Archivio mensile ottobre 2015

Digeneralmanager

A Brusciano finisce 1-1 tra Real Maceratese e Real Poggio De Marinis

realmacerateseFinisce in parità la sfida tra Real Poggio De Marinis e Real Maceratese. Sul manto in erba sintetica del “Comunale” di Brusciano, i maceratesi del presidente Andrea Guida si portano in vantaggio ad inizio ripresa, per poi essere neutralizzati nell’ultimo quarto d’ora dai padroni di casa. Il risultato finale di 1-1 permette ai biancoazzurri di tornare a fare punti, dopo la sconfitta interna contro la Rinascita U.S. Vico. Il vantaggio è stato siglato da De Lucia, abile a schiacciare di testa in rete il cross da calcio d’angolo di Simonetti (53’). Pareggiano i locali con Romano che esegue un tap-in in mischia, mentre Delli Paoli era a terra per uno scontro di gioco. Lo stesso portiere è stato espulso dall’arbitro per le veementi proteste scaturite dopo il goal e soprattutto lo scontro che non ha permesso di essere in porta nell’occasione della rete. Nel finale capita a Rossano la chance per il goal partita, ma D’Antonio gli nega la possibilità di siglare la rete da tre punti.

Tabellino: REAL POGGIO DE MARINIS-REAL MACERATESE = 1-1 (parziali: 0-0; 1-1)

REAL POGGIO DE MARINIS: D’Antonio, D’Auria, Mastellone, De Rosa (79’ Cortese), Nasti, Cangianiello, Parisi (52’ Savino), Infante, Romano, Balzano (52’ Magliuolo), Nocerino. In panchina: Marchesano, Russiello, Garofalo. Allenatore:

REAL MACERATESE: Delli Paoli, Maggio, Aiello, Sparaco, De Lucia, Tartaro (76’ Mormile), Landolfo (56’ Pontillo), Borrelli, Stellato (76’ Perna), Simonetti, Rossano. In panchina: Delli Paoli, Degli Innocenti, Carnevale, Landolfo. Allenatore: Giuseppe Cicala

RETI: 53’ De Lucia (RM), 76’ Romano (RP)

ARBITRO: Francesco Falco della sezione di Nola (assistenti: Carlo Barletta e Matteo Capozzi di Napoli)

NOTE: Ammoniti: D’Auria, De Rosa (RP); De Lucia, Aiello, Tartaro (RM). Espulso: Delli Paoli (RM). Spettatori: 100 circa

Digeneralmanager

Hermes Casagiove, sconfitta esterna a Mondragone

hermes30Sconfitta esterna per la Pasta Reggia Hermes Casagiove a Mondragone. I giallorossi del presidente Michele Corsale vengono penalizzati da un episodio sfavorevole e si arrendono ai padroni di casa col punteggio di 1-0. Umore cupo in casa casagiovese per una partita, caratterizzata dalle forti raffiche di vento, che ha vissuto lo scossone al 19’ con la rete di Arciello. Aliyev e soci le hanno tentato tutte per pareggiare ma la difesa locale ha spazzato qualsiasi palla che entrava in area di rigore. Una disfatta che pesa sulle spalle del team giallorosso, che resta al quintultimo posto in classifica e che ha bisogno di tornare alla vittoria, a partire dal prossimo match di sabato con lo Stasia Soccer.

PRIMO TEMPO. Le forti raffiche di vento condizionano le manovre di gioco per entrambe le compagini. Costruire occasioni da rete diventa molto complicato, ed infatti i due portieri per il primo quarto d’ora sono completamente inoperosi. Per sbloccare una partita del genere serve un episodio e questo è ciò che succede al 19’, con il Mondragone che si porta in vantaggio, approfittando delle folate a favore. In un’azione confusionaria sulla trequarti, il passaggio innocuo di Improta prende una traiettoria strana per mezzo del vento, scavalca la retroguardia e diventa utile per l’accorrente Arciello. L’under classe ’98 vede Merola fuori dai pali e lo beffa con un pallonetto di testa, facendo esplodere il pubblico presente sulla tribuna locale del “Conte”. Subito il goal, i giallorossi di Domenico Santonastaso proseguono nel macinare gioco ma non riescono a costruire azioni limpide. Per il regista Minauda partono tutte le azioni casagiovesi, ma la difesa locale reprime sul nascere ogni tentativo. Come avvenuto per la rete domiziana, il pareggio rischia di essere siglato per caso. Dall’out di sinistra, il traversone di Perretta si tramuta in un tiro-cross e sfiora il secondo palo, mettendo i brividi al portiere Speranza (28’). Nel finale della prima frazione, gli ospiti insistono con l’intento di pervenire al pareggio. Alla prima da titolare il promettente Ostrifate fa vedere buoni sprazzi di gioco, anche se troppo spesso s’intestardisce con la sfera al piede. Dalla tribuna l’allenatore squalificato Nicola Coppola ordina di abbassare il baricentro alla compagine locale che rientra negli spogliatoi sul punteggio di 1-0.

SECONDO TEMPO. La strigliata negli spogliatoi di Domenico Santonastaso dà i suoi frutti nella ripresa. La Pasta Reggia Hermes Casagiove entra in campo con maggiore convinzione. Doppio scambio sulla corsia di destra tra Campana e Buonanno: quest’ultimo conclude debolmente e permette a Speranza di bloccare in presa (49’). Replica Improta con una conclusione sbilenca che non inquadra lo specchio della porta (53’). Santonastaso corre ai ripari ed inserisce un attaccante in più, Mazza, al posto del difensore Perretta. Sale di ritmo l’offensiva giallorossa con Mazza che offende con veemenza sulla fascia destra. Il suo cross al 64’ non viene capitalizzato per un soffio da Ostrifate. La retroguardia locale si difende con tutte le proprie forze, opponendosi all’arrembaggio ospite. La grande occasione per la Pasta Reggia arriva al 73’. In area Mazza calcia a botta sicura ma è strepitoso il riflesso di Speranza che evita il pareggio. Il Mondragone protegge il risultato, mantenendo la formazione dietro la linea della palla. Più si avvicina la fine della gara, più viene abbassato il baricentro. Così i giallorossi sono obbligati a provarci da fuori area. Mazza in due circostanze non inquadra lo specchio della porta. E’ assedio per tutta la seconda frazione ma la sfera non ne vuole sapere di entrare. In contropiede il Mondragone sfiora il raddoppio con Pagliuca (93’). E’ l’ultima chance di una partita che finisce 1-0.

Tabellino: MONDRAGONE-PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE = 1-0 (parziali: 1-0; 0-0)

MONDRAGONE: Speranza, Supino, Romano, Riccio, Cuomo, Autiero, Taglialatela (56’ Di Stasio), Arciello (62’ D’Alterio Vincenzo), Pagliuca, Improta (81’ Duello), Napoletano. In panchina: Di Donato, Marraffino, Cipriani, Del Giudice. Allenatore: Roberto De Meo (sostituisce lo squalificato Nicola Coppola)

PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE: Merola, Buonanno (76’ Sparaco), Perretta (57’ Mazza), Campana, Gargiulo, Laezza, D’Alterio, Minauda, Di Fiore, Ostrifate (86’ Cutolo), Aliyev. In panchina: Di Bernardo, Castaldo, Desiato, Coppola. Allenatore: Domenico Santonastaso

RETE: 19’ Arciello (P)

ARBITRO: David Guida della sezione di Torre Annunziata (Romualdo Piedipalumbo di Torre Annunziata ed Alfredo De Falco di Nola)

NOTE: Ammoniti: Supino, Arciello (M). Angoli: 0-1. Fuorigioco: 1-2. Recupero: 0 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 600 circa

Digeneralmanager

Tragedia a Piedimonte Matese, viene giù ponteggio davanti la chiesa di San Marcellino: due morti, un 56enne di Casoria e un 48enne di San Potito Sannitico

san marcellinoDue morti, questo il bilancio di un pomeriggio drammatico a Piedimonte Matese I due operai stavano lavorando su un ponteggio sistemato davanti alla chiesa di San Marcellino, una di quelle colpite dallo sciame sismico della scorso anno e per la quale erano in corso lavori di consolidamento con i fondi ottenuti dalla Regione. Probabilmente il vento, forse un difetto statico dell’impalcatura accresciuto dalle fortissime raffiche che stanno imperversando dalla scorsa notte, sta di fatto che il ponteggio è venuto giù trascinando di sotto gli operai al lavoro. Un primo bilancio parla di due vittime, ma Vigili del Fuoco e personale del 118 stanno lavorando nel disperato tentativo di salvare vite umane. Si conoscono le generalità dei due operai morti: si tratta di Antonio Atzeri, 56enne di Casoria, e di Tammaro Albino, 48enne di San Potito Sannitico.

Digeneralmanager

Martedì al Duel “La Prima Luce” di Vincenzo Marra

marraVincenzo Marra, uno dei registi più interessanti dell’attuale panorama cinematografico italiano, sarà al Duel Village martedì 3 novembre alle ore 21 nell’ambito del cineforum di Caserta Film Lab. Sul grande schermo il suo ultimo film ‘La Prima Luce’, con protagonista Riccardo Scamarcio, presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. ‘La Prima Luce’ è la storia di un fallimento di un amore amplificato dalla separazione da un figlio e racconta quanto può essere straziante per un genitore dover vivere senza il suo bambino e di come l’amore di un padre per suo figlio possa  superare ogni confine. Tema delicato quello della contesa dei figli dopo la fine di un rapporto  sentimentale qui aggravato anche dalla diversa nazionalità dei genitori e dalla fuga di uno dei due. La separazione ai tempi della globalizzazione potrebbe essere il sottotitolo di un film che Marra ha trattato con estrema intelligenza. Il sentimento che si vive in tutto il film è infatti il disagio che i due protagonisti vivono nei Paesi che li ospitano e la sceneggiatura supporta bene questo disagio creando una atmosfera essenziale, pulita e senza sentimentalismi inutili. Il film sarà proiettato anche mercoledì 4 novembre alle ore 17.30.

Digeneralmanager

Casapulla, dal 9 novembre nuove regole per la raccolta differenziata: cosa cambia

differenziatacasapullaDal prossimo 9 novembre, parte la nuova raccolta differenziata per le utenze domestiche e non domestiche di Casapulla: l’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di raggiungere il 70% di rifiuti differenziati. Tra le novità più rilevanti c’è l’introduzione della busta verde per il conferimento della frazione secca riciclabile costituita dalla carta/cartone. Sulle nuovo servizio di raccolta differenziata, l’assessore all’Ambiente Luigi Tecchia ha affermato: «Già la prossima settimana programmeremo una serie di incontri con esperti che ci illustreranno le regole da rispettare per una corretta raccolta differenziata, oltre a una campagna di sensibilizzazione nelle scuole e con i più giovani. Solo con un’attenta opera di informazione e sensibilizzazione che coinvolga tutto il paese riusciremo a raggiungere una percentuale più che soddisfacente di rifiuti differenziati». Il sindaco Michele Sarogni ha dichiarato: «Casapulla ad oggi appare, al di là delle percentuali, un paese pulito e senza grosse criticità. Tutto questo ci rende orgogliosi del lavoro fin qui svolto, ma allo stesso tempo ci spinge a fare sempre di più, affinché il nostro comune possa dimostrare le sue potenzialità ed essere un esempio in materia di raccolta differenziata». Intanto, da lunedì 2 novembre, parte la distribuzione del nuovo kit presso l’Ecosportello in via IV Novembre, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il mercoledì anche di pomeriggio dalle 17 alle 19 e il sabato mattina dalle 9 alle 11.

Digeneralmanager

Truffa e ricettazione: 45enne di Cellole finisce a Pozzuoli

carabinieri scI Carabinieri della stazione di Cellole hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma nei confronti di  M.D.G., 45 anni. L’ordinanza scaturisce a seguito delle reiterate violazioni per falsità materiale, tentata truffa e ricettazione commessi in Roma nel mese di luglio del 2007. La donna, pertanto, dovrà scontare la pena di anni 2, mesi 11 e giorni 28 di reclusione. La stessa è stata accompagnata presso la casa circondariale femminile di Pozzuoli.

Digeneralmanager

Basket serie B, la Pallacanestro Maddaloni in trasferta a Palermo

PALLACANESTRO SAN MICHELE MADDALONILa Pallacanestro San Michele Maddaloni farà visita alla Nuova Aquila Palermo nel sesto turno del campionato di Serie B. Una trasferta a dir poco proibitiva per i biancazzurri di coach Giovanni Monda che comunque lotteranno per non recitare il ruolo della vittima sacrificale. Il team siciliano è stato costruito con il chiaro intento di cercare, per il secondo anno consecutivo, quella promozione che nella passata stagione è sfumata soltanto nella finalissima contro Agropoli. Di quel roster, oltre al tecnico Gianluca Tucci, sono stati confermati i vari Daniele Merletto, Edoardo Di Emidio, Marcello Cozzoli, Nelson Rizzitiello che è ancora infortunato e dunque assente per questa gara, e l’ex pivot dello Scafati Riccardo Antonelli che due stagioni or sono poté festeggiare il salto di categoria. Proprio con lui a Scafati condivise la promozione l’italo-argentino Federico Requena, punta di diamante del mercato estivo palermitano e che va a comporre una delle frontline più forti del campionato. Il playmaker Mauro Stella (ex Bisceglie) così come l’esterno Bruno Ondo Mengue (lo scorso anno alla Mens Sana Siena con cui conquistò il salto di categoria) arricchiscono un roster che davvero ha ampie rotazioni, considerando anche gli ingaggi dei lunghi Emanuele Urbani (scuola Pallacanestro Trieste) ed Alessandro Azzaro (ex Viola Reggio Calabria). I precedenti tra le due squadre sorridono ai siciliani, che nella passata stagione hanno vinto entrambi gli incontri risultando l’unica formazione a riuscire, nella stagione 2013/14, ad espugnare il Pala Angioni-Caliendo. La gara si disputerà presso il PalaMangano di Palermo domani, domenica 1 novembre 2015, con palla a due fissata per le ore 18:00. Dirigeranno la partita i signori Salvatore Arbace di Ragusa (RG) e Laura Rizzo di Palermo. «L’impegno che ci attende questa settimana è proibitivo – ha esordito l’assistant coach Ferdinando De Maria – perché Palermo è una formazione davvero molto profonda, che annovera tra le proprie fila giocatori esperti di questa categoria e che hanno vinto diversi campionati. Gli elementi della panchina valgono quanto quelli del quintetto, e questo fa capire la forza dei nostri avversari e la difficoltà della gara. Ci attende un match molto duro sia dal punto di vista fisico che da quello mentale, ma i ragazzi si sono allenati duramente ed in modo molto intenso per tutta la settimana, e quindi abbiamo tutta l’intenzione di dare il meglio – ha concluso il tecnico biancazzurro –, dando continuità al successo contro la Luiss Roma che ha alzato il morale dello spogliatoio dopo la non facile partenza in campionato».
Digeneralmanager

Lunedì, ore 9,30: nel cortile della Questura si commemorano i caduti della Polizia

cortile questuraLunedì 2 novembre alle 9.30, nello storico cortile della Questura,  si svolgerà la cerimonia di commemorazione in onore  dei caduti della Polizia di Stato. Nel corso della cerimonia, il Questore, alla presenza del Sig. Prefetto, deporrà una corona d’ alloro presso la lapide  posta a ricordo di tutti gli  uomini e le donne  della Polizia di Stato . Il Cappellano della Polizia di Stato celebrerà un momento di preghiera.Alla commemorazione  parteciperanno i familiari dei Caduti, le Sezioni ANPS di Caserta, Marcianise, Santa Maria Capua Vetere , il Personale della Polizia di Stato e Civile dell’ Interno.

Digeneralmanager

La Volalto in gara casalinga contro Forlì: domani, domenica, ore 19 al Palazzetto di Viale Medaglie d’oro

volalto-logoSul taraflex di viale Medaglie d’oro è attesa la NTT Volley 2002 Forlì. Avversario nobile, quindi, per le rosanero che avranno modo di misurarsi contro una formazione data dagli addetti ai lavori come una delle maggiori candidate alla vittoria finale. Cinque i punti sinora conquistati e secondo posto in classifica dietro il duo Monza-Soverato.“Un avvio di stagione non facile – spiega la centrale Luisa Casillo, decisamente uno dei fiori all’occhiello della campagna acquisti volaltina – Il calendario non è che ci sia stato amico. E’ vero abbiamo avuto due gare consecutive in casa, ma contro due grandi favorite al salto di categoria. Sicuramente, però, questo non ci abbatte”.Reduce dalla sfortunata stagione in A1 terminata con la retrocessione, la NTT Volley 2002, si è subito rimessa in moto partecipando al Master Group Sport Lega Volley Summer Tour 2015 ottenendo alcuni brillanti piazzamenti. Nel frattempo la dirigenza ha lavorato alla costruzione della squadra, privilegiando la ricerca di giovani pallavoliste di talento, al cui fianco restano alcuni elementi della passata stagione tra cui la mitica Tai Aguero, un monumento del volley rosa, vero e proprio faro e punto di riferimento delle forlivesi. In panchina siede Marco Breviglieri, coach ferrarese di grande esperienza nazionale e internazionale. Quella che è nata è una squadra nuova, ben decisa a giocarsela, sin dall’inizio del campionato di A2. Accanto alla Aguero, merita citazione la russa Irina Smirnova, lo scorso anno a Vicenza, e la centrale italiana Marylin Strobbe, anch’essa a Vicenza il passato torneo. Generalmente coach Breviglieri, schiera, comunque, questo starting six: Balboni alla regia, Smirnova opposto, Saccomani e Aguero in attacco, Strobbe e Assirelli centrali, con Ferrara libero.“Roster importante – prosegue la forte centrale della Kioto – ma noi non ci facciamo impensierire. Giochiamo in casa davanti al nostro pubblico. Faremo il possibile per ottenere un risultato positivo”.Casillo non guarda la classifica e si dichiara convinta delle potenzialità volaltine.“Assolutamente – conferma decisa – sono certa che la Kioto possa tranquillamente navigare nelle zone centrali della graduatoria. Credo molto nelle potenzialità del nostro gruppo e sono certa che quando ogni dettaglio sarà andato a regime, non mancheranno le soddisfazioni”.Si giocherà domenica primo novembre alle 19:00 invece che alle 18:00 causa concomitante gara tra Casertana e Benevento prevista, invece, alle 14:00.La partita sarà trasmessa dall’emittente televisiva Tele Prima che la manderà in onda martedì alle 18:30. Previsti, inoltre, collegamenti in diretta con Radio Prima Rete e la possibilità di seguire il match on streaming attraverso  il sito ufficiale del club: www.volalto.net, sezione Volalto channel.

Digeneralmanager

Caserta, vento sradica albero in via Unità d’Italia – LE FOTO

albero2

(foto Scialla)

Il vento che da stanotte soffia in tutta la provincia di Caserta ha provocato già alcuni danni. Pochi minuti fa in via Unità d’Italia un albero è stato sradicato da una forte raffica, contribuendo ad alimentare il traffico nell’ora di punta. Nessun danno, comunque, a persone o veicoli.

.

.

.

.

Le foto di Giuseppe Scialla.

albero1 albero3