Archivio mensile settembre 2017

Digeneralmanager

Aversa – I consiglieri comunali di maggioranza commentano il manifesto fatto affiggere in citta’ dal Pd

Comune_Aversa“Il manifesto fatto affiggere dai consiglieri comunali del Partito Democratico offende la Città di Aversa”. Queste le parole dei consiglieri comunale di maggioranza che fanno quadrato attorno al sindaco Enrico de Cristofaro. E continuano: “I consiglieri del Pd parlano di ignoranza e la malafede. Rispediamo al mittente queste accuse e queste parole (e le tante altre usate in modo non consono) che non fanno parte del nostro lessico. Siamo l’amministrazione dei fatti. Con fatti stiamo attuando il nostro programma elettorale grazie al quale siamo stati scelti dalla città per amministrarla. Non è possibile che i consiglieri di minoranza abbiano un solo argomento in mente. Ad Aversa c’è altro da discutere ed attuare”. E continuano: “Per l’ultima volta vogliamo chiarire un punto: il consiglio comunale non può pronunciarsi in merito alle costituzioni di parte civile, di qualunque tipo di processo. Per questo abbiamo proposto e votato la pregiudiziale. Nella fattispecie, la giunta si è pronunciata mesi fa negando la costituzione nel processo ‘The Queen’ in quanto la casa dello studente è stata concessa in comodato d’uso all’Adisu. Proprio a questo ente spetterebbe, qualora ne dovessero ravvedere la necessità, l’opportunità di costituirsi parte civile”. Sull’argomento è intervenuto anche il sindaco Enrico de Cristofaro: “Non voglio entrare nel merito dell’argomento ma da cittadino ho tanta amarezza. Capisco come mai Aversa versa in queste condizioni data la presenza ‘datata’ di consiglieri comunali come Paolo Santulli. Persone che preferiscono spettacolarizzare ed offendere la città piuttosto che lavorare per la crescita e lo sviluppo della stessa”.

 

Digeneralmanager

Elezioni provinciali 2017,Forza Italia:”Lista competitiva,pronti alla rimonta per riconquistare la Provincia di Caserta”

 

forza italiaQuesta mattina, presso la sede del Coordinamento provinciale di Forza Italia, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della lista dei candidati al Consiglio provinciale di Caserta e del candidato alla carica di Presidente della Provincia, Giorgio Magliocca. Contestualmente è stata anche ufficializzata la nomina dell’ex assessore provinciale e attuale consigliere comunale di Caiazzo, Stefano Giaquinto, a vice coordinatore provinciale di Forza Italia.

Erano presenti il Coordinatore provinciale e consigliere regionale di Forza Italia, Gianpiero Zinzi; il Presidente provinciale e parlamentare Carlo Sarro; il vice coordinatore regionale, nonché consigliere regionale, Massimo Grimaldi ed i vice coordinatori provinciali di Forza Italia, Giovanni Schiappa e Stefano Giaquinto.

“L’azione di Forza Italia a Caserta, dopo una stagione per nulla semplice, è stata rilanciata sui territori – ha dichiarato l’onorevole Carlo Sarro – grazie al nuovo gruppo dirigente e siamo certi che giocherà un ruolo da protagonista in queste elezioni provinciali. Questo anche grazie ai nostri candidati, che coniugano capacità amministrativa e rappresentanza territoriale, ed a Giorgio Magliocca, un amministratore di lungo corso che è perfetta testimonianza di impegno al servizio delle istituzioni e della comunità”.

“Parlando di elezioni provinciali – ha dichiarato il vice coordinatore regionale, Massimo Grimaldi – appare doveroso fare un inciso sul ruolo dell’Ente oggi, declassato a causa della legge Delrio che di fatto ha tradito l’aspetto più importante, quello democratico. Nel recente passato il partito ha subìto la transumanza di amministratori un tempo a noi vicini, inebriati dalle sirene del Governatore De Luca, ma Forza Italia c’è ed è viva”.

“Le elezioni provinciali del 12 Ottobre – ha dichiarato il Coordinatore provinciale, Gianpiero Zinzi – saranno una tappa importante, una rimonta politica nel segno della passione e dell’impegno quotidiano. La nostra è una lista bella e competitiva. Siamo coscienti che, essendo la platea elettorale ristretta solo agli amministratori in carica, il dato finale sarà condizionato dai risultati delle precedenti elezioni che hanno visto il centrodestra perdere, dal 2015, nei Comuni più grandi. Crediamo, però, nella rimonta e nella consapevolezza che un centrodestra rinnovato – trainato da Forza Italia – possa ancora dare un contributo politico ed amministrativo importante alla guida della provincia di Caserta”. Il coordinatore provinciale si è poi soffermato sulla nomina di Giaquinto. “In questa fase la presenza e le indubbie qualità di Stefano saranno importanti per rilanciare la nostra azione politica in tutto il territorio provinciale ed in particolare nell’Alto Casertano”.

La chiusura della conferenza stampa è stata affidata al candidato alla Presidenza della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca, che ha illustrato il suo programma. Tre i principali settori sui quali concentrerà la sua attenzione: l’edilizia scolastica, i trasporti e l’ambiente.

“Ringrazio i vertici di Forza Italia – ha dichiarato Magliocca – che hanno sostenuto il mio progetto e la mia candidatura. Non temiamo il gap in negativo che ci hanno attribuito inizialmente, anzi posso dire che è stato rimontato e che abbiamo messo la freccia per superare il candidato PD Marino. Il mio è l’ottimismo della ragione, partendo da un dato: in provincia di Caserta ci sono centinaia di consiglieri che non rispondono ad apparati politici perché magari a sostegno di amministrazioni civiche, noi ad oggi ne abbiamo raggiunti 700 e continueremo nei prossimi giorni. Per quanto riguarda il programma, saremo intransigenti sulla questione relativa alla gestione degli impianti di depurazione comunali il cui corretto funzionamento ha ripercussioni dirette sulla qualità dell’acqua ed indirette sul turismo. Su questo punto sarà interessante conoscere il punto di vista del mio sfidante Marino, dal momento che nella città che amministra insistono ben due degli unici quattro depuratori non funzionanti nell’intera provincia di Caserta”. Al termine della conferenza stampa il tavolo dei relatori ha ringraziato il Presidente facente funzioni Silvio Lavornia per l’ottimo lavoro svolto.

Digeneralmanager

La musica nell’arte, l’arte nella musica

 

premioUn luogo magico scavato nel tufo per un premio prestigioso che mette insieme musica ed arte. Si è svolta nell’Auditorium “Giuseppe Martucci”, all’interno della Chiesa di Gesù Piccolo del Complesso monumentale di Gesù Gonfalone di Capua, la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio “Arte nell’Arte” istituito, nell’ambito della rassegna omonima, dall’Associazione Istituto Politeia con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo ed in collaborazione con la Campania Musica Commission e la Artetetra edizioni.

Un premio nato grazie al fattivo contributo della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo anche come riconoscimento del percorso di eccellenza formativa svolto ormai da diversi anni dal Liceo Statale “Luigi Garofano” di Capua, uno dei pilastri del sistema di istruzione superiore della provincia di Caserta, con oltre 1500 studenti suddivisi in 9 indirizzi (Scientifico, Internazionale, Sportivo, Scienze applicate, Linguistico, Classico, Coreutico). In particolare, l’attenzione dei promotori del Premio si è focalizzata sull’attività del Liceo Musicale al quale va senz’altro il merito di aver animato lo storico Complesso di Gesù Gonfalone di Capua, diventato da due anni proprio la suggestiva sede dell’indirizzo musicale del Liceo.

“L’idea del Premio, concretizzata dal nostro Istituto grazie al sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo ed alla sensibilità del suo presidente Emmanuele Emanuele – ha spiegato il presidente dell’Istituto Politeia, Fabio Becchimanzi – ci ha consentito, tra l’altro, di rendere merito ad un’istituzione scolastica, come il Liceo “Luigi Garofano” di Capua, che quotidianamente sollecita i propri allievi all’eccellenza ed al dovere di prepararsi al meglio in ogni aspetto della propria vita, scolastica e non solo”.

Ad accompagnare la premiazione il concerto “La musica nell’arte, l’arte nella musica” ad opera dell’Orchestra “Giuseppe Martucci” del Liceo Musicale “Luigi Garofano” di Capua.

Ad assegnare i premi (5 borse di studio a favore degli allievi del Liceo Garofano che si sono particolarmente distinti non solo nel rendimento e dal punto di vista artistico, ma anche per l’impegno sociale e civile manifestato nel corso dell’esperienza scolastica) c’erano il Sottosegretario al Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed il Turismo, Antimo Cesaro, il membro della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, Camilla Sagmbato, il dirigente scolastico del Liceo “L. Garofano”, Giovanni Di Cicco, il presidente dell’Istituto Politeia, Fabio Becchimanzi e i rappresentanti degli altri partner del Premio: Ferdinando Tozzi, presidente della Campania Music Commission e Augusto Petito della Artetetra edizioni.

Gli studenti premiati, scelti da una commissione formata dai rappresentanti dei soggetti promotori e dai docenti del Liceo “L. Garofano, sono stati: Luisa Adduce, Giuseppe Cammarota, Arianna Corrente, Antonio Pellino e Adriano Tabasso. Ad ognuno di loro è andata una borsa di studio rappresentata da un buono del valore di € 300,00 per l’acquisto di uno strumento o materiale musicale presso il negozio Barone Strumenti Musicali di Caserta.

Digeneralmanager

Cerimonia di premiazione degli atleti della Time Limit alla Provincia di Caserta

time limitSi è tenuta presso la sala consiliare della provincia di Caserta  la cerimonia di premiazione degli atleti medagliati nell’anno 2016/2017 della Time Limit. “Siamo onorati di essere ricevuti dal Presidente e premiati per la bellissima stagione conclusa”.

Gli atleti protagonisti della premiazione Giuseppe Natale medaglia d’argento nei 200 metri rana senior ai campionati italiani; Noemi Cesarano titolo di campionessa italiana nei 400 metri stile libero e record italiano di Categoria; Antonietta Cesarano titolo di campionessa italiana nei 200 metri stile libero e titolo di campionessa alla coppa Mediterraneo nei 200 e 400 stile libero; Antonia Panico medaglia d’argento negli 800 stile libero ai campionati italiani; Gerda Pak titolo di campionessa assoluta estone nei 200 farfalla e record assoluto estone.

Lo staff della Time Limi Academy: Andrea Sabino (Head coach) Mauro Pepe (mental coach), Domenico Papa (preparatore atletico), Umberto Marino (fisioterapista), Silvia Cerchia (nutrizionista), Davide Sabino (team manager).

Prossimi appuntamenti: campionati italiani assoluti con ben 4 atleti e gli europei assoluti di Copenaghen dove sia il tecnico Andrea Sabino sia l’atleta Gerda Pak sono stati convocati con la nazionale estone.

Digeneralmanager

“Portico C’è”. Una t-shirt per sostenere gli sportivi portichesi in Italia e nel mondo

portico c'e'Portico è una fucina di talenti sportivi. Dal calcio alle arti marziali, ogni anno sono decine gli atleti che, nel mondo e sui podi più importanti, portano alto il nome della città.

“Portico C’è ” è il nome che campeggia sulla t-shirt voluta dall’amministrazione comunale che verrà consegnata a tutti gli sportivi impegnati in competizioni di ogni tipo e categoria. “E’ un piccolo gesto da cui vogliamo ripartire per promuovere le eccellenze che ogni anno si formano sul nostro territorio anche grazie al lavoro delle società sportive impegnate nella promozione e valorizzazione dello sport – così Luigi Piccirillo, presidente del consiglio comunale e delegato allo sport. Grazie agli atleti portichesi, il nome della nostra cittadina viaggerà in Italia e nel mondo e, seppur solo simbolicamente, sarà vicino per sostenerli.
La prima ad indossare la t-shirt, consegnata ieri al termine del consiglio comunale nell’aula “Senatore Generoso Iodice” è stata la già pluricampionessa mondiale di Ju Jitsu e Pankration Luigia Iodice, 19enne cittadina di Portico di Caserta che il prossimo 6 Ottobre volerà a Loutraki in Grecia per partecipare all’European Pankration Championship 2017” nella categoria 63 kg.

Nel corso della precedente edizione del campionato, la giovanissima atleta portichese ha già fatto incetta di medaglie, contribuendo in maniera determinante a portare l’Italia sui gradini più alti di una competizione a cui prendono parte più di 50 nazione e 1000 atleti.

La sua specialità il Pankration è un antichissimo metodo di combattimento proveniente dall’antica Grecia e riconosciuta come una delle più complete discipline di combattimento: oltre a calci e pugni sono, infatti, previsti bloccaggi a terra e leve articolari.

“A Luigia e a tutti gli atleti portichesi impegnati a gareggiare e ad allenarsi va il nostro in bocca al lupo insieme all’auspicio di condividere presto i loro successi”-  ha concluso Piccirillo.

Digeneralmanager

Integrazione sociale di ragazzi affetti da disabilità psichica: per la prima volta una rappresentanza campana partecipa ai campionati di calcio ad Urbino

 

aslFinalmente una rappresentanza campana partecipa al II Campionato delle Regioni di calcio a 8 organizzato dall’Associazione Nazionale per l’Integrazione sociale (ANPIS), che si sta tenendo ad Urbino in questi giorni.  Al torneo partecipano un gruppo di giocatori scelto tra gli ospiti delle strutture riabilitative gestite dalle cooperative sociali Mercurio d’oro, Santiago ed Aria Nuova, le quali aderiscono al progetto “Meglio Insieme” che si occupa della riabilitazione di persone  affette da disagio psichico consentendogli la maggiore partecipazione possibile alla vita sociale con la minore restrizione.

Gli utenti che afferiscono all’ASL Napoli 2 nord, diretta da Antonio D’Amore, e dell’ASL di Caserta, diretta da Mario De Biase, per mesi si sono allenati tutti i giorni sotto lo sguardo esperto di Gaetano Caronna, dottore in Scienze motorie.

Una frontiera nuova che il responsabile del Progetto Meglio Insieme, Gabriele Capitelli, si impegna a varcare ogni qualvolta si presenti un’opportunità allettante per gli utenti. Questa volta toccherà al campo di calcio trasformarsi in una palestra di vita in cui far rivivere i valori di accoglienza, integrazione e giustizia. Ulteriore attività che rientra nell’ambito del progetto consentendo al paziente di recuperare, sviluppare o mantenere abilità personali e sociali. Questa la sfida più importante: “Vincere significherà aver partecipato – dice Capitelli – essere riusciti a cogliere l’opportunità di condividere momenti spensierati con consapevolezza e nel rispetto gli uni degli altri. Il compito di noi operatori sarà quello di essere un esempio per queste persone”.

Digeneralmanager

Spaccio di droga, un uomo arrestato a Maddaloni dagli uomini del Commissariato di Polizia

 

poliziaImportante arresto operato nella decorsa notte dagli uomini del Commissariato di Polizia di Maddaloni della Questura di Caserta; infatti i poliziotti dell’Ufficio Controllo del Territorio in collaborazione con quelli della Squadra di Polizia Giudiziaria, all’esito di una  certosina attività di monitoraggio, anche con l’uso di mezzi tecnologici, hanno sorpreso il pregiudicato M. C. classe ’79, soprannominato “MAZZETTA”, nell’atto in cui tentava di piazzare dello stupefacente nella centralissima via Matilde Serao di Maddaloni, colma di gente in occasione della Festa Patronale.

Infatti il Micillo veniva trovato in possesso di sei dose dicocaina, di un bilancino elettronico e di circa 300,00 euro provento certo della sua illecita attività, che non passava inosservata agli occhi degli investigatori calatini.

Nella circostanza veniva elevata contestazione amministrativa anche a carico del pregiudicato D.C. M. classe 83, quale assuntore delle suindicate sostanze stupefacenti.

L’arrestato e’ stato  tradotto presso il carcere di San Tammaro a disposizione della Procura della repubblica di S. Maria Capua Vetere.

Digeneralmanager

Primo impegno per Maddaloni in Coppa Campania,Chiavazzo:”Puntiamo a fare bene”

basket palloneSi avvicina il primo impegno ufficiale della nuova stagione per la Pallacanestro San Michele Maddaloni, che domenica alle ore 18:00 ospiterà Santa Maria a Vico per i sedicesimi di Coppa Campania. Dunque, si riaccendono le luce al Pala Angioni-Caliendo nel weekend in cui si festeggia il Santo Patrono di cui la società della famiglia De Filippo porta il nome. E si tratterà anche della prima apparizione di sempre per la franchigia maddalonese nella competizione regionale riservata per squadre di Serie C e Serie D, giunta alla sua quinta edizione. L’avversario di turno sarà  per l’appunto Santa Maria a Vico, in un derby particolare ma non inedito. L’ultima sfida, infatti, risale al campionato 2011/12 quando Maddaloni centrò l’accoppiata campionato-coppa rimanendo imbattuta per l’intera stagione (36 vittorie). Di quel roster vestono ancora la casacca biancazzurra il pivot Luciano Rusciano e l’esterno Francesco Chiavazzo.

Proprio a Chiavazzo, che ha realizzato il canestro della vittoria nella partitella dell’allenamento di rifinitura, abbiamo chiesto come la squadra si è preparata per questo impegno. «Certamente non siamo al meglio della forma fisica – ha esordito l’esterno – sia perché stiamo ancora lavorando duramente, sia perché abbiamo qualche acciacco. Oltretutto credo che l’accoppiamento sia uno dei più tosto che potesse capitarci. Santa Maria a Vico annovera nel suo roster giocatori di tutto rispetto, ad inizia dall’amico Peppe Piscitelli, ma anche Antonio Di Marzo e Antonio Porfido. Insomma ci aspetta una battaglia, ma noi vogliamo vincere e regalare il primo sorriso ai tifosi, che invito – ha concluso Chiavazzo – a venire numerosi per sostenerci in questo nostro primo impegno».

Digeneralmanager

Aldo Moro”, Santa Maria Capua Vetere tra i 100 Comuni d’Italia protagonisti della causa di beatificazione

 

targa moroSi è concluso a Santa Maria Capua Vetere il ciclo di incontri che, partito un anno fa, ha come scopo quello di avviare il processo di beatificazione dello statista e giurista democristiano Aldo Moro, ucciso dalle Brigate Rosse il 9 maggio 1978.  La città di Santa Maria Capua Vetere è così rientrata tra i 100 Comuni italiani che hanno fortemente voluto interpretare un ruolo da protagonisti in questo lungo percorso di conoscenza della figura di Aldo Moro.

L’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere con l’assessorato alla Legalità guidato dal vicesindaco Oscar Bobbio, con la collaborazione del dottor Giuseppe Casillo, ha voluto farlo attraverso un convegno caratterizzato, oltre che da autorevoli contributi e testimonianze, anche da un’elevata componente emotiva. La giornata è infatti iniziata con l’inno di Mameli interpretato dagli alunni dell’istituto “Raffaele Perla”.

A seguire l’inaugurazione della lapide commemorativa di Aldo Moro “sublime testimone di coerenza tra fede e politica”. La targa, scoperta dal sindaco Antonio Mirra nel foyer del Teatro Garibaldi, mirerà a custodire la memoria del grande statista. Attenzione ed interesse sono stati manifestati dai numerosi studenti presenti al convegno che non hanno risparmiato domande ai relatori. A fornire loro risposte è stato principalmente l’avvocato Nicola Giampaolo, postulatore della causa di beatificazione del “servo di Dio” Aldo Moro.

Al convegno, moderato dal giornalista Ermanno Corsi e inserito nel più ampio percorso intrapreso con il Protocollo della Legalità promosso dal Comune di Santa Maria Capua Vetere lo scorso mese di luglio, erano presenti accanto al sindaco Antonio Mirra e ai rappresentanti delle forze dell’ordine, il giudice Sergio Enea presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, il dottor Carlo Fucci in rappresentanza della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, Padre Ciro Andreozzi vicario foraneo di Santa Maria Capua Vetere, mentre il dottor Giovanni Ricci, figlio del caposcorta di Aldo Moro, ha inviato un commovente saluto ai presenti.

Digeneralmanager

Aggressione Abete. Interrogazione consiliare dei Verdi. Perché c’è un parcheggio abusivo in una proprietà della Regione?

borrelli“Al di là della scontata solidarietà a Luca Abete e agli altri componenti della troupe di Striscia la notizia, è necessario capire come sia possibile l’esistenza di un parcheggio abusivo nell’area dell’ex canapificio e della sede degli uffici tecnici della SMA Campania di proprietà della Regione”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, sulla questione, ha presentato un’interrogazione alla Giunta regionale nella quale si chiede sapere se la Direzione generale del demanio e patrimonio della Regione fosse a conoscenza di tale attività illegale e se siano stati adottati provvedimenti per contrastarla”.

“E’ importante fare chiarezza, ma è altrettanto importante ora intervenire per rimuovere quell’illegalità, ancor più inaccettabile perché fatta in un’area cortilizia appartenente al patrimonio regionale” ha aggiunto Borrelli per il quale “se fossero accertate responsabilità o, peggio ancora, complicità, bisognerà intervenire con la massima severità verso chi doveva evitare lo sconcio del parcheggio abusivo e non lo ha fatto”.