Politiche animalistiche dell’Amministrazione Comunale di Casagiove, c’è il primo atto concreto

sapone-mariellaLa tutela degli animali rientra tra gli argomenti per cui l’Amministrazione Comunale di Casagiove intende prendere provvedimenti concreti ed efficienti. Da qui a breve termine, verranno promosse una serie di iniziative che salvaguarderanno gli amici a quattro zampe, in primis l’individuazione di due aree cittadine che verranno adibite a sgambatoio per cani. Progetti che erano stati presentati nella campagna elettorale del gruppo “Casagiove, adesso” e che sono stati accolti con entusiasmo dalla nuova Giunta che presiede l’Ente di via Jovara.

Sono tante, di carattere pratico ma non prive di risvolti etici, le motivazioni che stanno alla base dell’ordinanza emessa nei giorni scorsi dal Sindaco Roberto Corsale, su impulso dell’assessore alla tutela degli animali e randagismo Mariella Sapone.

Nella premessa c’è tutto l’impegno dell’Amministrazione comunale, di concerto con l’Azienda Sanitaria Provinciale di Caserta, la Polizia Locale, che svolgerà attività di controllo e vigilanza e le Associazioni protezionistiche, a pianificare un programma di prevenzione, fatto di azioni a breve, medio e lungo termine per un progetto di tutela della salute dell’uomo, dell’ambiente, ma anche della dignità dell’animale.

Una volta ricevute le cure dei veterinari, incluso l’inserimento del microchip di identificazione, i cani idonei, secondo quanto previsto dall’ordinanza, saranno reimmessi nel territorio. I cuccioli ed i cani non idonei alla reimmissione, dopo i trattamenti terapeutici e profilattici contro le malattie trasmissibili e la sterilizzazione saranno disponibili per l’adozione e trasferiti presso la struttura rifugio convenzionata con il Comune di Casagiove.