Archivio mensile ottobre 2018

DiRedazione

Tentata rapina alla Banca di Credito Cooperativo di San Vittore, malviventi presi a calci dai dipendenti

rapina_banca_sanvittoreDue persone a volto travisato e armate di cacciavite sono entrate all’interno della Banca di Credito Cooperativo di San Vittore del Lazio ed hanno provato a farsi consegnare l’incasso ma sono stati messi in fuga dai dipendenti che li hanno spintonati e presi a calci. Sul posto i Carabinieri della Compagnia di Cassino. E’ caccia all’uomo anche in tutta la provincia di Caserta.

DiRedazione

Hysaj al PalaVignola: visita alla Golden Tulip VolAlto 2.0 Caserta

Hysaj Hysay1Presenza speciale stasera al PalaVignola per assistere all’allenamento della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. Il calciatore del Napoli, Hysaj, ha infatti fatto visita alla società rosanero e si è intrattenuto con dirigenti e atlete della squadra casertana. Il terzino della squadra di Ancelotti è arrivato a Caserta con la moglie e il figlio. E’ un grande onore per la città e per la società ospitare un giocatore internazionale che vanta anche numerose presenze in Nazionale. La sua presenza stasera al palazzetto dimostra che le realtà sportive serie vengono apprezzate e che serve veramente lavorare al 100% per poter conquistare risultati importanti. Solo per il bene della città!

DiRedazione

Il pentito Nicola Schiavone racconta gli accordi tra politici di Santa Maria C. V., camorra e imprenditoria

SCHIAVONE-NicolaDue punti salienti nell’interrogatorio del boss pentito Nicola Schiavone, figlio di Francesco ‘Sandokan’. Secondo il nuovo collaboratore di giustizia ci sarebbero stati alcuni ‘agganci’ del clan dei Casalesi con politici di Santa Maria Capua Vetere ma anche ‘legami stretti’ con alcuni imprenditori disposti a pagare somme ingenti per ‘prendersi’ gli appalti del Comune sammaritano. Sono ben 16 pagine di dichiarazioni che Nicola Schiavone ha reso dinanzi al pubblico ministero antimafia Maurizio Giordano durante l’udienza dell’inchiesta ‘The Queen’ sui presunti accordi tra politica, camorra ed imprenditoria.

Ecco le dichiarazioni di Schiavone jr che riguardano in particolare quattro degli imputati nel processo: Antonio Bretto, Rino Dimola, Pasquale Garofalo e Mario Martinelli. “I fratelli Bretto, almeno fino al 2010, non hanno avuto grazie a me personalmente dei lavori. Ricordo che conducevano anche un tenore di vita abbastanza modesto negli anni Novanta. Per farvi un esempio, la fidanzata di uno dei due, sorella di Luigi Scalzone, vendeva in nero abiti in casa, il che era difficilmente compatibile con un tenore di vita agiato. Ricordo, però, che a partire dagli inizi degli anni Duemila i due Bretto cominciarono a crescere dal punto di vista imprenditoriale aggiudicandosi diversi appalti pubblici. Seppi che questi imprenditori stavano crescendo perché in quel periodo cominciarono a versare nelle casse del clan la quota per i lavori che si aggiudicavano”.

“Nel momento in cui questi imprenditori sono entrati in contatto con noi – prosegue – hanno fin dall’inizio dato la loro disponibilità ad appoggiare imprese che noi avremmo indicato o ad essere aggiudicatarie di lavori nel Casertano. In sostanza, ci chiesero, a me in particolare per il tramite dei miei uomini, di entrare a far parte di quelle imprese disponibili ai nostri interessi. Così è stato, nel senso che io ho sempre saputo di poter contare su queste imprese”“Mario Martinelli – aggiunge – è un imprenditore che ha sempre vissuto accanto alla famiglia Garofalo ed è sempre stato un interlocutore privilegiato per noi del clan. Appartiene, cioè, a quelle categorie di imprenditori collusi con noi del clan dei casalesi”.

DiRedazione

Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta: coach Cristofani si dimette, la società accetta le dimissioni

Tarallo-CristofaniDopo due partite perse 3 a 0 da una squadra quale la Golden Tulip VolAlto 2.0 proiettata a vincere il campionato, si dimette il coach Luca Cristofani. La società ha accettato l’accordo bonario del Procuratore di Coach Cristofani. Il Progetto VolAlto 2.0 non si arena e va avanti ancora più forte. La società fa gli auguri al Coach Cristofani di trovare di meglio e gli augura tutto il bene possibile. La Volalto 2.0 chiarisce: la squadra non è stata scelta dalla società ma è stata completamente scelta dal Coach Cristofani. Ecco le dichiarazioni del collaboratore rosanero Giorgio Tarallo: “La VolAlto 2.0 è una società nuova che in pochi mesi ha accontentato tutti e tutte, tutte le richieste sono state soddisfatte compreso il nuovo Palazzetto con taraflex dove Domenica erano presenti 800 persone, dispiace delle dimissioni del coach ma noi andiamo avanti come caterpillar”.

DiRedazione

Zinzi verso Fratelli d’Italia. Ma non diceva che erano fascisti?

Zinzi-CangianoLa politica è cambiata e gli Zinzi “girevoli” cambiano casacche ogni due/tre anni dal 2000. Sono anni che fanno politica: dal papà Mimì al figlio Gianpiero. Dopo la silurazione delle ultime politiche stanno cercando nuova casa. Non ci dimentichiamo che l’attuale coordinatore di Fratelli d’Italia è Gimmi Cangiano, un ex uomo della giunta provinciale Zinzi padre. Se non erriamo Cangiano fu silurato, oggi si parla di nuovo a braccetto. Ecco la politica perché non funziona a Caserta!

DiRedazione

Accoltellato e preso a bastonate: arrestato l’aggressore

aggressione coltelloBlitz lampo della polizia che ha arrestato un cittadino rumeno accusato del tentato omicidio di un suo connazionale accoltellato, preso a bastonate e ridotto in fin di vita ad Aversa.

L’uomo la scorsa notte era giunto, in codice rosso, presso l’Ospedale “Moscati” di Aversa in stato di semi coscienza a causa delle ferite riportate nella patita aggressione, in cui veniva colpito in varie parti del corpo con un coltello e con un bastone da due soggetti a lui noti. I primi accertamenti effettuati dal personale intervenuto presso il locale Presidio Ospedaliero consentivano di ricostruire la dinamica dei fatti, il luogo dell’avvenuta aggressione ed il movente riconducibile ad un regolamento di conti relativo ad un debito di denaro.

Nelle ore successive, la volante del Commissariato di Aversa è intervenuta a Casal di Principe, nei pressi del Centro Commerciale MD, dove individuava e poneva in stato di arresto uno degli aggressori, V. F. di nazionalità romena, che a seguito di perquisizione veniva trovato in possesso degli oggetti personali sottratti alla vittima oltre che delle armi utilizzate durante l’aggressione.

L’arrestato, come da disposizione dell’Autorità Giudiziaria, veniva condotto presso la casa Circondariale di Poggioreale mentre sono in corso le indagini volte all’identificazione del complice.

 

DiRedazione

Investita ed uccisa dal treno in corsa

TRENO INVESTITOIncidente mortale sulla linea ferroviaria Cassino-Napoli. Una persona è stata investita ieri sera tra Teano e Sparanise, venendo uccisa da treno in corsa. L’incidente è avvenuto poco dopo le ore 20 e la circolazione ferroviaria è stata sospesa per permettere l’intervento dei soccorsi e del magistrato.

Da Trenitalia fanno sapere che è in corso la riprogrammazione del servizio ferroviario, con deviazione di percorso via Formia per i treni a lunga percorrenza.

 

DiRedazione

Blitz della Finanza, scattano gli arresti

guardia-di-finanzaNuova operazione all’alba della Guardia di Finanza di Caserta che ha sgominato una organizzazione criminale che gestiva la vendita delle sigarette di contrabbando tra Mondragone ed il litorale domizio. Sono già decine gli arresti effettuati nelle ultime settimane dalle fiamme gialle nell’ambito della indagini sulla vendita delle sigarette di contrabbando.

DiRedazione

Grave schianto in autostrada, c’è un morto

trafficoSulla A1 Milano-Napoli, tra il bivio per la A3 Napoli-Salerno e il bivio per Villa Literno-Pomigliano, verso Roma, si sono formati 10 km di coda a seguito di un incidente avvenuto al km 748,8., come riferisce Autostrade per l’Italia. Lo schianto ha visto coinvolte due vetture, la dinamica dell’incidente non é ancora accertata ma una persona é stata investita ed é deceduta per le ferite riportate nell’impatto. Sul luogo dell’evento sono presenti tutti i mezzi di soccorso e il personale di Autostrade per l’Italia.

DiRedazione

Asi, il prg di Aversa arriva all’Asi: operazione superspeculativa. Per chi? Ah saperlo

Asi-PignettiAsi, il prg di Aversa arriva all’Asi: operazione superspeculativa. Per chi? Ah saperlo