul posto è stato il proprietario che ha provato a gestire la situazione, senza però riuscirci E’ stato decisivo l’intervento dei vigili del fuoco che sono riusciti a spegnere l’incendio ed hanno anche soccorso il proprietario che è rimasto leggermente intossicato dal fumo.
Sul luogo del rogo anche i carabinieri di Capua. E’ stata avviata una indagine sul caso. Da una prima verifica sembra che l’incendio sia scoppiato in seguito ad un corto circuito, ma gli inquirenti attendono la relazione della polizia giudiziaria dei vigili del fuoco.

Diredazione2 casertaprimapagina

Stadio Pinto, la giunta riavvia le opere

La giunta comunale ha approvato su proposta del vicesindaco di Caserta Franco De Michele e dell’assessore Alessandro Pontillo, il progetto definitivo per i lavori di manutenzione straordinaria dello stadio Pinto, per il completamento della piazza su viale Medaglie d’Oro, degli ingressi e del settore distinti dell’impianto sportivo. “Mi auguro che il cantiere – ha dichiarato il sindaco Carlo Marino – possa ripartire nel giro di un paio di settimane, grazie all’impegno di Agenzia regionale universitaria a finanziare le opere che concluderanno la riqualificazione dell’impianto”. Una parte dei lavori erano partiti nelle settimane precedenti le universiadi 2019 e sospesi in concomitanza con l’avvio dei giochi. Nei giorni scorsi la polemica sulla mancata ripresa delle opere necessarie per lo stadio di Caserta e al rischio di perdere i fondi. Ora la svolta. E sullo sfondo l’ipotesi di un nuovo stadio o di una trasformazione avanzata dai vertici della Casertana.pinto