Archivio mensile marzo 2016

Digeneralmanager

I tuffi alla Reggia, l’amarezza di Felicori: “Nei giardini del Louvre non sarebbe successo”

FelicoriChiudere oggi sarebbe stata una sconfitta, io sono pagato per tenere aperta la Reggia. È la mentalità delle persone che deve cambiare. Nei giardini del Louvre queste cose non sarebbero mai successe”. Così il direttore della Reggia di Caserta, Mauro Felicori, ha commentato i bagni e i tuffi dei ragazzini nelle vasche del parco che anche quest’anno si sono ripetuti. Numerosi ragazzini, dopo aver eluso il controllo dei due custodi e aver approfittato dell’assenza di pattuglie delle forze dell’ordine, che dopo le 14 si sono allontanate, hanno rimosso le transenne e sono saliti in cima alla cascata di Diana e Atteone dove hanno consumato l’ormai consueto rito del bagno.

Digeneralmanager

Marcianise, apre nuovo impianto polisportivo: il prossimo 7 aprile l’inaugurazione

nuovocentroCaserta si arricchisce di un nuovo, moderno impianto polisportivo: sarà inaugurato ufficialmente, difatti, alle 18,30 del prossimo 7 aprile, alla presenza del Presidente del Coni Giovanni Malagò, il Great Gym Active, centro dove sarà possibile praticare, in un contesto di moderne strutture e tecnologie d’avanguardia una decina di sport, dal nuoto al fitness, sito lungo la Strada Provinciale 336 al Km. 20,600 in territorio di Marcianise, all’uscita del casello di Caserta Sud dell’Autostrada del Sole. Il nuovo impianto sportivo polifunzionale, che è stato realizzato dal gruppo Orofino con la collaborazione dell’olimpionico Clemente Russo e del tecnico e animatore sportivo Gianni Maddaloni, è stato presentato nel corso di una apposita conferenza stampa alla quale sono intervenuti il presidente del Coni Regionale Cosimo Sibilia, che ha annunciato la partecipazione all’evento inaugurale del presidente nazionale Giovanni Malagò accompagnato dal membro di Giunta centrale Nello Talento, il delegato del Coni di Caserta, Michele De Simone, l’imprenditore Pasquale Orofino, il due volte argento olimpico e due volte campione del mondo di pugilato Clemente Russo, il maestro Gianni Maddaloni e i figli Pino, oro olimpico nel judo a Sydney 2000, più volte campione del mondo ed europeo e Marco pliuricampione italiano di judo. Il centro Great Gym Active, si sviluppa su di una superficie di 40.000 metri quadrati di cui 12.000 mq sono coperti. E’ servito da un ampio parcheggio privato ed è dotato di due piscine, di cui una semi olimpionica ed una per acquagym e bambini, è attrezzato con un centro per freeclimbing (l’arrampicata sportiva), una palestra di 2500 mq con le più moderne attrezzature con sei sale per judo, boxe, danza sportiva, fitness, pilates, oltre un solarium di 2000 mq sempre dedicato ad attività sportive all’aperto. Completano l’offerta per chi vuole ritemprare corpo e mente una ludoteca, un centro benessere con piscine relax, gruppo kneipp, saune, bagno turco docce emozionali e zone massaggio. L’impianto dispone di molteplici servizi quali baby parking, area relax con wi-fi e internet point, bar, ristorazione, area relax. Completano l’offerta il centro congressi, la zona per le attività espositive e socioculturali, il centro di formazione e il centro estetico.

Digeneralmanager

Reggia come un bivacco presa d’assalto da migliaia di ragazzi: si ripete “il rito” del bagno nelle vasche

ReggiaContinuano i bagni nelle vasche della Reggia di Caserta, nonostante la presenza di custodi, volontari e agenti delle forze dell’ordine nei punti nevralgici, e di auto della polizia che pattugliano il lungo viale che dall’ingresso conduce attraverso il Parco Reale alla fontana di Diana e Atteone. Questa volta alcuni ragazzi, parte di una più ampia comitiva, approfittando della momentanea assenza di guardiani e agenti, si sono tuffati sia pure per poco in una delle vasche, protetti dagli amici che si sono parati davanti. A poche decine di metri, la cascata della fontana di Diana e Atteone, dove gli scorsi anni alcuni ragazzi facevano il bagno, passando anche dal contiguo bosco di San Silvestro, è invece presidiata e davanti alle scale che portano in cima alla cascata sono state poste delle transenne. Qualche ragazzo ha provato a rimuoverle, ma è stato fermato. Pic-nic e partite improvvisate di pallavolo e calcio nei prati, come fosse un grande bivacco. E all’esterno file come allo stadio, per controllare che negli zaini non vi siano i palloni, con tanti ragazzi che scavalcano i cancelli. Si presenta così, oggi, il Parco Reale della Reggia di Caserta, presa d’assalto da migliaia di adolescenti – oltre 2500 gli ingressi in poche ore – per lo più studenti minorenni provenienti dai comuni della provincia.

Digeneralmanager

Illecito Gallipoli-Marcianise: Murolo rischia una lunga squalifica, Galizia come il Ct Conte

Murolo e Galizia ai tempi del Real Marcianise

Murolo e Galizia ai tempi del Real Marcianise

Prima o poi sarebbe arrivato e oggi il Procuratore Federale ha deferito presso il Tribunale Federale Nazionale sei tesserati di Gallipoli e Marcianise che nel 2009 alterarono il 3-2 a favore dei salentini. Le indagini hanno accertato che si trattò di un vero e proprio illecito, un accordo tra alcuni calciatori e dirigenti che ora rischiano di pagare a caro prezzo. La legge in questi casi parla chiaro: dopo il deferimento scatta la squalifica automatica. I diretti interessati avranno l’opportunità di ricorrere presso la Corte Federale d’Appello cercando di farsi scontare qualche mese. Le sentenze degli ultimi filoni di calcioscommesse sono poco incoraggianti: si va da un minimo di un anno a un massimo di cinque. Tutto dipenderà dal ruolo che ebbe ognuno dei calciatori. Murolo, così come Massimo Russo e Riccardo Innocenti, tutti ex Real Marcianise, sono quelli che rischiano maggiormente poichè fu accertato, come si legge nelle motivazioni, che il risultato fu alterato. Quello che invece dovrebbe cavarsela con poco è Salvatore Galizia che pur non partecipando alla combine, era informato dell’accordo ma non lo denunciò. Un po’ come accadde al Ct della Nazionale Antonio Conte quando fu squalificato per dieci mesi poi ridotti a 4. Chiaramente il Procuratore farà una richiesta massima per ogni imputato e poi in base alle prove, il Tribunale emetterà il verdetto. Sta di fatto che i tempi non saranno rapidissimi e probabilmente gli stop forzati partiranno dalla prossima stagione.

Digeneralmanager

Mondragone, una pattuglia dell’Istituto Lavoro&Giustizia sventa furto in un bar

lavoroegiustiziaUna pattuglia dell’Istituto di Vigilanza privata “Lavoro & Giustizia” ha sventato un furto stamattina in località Mondragone. L’episodio è avvenuto presso un noto bar, per il quale la pattuglia è preposta ai controlli di sicurezza e prevenzione furti. Intorno alle 03,31, quindi all’alba, è pervenuta la segnalazione alla Centrale Operativa presso la sede “Lavoro & Giustizia” e il personale immediatamente attivava la pattuglia in servizio presso la precitata zona. I ladri, alla vista dell’auto di servizio dell’istituto di Vigilanza, si davano a precipitosa fuga. Nel frattempo si notava che l’inferriata del predetto bar era a terra e quindi l’azienda pronta per essere “depredata”.

Digeneralmanager

Tedesco non si fida della Lupa Castelli: “La classifica non rispetta il loro potenziale. Vinciamo il più possibile e poi guardiamo la classifica”

Mister Tedesco

Mister Tedesco

L’allenatore della Casertana Andrea Tedesco si è concesso ai microfoni della stampa presente a Marcianise per presentare la sfida di sabato a Rieti contro la Lupa Castelli Romani. “E’ una partita da non sottovalutare da nessun punto di vista poiché siamo ancora in corsa per diversi obiettivi e giocare contro una squadra penalizzata dalla classifica e con tanti giovani in rosa non deve farci abbassare la guardia. Dobbiamo invece giocare con la solita grinta e mi auguro di poter riuscire a portare a casa i tre punti. Li possiamo battere sfruttando il potenziale a nostra disposizione perciò domenica dopo domenica valuteremo e studieremo quelle soluzioni tattiche più appropriate agli avversari di turno”. La Lupa Castelli è ultima con un piede e mezzo in serie D. Un ko potrebbe condannarla matematicamente alla retrocessione, ma Tedesco avverte i suoi: “L’ho vista giocare in più di un’occasione e a dispetto della classifica non è inferiore ad altre. Ha giovani interessanti, ben disposta in campo e lotta fino all’ultimo. Dovremo cercare di chiudere in fretta la partita per poi risparmiare le energie in vista degli impegni futuri La classifica? Dobbiamo cercare di vincere il più possibile e raggiungere i playoff. Ma non basta perché sarà importante anche il piazzamento nella griglia playoff e più alto siamo meglio sarà per noi. Quindi senza calcoli vinciamo il più possibile”.

Digeneralmanager

Illecito sportivo Gallipoli-Marcianise, pioggia di deferimenti per gli ex gialloverdi e un calciatore della Casertana

Michele Murolo

Michele Murolo

Brutte notizie per Michele Murolo. E’ stato infatti deferito dal Tribunale Federale in merito a Gallipoli-Marcianise del 2009. Con lui deferiti anche l’ex presidente Salvatore Bizzarro, il difensore Russo e gli attaccanti Galizia e Innocenti. Adesso bisognerà attendere le decisioni circa la squalifica che verrà comminata. Ecco le motivazioni:

Salvatore Bizzarro, all’epoca dei fatti presidente della società Real Marcianise,
Michele Murolo, all’epoca dei fatti calciatore della Soc. Real Marcianise,
Massimo Russo, all’epoca dei fatti calciatore della Soc. Real Marcianise,
Riccardo Innocenti, all’epoca dei fatti calciatore della società Real Marcianise

per aver in concorso tra loro e con altri soggetti non tesserati prima della gara Gallipoli-Real Marcianise valevole per il campionato di Lega Pro-girone B stagione sportiva 2008/2009, fondamentale per la squadra salentina poiché impegnata per la promozione diretta nella categoria superiore, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara suddetta disputata in data 17 maggio 2009, prendendo contatti ed accordi diretti allo scopo sopra indicato attraverso le modalità meglio specificate nella parte motiva; con le aggravanti per tutti i tesserati suindicati della effettiva alterazione dello svolgimento e del risultato della gara conclusasi con il punteggio di 3-2 per la squadra salentina, risultato che consentiva la promozione diretta di quest’ultima nella serie superiore”.

Salvatore Galizia, all’epoca dei fatti calciatore della Soc. Real Marcianise

per aver contravvenuto al dovere di informare senza indugio la Procura Federale, omettendo di denunciare i fatti integranti illecito sportivo con riferimento alla gara Gallipoli-Real Marcianise del 17 maggio 2009”.

Digeneralmanager

Arriva il daspo per il tifoso che schiaffeggiò uno steward in Orlandina-Juvecaserta

palafantozzi-apertura-624x300L’episodio si è verificato lo scorso 28 febbraio quando la JuveCaserta era di scena al PalaFantozzi di Capo d’Orlando, gara persa dai bianconeri 65-59. In una fase del match il 48enne C.P. – pregiudicato destinatario del daspo – avrebbe colpito con uno schiaffo uno steward che cercava di allontanarlo dal campo di gioco, vicino al quale l’uomo si era recato per infastidire altri spettatori. Il 48enne orlandino, che fu subito identificato e allontanato dalla polizia, sarà impossibilitato per tre anni a seguire qualsiasi tipo di evento sportivo da lontano. Il provvedimento è stato emesso questa mattina dalla Questura di Messina.

Digeneralmanager

VIDEO – JuveCaserta, rivedi la puntata di Garbage Time con Dell’Agnello

Coach Dell'Agnello (Foto Di Monda)

Coach Dell’Agnello (Foto Di Monda)

Coach Sandro Dell’Agnello è stato ospite della ventitreesima puntata di Garbage Time, insieme con il giornalista Salvatore Cavallo. Si è parlato della situazione infortuni e di mercato, della vittoria a Pesaro e della prossima gara a Sassari, ma non solo. Tutte le parole del coach della versione on demand della puntata.

Digeneralmanager

VIDEO – JuveCaserta, coach Dell’Agnello ospite di Garbage Time: rivedi la puntata online

gt_11Coach Sandro Dell’Agnello è stato ospite della ventitreesima puntata di Garbage Time, insieme con il giornalista Salvatore Cavallo. Si è parlato della situazione infortuni e di mercato, della vittoria a Pesaro e della prossima gara a Sassari, ma non solo. Tutte le parole del coach della versione on demand della puntata.