Archivio mensile ottobre 2018

DiRedazione

CAMORRA Maxi sequestro all’imprenditore di Zagaria

sequestro finanza marcianise-3Questa mattina, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno dato esecuzione a un sequestro di beni nei confronti di un imprenditore, operante nel campo immobiliare e dell’edilizia, ritenuto appartenente al clan dei Casalesi e, in particolare, al gruppo capeggiato dal boss Michele Zagaria.

Il provvedimento cautelare, disposto dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – Sezione Misure di Prevenzione su proposta avanzata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ha interessato i beni e le disponibilità finanziarie riconducibili a Luciano Licenza, imprenditore originario di San Cipriano d’Aversa e residente a Casapesenna, tratto in arresto – nel luglio del 2015 – nell’ambito dell’operazione “Medea”.

Le investigazioni, all’epoca condotte dai Carabinieri del ROS di Napoli su delega della locale D.D.A., evidenziarono come il Licenza, unitamente ad altri imprenditori, nel periodo 2001-2013 aveva ricevuto da Michele Zagaria, per il tramite delle sue influenze su alcuni dirigenti e funzionari presso la Regione Campania, ingenti commesse per l’esecuzione di lavori di somma urgenza sottesi alla gestione del ciclo integrato delle acque, erogando in cambio somme di denaro allo stesso boss e ai componenti della sua famiglia.

Le successive indagini economico-patrimoniali svolte dai finanzieri del G.I.C.O. di Napoli nei confronti del Licenza, nel frattempo condannato in primo grado dal Tribunale di Napoli a sei anni di reclusione per associazione mafiosa, hanno consentito di ricostruire in capo all’imprenditore e al suo nucleo familiare un notevole complesso patrimoniale e di dimostrare, nel contempo, la sussistenza dei requisiti previsti dal Codice Antimafia per l’applicazione della misura ablatoria da parte dei giudici della prevenzione.

Nel dettaglio, sono stati sottoposti a sequestro beni per un valore complessivo di oltre 8 milioni di euro, ubicati prevalentemente a Caserta e provincia, tra i quali 35 immobili (15 fabbricati e 20 terreni), 12 autoveicoli, 3 società nel settore edile ed immobiliare, quote societarie, rapporti bancari e postali

 

DiRedazione

Violenze ed aggressioni alla stazione ferroviaria: 2 arresti

Polizia di StatoGli agenti della Squadra Volante dell Questura di Caserta diretti dal commissario Michele Pota hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di Biagio Bianco e Ciro Martone responsabili in concorso dei reati di lesioni personali, minaccia, estorsione, rapina, reati tutti pluriaggravati.

Le due persone arrestate, originarie della provincia di Napoli e pregiudicati per fatti commessi nel territorio casertano, si rendevano protagonisti, nel primo periodo del mese di maggio, di una serie di episodi di violenza, minaccia, estorsione e rapina, fatti consumati presso la stazione ferroviaria di Caserta.

Le immediate attività investigative e di riscontro, dirette dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere e svolte dalla Polizia di Stato, consentivano di comporre un quadro gravemente indiziario a carico degli arrestati evidenziando il loro coinvolgimento in una vera e propria escalation di violenza, concretizzatasi nei reati di minaccia, estorsione e rapina commessi ai danni di alcuni utenti dello scalo ferroviario cittadino.

Grazie anche alla collaborazione delle vittime dei reati che tempestivamente allertavano la Polizia di Stato consentendo di verifìcare i fatti, nonché attraverso l’analisi delle immagini del sistema di video-sorveglianza della stazione ferroviaria di Caserta, venivano acquisiti elementi indiziali univoci a carico dei due indagati.

All’epilogo dei gravi fatti per i quali oggi si è proceduto all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, notificata ai due, già ristretti in carcere perché tratti in arresto dal personale del Commissariato di Marcianise per il delitto di sequestro di persona consumato nella notte tra il 9 e il 10 maggio ultimo scorso.

DiRedazione

Grave lutto in città, muore noto avvocato

lutto cittadinoUn grave lutto ha colpito la città di Aversa che perde oggi un professionista molto conosciuto. Si è spento, infatti, Egidio Lamberti, 52 anni, avvocato amministrativista, che era ricoverato da qualche tempo in ospedale a Napoli. Una morte improvvisa che ha lasciato di stucco e senza parole gli amici ed i colleghi. Lamberti aveva avuto qualche problema fisico poco prima dell’estate, ma le sue condizioni sono purtroppo peggiorate fino al decesso avvenuto nel primo pomeriggio di oggi.

DiRedazione

Schianto allo svincolo della Variante: c’è un ferito

ambulanza-118-E’ di un ferito e tre auto coinvolte il bilancio di un violento incidente stradale che si è verificato nel tardo pomeriggio in via San Leucio a Caserta, nei pressi dello svincolo della Variante Anas.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale e l’ambulanza del 118 che ha provveduto a trasportare in Ospedale una persona rimasta ferita nello schianto. Toccherà adesso ai vigili urbani del comando di viale Lamberti, guidato dal comandante Luigi De Simone, capire la dinamica del sinistro. Attualmente sono in corso i rilievi tecnici e le misurazioni necessarie a far luce sullo scontro.

DiRedazione

Volalto 2.0 Caserta, domani alle 17 c’è il derby a Baronissi!

Volalto 2.0Le rosanero domani vanno in terra salernitana, per sfidare la formazione di Baronissi. Una partita importante per entrambe le squadre. Tutte e due in classifica sono a tre punti, e hanno bisogno di guadagnare punti per avvicinarsi ai quartieri alti del girone. Il Baronissi vuole vincere questa partita a tutti i costi: gioca in casa ed avrà la spinta del suo pubblico visto che si tratta comunque di un derby. Mentre dall’altro parte del campo ci sarà una Volalto 2.0 Caserta che dovrà sfidare le sei atlete avversarie ma sicuramente anche gli arbitri come già successo in queste quattro partite di campionato. Questo sarà un ulteriore elemento che renderà ancora più difficile la gara per il Club rosanero. Coach Marco Bracci e le atlete hanno la concentrazione al massimo. Stamattina il tecnico ha concesso una mezza giornata libera: si torna sul taraflex del PalaVignola solamente oggi pomeriggio. Domattina la sveglia suona presto perché c’è la rifinitura, poi tutti in albergo per il pranzo e quindi partenza in pullman per Baronissi. Dove ci sarà un derby da giocare.

DiRedazione

Raid dei ladri contro l’auto parcheggiata in strada

FURTO AUTO 24 APRILENon si ferma la microcriminalità ad Aversa. La scorsa notte uno sfortunato cittadino ha dovuto fare i conti con i danni provocati da qualche balordo che, sfruttando l’ora tarda, ha distrutto il finestrino della vettura parcheggiata nelle immediate vicinanze della metro in zona Ippodromo.

Il proprietario dell’auto, una Peugeot 207, si è quindi sfogato sui social, anche perché già vittima in passato di un episodio simile in cui si ritrovò con due vetri rotti. Una situazione sempre più comune: da mesi in città è un continuo susseguirsi di raid criminali contro le auto, tra ladri che rubano gli pneumatici e altri che preferiscono spaccare i finestrini per recuperare in fretta e furia qualche oggetto lasciato in auto dai proprietari.

 

DiRedazione

Tentano il colpo in banca, ma i ladri lasciano a terra il bancomat

FURTOLadri ‘maldestri’ in azione questa notte a Trentola Ducenta. Una banda ha tentato infatti l’assalto al Banco di Napoli di via Roma, prendendo di mira in particolare il bancomat presente all’esterno dell’istituto bancario. I malviventi dopo alcuni minuti di ‘lavoro’ sono riusciti ad asportare lo sportello, caricato su un camion utilizzato per il colpo. Ma qualcosa a quel punto è andato storto e il bancomat è caduto sull’asfalto, impedendo ai ladri di riprenderlo e costringendoli alla fuga.

Un’azione degna di un film comico, che metterà nei guai la banda: uno dei ladri si è infatti provocato una ferita nell’incidente, a terra erano infatti presente delle tracce di sangue. Ora sul caso indaga il commissariato di Polizia di Aversa guidato dal dirigente Gallozzi, con la scientifica che potrà utilizzare il sangue ritrovato sulla scena del crimine per identificare almeno uno dei componenti della banda.

 

DiRedazione

Ladri senza scrupoli, rubata anche la panchina

standard aversaNon solo negozi, auto e pneumatici. Ad Aversa “l’inventiva” dei ladri non ha limiti e ne sanno qualcosa i residenti di via Belvedere, che questa mattina si sono ritrovati il marciapiede privo di panchina. Nella notte infatti una banda di balordi è riuscita ad asportare la panchina, con i segni del furto ben visibili questa mattina alla luce del sole. Un gesto inspiegabile, visto il valore che può avere una panchina: resta invece l’ennesimo sfregio alla città.

DiRedazione

E’ ai domiciliari ma viene beccato fuori casa, finisce in manette

Carabinieri AversaI carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Piedimonte Matese, nel corso della notte hanno tratto in arresto Gaetano Colella 28enne del luogo. L’uomo, in atto sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso fuori dalla propria abitazione. L’arrestato è stato sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

DiRedazione

Vuoi diventare sponsor VolAlto 2.0? Telefona allo 0823 457530

logoVuoi entrare a far parte della splendida famiglia della Volalto 2.0 Caserta? Basta contattare il recapito telefonico 0823 457530 e potrai essere protagonista di una stagione in Serie A di pallavolo femminile. Già in tanti hanno deciso di sostenere il nostro progetto. Vi aspettiamo perché è bello vincere insieme. E perché dobbiamo rilanciare una terra magnifica come la nostra! Facciamolo insieme!
Ecco i nostri attuali sponsor
Golden Tulip: Title sponsor
Ferrarelle: partner ufficiale
PZ: sponsor tecnico
Niro’Invest: Top main sponsor
Gruppo Gallucci: main sponsor
Clinica Sant’Anna: partner ufficiale
Clinica la Pinetina: gold sponsor
Teleprima: TV ufficiale
Centro fisioterapico privato: Bruno Beniamino
E tu non vuoi essere parte integrante della Volalto 2.0 Caserta? Ti aspettiamo!