Cultura: domani, 12 gennaio, lo spettacolo “Melting Pot” del maestro di ballo casertano Fabrizio Coppo al Museo d’Arte Contemporanea di via Mazzini.

FotoMeltingPotDomani 12 gennaio, a partire dalle 17,30, presso il Museo d’Arte Contemporanea di via Mazzini, è in programma lo spettacolo “Melting Pot”, diretto dal maestro di ballo e coreografo internazionale Fabrizio Coppo, casertano con esperienze in alcune tra le compagnie di danza più importanti del mondo. Lo spettacolo, realizzato dall’Associazione “Omniarte”, di cui è presidente lo stesso Coppo, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Caserta, fa parte di un progetto che racchiude tutti gli aspetti legati al mondo della danza e dello spettacolo, offrendo percorsi di formazione e di approfondimento altamente qualificati che permettano di entrare nel mondo del lavoro, con una preparazione artistica concreta. Il balletto, MeltingPot, della durata di 30 minuti, sulla musica di Marco Mantovanelli Magliocca, sarà eseguito dai giovani danzatori, allievi dell’Axe Ballet di Pistoia e di Omniarte Caserta. Il tema del balletto è l’incontro e come tale può essere un momento di riflessione sul significato della relazione con l’altro, con lo straniero, con il diverso.

Lo spettacolo, ad ingresso gratuito, vuole essere – come spiegato dagli organizzatori – un vero e proprio scambio culturale che dimostra come l’arte possa essere un ponte tra artisti di nazionalità ed età differenti. I giovani allievi incontreranno chi ha fatto della danza una ragione di vita.