Celebrati i 70 anni del Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni

 

70 Anni 2 70 Anni 5Si è tenuta al Villaggio dei Ragazzi la celebrazione del 70esimo anniversario della fondazione dell’Ente calatino, costituito nel 1947 per volontà di Don Salvatore d’Angelo, allora giovane sacerdote che rinunciò alla carriera diplomatica vaticanense, cui era già avviato, per fondare nella sua Maddaloni un’Opera che risultò determinante per assistere, educare e formare i giovanissimi che vivevano i disagi del dopoguerra. “Si è trattato di una ricorrenza storica”, ha sottolineato il dott. Felicio De Luca che, in qualità di Commissario Straordinario, ha fatto gli onori di casa. “Celebrare questo anniversario – ha continuato De Luca – vuol dire innanzitutto esprimere un grande “grazie” a chi ci ha preceduto, ovvero a quegli uomini e a quelle donne che con il loro lavoro, il loro impegno, a volte il loro sacrificio, hanno costruito una fondazione divenuta nel tempo un punto fermo nel campo dell’assistenza sociale e della formazione, confermandosi sempre, anche nei momenti più difficili, come una risorsa per il welfare campano e non solo. A riguardo, invece, l’on. Stefano Graziano, delegato dal Presidente del Consiglio regionale campano, on. Rosa D’Amelio, nel suo intervento, oltre a portare i saluti del Presidente della Giunta della Regione Campania, on. Vincenzo De Luca e dell’Assessore alle Politiche Sociali, Lucia Fortini, ha rimarcato la propria vicinanza al Villaggio dei Ragazzi e al suo fondatore, Don Salvatore d’Angelo, ha ringraziato il Commissario Giuseppe Alineri per il lavoro svolto ed il Commissario Felicio De Luca per l’opera di salvataggio intrapresa, nonché i lavoratori  tutti che hanno fatto grandi sacrifici per i gravi momenti di difficoltà di gestione. Altresì, ha messo in evidenza il grande impegno profuso dalla Regione Campania e la vicinanza immediata alla Fondazione, nonostante i limiti e le difficoltà burocratiche. “La Fondazione – ha dichiarato il consigliere Grazianoè stata per 70 anni un luogo straordinario e lo sarà ancora. Un grande esempio di politiche sociali che andrebbe portato in giro per il mondo e non solo per l’Italia”. Intense e significative, inoltre, le parole di S.E. Mons. Giovanni D’Alise, Vescovo di Caserta, il quale, durante la celebrazione della Santa Messa, ha invitato tutti i soggetti istituzionali interessati alla “salvezza” del Villaggio, vero polo di eccellenza formativa, a fare fronte comune per la ricostruzione di un’Opera che tanto ha dato alla Città di Maddaloni e non solo. “Metto nelle mani del Signore – ha affermato S.E. il Vescovo D’Aliseil Villaggio dei Ragazzi affinché possa risorgere. Il Signore ci aiuti. All’evento hanno partecipato, tra gli altri, gli studenti del Villaggio, il Prefetto Benedetto Basile, Commissario Straordinario del Comune di Maddaloni, i Consiglieri regionali Gianpiero Zinzi e Giovanni Piscitelli, la dott.ssa Stella Fracassi in rappresentanza di S.E. dott. Raffaele Ruberto, Prefetto di Caserta, il dott. Luigi Schettino, Dirigente Commissariato di P.S. di Maddaloni, l’Associazione Ex Allievi “Villaggio dei Ragazzi”, la famiglia d’Angelo. La Santa Messa è stata concelebrata da: Don Leonardo Cuccurullo, Vicario Foraneo di Maddaloni e Rettore della chiesa dell’Annunziata, da Don Edoardo Santo, Parroco di S. Maria Immacolata in Maddaloni, don Antimo Vigliotta, Parroco della Chiesa di Santa Margherita in Maddaloni.