Vicenda Acms- A dieci anni dai fatti la corte di appello della corte dei Conti :”Non c’e’ stato danno erariale” – Assolti De Franciscis e gli altri condannati

acms_busI fatti risalgono al 2007 quando la giunta provinciale intervenne per assicurare il proseguimento del trasporto pubblico con il salvataggio dell’Acms. Dopo dieci anni si scopre che nell’operato della giunta e dei dirigenti non ci fu danno erariale come stabilito in primo grado con tutto quello che ne consegui’ con i sigilli agli appartamenti di De Franciscis e con i sequestri dei conti correnti. Come spesso accade ci fu grande clamore mediatico con alcuni giornali e con il tg3 e tg1 nazionale che ripresero con enfasi la notizia dettagliando in una intervista al procuratore Capalbio tutto l’accaduto. La Corte di Appello annulla la sentenza di primo grado restituendo la ragione ai 28 condannati, tra i quali Mimmo Dell’Aquila scomparso da un mese,e ristabilendo la verita’ delle cose. Qualcuno come De Franciscis , Franco Capobianco e Reccia non proposero appello e accettarono la sentenza di primo grado ma ovviamente escono moralmente assolti dalle accuse.