Archivio mensile dicembre 2016

Digeneralmanager

Gli auguri di Zinzi: “Il 2017 segnera’ una svolta tra politica e impegno per il territorio”

 

zinziNel pomeriggio di ieri il consigliere regionale di Forza Italia, Gianpiero Zinzi, ha incontrato amici e simpatizzanti al Vovo Pacomio, a Caserta, per salutare la fine del 2016 e l’inizio del nuovo anno. La riunione ha fornito l’occasione per tracciare un bilancio delle attività realizzate in Regione e per illustrare i prossimi impegni. Tra i presenti tanti amministratori provenienti da tutta la provincia ed esponenti della società civile. “Questo pomeriggio di auguri – ha dichiarato il consigliere Zinzi – serve a rinnovare un sentimento di amicizia. Fare politica significa vivere il territorio, ma anche creare momenti di confronto per dirci con serenità cosa è mancato sul piano politico e cosa ci auguriamo per questo 2017. L’anno trascorso ha fatto registrare tante emergenze in provincia di Caserta e in Campania in generale, su alcune di queste siamo riusciti ad incidere promuovendo soluzioni efficaci. Dal punto di vista politico, invece, ritengo che la vittoria del ‘No’ al Referendum – così massiccia in provincia di Caserta – sia un segnale che non possa essere sottovalutato dalla nostra classe dirigente. Un incoraggiamento che parte dai cittadini e ci indica la strada dell’ascolto e dell’impegno quotidiano. Sono convinto che il 2017 ci vedrà di nuovo protagonisti di un’area moderata che riconquisterà lo spazio che merita in vista dei prossimi appuntamenti elettorali”.

Digeneralmanager

Possibile rinforzo per la Juve Caserta,dal 2 Gennaio Diawara si allena con la squadra.

diawaraLa Juvecaserta Pasta Reggia comunica che da lunedì 2 a giovedì 5 gennaio si aggregherà alla prima squadra il giocatore Yakouba Diawara, ala di 201 cm di nazionalità francese. Nato il 29 agosto del 1982, dopo l’attività giovanile in Francia, si è trasferito alla Pepperdine University con la cui maglia ha disputato il campionato NCAA nelle stagioni 2003/4 e 2004/5. Dopo la summer league con i Minnesota Timberwolves, è ritornato in Francia a Bourgogne e, poi, a febbraio del 2006 è approdato alla Fortitudo Bologna con cui ha preso parte al campionato italiano ed a 5 gare di Eurolega. Nel 2006 ha esordito in NBA con i Denver Nuggets dove è rimasto per due stagioni prima di essere ceduto ai Miami Heats dove è rimasto fino alla stagione 2009/10. L’anno successivo è tornato in Italia nelle fila dell’Enel Brindisi (30 partite, 13,6 punti). Nel 2011/12 ha firmato per la Cimberio Varese (36 partite, 15,2 punti in media) e l’anno successivo alla Reyer Venezia (33 partite con una media di 13,1 punti). La stagione 2013/14 l’ha iniziata in Francia con i Gravelines Dunkerque, partecipando al massino campionato francese ed alla Eurocup. A marzo è tornato alla Openjobmetis Varese con cui ha concluso la stagione disputando 24 partite con una media di 13,2 punti. Ritornato in NBA ai Memphis Grizzlies nel 2015/16, a novembre ha firmato con il Limoges con cui ha disputato 24 gare di campionato, 6 di Eurolega ed 8 di Eurocup. È stato componente delle nazionali francesi U18 (con cui ha vinto un campionato europeo) ed under 20, oltre che partecipare ai Campionati europei ed alle Olimpiadi di Londra con la maglia della nazionale transalpina.
«Aggreghiamo Kuba – sottolinea il gm Guastaferro – per gli allenamenti. Lui è già in Italia e, quindi, abbiamo colto questa occasione per vederlo qualche giorno. Sulle qualità del giocatore non ci sono dubbi, vedremo poi se si potrà sviluppare un discorso per il futuro».

Digeneralmanager

Successo per l’aperitivo bianconero organizzato dal Pastificio Pallante

#juvecasertaSi è svolto ieri pomeriggio in pieno centro storico l’aperitivo bianconero organizzato dal main sponsor Pastificio Pallante in co-marketing con la JuveCaserta. Il team di coach Dell’Agnello, dopo l’allenamento al PalaMaggiò, si è trasferito in via Mazzini nello stand targato Pasta Reggia dove è stato accolto da centinaia di tifosi, che si sono fermati ad assaggiare un piatto di pasta e ad acquistare gadget targati JuveCaserta. Ai passanti, chiamati a raccolta dallo speaker Gigio Rosa, è stata offerta anche la possibilità di bere un bicchiere di vino Terra Tefra, o portare con sé una bottiglietta d’acqua Ferrarelle, Santagata o Natia, sponsor che hanno accompagnato l’evento. L’iniziativa del title sponsor bianconero ha riscosso successo anche nella vendita dei biglietti per il derby di capodanno: in tantissimi hanno acquistato a metà prezzo un biglietto di tribuna, che per il restante 50 per cento è stato pagato proprio da Pasta Reggia. La famiglia Pallante, infine, ha preparato per il match di domani contro la Scandone Avellino una coreografia che vedrà protagonista l’intero palazzetto: a 3′ dalla palla a due, il pubblico sarà chiamato ad alzare i cartoncini colorati in bianconero posizionati sui sediolini, per caricare Giuri e compagni prima dell’inizio della  grande sfida.

Digeneralmanager

Al Teatro Ricciardi di Capua brindisi e concerto di Capodanno con i maestri d’orchestra del San Carlo

 

cinquettoI violini dei maestri Giuseppe Carotenuto, Salvatore Lombardo, Angelo Casoria, Nicola Marino, e il contrabbasso del maestro Gianni Stocco, saluteranno il nuovo anno per il pubblico del Teatro Ricciardi di Capua, portando in scena un fantasioso percorso che rilegge alcuni brani della tradizione classica, passando attraverso Bach, Rossini, Mozart fino a toccare brani romantici e moderni. Una festa benaugurale che la famiglia Modugno del Teatro storico capuano ha voluto dedicare al pubblico del Ricciardi, con tanto di calici da alzare per brindare al nuovo anno. In scena “Il Cinquetto”, gruppo musicale formato da cinque professori d’orchestra del Teatro di San Carlo legati da una complicità musicale fuori dagli schemi. “Cinque amici giocano con la musica – spiega Gianmaria Modugno del Teatro Ricciardi di Capua  dialogando amichevolmente tra loro e col pubblico in maniera buffa e umoristica per un concerto fatto di musica diversa, divertita e divertente. Questa è l’alchimia che i maestri del San Carlo di Napoli porteranno sul palco del Ricciardi ed è questo che regaleremo al nostro pubblico, sempre partecipe alla riuscita degli spettacoli in scena”. 

Digeneralmanager

Il sindaco di Mondragone, come da tradizione, traccia un bilancio dell’anno trascorso

giovanni schiappa mondragone“Tra i fenomeni particolari che hanno interessato la nostra Città nel corso del 2016, quelli che hanno richiesto un impegno continuo e gravoso da parte dell’Amministrazione comunale, vi sono senza dubbio la raccolta dei rifiuti e l’immigrazione. Per quanto riguarda il primo, notevoli sono stati gli sforzi sostenuti per rendere più vivibile la nostra Mondragone, ma se il problema non è stato ancora risolto del tutto, le responsabilità sono da attribuirsi a chi non collabora con le Istituzioni e mostra, con il suo atteggiamento poco rispettoso delle regole, di non amare la propria Città. Confidiamo comunque in un miglioramento della situazione, facendo appello al profondo senso civico che costituisce la guida di ognuno di noi, ricordando sempre a tutti i cittadini che Mondragone va amata e rispettata di più. Circa il secondo fenomeno, vale a dire quello della presenza sul territorio di stranieri, comunitari e non, questa Amministrazione comunale continua ad adoperare tutti gli strumenti di cui dispone per monitorare e fronteggiare le svariate problematiche che spesso si presentano. Il nostro intento è quello di accogliere chi ha bisogno di aiuto, mostrandoci tolleranti nei confronti di chi è più sfortunato di noi, ma senza dubbio alcuno dobbiamo evitare che si speculi sulla loro condizione di estremo disagio, cercando di ospitarli in alloggi di fortuna privi di ogni forma di vivibilità, praticamente irrispettosi ed irriguardosi della dignità della persona. Di fronte a questi casi il nostro atteggiamento sarà sempre inflessibile e, avvalendoci di un valido e maggiore contributo da parte delle forze dell’ordine, continueremo ad essere pronti a combattere questo fenomeno purtroppo diffuso nella nostra Città. E’ nostro preciso intento, quindi, creare insieme i presupposti idonei a fissare il ruolo che la Città deve assumere, se veramente vogliamo rendere migliore la nostra Mondragone, per i nostri figli, a partire dal 2017!”
Digeneralmanager

Tempo di bilanci e di buoni propositi,ci prova il Partito Democratico di Recale

pd-recale In questo scorcio di fine anno, i cittadini recalesi si guardano intorno cercando di capire quale amministrazione potranno regalarsi nel 2017, nella speranza di poter scegliere tra qualche bel regalo e di non doversi accontentare, ancora una volta, dei soliti vecchi doni riciclati. Regna una grande confusione in paese e si fanno tante chiacchiere che vanno alimentando supposizioni e illazioni che, tra i tanti, non hanno risparmiato il Partito Democratico, al cui segretario cittadino abbiamo chiesto lumi. «Si fa un gran parlare di come si stia muovendo il PD in vista delle prossime elezioni – esordisce Michele Lasco – e questa la considero certamente una cosa positiva per il nostro gruppo, ma molte delle voci che ci riguardano sono frutto di fervida fantasia. Si favoleggia di accordi chiusi e di strategie occulte, su cui voglio rassicurare tutti: nessun accordo è stato definito e la nostra linea non si è spostata di una virgola. Abbiamo annunciato che avremmo invitato tutti i soggetti disponibili a partecipare ad un percorso condiviso per cercare soluzioni ai problemi del paese, al di là dei personalismi e al di fuori dei soliti blocchi clientelari e familiari. Questo abbiamo fatto, con l’obiettivo di contribuire a mettere insieme una squadra, quanto più larga possibile, capace di dare a Recale un’amministrazione che abbia le competenze necessarie per pilotare la nostra comunità fuori da una crisi senza precedenti, e di garantire una dose sostanziosa di rinnovamento della classe politica cittadina. Al nostro appello hanno risposto diverse forze con cui stiamo ragionando di questi temi, e abbiamo la speranza che ancora altri vogliano partecipare a questo percorso. Siamo consapevoli che sarà un percorso lungo ed impegnativo e sicuramente non privo di ostacoli, ma noi continueremo a provare a fare la nostra parte verso questo progetto. Chiaramente, se questa strada dovesse interrompersi cercheremmo percorsi alternativi: siamo l’unica forza politica organizzata sul territorio e daremo sicuramente l’opportunità ai nostri elettori di poterci votare. Detto questo – conclude Lasco – auguro a tutti i nostri concittadini un felice anno nuovo, di speranza e di rinnovamento. A partire da gennaio 2017 i democratici di Recale, attraverso volantinaggi e gazebo allestiti soprattutto in periferia, cercheranno di raggiungere quanti più cittadini possibile per raccogliere le istanze dei recalesi, approfondire la conoscenza delle tante problematiche che li affliggono e provare ad elaborare soluzioni concrete e praticabili».

 

Recale, 30 dicembre 2016

 

Pd Recale

Digeneralmanager

Il candidato alle primarie di Maddaloni Razzano: il risanamento ambientale sia anche occasione di sviluppo

 

razzano«Il risanamento ambientale deve diventare anche un’occasione di sviluppo per Maddaloni: è per questo che apriremo un tavolo di confronto con Enel per affrontare tre grandi nodi irrisolti in città come la centrale Turbogas, l’elettrodotto di via Cancello e la centrale elettrica di via Cucciarella». Ad annunciarlo è Giuseppe Razzano, candidato alle primarie del centrosinistra. «Chiederemo immediatamente all’Enel come intende classificare la nostra centrale Turbogas nell’ambito del progetto Future-E che l’ente ha messo in campo per bonificare e riqualificare strutture come quella presente sul nostro territorio – ha esordito Razzano – l’Enel, infatti, ha in mente, tra le altre cose, di realizzare al posto delle Turbogas grandi data center o anche aziende automobilistiche.  Ci batteremo per strade del genere dal momento che, queste porterebbero portare un indotto economico importante per la città, oltre a creare nuovi posti di lavoro». Chiara la posizione che Razzano andrà ad assumere anche rispetto all’elettrodotto di via Cancello. «E’ indispensabile che si provveda ad interrare subito i cavi – ha spiegato – diversi studi certificano che le onde elettromagnetiche causerebbero l’insorgenza di patologie tumorali. Con l’interramento, si andrebbero a ridurre di molto i costi della produzione e si andrebbe ad azzerare quella dispersione di energia del 20% che si ha con i cavi aerei». L’esponente del Partito democratico è netto anche rispetto alla centrale elettrica di via Cucciarella. «Si deve avviare subito la bonifica dell’area e la sua riqualificazione – ha sottolineato Razzano – per tutti e tre gli impianti abbiamo messo a punto delle soluzioni rapide che sottoporremo ad Enel per superare la situazione di stallo attuale. Metteremo un #puntoeacapo rispetto a quanto non fatto fino ad oggi forti anche del sostegno di una Regione Campania finalmente amica».

Digeneralmanager

Il generale Sansone e’ il nuovo presidente dell’associazione “Calatia libera”

 

comunedimaddaloniIl generale Franco Sansone è il nuovo presidente dell’associazione politico-culturale Calatia libera. Soci fondatori e nuovi iscritti hanno stabilito in maniera unanime di puntare su una figura come quella di Sansone per questo incarico. All’incontro hanno preso parte, tra gli altri Michele Pascarella, Pasquale Lombardi, Francesco Benigno, Benito Antoniciello, tutti ex sottuficiali dell’esercito e delle forze dell’ordine a riposo che sono andati a rinfoltire la squadra di Calatia libera e che hanno deciso, sotto le insegne dell’associazione di dedicare il loro tempo libero al bene di Maddaloni. C’erano poi, i soci fondatori soci Vincenzo Santangelo, Clemente Di Rosa, Arcangelo Correra, Angelo Campolattano, Tommaso Balletta, Enzo Sferragatta, Enzo De Angelis, Salvatore Liccardo e Michele Farina. «L’associazione non poteva fare scelta migliore, dal momento che ha affidato la guida ad una persona dall’elevato spessore morale e dalle indiscusse qualità umane – ha dichiarato Vincenzo Santangelo – da parte di noi tutti i migliori auguri di buon lavoro per questa esperienza». Sansone ha già riunito l’associazione per il prossimo 10 gennaio per la formazione del direttivo e per affrontare in tempi rapidi il discorso amministrative e primarie.

Digeneralmanager

Concerto di Capodanno nel suggestivo Duomo di Casertavecchia

caterina-bernardoConcerto di Capodanno nel  suggestivo Duomo di Casertavecchia, il 1 Gennaio 2017 alle ore 19.00 si esibisce   l’Ensemble “I MUSICI CAMPANI” , fondata dal Maestro Caterina Bernardo con artisti del territorio di Terra di Lavoro. Protagonista nello scenario artistico e culturale di quest’anno, aprira’ il nuovo anno con un momento musicale che spaziera’ dai Valzer di Strauss a Verdi, Bellini, Brahms , sfociando  in alcuni brani internazionali Natalizi , per finire con la Marcia di Radetzky, eseguiti al pianoforte da Caterina Bernardo, al violino da Vincenzo Ciccarelli e dal soprano Maria Cenname.  L’Evento proposto da Don  Nicola Buffolano, con  la direzione artistica di Caterina Bernardo, realizzatrice nel 2016 della Prima Festa Europea della  Musica a Caserta, e conosciuta al pubblico internazionale nella sede della Reggia di Caserta durante il successo delle “Notti Europee dei Musei” che hanno registrato una grandissima affluenza di turisti.  Caterina Bernardo lo scorso  17 Dicembre ha diretto e realizzato l’ormai noto “FLASH MOB INNO ALLA GIOIA” , quest’anno alla sua seconda edizione e rientrato  nel programma ‘NATALE DI GUSTO” del Comune di Caserta. A conclusione del Concerto di Capodanno, il pubblico partecipante potra’ assistere allo spettacolo pirotecnico e brindare al Nuovo Anno , nello spazio antistante il Duomo.

Digeneralmanager

Nasce l’ufficio coordinamento eventi della citta’ di Caserta

 

casertaLa Città di Caserta si doterà di un Ufficio Coordinamento Eventi (UCE) che consentirà di promuovere la realizzazione di eventi e manifestazioni che valorizzino la città, la sua vitalità culturale e che costituiscano elemento di attrazione per cittadini e turisti. Lo ha deciso la Giunta comunale che ha approvato la delibera di istituzione dell’ufficio che farà capo allo Staff del Sindaco. Obiettivo del nuovo ufficio sarà anche tutelare il valore architettonico, storico delle piazze e delle vie della città, ricercare un equilibrio tra manifestazioni fieristiche sulle pubbliche vie e l’esigenza di promozione, valorizzazione e tutela del tessuto commerciale locale, che è patrimonio economico importante dell’intera comunità. Ma anche definire un giusto bilanciamento tra il diritto allo svago e al divertimento, anche serale ed il diritto alla quiete e al riposo dei cittadini, nonché garantire la rotazione degli eventi in diverse zone della città al fine di valorizzare le diverse piazze e i diversi quartieri. La gestione delle iniziative sarà semplificata dal nuovo ufficio UCE che diverrà un punto di riferimento e coordinamento per i diversi enti, associazioni e privati che intendono organizzare manifestazioni in città, provvedendo alla raccolta delle istanze ed occupandosi direttamente dell’inoltro delle richieste ai diversi settori comunali ed assessorati competenti, in modo da snellire e velocizzare i relativi iter burocratici. Altro compito dell’UCE, composto da personale interno all’Amministrazione, sarà coordinare gli eventi per evitare sovrapposizioni e redigere un calendario cittadino dedicato alle iniziative e costantemente aggiornato, da comunicare puntualmente con ogni mezzo ritenuto idoneo ad informare la più ampia platea.