Archivio mensile luglio 2017

Digeneralmanager

Sospettato di omicidio per rapina e arrestato dalla polizia

 

poliziaLa Polizia di Stato di Caserta ha tratto in arresto Agheniei Iurie, cittadino moldavo ventunenne, irregolare sul territorio dello Stato, sottoposto a fermo poiché gravemente indiziato di essere coinvolto in una efferata rapina, avvenuta nel napoletano lo scorso novembre, ai danni di una donna novantenne deceduta a seguito delle lesioni riportate.

 

Nel corso di serrati controlli svolti lo scorso sabato sera nelle principali mete di vacanza del litorale domitio, i poliziotti del Commissariato di P.S. Sessa Aurunca hanno individuato il giovane straniero all’interno del bar dove stava lavorando. Dopo aver invano tentato la fuga, l’uomo veniva fermato e identificato.

 

Condotto negli uffici del Commissariato poiché sprovvisto di documenti, veniva sottoposto a identificazione foto dattiloscopica con acquisizione delle impronte digitali. L’accertamento rivelava una piena ed univoca corrispondenza tra le impronte del fermato con quelle repertate sulla scena del crimine di un efferato omicidio avvenuto il 2 novembre 2016 a Villaricca (NA) ove, nel corso di una rapina in casa, veniva barbaramente uccisa, dopo essere stata legata e imbavagliata, la sig.ra Castellone Teresa detta “Sisina” di anni 90.

 

Alla luce di quanto emerso, gli operatori del Commissariato di P.S. Sessa Aurunca procedevano al fermo nei confronti del cittadino moldavo, provvedimento convalidato nelle scorse ore dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Digeneralmanager

“Disinformazia,la comunicazione ai tempi dei social” la presentazione del libro di Francesco Nicodemo

libro 1Nell’ambito delle manifestazioni di “REstate a Marcianise” domani alle 19,00, nel cortile municipale in via Roma sarà presentato il libro di Francesco Nicodemo  “Disinformazia – La comunicazione ai tempi dei social”, un volumeche sta seguendo un successo di pubblico e di critica con risonanza nazionale.Scopo dell’iniziativa è promuovere una maggiore sensibilizzazione rispetto all’uso corretto dei social come mezzo di informazione e di propagazione di informazioni, ai meccanismi di funzionamento dei social, all’affetto dei contenuti pubblicati e condivisi sulla vita sociale e sulla politica. Quante volte ci siamo chiesti il perchè del sempre maggiore utilizzo, quasi maniacale, dei Social? Quante volte siamo caduti in una fake news (falsa informazione) magari spesso senza accorgercene? Perchè le opinioni espresse sui social sono sempre piùpolarizzate ed estremizzate? Perchè assistiamo all’aumento spropositato delle teorie cospiratorie a discapito dei fatti comprovati? Queste sono solo alcune delle domande a cui l’autore risponde nel proprio libro in maniera molto efficace e che saranno oggetto di dibattito. Oltre a questi temi sarà trattato l’impoverimento del dibattito come effetto del cattivo utilizzo dei social, si discuterà di modelli di comunicazione politica sui social e di modelli comunicativi efficaci secondo esperienze concrete. Con l’autore ne parleranno il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, Raffaele Raucci (proponente dell’evento), il giornalista e scrittore, Salvatore Delli Paoli, il consigliere regionale del Pd, Stefano Graziano. Modererà l’incontro il giornalista Franco Agrippa.

Digeneralmanager

Giustizia è fatta, la VolAlto Caserta è stata riammessa in serie A2.

volalto Dopo i due gradi di giudizio negativi espressi dalla Lega volley, la sentenza della Corte di Appello Federale della Fipav ha cassato tutto ridando la serie A alla VolAlto.

L’incontro si è svolto lunedì 31 luglio alle 12 a Roma presso la sede della Fipav. Un mezzogiorno di fuoco che ha, però, riservato una coda di innegabile freschezza al club campano. Presenti Agostino Barone, il direttore sportivo Mario Di Napoli e l’avvocato Massimo Germi, legale esperto di diritto sportivo, assente per motivi di lavoro Carlo Barbagallo, ma costantemente collegato telefonicamente per seguire in diretta e con pari coinvolgimento ciò che stava avvenendo. La società rosanero ha espresso le sue motivazioni, presentato la documentazione necessaria ed, alla fine, ha incassato il parere positivo.

“Che dire – afferma raggiante Agostino Barone – la Corte di Appello Federale ha riconosciuto le nostre motivazioni, ha potuto appurare  l’idoneità della nostra documentazione e, devo dire, ridato quella giustizia che, invece, non abbiamo avuto in sede di Lega”.

Barone sottolinea l’importante apporto avuto a livello istituzionale. ” il presidente Campano della Fipav ed il Consigliere Nazionale, Guido Pasciari ci sono stati sempre vicino perorando costantemente la nostra causa”.

Barone non dimentica neppure chi ha aiutato materialmente il club a sistemare le cose. “Come già espresso in altro pensiero, un grazie va all’ ingegnere Pasquale Trotta della Sala Bingo Codere di Maddaloni.E’ da sempre amico della VolAlto, in questa occasione ne ha dato ancora una volta dimostrazione. Anche grazie a lui, a questo punto posiamo dirlo, siamo in serie A2”

Adesso, però, la partita diventa ancora più impegnativa e la VolAlto la vuole giocare da protagonista.

“Nella maniera più assoluta  – prosegue Barone –  mi auguro che il nostro progetto possa avere un rilancio deciso ed energico. Faccio appello alle forze sane del nostro territorio perché supportino la nostra sfida, sostengano la VolAlto, supportino il nostro sogno”.

Ora al lavoro per costruire la squadra. Saranno giorni di grande lavoro in casa rosanera, ma anche a livello di Lega. Le squadre inscritte adesso salgono a 17.

Digeneralmanager

Furto di pneumatici a Baia Domizia, due arresti

carabinieriI carabinieri della Stazione di Sessa Aurunca (CE), nella frazione Baia Domizia, nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori unitamente ai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sessa Aurunca, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per furto aggravato in concorso e false dichiarazioni a P.U., di D’Alterio Francesco, cl. 1977, residente a Napoli, in atto sottoposto all’obbligo di firma presso stazione carabinieri di Napoli Secondigliano, e Viccaro Vincenzo, cl. 1978, residente a Quarto Flegreo (NA).

I due, sono stati sottoposti a controllo in via degli olmi a bordo di un autovettura Chevrolet Kalos in loro uso e sono stati trovati in possesso di quattro gomme complete di cerchi, risultate asportate immediatamente prima in via dell’erica da un autovettura Smart ivi parcheggiata.

Nel medesimo contesto D’Alterio Francesco è stato altresì deferito all’Autorità Giudiziaria per false dichiarazioni a p.u., avendo fornito, all’atto dell’identificazione, il nominativo del fratello al fine di eludere i controlli.

La refurtiva interamente recuperata è stata restituita all’avente diritto.

Gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa di essere giudicati con rito direttissimo  rito direttissimo.

Digeneralmanager

“Casagiove, prima di tutto!”: il sindaco Corsale rassegna le dimissioni

corsaleLa decisione di rassegnare le dimissioni, pur sofferta, è stata assunta con fermezza per salvaguardare la funzione istituzionale ed il superiore interesse collettivo della Città, nella consapevolezza, comunque, di aver operato in maniera produttiva e programmatica con interventi che garantiranno, nel tempo, grandi benefici per l’intera Comunità.Ho interpretato il mio ruolo con onestà, diligenza, abnegazione, spirito di servizio e assoluta condivisione, adoperando il programma elettorale proposto alla comunità come il faro per attuare politiche di trasparenza e rilancio amministrativo. Ho dovuto assumere scelte coraggiose ma sempre rispettose dei ruoli e delle persone che hanno creduto in me e nei consiglieri comunali che oggi guidano la Città. Purtroppo, non tutti i miei compagni di viaggio hanno interpretato con la stessa chiave di lettura il mio operato, frutto non dell’impeto ma di scelte ponderate e in apparenza condivise. In questo delicato momento, lasciatemi dire con grande orgoglio, che il sogno chiamato “Casagiove adesso” è ancora acceso in me ed arde, ne sono certo, nei cuori dei miei concittadini.

Digeneralmanager

Casertavecchia: proseguono i lavori al sistema di illuminazione, entro fine agosto saranno terminati. Conclusa anche la pulizia della Panoramica.

 

 cevecchiaProseguono a pieno ritmo i lavori al sistema di illuminazione nel Borgo di Casertavecchia e saranno senz’altro rispettati i tempi per la consegna degli stessi, prevista per la fine del mese di agosto. Entro un mese tutti i monumenti di Casertavecchia, sia quelli presenti nel centro antico che nell’area del parco archeologico, verranno illuminati nella maniera migliore. I lavori stanno seguendo i principi di illuminotecnica utilizzati per la conservazione e valorizzazione dei siti monumentali. In definitiva, tutto l’impianto di illuminazione sarà perfettamente funzionante entro l’inizio della manifestazione “Settembre al Borgo”.

Altra novità importante che riguarda le frazioni collinari è quella inerente la conclusione dei lavori di pulizia della strada Panoramica, chiusa al traffico dal giugno del 2011 e spesso divenuta luogo di sversamento abusivo di rifiuti di ogni genere. Anche in questo caso, come già avvenuto per l’illuminazione, i lavori sono stati seguiti personalmente dal consigliere comunale della zona, Domenico Maietta, che ha compulsato il sindaco Carlo Marino su tali questioni.

Per quanto concerne la scuola Collecini di Casola, dopo la convenzione siglata con la dirigente Angelina Di Nardo, che per la prima volta ha assegnato i locali della scuola per due volte a settimana e nelle ore pomeridiane ai ragazzi del posto per le attività della Banda Musicale di Casertavecchia, è stata effettuata un’opera di restyling. In particolare si è proceduto ad una ritinteggiatura della recinzione su via Risorgimento e del muro di cinta.

Infine, dopo la conclusione del “Settembre al Borgo”, il Comune di Caserta, assieme alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento e alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “Vanvitelli”, siglerà un protocollo d’intesa per la nascita del “Parco Archeologico della Pineta e del Castello di Caserta Antica”.

“Con i lavori relativi al sistema di illuminazione e al ripristino del decoro delle arterie di Casertavecchia – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – continuiamo nella nostra attività volta alla valorizzazione del meraviglioso Borgo medievale e di tutte le località della cintura storica casertana. Con il ‘Settembre al Borgo’, che torna dopo due anni e che vede il Comune di Caserta per la prima volta come regista della manifestazione, avremo un’altra grande opportunità di crescita e di ulteriore promozione di Casertavecchia, che rappresenta una delle principali risorse del nostro patrimonio artistico-culturale. Le frazioni collinari non avevano mai ricevuto un’attenzione così forte e costante”.

Digeneralmanager

A Castelvolturno il ten.col. Paglia ha incontrato i giocatori del Napoli

paglia 1 Al Centro Sportivo del Calcio Napoli a Castelvolturno, , prima degli allenamenti, il Ten Col. Gianfranco Paglia, Medaglia d’ Oro al Valor Militare, consigliere del Ministro della Difesa Roberta Pinotti, e capitano del Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa che parteciperà il prossimo settembre agli Invictus Games di Toronto, ha incontrato i calciatori. Un momento di forte aggregazione e “lo sport – ha dichiarato Gianfranco Paglia – nel corso della sua storia, ha più volte dimostrato di essere un potente strumento di sensibilizzazione, capace talvolta di arrivare dove la politica e la diplomazia non riuscivano. L’ attività sportiva ha il potere di avvicinare persone molto diverse fra loro, accomunate da un’unica passione. Quando si è in campo l’unico aspetto che conta è il confronto all’insegna del massimo impegno e del rispetto dell’avversario e della gente che costantemente segue con passione.”
” I valori che uniscono – ha continuato – sono la lealtà, il rispetto ed il sacrificio. “
Durante l’incontro c’è stato uno scambio di doni ed il Ten. Col. Paglia ha regalato ad Hamsik il basco amaranto proprio per i valori citati, ad Insegne e all’ allenatore Sarri la maglia di Invictus Games proprio a testimoniare che lo sport non fa distinzioni, che abbatte le barriere strutturali e culturali ed avvicina sia i normodotati che i diversamente abili.
Digeneralmanager

Operazione del Norm di Mondragone, due fermi per tratta di essere umani

 

migranti1-630x257Nell’ambito di una articolata attività di indagine coordinata dalla Procura Distrettuale Antimafia di Napoli, i Carabinieri della Compagnia di Mondragone hanno dato esecuzione al fermo del PM a carico di un uomo e una donna, entrambi conviventi, originari della Nigeria e residenti in Castel Volturno. Gli indagati sono ritenuti responsabili dei reati di tratta di esseri umani, riduzione in schiavitù con la finalità dello sfruttamento della prostituzione. Il provvedimento cautelare, si è reso necessario per interrompere l’azione criminosa dei due arrestati che avevano più volte palesato la volontà di proseguire nella compravendita di donne Nigeriane da far prostituire. L’attività iniziata nell’ottobre del 2016, ha consentito agli investigatori di delineare la tratta di una ragazza nigeriana, dall’adescamento in Nigeria, durante tutto il viaggio verso le coste libiche, sino all’avvio alla prostituzione lungo la via Domiziana di Castel Volturno. La vittima, convinta con l’inganno a venire in Italia, grazie alla promessa di matrimonio proposta da uno dei due indagati, trasformatosi poi nel suo aguzzino, si è trovata ad essere oggetto di una intensa trattativa economica tra trafficanti di donne, conclusasi con il pagamento di una cifra pari a tremila euro, versata dai due soggetti arrestati, al loro contatto in Nigeria. La cifra, secondo gli operanti, avrebbe coperto le sole spese di viaggio della vittima dalla Nigeria all’Italia e che, come accaduto negli ultimi fatti di cronaca, è avvenuto, anche in questo caso, con l’utilizzo dei ‘barconi’ con partenza dalle coste Libiche verso quelle italiane. La collaborazione della vittima, sentita dai militari del citato Nucleo Operativo dopo aver accertato quanto risultava dalle intercettazioni telefoniche ed ambientali, è stata fondamentale, in quanto, ha confermato le risultanze investigative. In particolare sono emersi i dettagli più drammatici della vicenda, tra cui i particolari del tragitto che l’hanno portata sino alle coste libiche.

Il viaggio, infatti, lungo circa 4.000km, è partito da Kanu (Nigeria) per poi passare da Agadez (Niger) ed infine raggiungere Sebha (Libia) dove ha dovuto attendere circa 2 mesi per l’imbarco a Sabratha (Libia). La vittima, ha raccontato agli inquirenti, che i due mesi di attesa, li ha trascorsi in un luogo chiamato “ghetto” dove non avevano possibilità di telefonare se non contendendosi, con gli altri compagni di viaggio, i pochi telefoni a disposizione dei trafficanti. L’attesa al ghetto era necessaria per far in modo che gli scafisti si accordassero su quando partire, sia per quanto concerne le condizioni del mare, sia per decidere chi effettivamente si doveva imbarcare. La donna racconta la traversata nel mediterraneo, effettuata su un barcone assieme ad altri 100 connazionali, scortati da due scafisti. Una volta sbarcata è stata accolta nel centro di accoglienza di Martina Franca dove è stata poi prelevata, qualche giorno dopo il suo arrivo, dall’uomo tratto in arrestato dai militari di Mondragone, che le aveva promesso di sposarla. Proprio il tragitto da Martina Franca a Castel-Volturno è stato il frangente più triste. La ragazza, mentre percorreva la Domiziana, per raggiungere casa del suo futuro sposo, lo sente ironizzare sulle altre prostitute nigeriane a bordo strada, dicendo che anche quelle sono venute in Italia per lavorare. Da lì il suo aguzzino l’aveva messa al corrente del vero motivo per il quale era stata fatta arrivare in Italia, cioè prostituirsi, fino a quando gli avrebbe pagato la somma di 25.000 euro per riavere la propria libertà. La vittima conferma agli inquirenti che proprio in quel momento capisce di essere finita in un grande inganno che trova maggior conferma quando, una volta arrivata a casa del suo aguzzino, trova un’altra donna, attuale compagna dell’indagato, anche lei arrestata, che la introduce al discorso della prostituzione e che diventerà la sua diretta sfruttatrice. In quella sede, racconta la ragazza, gli spiegarono dove doveva prestare l’attività di meretricio e le ‘tariffe’ che doveva applicare ai clienti. Oltre al pagamento del debito, la vittima era costretta a pagare 100 euro al mese per l’affitto della stanza, dove avrebbe dovuto dormire, e 200 euro mensili per il cibo. Una situazione assolutamente insostenibile considerando che avrebbe dovuto ricevere circa 20 euro per una singola prestazione sessuale. Durante i mesi, la ragazza è dovuta sottostare ai voleri dei due nigeriani, essi la controllavano a vista sul luogo dove esercitava il meretricio, riprendendola più volte per il suo comportamento poco accattivante verso i clienti nonché mortificandola per gli esigui guadagni della giornata. Spesso, qualora gli indagati non fossero soddisfatti del guadagno giornaliero, veniva costretta a sottostare a delle punizioni, come ad esempio la privazione del telefono con cui poteva chiamare i familiari in Nigeria oppure l’obbligo di fare le pulizie di casa. In estrema ratio, qualora non avesse guadagnato abbastanza, veniva minacciata di essere collocata in una casa per prostitute chiamata nel loro ambiente “connection-house”.

In data odierna l’Autorità Giudiziaria ha convalidato i fermi disponendo la permanenza in carcere per ONIGHODO Goodlucke e gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per OMENIWAN  Mabel  John.

Gli arrestati sono :

  1. ONIGHODO Goodlucke, nato a Ughelli (Nigeria) il 20.10.1985;
  2. OMENIWAN  Mabel  John,  nata a Benin City (Nigeria) il 16.08.1985.
Digeneralmanager

Grazzanise – Anche quest’anno ben riuscito il “campo solare per bambini”

abbate 1 Esulta l’Associazione Artemisia Aps, a conclusione dei due mesi di attività del Campo Solare 2017: “Con una Festa che ha celebrato il diritto a sognare un mondo migliore, che ha incitato a coltivare i propri desideri e talenti, che ha invitato tutti a fare la propria parte per salvaguardare e rispettare l’ambiente, il Campo Solare 2017, dell’Associazione Artemisia APS di Grazzanise, lo scorso venerdì ha ultimato il programma previsto per questa quinta edizione.

Per otto settimane, uno staff qualificato, ha offerto a bambini e ragazzi la possibilità di impegnare buona parte delle vacanze scolastiche in attività ludico-ricreative all’aria aperta proponendo, nel contempo, un’esperienza di vita che, “TRA NATURA E AVVENTURA”, ha rappresentato un’occasione di crescita, un’opportunità per conoscere meglio il territorio e sviluppare interesse intorno a tematiche ambientaliste e possibilità di riappropriarsi di tempi e ritmi consoni alla loro età.

La Presidente dell’Associazione, Simmaca Miele, nel salutare e ringraziare i partecipanti e le loro famiglie, pur sottolineando che l’obiettivo del Campo Solare è, e rimane, quello di offrire ai bambini un “piccolo angolo di mondo” dove poter trascorrere del tempo libero sentendosi amati, coccolati e felici, si è dichiarata soddisfatta degli obiettivi raggiunti mediante i percorsi formativi intrapresi in questa quinta edizione.

La salvaguardia e la tutela dell’ambiente sono temi molto cari all’Associazione e varie sono le iniziative di sensibilizzazione svolte anche durante l’anno, oltre alle collaborazioni che ARTEMISIA vanta con Associazioni ambientaliste di livello nazionale. <Proporre l’argomento ai ragazzi è stata una sfida e, oggi possiamo affermarlo, un successo. Le nuove generazioni, apparentemente “distratte”, hanno solo bisogno di essere guidate rispettando modi e tempi>.

Per questo la presidente Simmaca Miele ha ringraziato tutto lo Staff del Campo Solare per il lavoro svolto e per lo spirito di dedizione e la passione che hanno infuso con entusiasmo in questo progetto. Inoltre, ha ringraziato padre Francesco Monticelli ed i suoi referenti per l’utilizzo della struttura che ha ospitato il Campo Solare e la FROCALCIO che tramite il Mister Massimo Sarnelli ha curato brillantemente il Laboratorio di Calcio.

Un ringraziamento particolare rivolto a coloro che hanno diretto i laboratori artistici e creativi: Nicola Parente (Fotografia), Sonia Langellotti (Ceramica), Teresa Gravante (Cucina e Antichi Sapori), Antonio Abbate e Francesco Petrella della CONTEMPORANEA, Scuola di Musica (Lab. Musica d’Insieme), Maria Terribile e Nicoletta Pezzera (Lab. Creare con la Natura).

Una menzione speciale riservata dalla presidente di ARTEMISIA APS a: Ivana Bertone e Roberto Raimondo, responsabili rispettivamente della didattica inclusiva e delle attività sportive, nonché capi-animazione, assistiti da Daniela Di Furia, Clelia Galeone, Angelo Cantiello e la tirocinante (laureanda in Scienze della Formazione) Ida Raimondo.

Gratitudine, infine, per il lavoro di coordinazione e supporto alla Direzione del Campo, è stata espressa a Filomena Florio, responsabile della Segreteria, e ad Elena Miele, addetta alla programmazione e comunicazione.

Nell’augurare a tutti buone vacanze, i soci di ARTEMISIA hanno lasciato intendere ai presenti che quelle dell’Associazione non dureranno a lungo. Archiviato un progetto si pensa subito al successivo…”.

Raffaele Raimondo

Digeneralmanager

Aversa con la ztl e i problemi di viabilita’

VIGILI AVERSA” Sono stato a via Roma nella ztl. Mi sono fermato a lungo chiacchierando con commercianti, residenti e cittadini”. Lo ha detto il sindaco di Aversa Enrico de Cristofaro, e continuando: “Ho ascoltato i suggerimenti di tutti in modo da poterli analizzare con i tecnici per capire cosa modificare per migliorare il dispositivo di viabilità”. “Numerosi commercianti di via Roma – ha detto ancora de Cristofaro – mi hanno chiesto di prendere in esame la possibilità di istituire la zona a traffico limitata anche il sabato mattina. Allo stesso modo mi hanno chiesto di valutare la possibilità di anticipare l’orario di conclusione la sera, soprattutto nel periodo invernale”. E conclude de Cristofaro: “Il confronto con la città, nelle sue mille sfaccettature, c’è ogni giorno. Quotidianamente parlo ed ascolto residenti, operatori economici e chi vive il nostro territorio. Da loro tutti possono arrivarci dei suggerimenti validi ed importanti”.